facebook twitter Feed RSS
Sabato - 6 giugno 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

A lezione da Falcao: "Il nuovo progetto della Roma mi convince, bisogna seguire Fonseca

Mercoledì 13 novembre 2019
Zitti tutti, parla Paulo Roberto Falcao. E ne ha per tutti, soprattutto per Cristiano Ronaldo, criticato per l'uscita polemica dal campo domenica scorsa, ma anche per il calcio italiano, ancora troppo distante dal modello vincente della Juve. Il brasiliano, 66 anni, è ancora oggi uno dei calciatori più amati al mondo, in Brasile, naturalmente, ma anche in Italia e a Roma, dove ha giocato dal 1980 al 1985, vincendo lo scudetto del 1983. A Montecarlo è stato premiato come Legend del Golden Foot 2019.

In Italia c'è un caso Cristiano Ronaldo, se lo aspettava?
«Quando un giocatore viene sostituito, deve avere rispetto per l'allenatore e per il compagno di squadra che entrerà al suo posto. Vale per tutti i giocatori, quindi anche per CR7»

Caso Ronaldo a parte, in Italia la Juventus domina da anni.
«Non è una novità. Se c'è una squadra che vince sempre, significa che sta facendo le cose al meglio. E allora mi chiedo: perché non imitare quella squadra? Bisogna prendere spunto dai migliori».

La Juve ha un segreto per vincere così tanto?
«No, è solo una squadra forte e ha una società incredibile alle spalle. Sanno sempre cosa fare, come comportarsi e come gestire i giocatori».

L'Inter, con Conte, sta provando a raggiungerla. In campionato è a un solo punto di distacco.
«Non sarà facile raggiungerla. La Juve è troppo abituata a vincere. Conte, comunque, è un allenatore molto abile, che sa tirare fuori il meglio dai suoi giocatori. Lo sta facendo anche all'Inter».

Meglio Sarri o Conte come stile di gioco?
«Dipende. La grandezza di un allenatore è quella di saper tirare fuori il meglio dai propri giocatori. A me piacciono i tecnici che puntano, sempre e comunque, alla vittoria e che non fanno mai calcoli».

In Italia e a Roma in particolare Falcao è considerato un mito del calcio mondiale.
«Fa piacere essere ricordato così. Ormai sono passati più di 30 anni da quando giocavo nella Roma ma, ogni volta che torno, ricevo tanti attestati di stima. È emozionante. Credo che, al di là di quello che ho fatto in campo, sia importante come mi sia comportato. Ho cercato sempre di essere corretto e leale».

Che ne pensa della Roma di oggi?
«Mi auguro possa arrivare il più in alto possibile. Mi sembra ci sia un bel progetto, ora però bisogna insistere e seguire il nuovo tecnico Fonseca».

Rispetto a club come la Juve, alla Roma manca uno stadio di proprietà.
«Il calcio moderno va verso quella direzione, i club più forti del mondo hanno tutti stadi di proprietà. E' evidente che per la Roma quello deve essere l'obiettivo finale».

Falcao a Roma ha lasciato un segno incancellabile. Con l'addio di Daniele De Rossi, dopo quello di Totti nel 2017, in giallorosso non ci sono più bandiere.
«Il calcio moderno va avanti e corre veloce; su De Rossi, però, vorrei dire una cosa: ha avuto coraggio ad andare a giocare in Argentina, in un grande club come il Boca Juniors. Sono ammirato dalla sua decisione; credo che i giocatori italiani siano troppo legati alla serie A e facciano poca esperienza all'estero. In questo De Rossi può diventare un esempio».

Quando si parla con Falcao, inevitabilmente il discorso vola su quel famoso Italia-Brasile 3-2 del Mondiale 1982.
«E' vero, se ne parla ancora tanto. Sai io che dico sempre? Se quel Brasile perdente è ancora così amato, significa che è stato davvero speciale. Non ha vinto, è vero, eppure tutti si ricordano di quella Seleçao con in squadra me, Zico, Junior, Socrates e gli altri».

