facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 agosto 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Il mercato non decolla: raduno al via il 5 luglio. Mourinho dovrà lavorare con una rosa incompleta

Il tecnico in più ha solo Matic e il caso Zaniolo (del quale avrebbe fatto a meno)
Martedì 28 giugno 2022
Sette giorni di passione, con la Roma che cerca di ricostruirsi in fretta. José Mourinho, come tutti i tecnici, vorrebbe partire con un bel pezzo di squadra fatta e non sarà così. Per ora non è stato accontentato: dal 25 maggio, giorno della finale di Tirana (il trofeo della Conference League nel mese di giugno è stato visto, fotografato e abbracciato dai tifosi giallorossi in diversi punti della Capitale: la Roma ha organizzato cinque eventi in altrettanti municipi, con lo scopo di esibire la Coppa), ad oggi, la società ha perso Mkhitaryan, più Olsen (che non era in rosa) e il secondo portiere Fuzato (più Florenzi) e ha ingaggiato Matic e Svilar (che non è stato ancora annunciato ufficialmente), in più ha lasciato esplodere la questione Zaniolo (e ieri non ha ricevuto risposte dal suo entourage), ribadendo al calciatore che ogni discussione sul rinnovo sarà congelata fino a settembre, procurando malumori - inevitabili - al ragazzo. Il mercato ancora non è partito di slancio, ci sono alcune trattative in corso che ballano sul filo di qualche milione, ma la parola fine non è stata ancora scritta e difficilmente verrà messa per la partenza della stagione, prevista per il 5 luglio, con il raduno della squadra a Trigoria. Sette giorni per fare la Roma, o almeno una buona parte.

LE NECESSITÀ E I PALETTI UEFA
Ci sarebbe la necessità di fare qualche altra cessione, illustre (Zaniolo) o meno (Veretout, Kluivert, Diawara, Calfiori, Villar) magari per evitare in futuro spiacevoli sorprese dalla Uefa, con la quale la Roma è in continuo contatto per raggiungere un accordo ed evitare sanzioni: si sa, la Roma, e non solo, dovrà rispettare alcuni paletti che da Nyon verrano messi, ma a Trigoria già sanno che al 30 giugno, il bilancio sarà in perdita. Andranno aumentati i ricavi e abbassati i costi, questo il diktat per il futuro. La Uefa, dunque, può costituire un problema in prospettiva, non è la (sola) causa del mercato a rilento visto fino a questo momento. Una lentezza generalizzata, che non riguarda solo la Roma: girano pochi soldi e chi non ne ha troppi da spendere subito, fatica. Mou è agitato, aspetta e spera, ha fretta: conta di avere una rosa non extralarge, ma con gli uomini giusti, i rinforzi che ha chiesto e che la società gli ha garantito. Magari arriveranno, ma lui li voleva prima possibile, come era normale che fosse. Dovrà aspettare, invece.

