facebook twitter Feed RSS
Martedì - 27 settembre 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

La Roma di Cristante che piace a Mou. Oggi le risposte di Spalletti e Allegri

José ha tolto Abraham, Zaniolo, Dybala e vinto grazie al gol di un mediano. Hanno giocato e vinto 7 delle prime 10 del torneo scorso: stasera ci prova la Juve di Di Maria
Lunedì 15 agosto 2022
Roma ha vinto a Salerno in un modo che, siamo sicuri, a José Mourinho è piaciuto un sacco: 1-0 con gol di un mediano. Molto meglio del 4-0 del campionato scorso. La Roma dei Fab Four rischia di innamorarsi della propria immagine come Narciso. Mou invece cerca una squadra solida che sappia vincere anche di corto muso, soffrire e gestire. Per attraversare un lungo campionato serve un vestito di stoffa forte, non una giacchetta di paillettes da varietà. La Roma ha segnato con Cristante, che dovrebbe essere sacrificato sull'altare di nomi più esotici. Vedremo quante ne salterà Bryan. A uno a uno, Mou ha tolto Abraham, Zaniolo e Dybala, ha gestito con i muscoli dei subentrati Matic e Wijnaldum, senza correre grossi rischi. Benino Dybala (un palo), meglio Zaniolo che si è confermato indispensabile, perché l'unico che attacca la profondità in un contesto di palleggiatori. Buona la prima. Vale più una vittoria così, da squadra più che da violini, di una goleada spensierata. I violini suoneranno al momento giusto. Delizioso, per dire, un ricamo Abraham-Dybala-Zaniolo nel primo tempo. La Roma non riuscirà a nascondersi, anche se Mou ci prova e vede altre 17 candidate che hanno speso più della Roma. Dimentica di dire quanto guadagnano i parametri zero e che, se Dybala è venuto alla Roma, è perché nessuno gli offriva più soldi; e che la Roma può permettersi di dare al suo mister uno stipendio che è più del doppio dell'allenatore campione d'Italia. Per qualità e profondità di rosa, la Roma deve correre per il massimo, cercando di crescere in personalità e continuità.

E SARRI... — Ha ragione Sarri. La Lazio del solito Immobile, rimasta subito in 10, ha vinto in rimonta. Subito a segno Jovic nella vittoria della Fiorentina, un bomber dalle movenze gelide di un cobra che porta qualcosa di nuovo, anzi di antico, nelle nostre aree. Spiace per la nuova gaffe di Radu, cascato in rete col pallone: aveva appena seppellito sotto una montagna di prodezze l'incubo di Bologna. Coraggio, Ionut, rialzati ancora. Ottima Cremonese, che ha sfiorato l'impresa in 10 e bravissimo il deb Alvini che l'ha pilotata senza rinunciare al coraggio.

NAPOLI 2.O — Oggi a Verona, il Napoli entra in una nuova era: quella del post Koulibaly, Insigne e Mertens, icone che hanno fatto la storia del club. Si riparte da un georgiano e da un coreano e da una nebbiolina di scetticismo. "Faremo rinnamorare i tifosi", promette Spalletti. Ha tutti gli ingredienti per riuscirci: la solidità di un gioco collaudato; novità arrivate (Kvara, Simeone) e in arrivo (Raspadori) che porteranno entusiasmo, fame e allegria offensiva. La ridotta pressione dei pronostici può far solo bene e stimolare l'orgoglio.

