facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 24 settembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Roma, ennesima frana: un secondo tempo inaccettabile

Prima o poi bisognerà capire questa tendenza a franare. La Roma del primo tempo è una squadra, seppure nelle sue contraddizioni. La Roma della ripresa, nonostante le attenuanti, è impresentabile
Venerdì 30 aprile 2021
Fosse finita per decreto divino o qualche ecatombe celeste, avremmo esultato e gridato senza pudore al miracolo. Prima della gita a Lourdes. Per un tempo hai creduto all'impresa, dopo aver intensamente creduto alle streghe. Il rigore assurdo del 4 a 2, confermato da un Var più ottuso degli occhi dell'arbitro, era la fine di un sogno che si reggeva sugli spilli. L'aver preso dopo due minuti il gol del 2 a 2 inaugura l'ennesimo incubo all'Old Trafford. Il disperante è questo: la Roma non perde, non cede, crolla di schianto, si arrende brutalmente. Muore come se non fosse mai esistita. Tutte le attenuanti del caso, tantissime, ma prendere cinque gol in quarantacinque minuti non ha attenuanti possibili. Prima o poi bisognerà capirla questa tendenza alla frana quando sarebbe sufficiente una brutta, onesta sconfitta.

Secondo tempo, una Roma impresentabile a qualunque livello
La Roma del primo tempo è una squadra contraddittoria, tra sfondoni, belle cose ed episodi avversi. Comunque, una squadra. La Roma del secondo è impresentabile a qualunque livello, è la Roma di Cagliari e del Benevento. La sfida è subito sfiga. Hai voglia a non credere alle streghe. Tre cambi fisici dopo 37 minuti non si era mai visto nella storia del calcio, ma nemmeno del rugby, del football americano o di qualunque mischia umana che preveda contatti fisici non amichevoli, inclusi teatri di guerra. Alla fine del primo tempo l'amabile Paulo Fonseca in panca ha perso due anni di vita dopo averne persi non so quanti in due anni di Roma. Non si era mai visto nemmeno che a un portiere gli uscisse una spalla cadendo a terra da una parata banale, come se ne vedono a migliaia.

La faccia smarrita di Fonseca dice tutto
Streghe? Di più. Questo è un castigo divino. Ma cosa deve scontare di così enorme questa povera Roma? La faccia smarrita di Fonseca, del suo "non è vero, non ci posso credere", non la dimenticheremo mai, quando anche Spina se ne va mestamente via, prima di portarsi il suo incubo in tribuna, senza nemmeno avere più la forza di guardare la partita che lo aveva appena escluso.

Se aggiungi ai tre sinistrati, la sinistra facilità con cui il Manchester arriva in rete dopo nove minuti, l'antefatto di un bis dell'altro Old Trafford di 14 anni prima è tutto nelle cose. La domanda alla vigilia era questa: come reagiranno le teste di Pellegrini, Dzeko e compagni all'esagerata pressione su questa trasferta (l'ambiente Roma su questo non farà mai tesoro del passato): tigri fameliche o agnelli sacrificali?

Roma, una squadra con enormi contraddizioni
Non hai il tempo di cercare la risposta sul campo. Ma se credi alla psicosomatica, alle strette relazioni tra corpo e anima, non puoi non avere almeno il dubbio che tanta vulnerabilità fisica sia la conseguenza di un vulnus mentale. La Roma che tenta l'impresa all'Old Trafford e per un tempo quasi ci riesce è la Roma a specchio di una stagione, una squadra con enormi contraddizioni che la esaltano o la precipitano, a seconda di cosa prevale.

