facebook twitter Feed RSS
Domenica - 27 settembre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, la notte da Champions

Mercoledì 30 ottobre 2019
La notte della Dacia Arena e, dopo meno di 4 giorni, il pomeriggio all'Olimpico: la Roma ha 2 match per cambiare la storia della sua stagione. Fa bene Fonseca, d'accordo con il management di Pallotta, a forzare la mano. Le assenze pesano, ma i resti riescono comunque a dare garanzie. E', insomma, il momento di cercare la svolta e di risalire ulteriormente la classifica verso la zona Champions, sfruttando stasera la gara in trasferta con l'Udinese e sabato lo scontro diretto in casa con il Napoli. «Il passato è passato: bisogna subito guardare alla prossima partita. Perché non abbiamo vinto nulla, è pericoloso se pensiamo che siamo a posto dopo aver battuto il Milan. Dobbiamo avere ambizione, giocando sempre al massimo. In Italia è fondamentale comportarsi così: anche le avversarie meno forti sono tatticamente complicate da affrontare» è il messaggio che il portoghese gira in pubblico ai giocatori. Il successo contro i rossoneri, dopo 4 pari di fila, non deve bastare al gruppo.

RICHIAMO PROFICUO - Fonseca sa quello che dice. E, a quanto pare, riesce a far centro con i giocatori. Prima di partire per Udine, conferma di essersi sfogato con la squadra la mattina del 21 ottobre, cioè il giorno dopo il pari deprimente di Marassi contro la Sampdoria. «Ho chiesto ai calciatori più personalità. Non mi è piaciuta la mentalità mostrata a Genova. L'ho detto a tutti, chi gioca in questo club deve farlo per vincere. Loro devono capire che è necessario lottare, correre e avere l'ambizione di vincere. Sempre. Sono le cose più importanti per me». Se non avesse incrociato lo scozzese Collum, avrebbe incassato la risposta migliore già in Europa League senza dover aspettare la tappa successiva in campionato.

ROTAZIONE AL MINIMO - L'intenzione di Fonseca, come è successo contro il Milan, è di limitare il turnover. L'allenatore vorrebbe, per la verità, confermare gli interpreti scelti nella gara contro i rossoneri. Stamattina farà la solita verifica per capire se sarà possibile replicare la stessa formazione. In 12 partite, è accaduto solo a Bologna dopo la vittoria interna contro il Sassuolo. Sotto osservazione, dopo il match di domenica scorsa, Spinazzola, uscito nel finale per crampi, Perotti, utilizzato meno di un'ora, e Pastore, titolare invece nelle ultime 3 gare. «Nessuno in questo momento può riposare. Non penso di cambiare molto, la squadra ha fatto una buona partita sia contro il Borussia che contro il Milan». Sono ancora 7 gli assenti: tra i 20 convocati entra come previsto Under ma esce Jesus (ennesimo stop muscolare: coscia sinistra). Avanti, dunque, con il 4-1-4-1 camaleontico e con Mancini volante: «Lui è bravo nella costruzione: penso che attualmente sia la soluzione migliore». Possibile una novità, al massimo due: al ballottaggio Spinazzola e Florenzi nel ruolo di terzino a destra così come Perotti e Kluivert nella posizione di esterno alto a sinistra. Kluivert ha qualche chanche in più di riprendersi il posto, mentre su Florenzi l'allenatore è stato di nuovo inequivocabile: «È il nostro capitano, un bravissimo giocatore che si allena sempre bene. Ma contro il Borussia e il Milan ho pensato a un'altra soluzione per la squadra. Ultimamente non ha giocato, ma giocherà di sicuro in futuro». Non dice, però, se stasera. «Nessun problema, comunque sono solo scelte».