MAX IN SCENA — Intanto stasera Raspadori attacca la Juventus. Naturalmente anche Allegri si è iscritto al giochino dell'estate: "Favorito sarai tu". Ha segnalato i "troppi trionfalismi" e ricordato i 16 punti di distacco dal Milan. Solo che un attimo dopo ha provato a definire "ottima" la stagione scorsa della Juve. Come può essere "ottima" una stagione senza titoli, a 16 punti dalla vetta? Infatti è stata deludente, per risultati e gioco. La Juve è condannata al rilancio e alla buona partenza, dopo la figuraccia con l'Atletico Madrid. Ed è condannata alle grandi attese, perché se compri Di Maria, Pogba, Kostic e hai vinto 9 degli ultimi 11 scudetti, hai le stesse probabilità di nasconderti di un elefante a un semaforo.Oggi subito Di Maria accanto a Vlahovic, poi Kostic a partita in corso. Il Sassuolo nel torneo scorso venne a vincere. La Juve dovrà saper soffrire, come un tempo le riusciva facile. Hanno già giocato 7 delle prime 10 del campionato scorso: magari a fatica, ma hanno vinto tutte. La Juve deve già rispondere.
di Luigi Garlando
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 26 set 2022 
Mondiale, Scaloni chiederà ai club di rilasciare i giocatori in anticipo. Dybala out per Roma-Torino
Manca sempre meno all'inizio del Mondiale in Qatar, in programma dal 20 novembre...
Cristante: "Siamo forti, possiamo fare bene. Quando siamo in Nazionale diamo sempre il 100%"
Bryan Cristante ha parlato nel postpartita di Italia-Ungheria. CRISTANTE ALLA RAI...
Ungheria-Italia 0-2: show di Raspadori, azzurri alla Final Four
La squadra di Mancini chiude in vetta al girone e si qualifica per la fase finale della competizione. Sblocca un gol dell'attaccante del Napoli, raddoppio di Dimarco. Poi Donnarumma chiude la porta
Ungheria-Italia, le formazioni ufficiali
Le formazioni ufficiali di Ungheria e Italia. Fischio d'inizio ore 20.45
Inter-Roma - Le Probabili Formazioni
8ªGioranta di Serie A
Le incognite in vista dell'Inter: oggi ripresa allenamenti. Mourinho aspetta ritorno dei nazionali
Nodo Dybala, difficile che dopo un viaggio 6/8 ore riesca a sostenere il primo allenamento il 28
Inter-Roma, i volti nuovi hanno spinto più Mourinho che Inzaghi
L'allenatore nerazzurro ha fatto giocare quasi la stessa formazione che ha sfiorato lo scudetto, mentre lo Special One ha ritoccato in maniera significativa quella che ha alzato la Conference, avvalendosi soprattutto dei nuovi Matic, Dybala e Celik
Roma, niente riposo per Zaniolo: si allena nel giorno libero e "punta" l'Inter
Nicolò insegue brillantezza dopo l’infortunio alla spalla e per questo ha lavorato da solo a Trigoria. Vuole arrivare al top alla sosta per il Mondiale, poi penserà al contratto
Roma, El Shaarawy va veloce: punta l'Inter e il rinnovo
A giorni in gruppo, vuole aiutare la squadra a San Siro e meritarsi un nuovo contratto: è in scadenza
Roma, i giorni caldi di Abraham: la rivincita comincia da Wembley
Ha esplorato San Siro venerdì con la nazionale inglese: tornerà a giocarci sabato contro l’Inter per dimenticare gli errori contro l'Atalanta. Ma stasera chiede spazio al ct Southgate per recuperare autostima in patria
L'Olimpico è il tesoro della Roma: quanto porta l'effetto Mourinho
Abbiamo analizzato l’impatto economico della passione: sostegno per la squadra, ma anche affare economico da 35 milioni. Se il trend continua, il bilancio sorride
Rui Patricio, la consolazione si chiama Roma
In panchina nel Portogallo, rischia il Mondiale. Mourinho può rilanciarlo subito
Olimpico, il prato adesso è migliorato. Ma durante il Mondiale sarà rifatto
José Mourinho e Maurizio Sarri finalmente potranno essere soddisfatti. Durante la...
Lotito eletto senatore: "Non tradirò i molisani"
Claudio Lotito è ufficialmente senatore. Il presidente della Lazio ha vinto la sfida...
Santon: "È stata dura scegliere di smettere. Mourinho mi è stato vicino, Pellegrini voleva..."
"Pellegrini voleva farmi reintegrare. La Roma deve tornare in Champions”
Strootman: "Ai miei tempi la squadra andava bene, ma c'era la metà degli spettatori di oggi"
"Tra un paio d’anni la Roma potrà vincere lo scudetto”
Pellegrini prova il recupero. Esodo per 4mila a San Siro
Torna ad allenarsi oggi pomeriggio la Roma di Mourinho in vista della trasferta...
 Dom. 25 set 2022 
Roma, mezza squadra in scadenza: Pinto deve mettere le basi per la conferma della rosa
Per Matic, Smalling e Belotti ci sono già le opzioni per il prolungamento
Matic replica a Keane: "Deve capire che il calcio è cambiato"
Il centrocampista giallorosso risponde alle critiche della leggenda dello United al 'Times': "Lo stimo molto, ma quello che dice su di me non mi interessa più del necessario"
WIJNALDUM al lavoro: "Un altro allenamento di recupero. C'è ancora molta strada da fare"
Georginio Wijnaldum, tornato a parlare qualche giorno fa tramite social per raccontare...
Cristante silenzioso e poco social: Mourinho e Mancini non ci rinunciano mai
Antidivo per definizione, più che il cuore della gente conquista chi lo allena. Il rinnovo con la Roma fino al 2027 va solo ufficializzato
Mourinho, è una Roma slim fit: il turnover non prende piede
Nelle prime sette giornate il tecnico ha utilizzato appena 15 titolari, meno di tutti i colleghi. Ma ora i rinforzi lo aiuteranno
Veretout: "Mourinho voleva che restassi, ma avevo bisogno di cambiare aria"
"Gli ultimi sei mesi alla Roma sono stati complicati”
Dybala torna giovedì: un solo allenamento prima di Inter-Roma
Paulo ha saltato il primo test con l’Argentina ma può giocare il secondo: si scalda per San Siro
I cori solo per incoraggiare. Ne farei uno su Mourinho
Vorrei rivolgermi oggi a quelli che negli Stadi intonano i cori. Più volte mi sono...
Lautaro e Dybala, leadership pesanti
Tutti e due sono campioni del Sudamerica. Tutti e due vogliono andare al mondiale....
Roma, tesoro Matic: il rinnovo scatta già in inverno
Da quando è arrivato non ha saltato una gara: la clausola adesso può attivarsi in fretta
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>