Infortuni come grandine, due portieri che non ne fanno uno, talenti intermittenti, la tendenza a crollare se non al primo, al secondo incidente, accompagnato dallo sbracamento tattico che è la conseguenza di quello mentale. Dall'altra parte, i talenti sparsi, il colpo di genio di Micki sul 2 a 1 è meraviglia che vale da sola, quel Pellegrini capitano totale, quello Dzeko che è stato capitano senza fascia come mai in vita sua, la personalità di Smalling e dei due sulla fascia fino a quando la sorte non ne ha cancellato uno. E infine, la qualità in panca. Il dover passare da Spinazzola a Peres la dice tutta. Pensare positivo? Davvero difficile stavolta, ma bisogna farlo. Non resta altro.
di Giancarlo Dotto
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Pellegrini - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Dom. 08 ago 2021 
A Siviglia la Roma perde pure la testa
La tournée della Roma si chiude come peggio non si può. Manita del Betis (5-2) e...
 Sab. 07 ago 2021 
La Roma ko 5-2 col Betis, ma è polemica: espulsi 4 giallorossi. Gol per Shomurodov
Un gol degli andalusi siglato con la mano ha scatenato le polemiche dei giallorossi e le tante espulsioni. Buon esordio di Shomurodov: gol, traversa e tanto movimento
AMICHEVOLE - Real Betis-Roma 5-2, Le Pagelle
Rui Patricio 5: incolpevole sul gol di Rodri, si fa sorprendere fuori dai pali...
AMICHEVOLE - Real Betis-Roma 5-2
Roma è vicina alla conclusione del ritiro estivo. Prima però, i giallorossi affronteranno...
Mou fa le prove di vera Roma
Prove di Roma vera. Stasera ultima amichevole contro il Betis Siviglia, prima del...
 Ven. 06 ago 2021 
La Roma fa gruppo: cena tra giocatori, Mourinho allenta la sorveglianza
Per una sera lo Special One ha concesso massima libertà ai giocatori che hanno trascorso la serata fuori dal resort
Roma, ecco il piano B. Pellegrini regista e Micki fantasista. Mou va all'assalto
Non arrivasse il centrocampista, l’allenatore sta pensando a una soluzione diversa e più offensiva. Anche per sfruttare tutta la potenza di Shomurodov
 Gio. 05 ago 2021 
PARCHAL 05/08 - Cristante e Veretout in gruppo. Mou incita la squadra: "Qualità!"
Lavoro di scarico per Karsdorp, Pellegrini ed El Shaarawy. Esercitazioni su costruzione dal basso e finalizzazioni
 Mer. 04 ago 2021 
Gol, condizione e fiducia: Zaniolo sta bene e trascina la Roma, 3-1 al Belenenses
Il centrocampista realizza la rete del vantaggio, a segno anche Dzeko e Mayoral: successo dopo i pareggi con Porto e Siviglia, giallorossi sempre più a immagine di Mou
Roma, tris al Belenenses: in gol Dzeko, Zaniolo e Mayoral, ma il migliore in campo è Pellegrini
Contro il Belenenses, la Roma trova la prima vittoria in terra lusitana. Dopo i...
AMICHEVOLE - Belenenses-Roma 1-3, Le Pagelle
Rui Patricio 4,5: da un retropassaggio di alleggerimento di El Shaarawy un suo...
AMICHEVOLE - Belenenses-Roma 1-3
Terza amichevole del ritiro in Portogallo per la Roma di José Mourinho. Dopo i pareggi...
 Mar. 03 ago 2021 
PARCHAL 03/08 - Cristante, Shomurodov e Veretout tra personalizzato e lavoro col gruppo
Continua la preparazione in Portogallo. Mourinho prepara l'amichevole di domani con la Belenenses. Shomurodov, Cristante e Veretout hanno lavorato a parte
 Sab. 31 lug 2021 
Roma ancora imbattuta, è 0-0 con il Siviglia. Bene Zaniolo
Contro la squadra dell’ex d.s. Monchi, giallorossi prima volta senza segnare. Nicolò entra nel secondo tempo e dimostra un buono stato di forma
AMICHEVOLE - Siviglia-Roma 0-0, Le Pagelle
Fuzato 6: una buona parata e un errore in fase di disimpegno. Senza infamia...
AMICHEVOLE - Siviglia-Roma 0-0
Dopo il pareggio per 1-1 contro il Porto, la Roma si appresta ad affrontare un altro...
 Ven. 30 lug 2021 
Vice-Dzeko, seconda punta o esterno: Shomurodov, che jolly per Mourinho
L’arrivo dell’uzbeko cambia l’attacco della Roma: può giocare con o al posto di Edin e Mayoral. Ora uno tra Perez e El Shaarawy può salutare
Florenzi, storia di un esubero: un futuro ancora tutto da svelare
Alessandro Floremzi si trova in un limbo. Le sue vacanze sono praticamente finite...
La Roma di Mou prende forma
La sua Roma ha già preso forma. Se l'obiettivo era quello di cementare il gruppo...
 Gio. 29 lug 2021 
Calciomercato Roma, Shomurodov giallorosso
Tiago Pinto sta per consegnare a Mourinho un altro regalo. In attesa di sviluppi...
 
 <<    <      3   4   5   6   7