facebook twitter Feed RSS
Martedì - 7 dicembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

MOURINHO: "Se vinciamo siamo dentro, se perdiamo siamo fuori. Sono contento di Abraham"

UEFA CONFERENCE LEAGUE - ROMA-ZORYA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Zaniolo e Abraham titolari
Mercoledì 24 novembre 2021
Jose Mourinho ha rilasciato delle dichiarazioni nella conferenza stampa della vigilia alla gara contro lo Zorya. Ecco le sue parole:

Il girone si è complicato. Qual è il significato di questa partita?
"Se vinciamo siamo dentro, se perdiamo siamo fuori. Un pareggio lascia aperto, col destino nelle nostre mani, vincendo il Bulgaria. È così, significa che è una finale per noi e per loro, è una partita importante, lo so che sarà molto dura per noi andare per tanti mesi con campionato e Conference League, ma è un problema che vogliamo avere, non da cui vogliamo fuggire. Domani massima forza per vincere".

Cosa si aspetta da Zaniolo, qualora giocasse?
"Niente di particolare, mi aspetto tutto dalla partita della squadra. È stato come squadra che abbiamo vinto a Genova, come squadra dobbiamo fare di tutto per vincere. Non mi aspetto niente di diverso da quello che mi aspetto dagli altri. Quello che ho detto a Genova è del modo in cui ha festeggiato, è come se avesse giocato 90 minuti".

Rui Patricio è uno dei migliori portieri del campionato. Nelle partite di Coppa di solito c'è turnover, lei lo confermerà?
"Sì. Non è Rui che è tra i migliori, siamo noi che prendendo tre gol a Venezia, prendendo tre gol a Verona, siamo noi come squadra che riusciamo a stare lì con le migliori squadre per performance difensiva. Dipende dalla situazione, penso che Fuzato stia lavorando in modo fantastico. Se deve giocare una partita, sia di Serie A che di Conference League, per me non è un problema. Non sarebbe una notte insonne prima della partita. Gioca Rui domani".

Abraham è uno degli attaccanti che ha tirato di più in porta, segnando solo cinque gol. È soddisfatto di lui? Su cosa state lavorando?
"Sono contento, sì. Ovviamente quando sei un attaccante di una squadra che crea tanto e sei una squadra che per filosofia è una squadra offensiva di solito hai la possibilità di segnare di più. Però lavora tanto per la squadra, aiuta tanto in questa creazione, in questa costruzione. Per me non è un problema, in questo momento sono contento di lui. Giocatore di squadra, principi offensivi, movimenti. Anche difensivamente ha un modo di analizzare l'avversario, chiudere spazi e pressare. Ha imparato ad avere un'altra dimensione come giocatore di squadra, che magari prima non aveva. Sono contento, penso che presto o tardi arriveranno più gol, avrà tutto, lavoro di squadra e situazione individuali per segnare di più. Ha avuto un piccolo calo dopo un inizio molto forte, che ha colpito tutti, anche i tifosi. Un piccolo calo che mi sembra assolutamente normale, anche dopo l'infortunio che ha rimediato in Inghilterra, con 2-3 partite con qualche limitazione. Domani gioca. Giocano anche Zaniolo e Rui Patricio, ve ne mancano 8".

