facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 22 ottobre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Verona-Roma 0-0, Le Pagelle

Le pagelle della Roma - Karsdorp e Spinazzola danno ottimi segnali. Attacco senza veleno
Sabato 19 settembre 2020
Mirante 6,5 - Con un intervento di puro riflesso evita lo svantaggio ai suoi nel primo tempo: a conti fatti, è una parata da un punto.

Mancini 6 - Uno dei pochi reduci della formazione tipo dell'anno scorso: difende con attenzione e cerca anche qualche sortita offensiva nel finale, quando gli schemi sono saltati.

Cristante 6 - Non la partita più probante in termini di pericolosità dell'avversario, ma da difensore se la cava piuttosto bene. Ed è molto utile nella costruzione dell'azione, che non guasta.

Ibanez 6,5 - Soffre pochissimo nella sua zona, specie sui palloni alti, che sono sostanzialmente tutti suoi. Anche un paio di chiusure a bassa quota portano il suo nome.

Karsdorp 6,5 - Un paio di avanzate interessanti, altrettante chiusure preziose: un buon ritorno dopo tante voci di mercato. La richiesta di cambio è però un brutto segnale, visto che tutti i ricordi che i tifosi hanno dell'olandese riguardano guai fisici. Dal 72' Santon sv.

Diawara 6 - Bene da schermo davanti alla difesa, con l'Hellas che sbatte spesso e volentieri sul muro eretto dall'ex Napoli. Non altrettanto efficace in termini di costruzione dell'azione.

Veretout 6 - Un paio di strappi notevoli per dare imprevedibilità alla manovra, non abbastanza per scuotere la squadra evidentemente.

Spinazzola 7 - In forma fisica straripante, si ripete dopo la prestazione maiuscola con la maglia della Nazionale di Mancini contro l'Olanda. Praticamente tutte le azioni pericolose della Roma nascono dal suo sinistro, mentre al primo tiro col destro coglie la traversa.

Pellegrini 5,5 - Non si accende, praticamente mai. Corre orizzontalmente e verticalmente, provando a dare un riferimento all'azione, ma dei suoi straordinari assist nello spazio neanche l'ombra. Dal 79' Kluivert sv.

Pedro 6 - Esordio non indimeticabile, specie per qualche fioritura di troppo nella costuzione del tiro, che in Italia non ti puoi permettere. Primo tempo di grande attitudine, ripresa scarica.

Mkitaryan 5,5 - Sicuramente il più pericoloso dei suoi, ma anche quello che compie più errori in fase conclusiva. Un brutto messaggio per Fonseca nella prima delle tante serate che la Roma vivrà senza la certezza Dzeko.

Fonseca 6 - 0-0 con un Verona decisamente sperimentale e rimaneggiato, ma il primo cambio arriva all'ottantesimo minuto. Forse il portoghese vuole dare un messaggio a chi osservava la squadra dalla tribuna sull'effettivo valore della rosa?

di Simone Lorini

*** *** ***


Le pagelle dell'Hellas - Buone risposte da Tameze, muro Gunter. Bene i due esterni

Silvestri 7 - Cardine tra i cardini: è tra i pochi reduci della scorsa formidabile stagione. Ipnotizza Mkhitaryan lanciato a rete (e in sospetto offside) ed evita il peggio. Salvifico sul destro dritto per dritto di Pellegrini.

Cetin 6,5 - Tra meccanismi ancora da digerire e uno stato di forma non indimenticabile, nella prima metà fa storcere un po' il naso a Juric. Poi si riassesta, guadagna fiducia e beneficia della perdita di mordente dei tre attaccanti giallorossi.

Gunter 7 - Quasi a voler mettere in chiaro i perché del suo riscatto, nel primo tempo è a tratti dominante al centro del terzetto. Calamita per i tiri di Mkhitaryan e compagni, svizzero nelle chiusure. Dopo l'intervallo accusa un fastidio e alza bandiera bianca. (Dal 67' Ruegg 6 - Segnali incoraggianti).

Empereur 5,5 - Qualche scricchiolio allarmante in avvio, il motivo si palesa al diciannovesimo: infortunio muscolare, forfait obbligato. (Dal 19' Lovato 6,5 - La conduzione da veterano cozza con la carta d'identità. A suo agio, anche sul centro-sinistra. Piacevole sorpresa).