Dopo CR7 alla Juve, come vedrebbe l'arrivo in Italia anche di Neymar?
«Insieme a Messi e Cristiano Ronaldo è uno dei tre top player mondiali. Ultimamente ha perso un po' il sorriso, è meno allegro rispetto al passato, ma resta un giocatore che può fare la differenza ovunque, anche nel campionato italiano. E magari da voi ritroverebbe anche l'allegria».
di F. P. Montecarlo
Fonte: Leggo
COMMENTI
Area Utente
Login

Allegri - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 03 giu 2020 
CONTE: "Possiamo ripartire, ma la distanza e le mascherine restano misure necessarie"
Il premier in conferenza stampa nel cortile di Palazzo Chigi: "Dal 4 maggio i dati sui contagi da coronavirus sono incoraggianti. Se possiamo ripartire è perchè abbiamo accettato i sacrifici."
 Lun. 01 giu 2020 
Calendario Serie A, ecco come si calcolerà l'algoritmo in caso di stop anticipato
Vertici federali al lavoro sul piano C con proiezione su 38 gare della media punti in casa e in trasferta: è il modello inglese. Oggi premierebbe Verona e Torino
 Gio. 30 apr 2020 
Fonseca: "Trigoria perfetta, perché niente allenamenti?"
Alleate nella lotta per la ripresa del campionato. La Roma segue la Lazio di Lotito...
 Dom. 26 apr 2020 
Nainggolan: "Tornerei alla Roma, mi mancano le serate. Totti il più forte"
Il centrocampista del Cagliari: "Sono andato via dalla Capitale per cose fatte a mia insaputa e per rispettare soprattutto me stesso"
 Gio. 23 apr 2020 
Spinazzola: "Non vedo l'ora ritornare ad allenarmi. Qualificazione Champions dura, me è l'obiettivo"
Leonardo Spinazzola, terzino della Roma, è intervenuto a Sky Sport, dove...
 Gio. 26 mar 2020 
El Shaarawy: "Ritorno a Roma? Mi sentivo in famiglia, ma non parlo di mercato"
Stephan El Shaarawy ha rilasciato un'intervista a Sky Sport 24 raccontando...
 Ven. 13 mar 2020 
Coronavirus, Totti e Vieri scherzano in quarantena: "È dura stare a casa" (VIDEO)
Vecchi amici di Nazionale, anche se in campionato non hanno mai giocato con la stessa...
 Mar. 10 mar 2020 
Serie A, ci sono 4 ipotesi: "Non assegnarlo, play off scudetto o..."
Terminato il consiglio straordinario in Figc: altri 13 giorni per le sorti della stagione in corso. Presenti fisicamente in via Allegri Gabriele Gravina, Claudio Lotito e Francesco Ghirelli
 Dom. 08 mar 2020 
Ramsey scioglie l'Inter, Dybala la condanna: la Juve vince e torna in testa
Il gallese e l’argentino, appena entrato, segnano i gol decisivi nella ripresa. La squadra di Conte non demerita ma sparisce nel finale. Sarri di nuovo primo a +1 sulla Lazio
 Ven. 06 mar 2020 
Zeman: "Ritornare alla Roma? Dipende dai programmi e da che si può fare. Spero che la Lazio vinca.."
Il tecnico boemo: “Spero che la Lazio vinca il campionato, anche se la Juve ha la rosa più forte”
 Sab. 22 feb 2020 
Dove c'è il caos, lì regna Lotito
[..] Lotito è il presidente della Lazio che in classifica sta tra la Juve - una...
 Gio. 13 feb 2020 
Var, Gravina chiede maggiore uso dell'on field review. "Figc pronta a sperimentare il challenge"
«Da questo week-end, il Var deve essere usato di più». L'imput è forte e arriva...
 Mer. 12 feb 2020 
Roma, mezza rosa sott'osservazione: conferma in bilico
Fine febbraio, al massimo inizio marzo: Dan Friedkin non intende aspettare oltre...
Roma, il patto con Fonseca e le voci su Allegri
