facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 28 maggio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Il verbo di Francesco diventa universale

Martedì 18 giugno 2019
«I presidenti passano, gli allenatori passano, i giocatori passano, le bandiere no». Che Francesco Totti sia stato, è e sempre sarà una bandiera della squadra giallorossa è innegabile, a darne ulteriore dimostrazione è stato l'evento mediatico che ha dell'incredibile creato attorno a quella che è stata la conferenza stampa di un dirigente che dà le dimissioni.

Certo, non si parla di un dirigente normale, si tratta di un campione, di un uomo che aveva scelto di legare a doppio filo la sua vita professionale e non solo a una fede calcistica. Un calciatore che ha scritto pagine indelebili di storia di una società da cui poi ha scelto di separarsi forse per troppo amore. A fare da cornice - diciotto anni dopo la conquista del terzo scudetto giallorosso all'addio di un simbolo che tale rimarrà per sempre nel cuore e nelle menti della sua gente è stato il Salone d'Onore del Coni. Al suo fianco, il presidente Giovanni Malagò e Paolo Condò, che ne ha raccontato le gesta nella sua biografia uscita lo scorso 27 settembre e che ieri ha moderato la sua ultima conferenza da dirigente della Roma, fresco di dimissioni.

Francesco è arrivato accompagnato da Silvia Blasi, sorella maggiore di Ilary. Ad accoglierlo, oltre a centinaia di giornalisti e fotografi, anche vecchi amici che hanno scelto di supportarlo in questa sua ultima uscita da romanista, per il momento. Seduti ad ascoltarlo c'erano Vincent Candela che con lui ha festeggiato il terzo scudetto romanista il 17 giugno di 18 anni fa, Alberto Aquilani, Odoacre Chierico che ha lasciato il ruolo che ricopriva nel settore giovanile per lasciar spazio al figlio Luca impegnato con la Primavera di Alberto De Rossi, Marco Cassetti, Carlo Cancellieri, l'avvocato Taormina e Sebino Nela, un altro che di scudetti con la Roma se ne intende. Presente al Salone d'Onore del Coni anche il bambino che interpreterà il giovane Totti nel documentario che racconterà la sua vita e sarà presto sugli schermi, nonché diversi direttori dei maggiori quotidiani sportivi e non e i giornalisti con cui si è confrontato per tutta la sua carriera.

A rendere universale il verbo di Francesco è stata soprattutto la copertura televisiva, con Sky Sport che ha mandato in diretta la conferenza dell'ormai ex dirigente giallorosso, così come ha fatto anche Rai Due, in un'edizione speciale del Tg Sport con tanto di Rosella Sensi ospite in studio a commentare le parole di Totti in una diretta durata circa un'ora e mezzo. Sia durante, sia dopo la conferenza, i social network sono stati letteralmente invasi da commenti relativi a quanto detto dall'ex numero 10 della Roma. Su Twitter, a due ore dal termine della conferenza, c'erano otre 15.000 tweet relativi a #Totti, trending topic d'eccellenza di giornata sul social dei cinguettii. «Lasciare la Roma per me è come morire», le parole della bandiera giallorossa.

Un sentimento fin troppo condiviso dal suo popolo, come si legge sui social. Una pagina amara della storia della Roma si è consumata in diretta nazionale, si è diffusa sui siti tematici e sui social, sarà argomento di dibattito nei prossimi giorni sulle radio capitoline e nei bar della città. Totti lascia la sua Roma e per le vie della capitale, anche quelle dei social network, torna in auge uno stendardo che ben rappresenta il pensiero della stragrande maggioranza dei supporter giallorossi: «Speravo de morì prima».
di F. Schito
Fonte: Il Tempo
COMMENTI
Area Utente
Login

