facebook twitter Feed RSS
Martedì - 28 gennaio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Mercato da 761 milioni: solo la Liga fa meglio, ma i soldi sono virtuali

Martedì 16 luglio 2019
Appena il piedone griffato di Matthijs De Ligt toccherà il suolo italiano, il saldo della spesa italiana sul mercato schizzerà a 761 milioni di euro. Senza coppe europee da 9 anni, lontane dai fatturati micidiali delle grandissime d'Europa: eppure solo la Liga spagnola ha speso più delle nostre società, a cui evidentemente il ruolo di cenerentole d'Europa non piace, o almeno sta stretto. Con un mese e mezzo ancora a disposizione, il traffico è già molto vicino al miliardo speso in tutta la scorsa estate: quasi scontato che il 2 settembre allo scoccare del gong quel record sarà stato incenerito dopo soltanto 12 mesi. E se l'Europa si prepara a sfondare il muro dei 3 miliardi e 400 milioni spesi, la Serie A rappresenta oltre il 22% di quel bottino.

Negli altri tornei, il gruzzolo arriva tutto o quasi dalle grandissime: certo i 120 milioni per Griezmann o Joao Felix — tanto sono costati i due a Barça e Atletico — non possono permetterseli le nostre società. Ma tolte le eccellenze (a cui aggiungere il Real e gli insolitamente spendaccioni tedeschi di Bayern e Dortmund) le squadre italiane spendono mediamente più delle dirimpettaie europee. O almeno così sembra. Di certo De Ligt rappresenta, da solo, più del 9 per cento della montagna già investita. Ma pur assicurandosi il colpo più caro messo a segno finora dalle nostre parti e soprattutto il difensore più costoso della storia della Serie A, la Juventus non è ancora la più spendacciona d'Italia.

Meglio — o peggio, fate voi — ha fatto l'Inter. Che considerando il prezzo integrale dei suoi "pagherò" — così si è aggiudicata Sensi prima e Barella poi — ha già ipotecato una spesa da 143 milioni e spicci. Ma mica tutti sono soldi "reali". Nel senso che una larga fetta di quei quattrini non si è proprio mossa: basti pensare agli affari Radu e Salcedo col Genoa, 20 milioni "coperti" dal passaggio al Grifone della stellina Pinamonti e del giovane Nicholas Rizzo.

Ma chi pensa che l'Inter sia l'unica a scegliere strade simili sbaglia di grosso: così fan tutti, al punto che quella montagna di soldi spesi si è spostata solo per metà. Nel vero senso della parola: dei 761 milioni, solo il 50 per cento riguarda operazioni concrete, 377 milioni. Di questi, la fetta più larga è figlia degli scambi, conclusi a valutazioni a volte un po' generose utili al bilancio. Mentre più di un quinto della spesa è servita per chiudere affari avviati la scorsa stagione, insomma per riscattare calciatori già in organico. Sono 45 i nomi solo formalmente trasferiti, ma che in realtà non dovranno effettuare nessun trasloco avendo giocato l'ultima stagione nella squadra che li ha comprati: così sono stati spesi quasi 164 milioni, di fatto cifre già virtualmente — in molti casi, quasi formalmente — messe in conto tra l'estate scorsa e gennaio. Semmai a perdere quota sono gli acquisti dilazionati. Oltre a Sensi e Barella, gli unici arrivi con la formula "prendi oggi e paghi domani" sono stati Traoré al Sassuolo, Murillo alla Samp e Hernani al Parma. Che (ri)avrà pure Inglese dal Napoli con la stessa modalità: 18 milioni, sì, ma tra un anno. Che poi sarebbero due, visto che a Parma è arrivato già un armo fa. La prova che da queste parti si è tornati a spendere. Soprattutto se il pagamento si può rimandare.
di M. Pinci
Fonte: La Repubblica
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 27 gen 2020 
Roma-Barcellona, si cerca il compromesso per Perez
La Roma continua a lavorare per Carles Perez. L'accordo economico con il Barcellona...
Calciomercato Roma, il Valencia pensa a Florenzi: primi contatti con l'agente
Il Valencia guarda all'Italia in questo mercato di gennaio e punta Alessandro Florenzi....
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>