facebook twitter Feed RSS
Martedì - 15 ottobre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Smalling e i suoi fratelli (rotti)

Sabato 14 settembre 2019
La piaga degli infortuni colpisce ancora la Roma: l'ultimo in ordine cronologico è Chris Smalling che giovedì ha dovuto fermarsi durante l'allenamento per via di un affaticamento muscolare all'adduttore. Uno stop che gli costerà la convocazione per il match di domani col Sassuolo. Nelle prossime ore sono previsti ulteriori accertamenti per verificare la presenza o meno di una lesione. I fatti parlano chiaro perché da quando è cominciata la stagione (ritiro compreso) sono 6 i calciatori che hanno accusato problemi muscolari: Pastore, Spinazzola, Perotti, Zappacosta, Under e ultimo Smalling. Nessuno nella dirigenza vuole rivivere l'inferno dello scorso anno in cui sono stati 52 gli infortuni di questo tipo ed è per questo che Petrachi sta indagando sulle motivazioni di ogni singolo caso per ricercare un eventuale dettaglio che li accomuni. Partiamo da campi: il direttore sportivo ha deciso di ristrutturare il manto erboso perché ritenuto troppo duro da alcuni calciatori. I campi di Trigoria, va specificato, non sono lasciati allo sbando ma vengono controllati con una certa frequenza da giardinieri professionisti (addirittura è stata chiesta una consulenza del Real Madrid), inoltre sarebbe un'assurdità che il presidente desse mandato di investire su palestra, piscina e foresteria e non sul manto erboso che è l'elemento più importante all'interno di un centro tecnico. Rifare il campo di allenamento era già nei programmi della società, il lavoro è stato anticipato di alcuni mesi per evitare che qualche giocatore usasse il terreno di gioco come alibi per i propri infortuni.

PREPARATORI PERSONALI Le reali motivazioni vanno ricercate nello stile di vita dei calciatori e nei metodi di allenamento. È moda comune che quasi ogni componente della rosa abbia un preparatore personale che, fuori dal centro sportivo e senza coordinarsi con lo staff atletico, dia delle indicazioni che a volte non coincidono con la tabella di marcia impartita del club. Questo comporta un sovraccarico dei muscoli che l'atleta sconta con l'infortunio. Ed è qui che entrano in ballo anche i metodi di allenamento: dopo i 52 guai muscolari della scorsa stagione, il presidente Pallotta ha deciso di rivoluzionare il settore atletico assumendo nuovi medici e preparatori. Inoltre, c'è stato il cambio d'allenatore (il terzo in 12 mesi) che non giova all'equilibrio della squadra. Cambiare con troppa frequenza lo staff che quotidianamente si relaziona alla rosa, comporta un azzeramento dei rapporti professionali e a un potenziale aumento degli infortuni nei primi mesi (statistiche alla mano). L'equilibrio potrebbe arrivare a stagione in corso quando la squadra avrà definitivamente assimilato i metodi che, se corretti, daranno i loro frutti. In ultima analisi va affrontato il fattore psicologico, impossibile, però, determinarne l'incidenza: la troppa pressione dovuta alla mancanza di risultati potrebbe causare al calciatore un forte stress che può tradursi in uno stop.

