facebook twitter Feed RSS
Martedì - 21 gennaio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Mancini: "Le palle inattive sono un'arma in più. La pressione va vissuta serenamente"

Venerdì 29 novembre 2019
Il difensore giallorosso Gianluca Mancini è stato il protagonista del classico Match Program in vista della sfida contro l'Hellas Verona. Queste le sue parole:

Le sue prestazioni stanno crescendo domenica dopo domenica e poi contro il Brescia è arrivato il primo gol, sotto la Sud, lo aspettava tanto. A mente fredda cosa prova?
"La gioia del primo gol è una emozione indescrivibile. Per noi difensori segnare è una cosa in più, andare a segno la domenica è super emozionante. Come ho già detto lo aspettavo da tanto, e segnarlo all'Olimpico, con la maglia della Roma, è stata una bella emozione. A freddo rivivo le stesse emozioni vissute a caldo. Sono un ragazzo così...".

Una Roma che continua a crescere e dimostrare solidità, soprattutto in difesa ma in generale state acquisendo sempre più equilibrio e un'identità precisa.
"La solidità arriva grazie all'apporto di tutti. Sia nel reparto offensivo sia in quello difensivo dove cerchiamo di mettere in pratica quello che ci dice il mister. È importante raggiungere l'equilibrio, dobbiamo continuare ad allenarci sempre al massimo per fare sempre meglio".

Inoltre, cominciano ad avere un certo peso anche i gol segnati da palla inattiva...
"Sicuramente i gol su palla inattiva fanno la differenza. Sono poche le giornate di campionato passate, ma alla fine i gol su palla inattiva porteranno punti. Soprattutto quando incontriamo squadre che si chiudono particolarmente bene, diventano un'arma in più. Ci lavoriamo molto prima delle partite, ma in più siamo aiutati anche dalla struttura fisica, quando andiamo a saltare siamo quasi tutti sopra l'1,90, quindi il fisico ci facilita. Dietro c'è lavoro e organizzazione, non è una palla buttata così a caso".

Parliamo di mister Fonseca, di lei evidenzia la grande maturità, sia dentro sia fuori dal campo...
"Quello che dice il mister mi fa piacere, sono giovane, mi hanno sempre etichettato come "giovane vecchio". Io non lo ho mai considerato un difetto ma un pregio, così lo sento. Mi piace prendermi delle responsabilità, magari anche sbagliando e sentendo qualche critica. Fa parte del mio gioco. In squadra bisogna essere in tanti che non hanno paura di esporsi, e siamo fortunati perché la Roma ha davvero tante di figure in grado di prendersi responsabilità. In squadra prendo spunto dai giocatori più esperti, dai vari Florenzi, Kolarov, Dzeko e Fazio. Se il mister pensa questo di me è perché me lo sono conquistato ed è un piacere".

In una delle prime interviste confessò di vivere per il calcio, qual è il segreto per gestire le pressioni?
"Sì è vero, vivo per il calcio, è la cosa che faccio ogni giorno ed è ciò che amo più di tutto. Ci ho messo un po' per capirlo, ma quando sei ad alti livelli, lo devi fare, il calcio deve essere la cosa più importante della tua vita. La pressione fa parte della vita, ogni mattina ti alzi con un po' di pressione, vale per tutti i mestieri e ad ognuno il suo. Bisogna viverla bene, ci deve essere un po' di pressione, che non ti fa mai rilassare, ma la devi vivere serenamente e bene per fare risultati".

Anche gli errori in qualche modo aiutano a crescere... è vero che rivede la partita quando torna a casa?
"Sì, mi aiuta a migliorare. Con lo staff facciamo sedute video e tattiche, ma ogni volta mi piace rivedere la mia partita, vedere come mi sono comportato. Gli errori fanno parte delle partite, ci stanno. Da quando vedo con attenzione le partite di calcio, e ne vedo tante, non ho mai visto una partita intera in cui un difensore non fa almeno un errore. C'è sempre un errore almeno a partita, giocando ad alti livelli ci può stare. L'importante è, appena fatto l'errore, pensare di recuperare, bisogna abbassare la testa e continuare, anche se hai preso gol. Unica cosa è capire l'errore fatto e la volta dopo non farlo più, se accadesse parecchie altre volte potrebbe essere un problema. È vero che gli errori ti aiutano a migliorare, non si possono guardare solo le buone partite. Quando giochi bene sai che è andata bene, capire l'errore ti aiuta a migliorare sicuramente".

