facebook twitter Feed RSS
Domenica - 18 agosto 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Baldini, l'uomo ombra che muove i fili da lontano

Martedì 18 giugno 2019
Impossibile avere un rapporto con chi non vuole avere rapporti, e soprattutto pensa di essere al centro di tutto e tutti. Non l'ha detta così, Francesco Totti, ma in sintesi è questa la spiegazione che ha dato alla sua storia-non storia, alla travagliatissima e al tempo stesso chiarissima relazione a distanza con il nemico Franco Baldini. Uno che in due anni non l'ha mai cercato, mai l'ha considerato, mai l'ha voluto incontrare per parlare realmente della Roma e che spesso e volentieri (praticamente sempre...) l'ha sorpassato a destra. Forte, ovviamente, del solidissimo legame con Jim Pallotta. Se Totti dopo trenta anni d'amore ha mollato la Roma, Baldini, il presidente ombra che muove i fili da lontano e che si vede nella Capitale ancor meno del suo superiore bostoniano, rappresenta la spinta più forte che il Capitano ha ricevuto per farlo.

LA DETOTTIZZAZIONE Un processo di detottizzazione cominciato, in pratica, otto anni fa e che ha visto il toscano sistematicamente in prima fila. Francesco, una volta smessi i panni del calciatore (A dire il vero mi hanno fatto smettere di giocare, e sapete pure chi è stato...), ha provato a lavorare per la Roma in giacca e cravatta ma, di fatto, non c'è mai riuscito: forse un po' per colpe dovute all'inesperienza, ma tanto per la forza contrastante di Baldini. Che, sia chiaro, aveva tutto il diritto di non condividere le scelte di Francesco: bastava dirglielo, però. E così dopo mesi e mesi di amara inutilità, Totti ha alzato le mani: via io o via lui, il bivio estremo. E, ovviamente, via io. Con Pallotta silenzioso spettatore, ammaliato da sempre dal canto del gallo toscano.

OBIETTIVO CENTRATO La Roma, anzi Baldini voleva arrivare esattamente a questo punto: deromanizzare la Roma (via De Rossi e Totti in meno di un mese: record probabilmente imbattibile), e Francesco, comportandosi da uomo non disposto ad accettare tutto, gli ha dato una mano. Dandola anche a se stesso, seppur con la morte nel cuore. Ma con grande, immensa dignità. Si è separato dalla sua Roma pur di non condividere, o solo tentare di farlo, idee e programmi con un dirigente che non ha mai stimato e che mai l'ha stimato. E che non ha perso occasione per ribadire pubblicamente al mondo, e a Totti in primis, la sua centralità.
Adesso, però, mister Franco non avrà più l'alibi dell'ingombrante Totti, non subirà più il peso di un uomo scomodo in squadra o in sede e, quindi, avrà tutte le possibilità per aiutare la Roma a vincere qualcosa. Cosa che non capita da molto prima di quel giorno di otto anni fa in cui, a Trigoria, il rientrante Baldini disse: non so perché sono tornato alla Roma. Tranquillo, adesso lo abbiamo capito tutti.
di M. Ferretti
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 17 ago 2019 
Saltato Lovren, la Roma a caccia di un centrale: ecco i nomi
Izzo, Lyanco o Nkolou: la Roma ci prova
Perotti-Roma, patto d'acciaio
"Vorrei ricominciare da zero". Parole pronunciate a inizio luglio da Diego Perotti....
Dzeko spinge Icardi alla Juve
Un'alternativa in meno per l'Inter, una possibilità in più per Mauro Icardi di finire...
Da Spinazzola fino a Fazio e Under ad Arezzo, prove generali di titolari
Siamo agli sgoccioli, alle prove generali prima del debutto, previsto per domenica...
Ad Arezzo senza Veretout. Da verificare c'è la difesa
(...) Stasera i giallorossi saranno di scena ad Arezzo (fischio d'inizio alle ore...
Fonseca ha deciso: Zaniolo si prepara a fare il trequartista
Eusebio Di Francesco più per necessità che non per virtù e ora Paulo Fonseca che...
C'è il "pasticciaccio" Olsen. Accuse per un quasi addio
(...) Per adesso, invece, Robin Olsen è ancora a Roma. Ai margini del club giallorosso,...
 Gio. 15 ago 2019 
Se Santon parte c'è Zappacosta o Spinazzola a destra
Rick Karsdorp è tornato felice in Olanda e non perde occasione per far capire quanto...
Il Cagliari a un passo da Defrel
Gregoire Defrel torna ad essere vicino al Cagliari. Sull'attaccante francese c'è...
Icardi alla Roma: spunta la clausola anti Juve
L’Inter spinge Maurito verso la Roma ma si tutela per evitare che dopo un anno l’argentino venga ceduto alla Juve. Il tesoretto di Pallotta da bond e ingaggi ridotti
Cristante, l'antidivo benedetto da De Rossi è diventato un leader
Sembrava il centrocampista destinato ad avere meno occasioni, il primo, oltre a...
Roma, 92 milioni a rischio panchina
(...)Tra i titolari che hanno affrontato il Real Madrid (...) l'unico volto nuovo...
Dzeko in partenza solo per Icardi. Zaniolo rinnova
Un'estate per scacciare le ombre e rincominciare. Il vero colpo di quest'estate...
Roma-Lovren in 48 ore. E intanto lui si "arrabbia" con Firmino
Vicino il difensore croato del Liverpool: operazione da 15-18 milioni, si tratta sul riscatto. Il compagno di allena con la 6 e Dejan scherza: “Ma quella è ancora mia”. In attacco interessa Batshuayi
Mauro, scrive il legale e pensa alla Roma che rinnova con Zaniolo
Fumata bianca. Niccolò Zaniolo si lega ai giallorossi fino al 2024: un nuovo incontro...
E intanto si surriscalda il clima per Lazio-Roma
Il primo settembre sarà il giorno del derby tra Roma e Lazio, ma la decisione della...
 Mer. 14 ago 2019 
Attesa per Icardi, rebus in difesa. Bayern su Under
Mentre Icardi è pronto a dare il suo ultimatum alla Juventus, la Roma rimane alla...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>