facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 1 giugno 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Juan Jesus: "Il tifoso daspato per razzismo? Lo perdono, ma deve capire cosa ha fatto"

Queste le parole del difensore: "Ringrazio la Roma per essere stata al mio fianco"
Giovedì 17 ottobre 2019
Il difensore giallorosso Juan Jesus ha parlato ai microfoni di Sky Sport per tornare sul tema razzismo e sulla situazione in Italia e nel resto del mondo. Queste le parole del brasiliano:

Juan cosa ti rimane di questa storia?
"Credo che dobbiamo ancora lottare tanto per cambiare questo mondo, in cui abbiamo figli da crescere e tutti noi vogliamo farlo in un mondo migliore appunto. Bisogna partire da questo, meno persone così in giro e sarà un bene per tutti".

Hai raccontato qualcosa ai tuoi figli riguardo questa storia?
"Per fortuna il più piccolo non capisce molto ancora, però mia figlia grande mi ha detto: ‘Papà sono con te, lascia perdere che la gente non capisce quanto sei una persona perfetta per me. Sei il miglior papà del mondo'. Sono state parole bellissime".

Tutti gli insulti sono da condannare, poi c'è quello razzista e quello definiamolo normale. Quale è la differenza tra razzismo e maleducazione?
"Credo che l'insulto è sempre una maleducazione. La critica ci può stare, sia in campo sia fuori. Ma giudicare per il colore della pelle, per la religione o simili non va bene. Nel 2019 non possono succedere cose del genere. Dobbiamo fare sempre del nostro meglio per migliorare il mondo, i nostri paesi e la nostra società".

All'infuori del campo hai una vita sociale molto avviata: ti sei sempre trovato bene in Italia?
"Sì, sono quasi otto anni ormai che vivo qui, questa è la mia seconda casa. Mio figlio è nato qui a Roma, quindi mi trovo benissimo. Tra due anni inoltre la legge mi permetterà di diventare ufficialmente italiano e quindi mi sento davvero a casa e tranquillo. Ho conosciuto moltissime persone per bene che mi hanno aiutato in questo percorso, però ogni tanto - sia in Italia sia ad esempio in Brasile - episodi come quello che mi è capitato succedono".

A proposito di questo discorso, secondo te è peggio in Italia o all'estero?
"In Brasile, a Bahia, c'è un allenatore che si chiama Roger. Ha dato una specie di lezione sul razzismo: ha fatto notare come ci sono solo due tecnici di colore. C'è anche un video molto bello che si può trovare su internet a riguardo. Ha spiegato che nel mondo c'è la tendenza a etichettare come ‘cattive' le persone di colore. Quindi dobbiamo lottare sempre per cambiare questa visione, perché l'unica razza che esiste è quella umana".

Ti sembra una situazione stabile o vedi un po' di peggioramento?
"Io credo che sia uguale. Prima delle lotte di Lincoln e Mandela era di certo molto peggio, oppure al tempo di Martin Luther King. Non è come prima, ma ancora ci sono episodi brutti: penso a quello che è accaduto qui oppure quello che abbiamo visto in Bulgaria-Inghilterra. Io in prima persona voglio lottare per cambiare tutto questo".

Che tipo di soluzioni possono arrivare dal mondo dello sport e dal mondo del calcio?
"Credo che il calcio sia una vetrina importante. Il mondo intero si ferma per guardare le partite. Se possiamo fare qualcosa di più dobbiamo farlo, perché sono questioni in cui vengono coinvolti i nostri concittadini, le nostre famiglie e spesso le persone che non possono difendersi. Noi dobbiamo essere la loro voce".

Agire quindi anche con gesti forti?
"Certo, sicuramente. Se serve dobbiamo agire con gesti forti, perché i cambiamenti nella storia sono sempre stati fatti anche così".

Ti dovesse accadere durante una partita cosa saresti disposto a fare?
"Per fortuna quando sono sul campo sono concentrato sul campo. Credo che la Federazione abbia preso una posizione molto interessante, come la Roma tra l'altro. Ringrazio il presidente e il nostro CEO Zubiria che sono stati molto intelligenti a fare un DASPO in quella situazione".