Il tecnico portoghese non è in discussione, forse è una delle poche certezze. Ma il futuro di ogni allenatore è legato ai risultati
 Mar. 11 feb 2020 
Fonseca ora rischia: media punti come Di Francesco e il suo modulo è naufragato
C'è un posto in Italia dove ogni allenatore (chi prima chi dopo) viene inghiottito....
 Lun. 10 feb 2020 
Roma, la domenica di relax di giocatori e tecnico fa scaldare i tifosi
Alcuni giallorossi si sono fatti fotografare al mare, in discoteca o allo zoo. E su social e radio qualcuno polemizza : "Noi stiamo male e loro sono sereni". Oggi ripresa degli allenamenti
 Mar. 04 feb 2020 
MANCINI: "Col Sassuolo la partita più brutta". SPINAZZOLA: "Per far felici i tifosi servono i fatti"
Evento UTR, presenti Gianluca Mancini e Leonardo Spinazzola
 Ven. 31 gen 2020 
Giallorossi mai ko con il Sassuolo
La prima sfida contro il Sassuolo, nel novembre 2013, non andò bene (finì 1-1)....
 Dom. 26 gen 2020 
Pallotta-Lotito: non c'è partita. Due modi opposti di essere presidenti
Lotito e Pallotta. Pallotta e Lotito. Due volti perfetti per rappresentare questo...
 Mer. 22 gen 2020 
Lazio, sfogo social di Immobile: "Sul cadavere dei leoni festeggiano i cani"
Lazio sconfitta sul campo dal Napoli in Coppa Italia ma unita contro le ironie e...
 Lun. 20 gen 2020 
Branchini: "Lo scambio Spinazzola-Politano non si farà più"
Il procuratore parla della complicata vicenda di mercato tra Roma e Inter. Poi su Allegri: "Dice che sta intensificando i corsi di inglese..."
 Ven. 10 gen 2020 
Cobolli Gigli: "A Roma la Juve deve tirare fuori gli attributi. Conte grande allenatore ma..."
"Conte è un grande allenatore ma alla lunga distrugge il calciatore. I soldi di De Ligt li avrei spesi per prendere Guardiola al posto di Sarri. Allegri? Fatto fuori da Paratici e Nedved."
 Dom. 22 dic 2019 
Roma, la beata gioventù: Pellegrini e Zaniolo show da Champions
Il brindisi al Franchi, sotto il settore ospiti, con 3500 tifosi giallorossi zuppi...
 Mar. 10 dic 2019 
Roma, se il gol non è facile: serve uno alla Kean
La difesa è ok, con quindici reti incassate (come Lazio e Juve) è peggiore solo...
 Ven. 15 nov 2019 
Il papà di Kean: "All'Everton non sta bene, spero vada alla Roma! E con Zaniolo..."
Il padre di Moise: “Non ho capito perchè la Juventus lo ha ceduto. Se mio figlio mi dovesse dire che i giallorossi sono interessati a lui, darei la mia benedizione a questa operazione”
 Gio. 14 nov 2019 
Mandzukic, Kessie, Politano & Co.: tanti i partenti per sistemare i conti
Perin; Demiral, Rugani, Juan Jesus; Florenzi, Kessie, Emre Can, Ghoulam; Politano,...
 Lun. 11 nov 2019 
FONSECA parteciperà all'Elite Club Coaches Forum. Tre gli italiani invitati
Paulo Fonseca parteciperà oggi all'Elite Club Coaches Forum, l'annuale riunione...
 Mer. 02 ott 2019 
Nainggolan, Olsen, Pellegrini alla riconquista di Roma
Sedotti, poi venduti, scaricati dal club giallorosso, si stanno riscattando a Cagliari. E domenica...
 Mer. 11 set 2019 
Roma, Fonseca il quarto tecnico più pagato della Serie A
C'è un uomo solo al comando: Antonio Conte. Quegli undici milioni netti all'anno...
 Mar. 27 ago 2019 
Kean e Zaniolo: niente Nazionale. Tornano in Under 21
Si va verso l'esclusione dei due baby azzurri. Mancini ha deciso di lasciarli al nuovo ct Nicolato. Scelta orientata dopo il loro comportamento "censurabile" al recente Europeo giovanile
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>