Il centrocampo ha avuto dinamiche diverse nelle ultime gare. Per lei l'esperimento della linea difensiva a tre è limitato all'emergenza, o si potrà ripetere?
"Non mi piace giocare a cinque, perché una cosa è il concetto di tre e una cosa è il concetto di cinque. Abbiamo perso tutti i terzini sinistri, in quel momento lì la possibilità di giocare a tre con El Shaarawy che non è un terzino e che non fa giocare la squadra con cinque, in cui le ali di base sono terzini, abbiamo trovato questa soluzione che è andata bene a livello di gioco e che a livello di risultato è andata male a Venezia e bene a Genova. La rosa non è stata costruita per giocare a tre, abbiamo solo quattro difensori centrali e quattro ali offensive, hai bisogno di giocatori diversi. Però la verità è che abbiamo giocato, i giocatori si sono adattati, la dinamica non è buona per tutti ma è molto buona per qualcuno, magari è una cosa che dobbiamo avere sempre in tasca come opzione. Quando recupereremo tutti i giocatori, l'obiettivo sarà sempre tornare al modello di gioco che volevamo sviluppare. Ci si arriva con anni di lavoro, quando conosci bene i giocatori e i giocatori conoscono la dinamica di un modello se ne può sviluppare un altro, ma con l'emergenza abbiamo sviluppato questo. Sono contento, lo vedo bene. I giocatori sono contenti, ovviamente per El Shaarawy è più facile giocare come ala del 4-3-3, per qualcun altro è più facile questo sistema. Cercheremo equilibrio. Dico il quarto giocatore che gioca: Veretout".

Domani giocate a 4?
"Ti posso dire il quarto giocatore che giocherà, Veretout, non il modulo".

Vina e Calafiori?
"Si è allenato con la squadra, abbiamo una riunione con i dipartimenti, come avevo deciso con Smalling di chiamarlo. È possibile".

Ci ha detto che questa non è la stagione per avere obiettivi chiari ma per capire cose che non aveva chiare. Che cosa ha capito di più?
"Conosco meglio i miei giocatori. El Shaarawy sta giocando in quella posizione che per me era quasi impossibile pensare che fosse possibile. L'anno scorso aveva avuto alti e bassi e problemi fisici e di adattamento ad alta intensità. Dopo la Cina non ha avuto continuità. Ho sempre pensato fosse un'ala offensiva, ha avuto un'evoluzione per cui ora gioca 90 minuti e a due metri dalla linea di porta ha fatto un salvataggio sull'unica occasione del Genoa. È un El Shaarawy che non ho mai conosciuto. Imparo da loro, posizione, caratteristiche, dove si possono svilippare. A volte passano anni".

Ci può parlare della partita di domani? Difficile per lei affrontare squadre sconosciute?
"Lo Zorya non è sconosciuto. Abbiamo visto tutte le partite di campionato e di Conference League, non è non rispettando questi avversari che possiamo vincere le partite. Il rispetto c'è sempre, anche in questo caso".



COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 06 dic 2021 
Calciomercato Roma, dalla Germania: interesse per Tolisso
Il calciatore vuole lasciare il Bayern Monaco
Roma, rosa troppo corta: Mourinho ultimo in A per sostituzioni
Contro l'Inter lo Special One aveva una panchina con un'eta media di 21,5 anni, giovane e non all'altezza
CSKA Sofia-Roma: dove vederla in diretta TV, orario, canale e diretta streaming
UEFA CONFERENCE LEAGUE, FASE A GIRONI: 6ª GIORNATA
CSKA Sofia-Roma - Le Probabili Formazioni
UEFA CONFERENCE LEAGUE, FASE A GIRONI: 6ª GIORNATA
Roma, la scossa di Abraham: "È il momento di ricompattarsi e ripartire"
Il centravanti giallorosso suona la carica per una reazione dopo le due sconfitte in campionato
Roma-Inter, pugno a uno steward: arrestato tifoso interista, Daspo di 4 anni
I fatti risalgono al 4 dicembre, dopo la partita dell'Olimpico. Nei confronti dell'aggressore, di Reggio Emilia, è stato emesso un Daspo anche per le partite della Nazionale
SAMPDORIA, arrestato Ferrero per reati societari e bancarotta
Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è stato arrestato dalla Guardia...
Totti ambassador Digitalbits: "Roma? Vedremo in futuro"
Al Burgio: 'Partnership con Francesco scissa da quella con club'
Roma, dalla semifinale di Champions alla fragilità attuale: gli errori che pesano
Da Nzonzi e Pastore a Pau Lopez e Reynolds: troppe operazioni hanno impoverito la rosa (e le casse). E non è solo colpa di Monchi
La Roma non decolla. Punti, mercato, giovani e arbitraggi, è una crisi special
Dal momento dell'ingaggio, José Mourinho ha fatto sognare i tifosi della Roma. A...
 Dom. 05 dic 2021 
Roma, e il mercato? Da Dalot a Roca il taccuino è pieno. Ma prima c'è da cedere tanto...
Il gm Pinto al lavoro, ma tra rosa da sfoltire e giocatori svalutati non è semplice. E poi i casi Fazio e Santon, due milioni lordi per due fuori rosa
PRIMAVERA 1 - Roma-Sampdoria 2-0. Mourinho in tribuna per seguire la partita
Nell'11ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Roma, lavori in corso: 8 punti in meno rispetto alla scorsa stagione
La squadra di Fonseca era partita meglio rispetto a quella di Mourinho: il girone di ritorno però fu disastroso
Digitalbits fa ricco Francesco Totti: contratto da almeno 5 milioni di euro
Le criptovalute si stanno comprando il calcio. E anche i suoi simboli. Digitalbits,...
La Primavera punta ancora su Persson
Continuare a stupire. Senza fare calcoli e senza guardare la classifica, che sorride...
Mourinho da incubo: il gesto di stizza dei Friedkin dopo il 3-0
I proprietari della Roma, presenti in tribuna all'Olimpico, sono stati pizzicati dalle telecamere dopo il terzo gol dell'Inter
Dal Triplete alla tripletta, l'incubo di Mourinho
Il passato che fa a pezzi il presente. Sempre di triplete si tratta, ma diversa...
Riecco Totti, tra nostalgie e speranze
Galeotto lo sponsor della Roma, che li ha fatti riavvicinare. Questo intanto è certo:...
Roma-Inter 0-3, Le Pagelle dei Quotidiani
16ªGiornata di Serie A
 Sab. 04 dic 2021 
TIAGO PINTO: "Dobbiamo lavorare ogni giorno per ringraziare i tifosi e renderli orgogliosi"
ROMA-INTER 0-3, LE INTERVISTE POST-PARTITA, TIAGO PINTO: "Crediamo nella strada che stiamo seguendo. Resto fiducioso nel lavoro di Mourinho"
MOURINHO: "L'Inter è più forti di noi in condizioni normali, così lo è ancora di più"
ROMA-INTER 0-3, LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "Oggi la nostra situazione, tra infortuni e squalifiche, era limitata"
Roma-Inter 0-3, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Zaniolo si spegne subito, male Vina. Shomurodov, chi l'ha visto?
Calha dirige l'orchestra Inter: Roma schiantata, nerazzurri incollati al Milan
Gara dominata dalla squadra di Inzaghi, che manda in gol anche Dzeko e Dumfries e chiude i conti già nel primo tempo
Serie A - Roma-Inter 0-3
16ªGiornata di Serie A
CRISTANTE: "Mourinho sa che possiamo fare bene, ci giochiamo le nostre carte"
ROMA-INTER, LE INTERVISTE PRE-PARTITA CRISTANTE A DAZN "Mourinho sa che possiamo...
TIAGO PINTO: "Per noi è un orgoglio avere Mourinho. Dobbiamo tutelare Zaniolo"
ROMA-INTER, LE INTERVISTE PRE-PARTITA, TIAGO PINTO: "Mourinho non è stato preso solo per i big match.
MAROTTA: "Mourinho? Non ci siamo mai incrociati perché lui era sempre accasato"
ROMA-INTER, LE INTERVISTE PRE-PARTITA, BEPPE MAROTTA: "Spero di vedere un bel match per il nostro calcio e proseguire il nostro ruolino di marcia"
Roma-Inter, Le Formazioni UFFICIALI
16ªGiornata di Serie A
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>