RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 23 febbraio 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Abraham, zero minuti in Nazionale e la Roma per far ricredere Southgate

L'inglese sa che per andare al Mondiale dovrà segnare tanti gol nella Roma: finora ne ha fatti due in campionato in sette gare, Mourinho attende che alzi la media anche perché dietro di lui scalpita Belotti...
Martedì 27 settembre 2022
Da una parte, in Inghilterra, si dice e si scrive che Tammy Abraham, per la prossima stagione, sarebbe nel mirino di Arsenal e, soprattutto, United, disposte a offrire alla Roma più degli 80 milioni del diritto di recompra del Chelsea. Dall'altra, si dice e si scrive, che l'attaccante inglese sia rimasto a dir poco sbalordito per non aver giocato neppure un minuto nelle due sfide contro Italia e Germania. Sa di non essere un titolare dell'Inghilterra e sa pure che quando il c.t. Southgate è andato a vederlo dal vivo a Udine non ha fatto la sua miglior partita (come la Roma tutta, d'altronde), ma sperava di avere almeno la possibilità di farsi notare in partita e non solo in allenamento. Niente da fare, a questo punto non resta che il Mondiale (salvo sorprese difficilmente immaginabili), da conquistare però con le prestazioni e i gol, con la Roma.

AVVIO LENTO — In fondo, per Tammy, non è una novità perché nella sua carriera l'avvio lento è un po' una costante. Ha segnato due gol nelle prime sette di campionato, in linea con le precedenti stagioni: lo scorso anno era sempre a quota due, nel 2018 all'Aston Villa non segnò neanche un gol nelle prime giornate mentre nel 2019/2020 al Chelsea partì benissimo con sei gol in sette partite. L'eccezione che conferma la regola e la regola dice che Abraham, per rendere al meglio, ha bisogno di carburare con calma. Il problema è che questa è una stagione atipica e quindi, per se stesso, per la Roma e per l'Inghilterra, ha bisogno di tornare a segnare con continuità quanto prima.

CACCIA A SAN SIRO — Oggi tornerà a Roma, da domani sarà a disposizione di Mourinho e a San Siro, sabato, cercherà di farsi un regalo anticipato, visto che poi domenica compirà 25 anni. Sarebbe un regalo doppio visto che la scorsa stagione con la Roma ha sempre perso con le milanesi e quindi cercherà di invertire, anche in questo caso, la tendenza negativa. Anche perché Abraham ha bisogno di una grande prestazione e di qualche gol importante perché è un ragazzo emotivo, che rende al meglio quando è sereno. L'arrivo di Belotti da una parte lo ha tranquillizzato, perché così non dovrà più giocare oltre 50 partite l'anno e potrà concentrarsi anche sul riposo e sugli allenamenti specifici. Ma dall'altra gli ha sicuramente messo un po' di pressione perché il Gallo è attaccante vero e conosce benissimo la Serie A. I rapporti tra i due sono ottimi, le immagini di Belotti che lo incita dopo gli errori contro l'Atalanta sono diventate virali, ma è chiaro che, salvo rare eccezioni, saranno sempre concorrenti per un posto da titolare. E questo Abraham lo sa molto bene.
di Chiara Zucchelli
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 22 feb 2024 
BEAUTYLEI | Crema Antiacne BIO 🌿 Combatte Brufoli e Punti Neri, Macchie
✅ 🌿 📃 💬 📃 🧾 ⬜ 🇮🇹...
EUROPA LEAGUE, Roma-Feyenoord, problemi fisici per Pellegrini e Llorente: dentro Aouar e Ndicka
Non arrivano buone notizie dal secondo tempo di Roma-Feyenoord, sfida decisiva per...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>