RIVALE INSIDIOSA - L'Udinese, in ritiro punitivo dopo l'umiliazione subita dall'Atalanta (7-1), ha il peggior attacco del torneo insieme con la Sampdoria (5 gol). Ma domenica a Bergamo si era presentata con la migliori difesa (6 reti, diventate adesso 13). In un match ha preso più gol che negli altri 8. Il 3-5-2 di Tudor è, dunque, un'incognita. «È una squadra corta e aggressiva. Difende compatta. E parte in contropiede con interpreti veloci e forti fisicamente. È difficile per noi giocare quando non abbiamo spazio. Dovremo studiare bene la strategia» chiarisce Fonseca.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 26 set 2020 
ZANIOLO: "Sto bene non ho più dolori, accanto a me ho persone che mi vogliono bene" (VIDEO)
Nella giornata di ieri è stato inaugurato un nuovo AS Roma Store in Via Ottaviano...
CALCIOMERCATO Roma, dalla Germania: anche i giallorossi su Aarons del Norwich
Spunta un nuovo nome in ottica Roma per rinforzare la corsia destra: si tratta di...
Comitato Tecnico Scientifico: "Non ci sono le condizioni per aumentare gli spettatori negli stadi"
Il Comitato Tecnico Scientifico si è riunito quest'oggi in merito al possibile allentamento...
Roma-Juventus, i convocati di Pirlo
Ecco i convocati bianconeri per Roma-Juventus: Portieri: Szczesny; Pinsoglio,...
Calciomercato, dalla Spagna: "Suarez per l'Atletico ha rifiutato la Roma!"
Clamorosa indiscrezione dalla Spagna: per Luis Suarez c’era anche l’opzione Roma. L’uruguaiano ha preferito accasarsi all’Atletico
Calciomercato Roma, idea Rangnick come ds, contatti con Friedkin
La nuova Roma di Friedkin inizia a prendere forma e i nuovi proprietari del club...
Capello: "E' vero che avevo detto 'Mai alla Juve', però..."
L'ex allenatore della Roma: "Avevo capito che il mio ciclo giallorosso era finito. E a volte nel lavoro si possono rimangiare le dichiarazioni"
FONSECA: "Dzeko giocherà domani, è motivato"
ROMA-JUVENTUS, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Non cambieremo la nostra identità perché giochiamo con la Juve. Vogliamo pressare molto e alto, ma dobbiamo essere equilibrati"
PIRLO: "Ci fu un interessamento della Roma all'epoca, ma niente di più"
ROMA-JUVENTUS, LA CONFERENZA STAMPA DI ANDREA PIRLO: "Nel pomeriggio deciderò se portare Dybala. Sceglierò i migliori per la Roma. Sceglierò i migliori per la Roma. Dzeko Poteva diventare un calciatore della Juventus"
EL SHAARAWY a Formello, ma lui smorza le voci: "Chiariamo subito"
Sembrava una notizia incredibile di mercato. Stephan El Shaarawy, infatti, è stato...
La Roma aspetta un grande colpo dai Friedkin
L' Inibito Guido Fienga ha spiegato le ragioni e i programmi a breve della Roma...
Il futuro remoto di Dzeko: il capitano con la valigia che deve salvare Fonseca
L'ultima sliding door nella carriera romanista di Edin Dzeko ha una data e un orario....
Clamoroso, El Shaarawy a Formello per trattare con la Lazio!
L'attaccante ex Roma, ora allo Shanghai Shenhua vuole tornare in serie A per non perdere il treno dell'Europeo. Si continua a parlare anche di Callejon
Caso Suarez, nuove intercettazioni: "Sfruttiamo il Covid, esame senza pubblico. Poi la Juve..."
"Poi la Juve ci manderà i Primavera”. Il direttore dell'ateneo: "Ho parlato con gli avvocati della Juve, dopo Suarez facciamo un accordo, ci mandano i calciatori della Primavera"
De Sanctis contestato, Fienga inibito. I Friedkin vanno a caccia di stabilità
Prove di stabilità. Difficile in un momento dove alla Roma non ne va bene una. Dal...
Marcao e Vida per la difesa. In attacco occhi su Mayoral
La Roma continua a cercare rinforzi in difesa. La strada per Smalling è sempre più...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>