Faraoni 7 - Stantuffo sulla destra: non è un azzardo dedurre che quando Juric parlava di appena quattro o cinque giocatori in condizione si riferisse anche (e soprattutto a lui). Apparecchia per Tamèze, monta sul motorino e per poco non sigla un gol da cineteca.

Tameze 6,5 - Il ritardo di condizione è patente: del resto Juric per primo l'aveva sbandierato nella conferenza della vigilia. Qualcosa, però, si intravede: tecnica e alcune finezze. Ad una manciata di secondi dall'intervallo calcia a botta sicura con il piattone, ma Mirante compie il miracolo. (Dal 67' Barák 6 - Motivato, anche se combina poco).

Veloso 5,5 - È foriero di una qualità essenziale: l'equilibrio. In questo è maestro. Anche lui però è in ritardo, e qualche duello lo perde quasi di default. Non è brillante, ma anche nelle difficoltà sa essere prezioso.

Dimarco 7 - Nella pre-season era parso tra i più in forma: la controprova della gara ufficiale certifica quelle che prima erano solo sensazioni. Diagonali provvidenziali a tamponare le incursioni dei piccoletti giallorossi, un cross tagliente che propizia l'occasione d'oro sciupata da Tupta. Si dispera sul siluro da casa sua che si stampa sul montante.

Danzi 5,5 - Gli manca ancora qualcosa per calcare con continuità certi palcoscenici, ma dalla sua ha l'atteggiamento giusto e buona personalità. Cerca anche la botta da fuori, senza successo.

Tupta 4,5 - Tra mille attenuanti, è in assoluto il peggiore del primo tempo scaligero. Poco reattivo, abbottonato e puntualmente impreciso. Ha l'occasione di redimersi, la spreca con un piattone scialbo e indecifrabile. (Dal 46' Zaccagni 6 - Lontano dalla forma migliore, ma mette pepe là davanti).

Di Carmine 5,5 - Duellante agguerrito e fastidioso per l'intera linea giallorossa. Cerca il filo dell'offside, ma finisce oltre qualche volta di troppo. Generoso, anche se l'errore sotto porta su cioccolatino di Tamèze è piuttosto grossolano. (Dal 78' Ilic s.v.).

Matteo Paro 6,5 - Juric è squalificato, lui conduce la truppa con aplomb antitetico al temperamento dell'uomo di Spalato. La squadra è ordinata, fa di necessità virtù e si esalta nelle criticità. Sembra il copione dello scorso anno: c'è da augurarselo, a Verona.

