facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 26 gennaio 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

MOURINHO: "Non pensavo sarebbe stato possibile prendere Oliveira a queste condizioni"

ROMA-CAGLIARI, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Il Cagliari viene per cercare di fare punti. Non mi aspetto altri colpi. Veretout non ha reso tantissimo nelle ultime gare"
Sabato 15 gennaio 2022
José Mourinho, allenatore della Roma, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della partita contro il Cagliari. Queste le sue parole:

L'impressione è che sarà una gara più complicata di quello che dice la classifica. Qual è la sua analisi?
"La penso come te, la classifica è quella di questo momento ma non penso che il Cagliari sarà lì a fine stagione. Hanno esperienza, stanno facendo punti, hanno fatto sei punti nelle ultime due e verranno qui per fare punti. Hanno vinto all'Olimpico contro la Lazio, sono capaci di giocare contro squadre di potenziale. Abbiamo perso le ultime due, un punto nelle ultime tre e come minimo. Pensiamo alla prossima e la prossima è domani contro il Cagliari. Abbiamo lavorato tutta la settimana, dopo l'ultima partita contro la Juve abbiamo dovuto rimotivare i giocatore, bisogna rialzarsi e non è facile dopo aver perso una partita come l'abbiamo persa noi. Mi dispiace per i 5.000 tifosi, per uno stadio come l'Olimpico è vuoto, mi dispiace per chi dovrà rimanere a casa. Cerchiamo di farne una motivazione extra, cerchiamo di dare qualcosa ai tifosi che non possono venire allo stadio".

Oliveira è anche un costruttore di gioco? Può giocare al centro in un centrocampo a tre? Oliveira ha segnato 16 rigori su 18, può diventare il primo rigorista?
"Non ho pensato a questo, dobbiamo decidere. Abbiamo lavorato su tante cose questa settimana, non sui rigori. Abbiamo cercato di dare a Sergio e Maitland-Niles una conoscenza tattica più approfondita della squadra. Non avevo mai pensato fosse possibile prendere Oliveira in prestito. Non avevo fatto questo nome perché, conoscendo le nostre possibilità a gennaio e conoscendo un club importante come il Porto, non pensavo che sarebbe stato possibile prenderlo. Quando Tiago Pinto mi ha detto che era una possibilità concreta ho detto subito di sì ma non perché sia un regista, non perché sia un centrocampista centrale che può migliorare l'organizzazione, lui è un giocatore diverso. Ha un carattere di cui abbiamo bisogno, personalità, esperienza di cui abbiamo bisogno. Lui è cresciuto in un club di cui conosco molto bene la mentalità. Ho subito pensato sarebbe stato importante per noi. Ha esperienza, ci migliora, per questo vi dico che questa finestra di mercato è stata positiva. Abbiamo preso due giocatori presto, merito di Tiago Pinto, e sono due giocatori che ci migliorano tanto nelle opzioni. Finora, abbiamo fatto 7 mesi solo con un terzino destro e ogni volta che Karsdorp aveva un problema era un guaio per noi. Karsdorp non ha giocato contro la Juve e non è stato un problema per noi, avendo preso Maitland-Niles, che può ricoprire diverse posizioni. Oliveira può fare tutto a centrocampo, non è però un regista che può giocare da solo davanti alla difesa ma, a parte questo, può fare tutto. Questi giocatori ci danno più equilibrio. Avremo, si spera, tante gare da giocare. Abbiamo fatto entrare questi giocatori, cedendone altri che non avevano quasi mai giocato".




El Shaarawy come sta? Può essere convocato?
"Sono stato simpatico a fare la conferenza alle 14:00 e non posso darti le stesse informazioni che ti potrei dare alle 19:00. Se oggi si allena, sarà in panchina perché non abbiamo opzioni. Non avremo i soliti 12 giocatori in panchina, avremo 3-4, forse 5, primavera in panchina. Se uno che non si è allenato come El Shaarawy oggi si allena potrà essere in panchina".

Chi sono gli indisponibili?
"Ad oggi, ti posso dire chi non si è allenato con noi. Gli squalificati li conoscete. El Shaarawy, Smalling, Karsdorp non si sono allenati con la squadra, vediamo oggi".

Veretout lo vede un po' appannato?
"La nostra rosa, se guardi il numero di minuti giocati, può essere grande nei numeri ma, alla fine, sono 13-14 giocatori che giocano praticamente sempre. Quante più opzioni abbiamo, meno i giocatori diventano imprescindibili. Con Cristante, Oliveira, Pellegrini, Veretout, con Bove che sta arrivando, con Mkhitaryan, che stiamo trasformando in un giocatore di centrocampo, siamo equilibrati. Veretout sarà sempre importante per noi, è di qualità, ma sono d'accordo sul fatto che non ha reso benissimo nelle ultime gare, per le qualità che ha".