Ricordiamo infatti che la Roma ha ‘daspato' ha vita il tifoso che ti ha insultato pesantemente. Hai qualcosa da dire a questo ragazzo?
"Lo perdono, però deve capire cosa ha fatto, perché non è un bambino ma una persona adulta. Tutti noi sbagliamo, però dobbiamo prenderci sempre la responsabilità di quanto fatto. Io ho fatto il mio, la Roma ha fatto il suo, quindi ora dobbiamo aspettare solo il tempo e l'iter giuridico per finire tutto questo".
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 31 mag 2020 
Serie A, scelti gli orari delle partite: calendario con 114 gare di sera
Sono 10 su 124 le partite di Serie A che si giocheranno alle 17.15, tutte nei turni...
COVID-19 in Italia, diminuiscono attualmente positivi: -1616 (ieri -2484), 75 morti (ieri 111)
Confermato trend in calo degli attualmente positivi Continua l'impegno del Dipartimento...
Roma, contagi in salita: 8 nella Capitale, 13 in tutto il Lazio
D'Amato: preoccupati per stazioni e aeroporti
COVID-19, allo Spallanzani: 28 contagi totali, 8 pazienti necessitano di supporto respiratorio
L'Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma ha diffuso il bollettino odierno riguardo...
Perez: "Determinati nel raggiungere il quarto posto. La Roma è in grado di vincere l'Europa League"
Carles Perez, attaccante della Roma, è stato intervistato da Sky Sport. Ecco...
Per la Roma sarà un mercato di giovani e parametri zero
In uno scenario in cui il debito strutturale è salito a 278,5 milioni, il fatturato...
Stramaccioni: "Ho pianto il mio ultimo giorno a Trigoria, è stato un brutto colpo"
È stato difficile per Andrea Stramaccioni, ex allenatore del settore giovanile della...
Calciomercato Roma, sulla destra spunta Odriozola
Tra i ruoli su cui si stanno concentrando gli sforzi di mercato della Roma c'è quello...
Roma, sì al piano per blindare Pellegrini e Zaniolo
A Trigoria c'è pessimismo sulla riapertura della trattativa tra James Pallotta e...
Pallotta rischiatutto
La tensione con Friedkin è determinata da una strategia: puntare al rialzo del mercato
 Sab. 30 mag 2020 
Florenzi: "Voglio dare tutto me stesso per il Valencia e i tifosi"
Il terzino in prestito al club spagnolo è pronto per la ripresa della stagione
CALCIOMERCATO, ag. Veretout: "Sta bene nella Capitale, il suo futuro è a Roma"
Mario Giuffredi, procuratore di Jordan Veretout, è intervenuto ai microfoni di Radio...
Roma, shopping e relax: il pomeriggio alternativo di Fonseca
Una passeggiata nel centro di Roma, aspettando la ripresa del campionato. Paulo...
COVID-19 in Italia, diminuiscono attualmente positivi: -2484 (ieri -1811), 111 morti (ieri 87)
Calano ancora terapie intensive e ricoverati con sintomi
Calafiori nel limbo: a breve l'incontro con Raiola. E dalla Roma nessuna chiamata
Petrachi potrebbe sacrificarlo per fare una plusvalenza secca. Lui, romano e romanista, vorrebbe restare e sogna l'esordio con la maglia giallorossa. Psg, Inter, Juve e Manchester monitorano la situazione
FIGC, Gravina: "Siamo pronti per ripartire, ma anche vigili perché i rischi sono molto alti"
Gravina: "Convissuto con mecenatismo e cialtronismo. Nuovo stop? Play-off o algoritmo"
Coronavirus, a Roma solo 2 nuovi casi: in tutto il Lazio sono 6. Sette i morti
Scendono ancora i casi di coronavirus a Roma e in tutto il Lazio: sono solo due...
Bustos, l'agente: "Per la Roma è una priorità". E spunta il 'like' al tifoso
Petrachi si muove per bloccarlo aspettando di fare cassa con le cessioni. L'attaccante piace anche a Siviglia e Valencia ma lancia segnali ai giallorossi
Partenza sprint, si lavora con il modello Shakhtar
Per la Roma si concluderà con l'allenamento di oggi la seconda fase della preparazione,...
Viavai sulle fasce a Trigoria: Pedro l'obiettivo, Teté il sogno
La Roma è pronta a cambiare, soprattutto sulle fasce. Attualmente degli esterni...
Ispettori federali visitano Trigoria
Ad assistere alla penultima seduta di allenamento della settimana della Roma c'erano...
Pallotta: "Ai conti della Roma ci penso io"
Il presidente della Roma fa sapere da Boston di non essere preoccupato per i conti della società
Florenzi, prestito prolungato: c'è l'accordo con il Valencia
L'ex capitano giallorosso rimarrà in spagnolo oltre il 30 giugno
 Ven. 29 mag 2020 
Serie A, si riparte ufficialmente con i recuperi della 25a giornata
Il calendario sarà reso noto nei prossimi giorni
COVID-19 in Italia, diminuiscono attualmente positivi: -1811 (ieri -2980), 87 morti (ieri 70)
Prosegue il calo della pressione sulle strutture ospedaliere
Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore. Lazio, 16 nuovi casi e 18 decessi
Sono appene tre i nuovi casi positivi al coronavirus a Roma città (compreso il territorio...
Bustos e Gravenberch nel mirino della Roma: sono giovani e perfetti per Fonseca
L’attaccante del Talleres, 21 anni, e il centrocampista dell’Ajax, 18, sono gli obiettivi di Petrachi per il futuro
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>