NESSUN CASO Per il momento a Trigoria la situazione non preoccupa eccessivamente perché per ogni giocatore infortunato è stata trovata una motivazione coerente: Pastore è recidivo così come Perotti; Under si è fatto male in Nazionale a causa di un'ingenuità (forte colpo di tacco); Zappacosta si è fermato dopo appena tre giorni dal suo arrivo a Roma e infine Smalling ancora da valutare. Per ora l'unico che richiede un approfondimento è Spinazzola, fermato per 20 giorni da una distrazione al bicipite femorale sinistro. Il terzino ha recuperato e domani contro il Sassuolo sarà in panchina in attesa dell'esordio in giallorosso. Chi, invece, giocherà dal primo minuto è Pellegrini che probabilmente tornerà a fare il trequartista accanto a Zaniolo e Mkhitaryan: «È il ruolo che preferisco. Stiamo cercando di creare un gruppo unito fuori e dentro il campo. Vogliamo migliorare, ma è giusto dire che questa Roma debba giocare la Champions. Deve essere il nostro primo obiettivo tornarci», ha detto a Sky. L'azzurro ha poi commentato il nuovo tecnico Fonseca: «Ci chiede di avere sempre il pallino del gioco, per non essere mai sottomessi all'avversario».
di G. Lengua
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Champions - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 14 ott 2019 
Carissimo nemico: domenica Roma contro Ranieri, l'incrocio che non ti aspetti
Un certo Albert Einstein asseriva che la coincidenza è il modo di Dio per restare...
 Dom. 13 ott 2019 
Veretout, regia da oscar per la Roma e... la Francia
Non rientrando nel giro della sua Nazionale è rimasto a Roma, per la pausa del campionato,...
 Sab. 12 ott 2019 
Smalling: "Sta andando meglio di quanto mi aspettassi. Fonseca è molto intelligente"
Chris Smalling ha parlato al sito ufficiale della Roma. Chris, partiamo dall'inizio....
Roma attenta. C'è l'"amico" Ranieri
«Voglio continuare ad allenare». Detto, fatto: Claudio Ranieri è il nuovo tecnico...
 Gio. 10 ott 2019 
Roma, dossier infortuni: stravolta la media Uefa!
Uno studio del massimo organismo internazionale sui problemi fisici delle squadre impegnate in Champions mostra una spaventosa anomalia del club giallorosso rispetto alla media. Petrachi: "A Trigoria campi duri e sabbiosi, li stiamo rifacendo uno per uno"
Nuovo stadio, l'ora della svolta. E Pallotta cerca sponsor
Ammettiamolo, il verde dell'erba e la palla che rotola rubano gli occhi e fanno...
 Mer. 09 ott 2019 
Sponsor sul gioco d'azzardo bandito: i club di A scommettono all'estero
L'autogol è servito. Il decreto dignità vieta qualsiasi forma di pubblicità relativa...
 Mar. 08 ott 2019 
Roma presa tra due fuochi: arbitri contro e infortuni
La sosta dopo la tempesta. La Roma riprende fiato dopo le sfuriate di domenica pomeriggio,...
 Lun. 07 ott 2019 
Calciomercato Milan, c'è il sì di Spalletti: ora si tratta con l'Inter
Giampaolo, è finita. Tutto su Spalletti
Massa inadeguato
Il pari della Roma contro il Cagliari (1-1), il secondo di fila dopo quello di giovedì...
 Dom. 06 ott 2019 
Roma, è Dzeko il faro Champions
Non può assentarsi un attimo, (con il Wolsfberger) che subito ecco che: la Roma...
 Sab. 05 ott 2019 
Gli stipendi arrivano a 184 milioni
Il cda della Roma ha approvato il progetto di bilancio dell'esercizio chiuso al...
 Ven. 04 ott 2019 
Wolfsberger-Roma, Pastore di "buon" è rimasto poco
L'immagine più nitida, e probabilmente più triste della partita della Roma in Austria,...
 Mer. 02 ott 2019 
FAZIO: "Non dobbiamo sottovalutare la competizione, vogliamo vincere l'Europa League"
EUROPA LEAGUE, WOLFSBERGER-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI FEDERICO FAZIO. "Stiamo costruendo una nostra identità"
 Mar. 01 ott 2019 
Dzeko: "La Roma sarà la squadra con cui avrò giocato di più e segnato di più. Se mi fossi arreso..."
"Se mi fossi arreso dopo il primo anno, non avrei fatto quello che ho fatto dopo"
 Lun. 30 set 2019 
Totti Sporting Club: la squadra esordirà nella Serie A1 di calcio a 8
Non si vive di solo calcio, ma il discorso non vale per Capitan Totti. Del resto,...
 Dom. 29 set 2019 
KLUIVERT: "Penso che possiamo vincere l'Europa League e darò tutto per questo obiettivo"
LECCE-ROMA 0-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA KLUIVERT A SKY Tuo padre se avesse avuto...
Zaniolo, da erede di Totti a calciatore come tutti
Il 12 febbraio, con la doppietta contro il Porto nell'andata degli ottavi di Champions,...
Roma, la prova d'identità: Fonseca riparte dal turnover e dal 4-2-3-1
La risposta è attesa dal Salento: la Roma, dopo la sconfitta preoccupante contro...
 Sab. 28 set 2019 
FONSECA: "Abbiamo fatto un'analisi per capire quello che non ha funzionato bene"
LECCE-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Ok Spinazzola e Pellegrini. Probabilmente cambierò qualcuno, abbiamo analizzato quello che dobbiamo migliorare. Non esiste una questione fisica"
Fonseca con le 5 stelle: quelle che non toglie mai
I fedelissimi di Fonseca sono cinque: Pau Lopez, Federico Fazio, Aleksandar Kolarov,...
 Ven. 27 set 2019 
Roma, una difesa poco 'Champions'. Fazio: "Non abbattiamoci adesso"
Otto reti incassate nelle prime 4 gare all'Olimpico: mai così male dalla stagione 1947/1948. Ma l'argentino predica pazienza: "Dobbiamo pensare al futuro"
Roma, mea culpa Fonseca: le scelte fanno discutere
Il cambio di modulo è soltanto un aspetto: la Roma ha sofferto sistematicamente l’Atalanta. E non potrà ripetere una prova così
Gli errori di Paulo
Passare da fenomeni a brocchi (o viceversa) nell'arco di pochi giorni a Roma è un...
Fonseca è già sotto esame: troppe lacune difensive da rivedere
Era stato profetico Paulo Fonseca nell'avvertire l'ambiente romanista sui pericoli...
 Gio. 26 set 2019 
Fallite tre occasioni: un lusso pagato caro
Diciottesima partita nella storia della Roma di 25 settembre: in archivio nove successi...
Roma, brutto passo indietro
La prima sconfitta stagionale fa chiarezza sulla Roma. Che, messa alle corde dall'inizio...
 Mer. 25 set 2019 
FONSECA: "Vittoria meritata dell'Atalanta, ha controllato il gioco meglio di noi"
ROMA-ATALANTA 0-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: “Hanno meritato la vittoria, non abbiamo fatto una buona partita e siamo andati in difficoltà con la marcatura a uomo”
Il vero esame per la difesa
Contro l'Atalanta le difficoltà della prova aumentano ancora, rispetto a Bologna....
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>