facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 5 dicembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Fonseca il mister coraggio: la forza delle idee oltre l'emergenza

Martedì 29 ottobre 2019
Ha traballato, appena un po', ma alla fine non ha perso la testa, questo va detto. Paulo Fonseca nell'ultimo periodo è apparso molto provato, in difficoltà per ciò che stava accadendo alla squadra, tra qualche pareggio inaspettato, i tanti infortuni e la sensazione, ormai vinto dalla sfortuna, di non poterne uscirne. I bravi allenatori, si va dicendo, si vedono nelle difficoltà, sono quelli che trovano la soluzione. Quando ti mancano tutti, o quasi, i centrocampisti, o pensi di affidarti a qualche svincolato/stagionato (sic) o il centrocampista te lo fai in casa. Lui ha creato Mancini e su di lui ha ridisegnato la squadra in un 4-1-4-1; un po' di anni fa Spalletti, sempre in periodo di grande emergenza, ha tirato fuori dal cilindro Totti centravanti e Perrotta trequartista, ma soprattutto quella bella Roma del 4-2-3-1 del 2005. Oggi, Fonseca, ha la forza di andare avanti con quelli che ha e il coraggio di rinunciare a uno tra Rodwell e Buchel, che non verranno tesserati.

AZZARDO Quel coraggio che sarebbe dovuto arrivare dai calciatori, tanto invocato dall'allenatore portoghese, è arrivato da Fonseca stesso, che ha saputo lavorare pure sulla testa della squadra, specie dopo la deprimente partita di Genova contro la Sampdoria. Lì è stato toccato il fondo: zero gioco, zero anima, zero di tutto. Paura, altro che coraggio. «Giocando così non si va da nessuna parte», disse al gruppo il giorno successivo alla sfida di Marassi, Paulo. Per rivedere un calcio logico ci voleva prima di tutto lo spirito, l'anima, il sentirsi squadra, al di là di chi in quel momento non c'era. E in questo si è appoggiato ai leader dello spogliatoio, a Dzeko, che sta facendo gli straordinari (gioca con la maschera e specie a Genova a rischiato molto), a Veretout, che cresce di partita in partita, sempre più con consapevolezze da leader, a Kolarov, pure lui sta scaricando il polmone, ma dovrà andare avanti ancora. La Roma ha ricominciato un campionato, con un abito diverso. Sia nella partita contro il Mönchengladbach sia in quella con il Milan, già si sono notate le differenze. L'altra sera si è rivisto pure un buon calcio, con molte occasioni in più create rispetto alla sfida di coppa. Nella fase più critica, Fonseca ha dato una mano pure ad altri calciatori, che sembravano persi. Pastore, ad esempio, almeno quello visto con il Milan, oggi sembra un altro. E' un giocatore, contestualizzato in un gruppo. Javier va gestito, ma potrebbe diventare una risorsa in più quando rientreranno tutti, mentre adesso è da considerare quasi un elemento indispensabile. Pure a Trigoria - dopo un anno di dubbi - hanno cominciato a sorridere, ripensando all'ingente investimento fatto su di lui. Ovvio, l'argentino ha mostrato nei mesi precedenti una certa fragilità muscolare, che non lascia tranquilli. Lui ha fatto sapere di aver trovato in Fonseca l'allenatore giusto per risorgere. Il tecnico sta coinvolgendo tutti, vedi il continuo ricorrere ad Antonucci, Santon e nell'ultima partita pure all'esordiente Cetin.