Ci saranno calciatori che faranno parte di una lista B, nella quale verosimilmente vedremo Bianda, Coric, Villar, Diawara, forse Darboe. Da valutare Kluivert, che ha mercato e la Roma conta di cederlo in fretta. Da Trigoria non filtra ottimismo sulla chiusura delle trattative da qui al raduno di Trigoria, forse qualcosa arriverà, provando a essere ottimisti, per la partenza per il Portogallo, prevista per l'11. La società sta facendo di tutto per regalare subito a Mourinho almeno il terzino, Zeki Celik, ma la trattativa va per le lunghe, si tratta sul prezzo e il Lille ancora non ha dato risposte. Il resto è tutto in divenire: manca un altro centrocampista, un difensore mancino e l'attaccante (Solbakken sì, appena parte il Perez di turno). Lo Special poi, si ritroverà una grana in più, che si chiama Zaniolo. Nicolò resta, va via, non rinnova, rinnoverà, queste incertezze non sono liete. Mou deve/vuole sapere se potrà contare su Zaniolo. Anche perché dal futuro del 22 dipenderà molto anche quello del reparto offensivo: se parte Nicolò arriverà uno di livello simile, questa è la promessa (fatta a Mou) che filtra da Trigoria, dove comunque non sono preoccupati per lo stallo sulle trattative. Lo ritengono normale e che riguarda altri club. Tutto giusto, come lo è cercare di fornire all'allenatore gli strumenti giusti per lavorare. La Roma quest'anno ha vinto e Mourinho non vuole fermarsi. Per quello freme. Dagli torto.
di Alessandro Angeloni
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 17 ago 2022 
Roma, presto incontro con arbitri a Trigoria
Volontà club di tenere buoni rapporti con Aia
Roma attiva sulle uscite: Kluivert a un passo dal Fulham. Le ultime
Giornata attiva sulle uscite in casa Roma, la novità più rilevante riguarda Justin...
Come può cambiare la Roma nelle ultime due settimane di mercato
Due possibili colpi in entrata, esuberi da piazzare e un rinnovo eccellente in vista:...
Incontro Roma-Zaniolo: rimane giallorosso. A settembre appuntamento per il rinnovo
Summit a Milano tra il procuratore Vigorelli e la società: nessuna maxi offerta per l'idolo della Sud, a fine mercato le parti si rivedranno per discutere nei dettagli il prolungamento del contratto
Calciomercato Roma, Cristante manda un segnale alla società: lavori in corso per il rinnovo
Cristante segna e manda un segnale alla società: lavori in corso per il rinnovo
Calciomercato Roma, Mourinho non si accontenta: Belotti davanti, Lindelof o Gabriel dietro
Il tecnico vuole ancora due colpi per chiudere il mercato. In attacco per il Gallo si attendono solo i movimenti in uscita. Per il centrale, oltre a Bailly, Zagadou e Natan, spuntano due nomi dalla Premier
Toyota-Roma, una partnership con vista stadio
La Toyota sulle maglie (per ora solo di allenamento) della Roma. Era nell'aria,...
Roma, un anno di Abraham. E lui dichiara amore ai giallorossi sui social: "Casa mia"
Il centravanti giallorosso ribadisce il legame strettissimo con il club e soprattutto i romanisti
Fonseca: "Alla Roma sono stato 8 mesi senza ds. Il derby? Incredibile"
L'allenatore portoghese, ora al Lille, ricorda la sua esperienza in Italia: "Ho imparato molto nelle due stagioni in Serie A"
Mourinho 'il motivatore': ora l'Inghilterra lo rimpiange
Il tecnico giallorosso è tornato lo 'Special One'. Virale sui social un video del portoghese ai tempi del Tottenham
Samuel ritorna a casa: visita a Trigoria
Lo storico difensore argentino ha assistito all'allenamento della Roma di José Mourinho. Il club l'ha omaggiato con una maglia numero 19
UFFICIALE: Toyota nuovo Main Global Partner della Roma
Toyota nuovo Main Global Partner, comparirà sui training kit
Roma, tante scelte per Mourinho. Ma in mediana c'è un solo posto
Matic, Cristante, Wijnaldum: con la formula Abraham-Dybala-Zaniolo, dietro servono polmoni e sacrificio
Rosella Sensi ricorda il papà Franco: la commovente dedica social
La primogenita delllo storico presidente della Roma richiama la memoria del padre: "Sei sempre nel mio cuore, mi manchi tanto"
Designazioni Arbitrali 2ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 2ª GIORNATA DI ANDATA
Zaniolo straripante, ora è l'arma in più di Mourinho
Nicolò è tirato a lucido e fisicamente non è mai stato così bene in passato. E ieri scambio di cuori social con la Roma
Roma-Cremonese - Le Probabili Formazioni
2ªGiornata di Serie A
Mourinho davvero può permettersi sempre i Fab Four?
Se riesce, sarà la più grande risposta di Mourinho a chi lo accusa di difensivismo....
Abraham, tocca a te. La Roma brilla, lui a secco: caccia al vice
Anche lo scorso anno ci ha messo un po' a carburare, basti pensare che nelle prime...
Incontentabile Mou
L'allenatore chiede un attaccante ma prima bisogna vendere. Si blocca la cessione...
Calciomercato Roma, Kluivert aspetta il Fulham e rinnova (automaticamente)
Del futuro di Justin Kluivert una sola cosa è certa: lascerà la Roma. La destinazione...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>