di Luca Chiarini
Fonte: TMW
COMMENTI
Area Utente
Login

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 13 ott 2020 
Da gennaio la Roma potrebbe chiedere la risoluzione del contratto di Pastore
La Roma sta pensando alla risoluzione del contratto di Javier Pastore. La società...
Roma, negativi tutti i tamponi: questa mattina allenamento
Dopo la positività di Diawara riscontrata in nazionale, tutti i giocatori sono risultati negativi al tampone fatto ieri
Roma, con Friedkin scoperta un'altra America
Dan e Ryan Friedkin Gemelli diversi. Entrambi statunitensi, uomini d'affari e appassionati...
Serie A, i focolai Nazionali mettono a rischio il campionato
Il problema diventa ogni giorno più grande. Inutile negarlo. Il caso dell'Under21...
 Lun. 12 ott 2020 
DIAWARA è risultato positivo al COVID-19
Amadou Diawara è risultato positivo al COVID-19: negli ultimi giorni è stato impegnato...
"Roma, Castore in corsa per diventare nuovo partner tecnico"
Il brand di abbigliamento sportivo di lusso, che veste anche i Rangers, nelle prossime settimane potrebbe presentare un'offerta al club gialloross
Lutto in casa Totti, è morto papà Enzo: aveva contratto il COVID-19
Si è spento all'età di 76 il paadre dello storico caapitano della Roma e di suo fratello Riccardo
Titolare con la sua Albania, pronto alla sfida con Ibanez nella Roma. Kumbulla se la gioca
Ieri l'esordio in nazionale dal via. Convinto Reja, le prossime partite possono diventare il trampolino di lancio per convincere anche Fonseca
"Ecco per quanto tempo il Coronavirus resiste sul cellulare"
Una società australiana ha pubblicato un interessante studio sulla capacità di sopravvivenza del virus su differenti superfici. Più le temperature salgono e più si abbassa la sua resistenza
Genoa, Radovanovic: "E' cinque volte più pesante dell'influenza. Il virus ti spezza"
"Ho avuto l’influenza ma questo non è paragonabile, è cinque volte più pesante. Sono un atleta ma mi sono trovato a pezzi"
Pellegrini: "Il mio ruolo ideale è la mezzala, mi piace anche inserirmi. Era una partita da vincere"
Il centrocampista dell'Italia Lorenzo Pellegrini ha parlato ai microfoni di...
Roma, sarà Campos a scegliere il ds: ecco tutti i nomi
Il portoghese è piaciuto: può fare il consulente indicando un uomo di sua fiducia. Emenalo resta in corsa. Giovedì tutta la verità su Paratici
La Roma aspetta Paratici: giovedi cda Juve, si decide. Alternativa, un ds straniero
Giovedì andrà in scena l'assemblea degli azionisti della Juventus. I soci saranno...
Una bolla per salvare la Serie A. E i play-off non sono più tabù
Esiste solo un modo per salvare il sistema calcio dall'implosione: continuare a...
Roma, a destra la fascia 'debole'
Tempi ristretti, scarse disponibilità economiche e l'assenza di un ds: la dirigenza...
Zaniolo cuore Roma: coccolato dal club, corteggiato dagli sponsor. E ora unisce il tifo
Poco più di un mese dall'infortunio al crociato rimediato in occasione dell'impegno...
Fonseca studia il tour de force
Dopo un primo assaggio di campionato entra nel vivo la stagione della Roma, chiamata...
 Dom. 11 ott 2020 
Italia, solo 0-0 con la Polonia. Mancini resta primo
Gli azzurri sprecano troppo nel primo tempo e non riescono a prendere i tre punti a Danzica davanti a 9 mila spettatori. Che errori per Chiesa, Pellegrini ed Emerson! Immobile lasciato in panchina per tutta la partita
Roma, Mkhitaryan leader anche con l'Armenia: pesca il pareggio su rigore contro la Georgia (2-2)
Henrikh Mkhitaryan a un minuto dallo scadere salva le sorti della sua Armenia nel...
Roma: da Rangnick a Campos, pista straniera per il nuovo ds. E se Paratici...
I Friedkin al lavoro per riempire la casella ancora mancante nella società: avviati i sondaggi anche con Emenalo e Orta. Con la variabile del direttore sportivo della Juve, se le strade fra gli Agnelli e Paratici dovesse dividersi di comune accordo
Cobolli vince il Roland Garros juniores ed esulta con la sciarpa della Roma
Ha vinto il Roland Garros juniores di doppio maschile, in coppia con lo svizzero...
SERIE A Femminile - Inter-Roma 1-1
Dopo la vittoria per 2-0 contro l'Hellas Verona della settimana scorsa, la Roma...
La Roma si rinnova
Dzeko: allungare per spalmare lo stipendio. Zaniolo: 2025 e aumento. Pellegrini: scadenza vicina
Veretout aspetta il partner: a centrocampo partito il casting
Corsa a quattro per affiancare il francese, vicino al rinnovo (2025): Cristante, Pellegrini, Villar e Diawara
Ma la Roma riuscirà a costruire lo stadio di proprietà?
L'iter è partito a fine 2012 e ha avuto il placet di tre sindaci. Un cambio di progetto e un'inchiesta giudiziaria hanno allungato i tempi
Mkhitaryan, una vita ad abbattere i confini
Si è sempre adattato alle squadre, ai Paesi, al gioco, alle situazioni. Senza dimenticare la sua Armenia
Nuovo Dpcm, dai locali al calcetto arriva la stretta: prove di lockdown
Nuovo Dpcm, arriva stretta su locali, sport, feste private e lavoro. Prove di lockdown
Uefa, scatta l'allarme coronavirus a 10 giorni dall'inizio delle coppe
Se in Italia la vicenda Juventus-Napoli continua ad alimentare tensioni e polemiche...
Roma, da Olsen a Pau Lopez: porta a scrigno. Gioca la "riserva" Mirante
Alisson era uno dei migliori portieri del calcio italiano, oggi lo è di quello inglese....
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>