Il suo inserimento nella Roma è stato infatti molto veloce e la dimostrazione è che non serve essere giocatori di grande esperienza per farsi sentire e meritarsi il rispetto in campo.
"Il mio inserimento da luglio è stato facilissimo grazie ai miei compagni, a me non sembrava di aver cambiato squadra. È stata una cosa fantastica. Mi hanno aiutato e consigliato. Devo ringraziare tutto lo staff del mister che lavorano al 110%, come noi, per aiutarci a migliorare".

Avrei potuto avere più difficoltà se fossi capitato in un ambiante diverso.
"Fuori parlo poco, ma in campo non c'è età. In partita siamo tutti uguali, non guardo l'età e se c'è bisogno di strillare e magari anche mandarci a quel paese ci sta. È giusto, e in questa squadra ci sono tanti giocatori che fanno alzare il livello e si fanno sentire in campo".

La città di Roma: come passa il tempo libero, c'è una zona che preferisce?
"È bellissima... Roma è magia. Qualcuno ha scritto che Roma è l'unica città in cui ti perdi e sei contento, anche io la penso così, scopri sempre cose nuove. Quando posso, almeno un paio di volte alla settimana, quando non si gioca ogni tre giorni, vado in centro. Mi piace girare... io sono un curioso, con mia moglie cerchiamo di capire quello che c'è dietro, la storia che racconta...".

Riparte il campionato, si va a Verona, che partita sarà?
"Ci aspetta un sfida importante a Verona. Loro stanno andando forte, ho visto un po' di partite, corrono molto e hanno grande aggressività. Noi dobbiamo continuare sul livello che abbiamo da un po', migliorando sempre. Ogni domenica c'è un nuovo gradino da superare. Il campionato italiano sta diventando sempre più competitivo, non c'è più un grande divario tra le big e le cosiddette piccole almeno sulla carta. Ti fanno tutte sudare e dovremo essere concentrati per finire il ciclo di partite prima di Natale nel migliore dei modi".

Anche in Nazionale c'è tanta competizione. Mancini ha creato un buon gruppo, qual è il punto di forza degli azzurri?
"Il gruppo che si è formato in Nazionale è grandissimo. Il mister è stato bravo all'inizio a ricostruire la squadra aggiungendo dei giovani, sarebbe anche potuta essere una scelta sbagliata. Ha creato un bel mix di giocatori esperti e giovani che mettono entusiasmo. Essere convocati in Nazionale non è cosa da poco; vent'anni fa per vestire la maglia azzurra dovevi avere alle spalle tante gare di Serie A, oggi per fortuna le cose sono cambiate, e noi portiamo entusiasmo. I "vecchi" ci aiutano capire l'importanza di vestire quella maglia. Il gruppo che andrà agli Europei lo farà il mister e vedremo cosa farò io".

Quali sono gli obiettivi di Gianluca Mancini per questa stagione?
"Voglio migliorare settimana dopo settimana e mi sento già molto cambiato da inizio stagione ad oggi. Voglio raggiungere gli obiettivi con la Roma e se gioco bene con questa maglia posso dimostrare a mister Mancini di meritare la convocazione. Insomma, il primo obiettivo è fare bene con la maglia giallorossa".
COMMENTI
Area Utente
Login