PSICOLOGO Fonseca è stato psicologo ma non solo: ha pian piano sistemato tatticamente la difesa, che appare più solida con Smalling ormai guida del reparto. Adesso si tratta di dare continuità ai risultati, e in questo serve ancora più sacrificio da parte dei calciatori. Udine e poi Roma-Napoli, sei punti per dire di aver passato con successo la brutta nottata. Ciò che sta succedendo alla Roma e quello che si avverte in molti calciatori, si capisce dalle parole di Gianluca Mancini rilasciate a Dazn. «Il senso di appartenenza è grande e noi giocatori dobbiamo dimostrarlo, bisogna appartenere alla maglia per cui giochi, quella per cui la domenica vai in campo per fare risultato. Bisogna dare il massimo di te stesso per fare bene. La pressione ci deve essere ma deve essere positiva, una pressione per aiutarti a migliorare. Il salto è stato grande, perché Bergamo è più piccola di Roma. Avverto questa differenza, ma la vivo serenamente». Ora si vede, non solo in lui.
di A. Angeloni
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Trigoria - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 18 nov 2019 
Smalling: al via il braccio di ferro. Lo United non fa sconti
La Roma lavora al riscatto di Smalling. Da oggi la trattativa è pronta ad entrare...
La Procura va a fondo sul caso Petrachi
Il primo snodo si avvicina. E non promette nulla di buono. La Procura Figc sta andando...
 Dom. 17 nov 2019 
Alla fiera dei prestiti. Smalling, Sanchez e Kulusevski: è già l'ora delle grandi manovre
I giallorossi vogliono riscattare l'inglese, mentre i nerazzurri stanno valutando il futuro del cileno. Per il talento del Parma (in prestito dall'Atalanta) asta tra Inter e Juve
Under e Kolarov i primi a rientrare. Fuzato e Kluivert saranno gli ultimi
In attesa del ritorno di tutti i calciatori impegnati con le rispettive Nazionali...
 Sab. 16 nov 2019 
Niente Eur o Casal Palocco, i calciatori della Roma ormai scelgono il centro per vivere
Cambiate le abitudini del passato: Fonseca, per esempio, ha scelto una delle vie più belle di Monteverde per vivere l’atmosfera della Capitale. Con lui, Kolarov e tanti altri...
Kean alla Roma: Petrachi all'assalto. Ecco il piano
Prestito di 6 mesi con diritto di riscatto non oltre i 23 milioni
Dirigenti, stadio e nuovi soci. Roma nel futuro
Una squadra tutta nuova sul campo, una dietro la scrivania che ha stravolto i suoi...
Under, dalla Turchia con furore: la nazionale per convincere Fonseca
A inizio stagione era titolare indiscusso. Il debutto con gol al Genoa (più l'assist...
Kean o Dani Olmo: la Roma studia colpi e soluzioni per il suo futuro
L'azzurro piace, può arrivare a gennaio. Lo spagnolo è un obiettivo di tante big europee. Sullo sfondo anche il baby croato Gvardiol
 Ven. 15 nov 2019 
Under suona la carica: "Che gioia l'Europeo con la Turchia. L'infortunio è alle spalle, sono pronto"
L’attaccante vuole riprendersi quel ruolo di titolare perso dopo l’infortunio: “Mi sono fatto male prima di riuscire a fare buone prestazioni, ma ora è tutto alle spalle”
CALCIOMERCATO Roma, Bruno Peres soluzione tampone a gennaio
In caso di partenza di Florenzi a gennaio, la Roma valuta alcune alternative per...
Calciomercato Roma, nel mirino il giovane Gvardiol, piace anche Olmo
La linea-guida del mercato, fatta trapelare i primi di settembre dal club, non cambia....
Arrivano i nostri. Ecco Pellegrini e Mkhitaryan
La pioggia cade incessante su Roma da giorni e lo farà anche nelle ore a venire,...
La Roma a caccia del vice Dzeko: Petrachi prepara il piano per Kean
La linea-guida del mercato, fatta trapelare i primi di settembre dal club, non cambia....
 Gio. 14 nov 2019 
La prima di Pau Lopez
Pau Lopez si prende anche la Spagna dopo la Roma. Il portiere catalano, grazie alle...
La Roma è green: per l'attacco è tempo di Kean
(...) In una Roma che cerca una punta utile ad alleviare le fatiche di Dzeko, uno...
Fonseca il rottamatore
Più che rivoluzione, chiamiamola rottamazione. La Roma, di sicuro, cambierà ancora...
Mandzukic, Kessie, Politano & Co.: tanti i partenti per sistemare i conti
Perin; Demiral, Rugani, Juan Jesus; Florenzi, Kessie, Emre Can, Ghoulam; Politano,...
Calciomercato Roma, Benatia: "I giallorossi mi hanno ricercato quando a Trigoria c'era Massara"
L'attuale difensore del Al Duhail, ed ex della Roma, Medhi Benatia, ha rilasciato...
 Mer. 13 nov 2019 
TRIGORIA 13/11 - Lavoro sulla velocità, con alcune partite a tema
ALLENAMENTO ROMA - Individuale per Veretout, Pastore e Fazio
Per Smalling lo United resiste
Nessun allarme, si tratta di una normale trattativa di mercato tra due club. E'...
 Mar. 12 nov 2019 
Mkhitaryan sceglie la Roma: no all'Armenia per tornare al top già contro il Brescia
Manca da 40 giorni per infortunio, ma dopo la sosta sarà a disposizione e Fonseca pensa di schierarlo subito per aiutare uno Dzeko in difficoltà
Ora prepariamoci a una lunga volata
Sarà un cammino lungo, difficile e faticoso. Ma non solo per la Roma. [...] Non...
La Roma aspetta rinforzi
Il conto è arrivato tutto alla fine. Salatissimo. La Roma ha perso le ultime due...
Ora la Roma scopre che capitan Florenzi forse non serve più
Alessandro Florenzi è capitano non giocatore della Roma, visto che nelle ultime...
Esami ok per Pellegrini. Col Brescia andrà in panchina
Riprenderà ad allenarsi oggi la Roma, alle 10, e per prima cosa Fonseca dovrà fare...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>