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 27 mag 2020 
Coppia d'assist: Pellegrini e Mkhitaryan vanno a genio alla Roma
Pellegrini e Mkhitaryan saranno la coppia su cui Fonseca vuole costruire la trequarti...
Montella, un pallonetto da Scudetto
19 anni fa, in occasione di Roma-Milan 1-1, Vincenzo Montella segnava con uno splendido pallonetto, avvicinando lo Scudetto ai giallorossi
Zaniolo cresce e rivede il pallone
Il talento giallorosso sarà pronto tra una ventina di giorni
 Mar. 26 mag 2020 
Roma in gruppo per la Champions
Il pallone, i contatti, la partitella, la tattica e i gol: 75 giorni dopo dall'ultimo...
La favola triste. Morto a 22 anni il calciatore migrante. Giocò con la Roma: giallo sul decesso
Il giocatore era tesserato da gennaio con il Gaz Metan Media, ma si trovava nella Capitale per via dello stop dei campionati
Roma, ecco Villar e Perez: linea verde per la Champions
Spazio al turnover per caldo e gare ravvincinate, Fonseca vuole dare fiducia ai più giovani. E molti sono già una garanzia
 Lun. 25 mag 2020 
Roma, il futuro è sempre meno sudamericano: tradizione invertita, ecco gli europei
Forse ha ragione lo scrittore Ammaniti: «Nelle fini le cose si devono sempre, nel...
Petrachi, il mercato e poi l'addio
Il virus ha ritardato un divorzio sempre probabile: troppi i contrasti interni
La Roma punta quota 120 per fare la rivoluzione
Tra cash e plusvalenze sono i milioni di euro attesi. Addio a Under, Kluivert e Schick. Vertonghen e Bonaventura ok
 Dom. 24 mag 2020 
Zaniolo-Pellegrini, la Roma ha un piano
Ampia fiducia in Fonseca, al quale è stata garantita una squadra competitiva. Pedro e Bonaventura sono le priorità. Il diesse prepara due sorprese
La Roma frena, la Champions può attendere
Squadra in campo a Trigoria, Fonseca opta ancora per un lavoro individuale
La Roma azzera i sudamericani Pastore e Jesus: "Ma noi restiamo"
Fonseca li ha bocciati, inoltre gravano sul bilancio e sul monte ingaggi
Per Smalling e Mkhitaryan la conferma è più vicina
Lo United fa lo sconto: 18 milioni per il difensore. Si lavora al rinnovo del prestito dell'armeno
La Roma chiede a Pellegrini i gol della trasformazione
Il trequartista lavora per migliorare il suo rapporto con la porta. Il c.t. Mancini: "Ce l'ha dentro". Il tecnico Fonseca ci crede
I dubbi di Lotito su Juve-Inter, scatta l'indagine sul presidente della Lazio
Gli ispettori federali vogliono approfondire i sospetti del patron che rischia però il deferimento
Stadio Roma, Vitek-fondo York: entro giugno la firma per i terreni
Accordo trovato venerdì: ora il voto sulla convenzione è davvero più vicino
Rosella Sensi: "Sotto la mia presidenza potevamo vincere ancora"
Il 24 maggio 2008 arriva la Coppa Italia, poi più niente. "Sono stata fortunata ad aver vissuto quei momenti"
 Sab. 23 mag 2020 
Ecco il piano salva-Zaniolo
Petrachi prova a tenere il baby e Pellegrini: Schick, Under e Kluivert verso la Premier
Roma, il mercato e l'"eterno" ritorno di Baldini
Pallotta chiede ancora aiuto al suo consulente: traghettare il club verso una nuova proprietà
Pallotta aspetta, ma Friedkin ragiona sull'opportunità
Friedkin le sue condizioni le ha già fatte sapere: valutazione più bassa del club, taglio del costo lavoro del 30%, mantenimento di asset strategici
Svolta Dzeko-Mkhitaryan per sognare la Champions
In campionato finora i gol sono arrivati sopratutto dalla coppia Dzeko-Mkhitaryan, che ne ha totalizzati 18
Fonseca toglie i fantasisti dall'isolamento
La sfida del tecnico: far giocare insieme Zaniolo, Pellegrini, Mkhitaryan e Dzeko
 Ven. 22 mag 2020 
Mancini alimenta i sogni giallorossi: "Zaniolo & Co. sono tutti super"
Il c.t. della Nazionale: "Pellegrini ha il gol nel sangue. E Nicolò faccia la vita da atleta..."
 Gio. 21 mag 2020 
Roma, un Pastore e un'idea in più
I giallorossi per il finale di campionato recuperano anche Diawara e Zappacosta. E Fonseca studia la difesa a tre
Roma, tutti chiedono lo sconto. Pallotta si infuria con la politica
Friedkin aspetta il 30 giugno, Vitek al ribasso, il Lipsia in posizione di forza su Schick
Roma, c'è Bonaventura. Petrachi verso l'addio
Il centrocampista pronto a firmare un triennale da 1,5 milioni più bonus
 Mer. 20 mag 2020 
Lazio, Negro: "I romanisti si sono potuti attaccare solo a quell'autogol"
L'ex difensore della Lazio: “Se ripenso ancora all’autogol nel derby? Quelli, ahimé, sono i pericoli del mestiere"
Schick, i soldi dal Lipsia aiutano la Roma. L'attaccante è il primo bonus
A giugno in arrivo 25 milioni dalla sua cessione
 Mar. 19 mag 2020 
Totti e il no a Ilary: "Anche lei mi spingeva al Real Madrid"
La rivelazione: "In Spagna avrei avuto tutto, tranne la fascia da capitano, ma la Roma era da sempre il mio sogno"
La Roma aspetta Zaniolo. Pronta la fase 2 col pallone
Nicolò forza i tempi per dare una mano ai compagni alla ripresa
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>