Inter - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 12 gen 2020 
PEROTTI: "Non si possono subire 2 gol in 10 minuti. Zaniolo? Una notizia bruttissima"
ROMA-JUVENTUS 1-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA PEROTTI A SKY SPORT Zaniolo si deve...
SARRI: "Abbiamo fatto molto bene per 60 minuti e non per 10. In casa della Roma è lecito soffrire"
ROMA-JUVENTUS 1-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA MAURIZIO SARRI: "I giallorossi sono una squadra di gamba, accelerazione e tecnica quindi quasi inevitabile soffrire. Dybala arrabbiato? Non me ne può fregare di meno"
FONSECA: "Siamo tristi per Zaniolo. Abbiamo regalato i gol alla Juventus"
ROMA-JUVENTUS 1-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: “Adesso Zaniolo deve pensare di recuperare velocemente. Abbiamo fatto un secondo tempo forte”
Roma-Juventus 1-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Da Kolarov a Veretout, quanti errori. Bene Diawara
Zaniolo: rottura ai legamenti del crociato destro
Nicolò Zaniolo ha riportato la lesione del crociato anteriore del ginocchio destro: domani sarà operato
ROMA-JUVENTUS, infortunio per Zaniolo che lascia il campo in lacrime
Guai in vista per la Roma e per Nicolò Zaniolo: il classe '99 ha rimediato un infortunio...
PETRACHI: "Ho in mente un giocatore da prendere a centrocampo, ma non mi piace fare nomi..."
ROMA-JUVENTUS, LE INTERVISTE PRE-PARTITA, GIANLUCA PETRACHI: "Quello che è successo la settimana scorsa ha penalizzato non poco il lavoro della squadra"
VERETOUT: "Dobbiamo reagire dopo l'ultima sconfitta, abbiamo lavorato bene in settimana"
ROMA-JUVENTUS, LE INTERVISTE PRE-PARTITA VERETOUT A RAI SPORT Juventus? "Contro...
PRIMAVERA 1 TIM - Roma-Pescara 2-1
Nella 14ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Attacco ai campioni. Fonseca: "Roma non sbagliare"
Il primo Roma-Juventus non lo scorderà mai. Fonseca lo approccia con fiducia, massimo...
Roma, l'occasione per tornare grande
Alla fine del girone d'andata, l'ostacolo peggiore: la Roma, per chiuderlo al 4°...
 Sab. 11 gen 2020 
CALCIOMERCATO Galatasaray, contatti con la Roma per Jesus e Cetin
Il Galatasaray starebbe parlando con la Roma per avere in prestito Jesus. Il brasiliano,...
La Roma vince a Bari, passa la Fiorentina sul campo dell'Orobica
Una Roma straripante. E finalmente, Betty Bavagnoli, sembra aver trovato la migliore...
La Roma vuole Mertens: ecco le richieste del belga. Castrovilli per giugno
La Roma pensa già al futuro: Castrovilli è il primo obiettivo per la prossima stagione ma c'è anche l'attaccante del Napoli in scadenza di contratto
Olimpico, tutta la zona blindata. Due gare in 24 ore, 3.000 agenti
Due gare a distanza di 24 ore ed entrambe disputate all'Olimpico. Questo è il programma...
Lazio-Napoli, Roma-Juve, Inter-Atalanta: attacco al potere
Tre sfide che possono sconvolgere il campionato: le outsider contro le favorite dell’estate. Una delle quali è già staccata
FONSECA: "C'è la possibilità della difesa a tre. Mercato? Non compriamo giocatori per fare numero"
ROMA-JUVENTUS, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Sarri è un grandissimo allenatore. Spinazzola non è pronto, Cristante sarà convocato"
C'è Ronaldo da fermare, Fonseca alza il muro
Sei gol incassati nelle ultime quattro partite tra campionato ed Europa League,...
 Ven. 10 gen 2020 
Cobolli Gigli: "A Roma la Juve deve tirare fuori gli attributi. Conte grande allenatore ma..."
"Conte è un grande allenatore ma alla lunga distrugge il calciatore. I soldi di De Ligt li avrei spesi per prendere Guardiola al posto di Sarri. Allegri? Fatto fuori da Paratici e Nedved."
Bruno Conti: "Complimenti a Petrachi e Fonseca, la Roma sta disputando un grande campionato"
Bruno Conti è stato intervistato da Sky Sport per parlare di Roma-Juventus...
Proposto lo scambio Suso-Under con possibile inserimento di Fazio: 'no' secco di Fonseca
Un intreccio di mercato affascinante quello proposto da alcuni intermediari alla...
CALCIOMERCATO ag. Petagna: "Normale sia accostato alla Roma, è pronto per una grande"
Nel corso di un'intervista a Sky Sport, Giuseppe Riso ha parlato di Andrea...
Rutelli: "Stadio? Ne servono due, ma sono pessimista su Tor Di Valle"
Parla il sindaco delle stagioni d'oro di Roma e Lazio: "La città può rinascere con la spinta dello sport"
La Roma vuol dire fiducia: Florenzi, chance di riscatto
L'ultimo gol di Florenzi con la maglia della Roma è arrivata lo scorso 12 maggio...
Juventus? C'è chi dice no
C'è chi dice no. Anche se la chiamata arriva dalla Juventus, la squadra del cuore...
Roma-Juve e Inter-Atalanta: due sfide da 1,2 miliardi
Due sfide ad alta quota che pesano per 1,2 miliardi di euro, mettendo assieme i...
Roma, la vittoria è ferma al Paulo
Fonseca cerca con la Juve la prima vittoria da podio
Calciomercato Roma, interesse per Suso: possibile scambio con Under
Col mercato in corso, anche la Roma è alle ricerca di rinforzi per puntellare la...
 Gio. 09 gen 2020 
Italia under 19, amichevole con la Spagna: i convocati
Primo impegno del nuovo anno per la squadra di Alberto Bollini, che il 15 gennaio a Madrid affronterà la Spagna: sei giocatori alla prima chiamata con l’Under 19
Calciomercato Roma, c'è un retroscena su Cutrone
Nelle ultime ore la Fiorentina, dopo aver mostrato interesse anche verso Kalinic,...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>