facebook twitter Feed RSS
Martedì - 28 giugno 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

I giocatori no vax oltre quota 4%: i club in pressing contro l'obbligo

Mercoledì 05 gennaio 2022
Fosse solo Novak Djokovic. E invece. Pure i giocatori di Serie A sono no vax - meno di trenta ma più di venti, tanto per avere un'idea delle proporzioni. Considerando che i calciatori del campionato italiano sono nel complesso 572, la porzione dei contrari alle vaccinazioni supera la quota del quattro per cento - 4,37%, per l'esattezza.

E adesso lo scenario potrebbe cambiare. Perché, in queste ore, il governo valuta l'ipotesi di varare il decreto relativo al Super Green pass per i lavoratori, anche se il provvedimento riguarderebbe solamente gli over 60. Ovvero. Le persone con più di 60 anni potrebbero lavorare soltanto con il Green pass (per così dire) rafforzato: vale a dire con la certificazione rilasciata solo ai vaccinati e ai guariti dal Covid - il tampone sarà inutile.

Il quadro è in evoluzione e decisiva sarà la giornata di oggi. Il problema galleggia sulla superficie e allarga crepe lungo i muri delle certezze dei club. D'altronde i calciatori sono lavoratori. Per cui: se il decreto fosse approvato e in campo come in ufficio si potesse entrare soltanto con il Super Green pass, anche i calciatori dovrebbero adeguarsi. Tutti.

Così i 25 no vax della Serie A sarebbero posti davanti al bivio costituito dalla possibilità di vaccinarsi e dal divieto di giocare. Pfizer o Moderna oppure niente campo, ecco la possibile sintesi. Come si può intuire facilmente, saltare l'ostacolo non sarebbe una passeggiatina di salute. Spetterebbe alle società tentare di smussare gli angoli di una situazione spiacevole. Di clamorose giravolte non è piena la speranza dei club. Tanto che, giusto per fare un esempio, il no vax della Roma - il cui nome è coperto dalle norme sulla privacy - ha lasciato intendere che chiederebbe la cessione se non potesse scendere in campo per via del decreto.

Come detto, comunque, l'orientamento del governo è di comprendere e contemplare solo i nati dopo il 1962. E non basta. L'approvazione erga omnes del decreto si riverbererebbe non soltanto sul campionato italiano, ma pure sulle coppe europee. Bisogna immaginare un turno di Champions o di Europa League (o di Conference), per tacere della partita del 24 marzo dei playoff per i Mondiali tra l'Italia e laMacedonia a Palermo: per poter giocare i calciatori delle due squadre sarebbero obbligati a mostrare tutti il certificato di avvenuta guarigione o di vaccinazione.
di B. Saccà
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 27 giu 2022 
Calciomercato Roma, per il centrocampo spunta Lukic del Torino
La Roma continua ad essere molto attiva sul mercato. I giallorossi avrebbero messo...
Calciomercato Roma, Juventus-Zaniolo: spuntano nuovi nomi per le contropartite
Nicolò Zaniolo continua ad essere al centro delle voci di mercato. L'interesse da...
CALCIOMERCATO, tra giovedì e venerdì incontro Roma-Juventus per Zaniolo
Novità in casa Roma per quanto riguarda il fronte calciomercato. Secondo quanto...
Dietrofront Roma: niente trofeo Gamper. Il Barcellona valuta azioni legali
La Roma cancella l'amichevole e il Barça la prende male: "Valutiamo azioni legali"
Calciomercato Roma, spunta un nome nuovo per la difesa. In attacco piovono smentite per Morata
Lenglet, centrale mancino del Barcellona, potrebbe rappresentare un affare meno costoso di Senesi e Ndicka. In attacco si tiene sotto controllo Belotti che potrebbe rappresentare un'opzione
Giannini: "Zaniolo lo terrei sempre alla Roma, ma lui cosa vuole fare?"
Il pensiero del Principe sulla possibile partenza del talento giallorosso: “In caso di addio servirà un Dybala”
La Roma lavora sulle cessioni: la situazione da Diawara a Carles Perez
Tanti nomi in uscita, ma anche tante richieste per i giocatori che Mourinho vuole lasciar partire
Dalla Spagna: "La Roma tenta lo sgambetto a Monchi: contatti con il Lione per Aouar"
Pinto non ha perso di vista il centrocampista: il club giallorosso starebbe puntando con decisione sul talento in uscita dall'Olympique
Tifosi sulle spine per Cristiano Ronaldo: Chelsea e Sporting pronti allo sgambetto
È la "mission impossibile" che infiamma il mercato, la suggestione che prova a schivare...
Roma, pugno duro con Zaniolo. ll club è stanco e avvisa: troppe parole e poca gratitudine
Dal silenzio al pugno sul tavolo. È quanto sta succedendo alla Roma sul fronte Nicolò...
 Dom. 26 giu 2022 
Calciomercato Roma, dalla Spagna: ottimismo per Guedes
Ottimismo per Guedes, verso operazioni distinte per la contropartita Carles Perez
Calciomercato Roma, tre club della Bundesliga su Diawara
Hertha Berlino su Diawara, offerti 500mila euro per il prestito oneroso con diritto di riscatto. Anche Augsburg e Schalke 04 interessate
Calciomercato Roma, dalla Spagna: "Mourinho pensa a Lenglet"
Secondo i media spagnoli, il tecnico portoghese avrebbe trovato nel difensore del Barcellona il profilo giusto per la prossima stagione. È sfida al Tottenham di Conte
Almaviva, il predestinato: dalla fascia di Totti al tricolore Under16
Il centrocampista a cui Francesco infilò la banda di capitano nel giorno dell'addio al calcio è stato il migliore in campo nella finale vinta ieri contro il Milan
Ansia Zaniolo: ha capito che la Roma vuole venderlo
Nicolò è deluso dal mancato rinnovo del contratto che gli era stato promesso a gennaio. Ora spera nelle offerte di Juve e Milan
Calciomercato, dall'Inghilterra: Roma su Veltman. Piace anche al Siviglia
La trattativa per Celik è in stallo - restano da definire alcuni dettagli con il...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>