La rosa è completa dopo questi due acquisti? Mercato chiuso o potrebbe esserci un altro colpo?
"Sono contento, conoscendo il proflilo di mercato che possiamo fare. Riconosco il lavoro grande di Tiago Pinto per migliorare la rosa. Abbiamo fatto un buon mercato, in funzione di chi siamo noi. Questo è un mercato complicato anche per chi ha tanti soldi da spendere, pensa per noi. Abbiamo preso due profili che ci migliorano, se pensiamo a calafiori, Borja Mayoral e Villar e a quanto abbiamo giocato, cambiamo i minuti di questi giocatori con i minuti che giocheranno Maitland-Niles e Oliveira penso ci abbiamo guadagnato. Non mi aspetto un altro acquisto. Tiago Pinto ha fatto due colpi presto, il prima possibile, sono contento".

Il rientro di Spinazzola? In fase di possesso, visto che la Roma domani giocherà a quattro. Chiede lei di guardare la palla?
"Hanno fatto esattamente quello che io non ho chiesto. Una cosa è pressare alto, una cosa pressare in blocco. Il goal di Dybala è stata la seconda occasione in cui è successo. Il giocatore del centrocampo di destra pressava la palla e il secondo non faceva la copertura. Abbiamo fatto il contrario di quello su cui abbiamo lavorato. Spinazzola mi piacerebbe sapere chi è il fenomeno che hai scritto che sarebbe tornato a novembre dopo quell'infortunio. Se lo ha dischiarato lui è un pazzo. Una lesione super difficile è impossibile da recuperare per novembre. Io dal primo giorno ho pensato che questa stagione non avrei avuto Spinazzola, se lui mi arriva il primo di maggio o metà aprile io sono contento. È una lesione troppo difficile da recuperare. Sono tranquillo e contento, cerchiamo di passare a lui un messaggio corretto. deve stare tranquillo."

Dopo Roma-Juventus ha descritto molto bene il profilo psicologico della squadra. I giocatori come hanno preso le sue parole e come si può migliorare l'attitudine a uscire dalle partite?
"Hanno preso bene le mie parole, nel senso che non sono cose facili da sentirsi dire o da leggere, ma li vedo sempre aperti, positivi quando noi parliamo. Tutte le cose che dico alla stampa le ho sempre dette alla squadra e ovviamente con loro vado più nel profondo, nelle individualità. Ho sentito gente che vuole migliorare, non gente permalosa. Mi fa piacere lavorare con loro. Per fare un esempio del nostro tipo di profilo, in quei momenti in cui abbiamo preso 3 gol abbiamo fatto un fallo. Se io fossi stato in campo ne avrei fatti 4 da solo. Siamo un pochino naif. Anche Oliveira ha notato che ci sono tanti giovani qui, anche i giocatori importanti sono giovani. Ci vuole pazienza, poco a poco".

Il focus della settimana qual è stato? Lavorare sul Cagliari? Sugli errori commessi?
"Il risultato contro la Juve offusca al di fuori i primi 70 minuti, non qui all'interno. Abbiamo analizzato quei 70. Nella riunione tecnica, abbiamo analizzato molto più quelli rispetto al disastro dei 10 minuti. Non possiamo dimenticarlo. La stampa può dimenticarlo, i tifosi anche, il risultato è importante ma per 70 minuti abbiamo fatto tante cose belle: la gestione della palla, la gestione dopo l'1-1, la costruzione, la pressione. Abbiamo analizzato poi gli errori fatti e la prospettiva mentale. Ci sono stati anche errori tattici o individuali. Sul terzo gol, ho subito detto che Shomurodov non ha chiuso ma ci sono stati altri errori all'interno dell'area. Abbiamo lavorato bene. Il Cagliari lo conosco, così come il suo allenatore. Loro verranno per prendere un punto ma, a volte, quando vieni per fare un punto puoi avere la possibilità anche di prenderne tre".






COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 25 gen 2022 
Italia, Pellegrini e Bonucci in ritiro da infortunati: ecco perché
Il capitano della Roma e il difensore della Juve parteciperanno alla prima parte dello stage del ct Mancini a Coverciano
Calciomercato Roma, Ciervo passa al Sassuolo a titolo definitivo: niente recompra
Il centrocampista giallorosso era in prestito alla Sampdoria
CALCIOMERCATO Roma, Sabatini: "Fazio verrebbe volentieri, bisogna trovare una quadra contrattuale"
Il direttore sportivo della Salernitana Walter Sabatini ha parlato della situazione...
Roma, Diawara torna dalla Coppa d'Africa ma può partire. Attesa per Kamara, occhio a Nandez
Il centrocampista potrebbe salutare a breve, ha un paio di offerte in Italia e lo cerca il Valencia. Il francese resta sempre il primo nome in entrata, ma si cercano alternative
MARCHIZZA: lesione del legamento crociato del ginocchio sinistro. La Roma: "Ti aspettiamo in campo"
Riccardo Marchizza ha annunciato su Instagram l'entità dell'infortunio accusato...
Cassano sbarca su Instagram: il commento di De Rossi è tutto da ridere
Fantantonio arriva sui social: “Ciao Trmon!”. L’ex capitano della Roma: “Ti farai arrestare in meno di una settimana”
Calciomercato Roma, Tiago Pinto a Milano per la cessione di Diawara: gli aggiornamenti
Il general manager giallorosso studia le cessioni per provare a fare un ultimoo regalo a Mourinho
Calciomercato Roma, Tiago Pinto deve cedere: le uscite di Fazio e Santon
Il general manager vuole liberarsi degli ingaggi dei due esuberi
Calciomercato, Juventus-Fiorentina: intesa per Vlahovic sulle cifre del trasferimento. E Morata...
Accordo raggiunto tra Juventus e Fiorentina sulla cifra del trasferimento di Vlahovic in bianconero: le ultime
E José prova a farsi un regalo: centrare l'obiettivo Champions
Quattro gol per voltare pagina. E riaccendere una speranza, un obiettivo, qualcosa...
Stadi aperti al 50% a partire da Inter-Milan
Il campionato ricomincerà dal 50 per cento della capienza e dai quasi 40 mila spettatori...
Calciomercato Roma, suggestione Banega: ieri incontro tra Pinto e il suo agente
La Roma cerca un regista da regalare a Mourinho e le circostanze fanno pensare ad...
Calciomercato Sassuolo, è fatta per Ciervo dalla Roma a titolo definitivo
Il club neroverde è pronto ad accogliere un nuovo talento da far sbocciare: è fatta per Ciervo dalla Roma
 Lun. 24 gen 2022 
Sorpresa a Roma: un top player fa il turista e nessuno lo riconosce
Il brasiliano è sbarcato da poche ore nella Capitale e sui social ha documentato il suo tour in centro
Coppa d'Africa, Diawara eliminato da Darboe: ora a Trigoria per il mercato
La Guinea del centrocampista ha perso nell'ottavo di finale contro il Gambia del suo compagno di squadra in giallorosso
Serie A, Anticipi e Posticipi e Programmazione Televisiva 5ª Giornata - 7ª Giornata di Ritorno
Serie A, Anticipi e Posticipi e Programmazione Televisiva 24ª Giornata - 26ª Giornata
Coppa Italia, Quarti di Finale - Date, Orari e Programmazione Televisiva
Coppa Italia Frecciarossa, Quarti di Finale - Date, Orari e Programmazione Televisiva...
Trentacinque convocati per lo stage: torna Balotelli, in sette alla prima chiamata
Gli Azzurri si raduneranno da mercoledì a venerdì a Coverciano: prima volta in Nazionale per Carnesecchi, Luiz Felipe, Scalvini, Fagioli, Frattesi, Samuele Ricci e Joao Pedro
Ilary Blasi a Trigoria per un emozionante déjà vu
La moglie di Francesco Totti al Fulvio Bernardini dove Cristian gioca nelle giovanili della Roma
Italia, Zaniolo è l'ultima speranza di Mancini per il mondiale in Qatar
È l'ultima vera speranza azzurra. Mancini torna ad aggrapparsi a Zaniolo per superare...
Abraham è la vittoria di Tiago Pinto. Gol e clausola, la risposta allo scetticismo
Il centravanti inglese ha già realizzato diciassette gol senza rigori (e con sette legni). È entrato nel cuore dei romanisti e per il gm è una rivincita verso le inizialil critiche
Borja Mayoral, la nuova vita a Madrid con Flavia: "Roma nel cuore"
La fidanzata ha raggiunto l'attaccante in Spagna: "Borja rimasto legato alla città"
La Roma si gode Oliveira. Per Mou è già un leader e il Portogallo lo aspetta
Due gol in due partite come El Shaarawy e Chivu. Mourinho lo ha scelto perché non sbaglia mai una decisione e Sergio si è già ambientato in città
Darboe: "Mourinho mi ha insegnato a essere cattivo"
Il centrocampista è impegnato nella Coppa d'Africa con la sua Gambia: oggi la sfida alla Guinea di Diawara
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>