facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 19 agosto 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Totti: addio a reti unificate

Lunedì 17 giugno 2019
Alla tristezza di 2 anni fa aggiunge la rabbia che lo ha accompagnato definitivamente fuori dalla sua Roma. Così Francesco Totti chiuderà i suoi 30 anni in giallorosso. Lontano da Trigoria e da chi la governa. Ma metterà in piazza come è stato fatto fuori e da chi. E, avendo più credibilità e più appeal di chi lo ha usato e preso in giro fino all'ultimo giorno, parlerà a reti unificate: Rai, Sky, Mediaset più i social e i siti internet. Alle ore 14, diretta tv dal Salone d'Onore del Coni, concessione dell'amico Giovanni Malagò che, solidale e affettuoso, gli apre per l'occasione la casa dello sport italiano. Loro sì, sono romanisti. E sanno che lungo pomeriggio li aspetta. Paolo Condò, il giornalista che ha firmato la biografia Un Capitano presentata a settembre al Colosseo, farà il moderatore. Accreditati 250 giornalisti. I posti a sedere sono 160, più 30 quelli degli scranni che però potrebbero non essere utilizzati per dar spazio, a quel punto in piedi, a più persone. Contando anche fotografi e operatori tv, davanti al palco sanno più di 350 i presenti. Fuori, invece, attesi i gruppi della Sud.

SENZA FILTRO - Totti farà un'introduzione, confermando che non avrebbe mai immaginato di dire basta e di rifiutare il ruolo vuoto di dt. «Non ci sono più le condizioni per andare avanti». Offrirà finalmente alla piazza la chiarezza che spesso gli è stata silenziata dentro il recinto di Trigoria. Francesco dirà perché se n'è andato. Indicherà chi lo ha voluto escludere da ogni strategia. Baldini, ovviamente. Che lo definì «pigro» nel 2011 e che ammise di avergli fatto chiudere la carriera nel 2017. Che non lo ha interpellato al momento di scegliere il nuovo allenatore tra Giampaolo, De Zerbi e Fonseca. Entrerà nei particolari. Ringrazierà Fienga. Non Pallotta che si fa condizionare in ogni scelta senza vivere la realtà quotidiana. Bacchettata in arrivo anche per qualche altro dirigente, svelto a scaricarlo nei giorni più delicati della convivenza con Spalletti.

FUTURO INCERTO - Non darà, invece, anticipazioni sulla nuova vita. Se lavorerà per la Nazionale o altrove. Ci penserà dopo le vacanze (da domani in Spagna). Solo l'addio è ufficiale, l'arrivederci no. Chissà se tornerà e quando. Gli piacerebbe ricominciare con Daniele De Rossi, quando la proprietà non sarà più quella attuale. Hanno anche provato a metterli uno contro l'altro. Dentro la società e non fuori (con tanto di delatore americano, il preparatore atletico Ed Lippie che è anche il fisioterapista di fiducia del presidente). Tentativo andato a vuoto. Anzi, utile a rafforzare l'amicizia. E a programmare il domani in tandem: dirigente con pieni poteri e allenatore della Roma che verrà.

MARCHIO INUTILIZZABILE - Totti è la Roma: la scritta, al centro della Curva Sud, nella gara con il Genoa del 28 maggio 2017, l'ultima del capitano. Ma, almeno nel merchandising, non lo è più. Francesco, rinunciando ai 4 anni di contratto da dirigente, interrompe pure ogni altra collaborazione commerciale con il club giallorosso. Non sarà, dunque, più presente nelle iniziative degli sponsor che hanno preteso di averlo come testimonial negli spot televisivi e fotografici. E gli store non potranno più vendere la sua maglia personalizzata, Che, qui e all'estero, resta ancora la più venduta e la più richiesta.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 18 ago 2019 
Petrachi cerca un difensore, ma serve un'occasione
Dopo l'acquisto di Cetin e i rinnovi di Zaniolo, Under e soprattutto quello di Dzeko...
Fermi tutti, meglio ripensarci: al mercato è l'ora dei dietrofront
"Eh... già. Io sono ancora qua". È il ritornello di una canzone di Vasco Rossi di...
Tutti i veterani in campo ma la difesa balla
Se la partita con il Real Madrid aveva fatto sorridere Paulo Fonseca e i tifosi...
"Un giocatore come Dzeko non poteva aspettare Icardi"
I pro: i centravanti costano una fortuna e la Roma non ha dovuto mettere mano a...
Con il Genoa disponibili anche Pastore Veretout
E ora si entra nell'ultima settimana prima del via del campionato, quella per alcuni...
Cetin l'ha scelto Petrachi: ora in 10 giorni deve convincere Fonseca
Quando è arrivato a Roma, su Instagram aveva poco più di 2mila followers. Oggi viaggia...
Defrel è una partita a poker e c'è anche il Genoa
Oltre al Cagliari e all’Atalanta, anche i rossoblù adesso puntano forte sull’attaccante della Roma
Zappacosta resta caldo, Gonalons verso il Rennes. Schick vorrebbe la Bundesliga
Per l’esterno del Chelsea ipotesi prestito, intanto i giallorossi lavorano alle uscite: Olsen aspetta la Russia, Gonalons verso il Rennes, anche Santon verso l’addio
Roma in pole per Rugani
(...) Daniele Rugani è al centro dell'attenzione più di altri perché la Roma è più...
La prima di un rinnovato Edin tra nuovi sorrisi e il caro amico gol
Il nuovo Dzeko appare molto simile a quello vecchio. Stessa maglietta numero 9 della...
Roma, quel rinnovo che cambia la rosa
«Quando vedi una buona mossa, aspetta. Cercane una migliore». Chissà che questa...
Roma, problemi di crescita
Rispetto alla partita contro il Real Madrid, in campo contro l'Arezzo nell'undici...
 Sab. 17 ago 2019 
Saltato Lovren, la Roma a caccia di un centrale: ecco i nomi
Izzo, Lyanco o Nkolou: la Roma ci prova
Perotti-Roma, patto d'acciaio
"Vorrei ricominciare da zero". Parole pronunciate a inizio luglio da Diego Perotti....
Dzeko spinge Icardi alla Juve
Un'alternativa in meno per l'Inter, una possibilità in più per Mauro Icardi di finire...
Da Spinazzola fino a Fazio e Under ad Arezzo, prove generali di titolari
Siamo agli sgoccioli, alle prove generali prima del debutto, previsto per domenica...
Ad Arezzo senza Veretout. Da verificare c'è la difesa
(...) Stasera i giallorossi saranno di scena ad Arezzo (fischio d'inizio alle ore...
Fonseca ha deciso: Zaniolo si prepara a fare il trequartista
Eusebio Di Francesco più per necessità che non per virtù e ora Paulo Fonseca che...
C'è il "pasticciaccio" Olsen. Accuse per un quasi addio
(...) Per adesso, invece, Robin Olsen è ancora a Roma. Ai margini del club giallorosso,...
 Gio. 15 ago 2019 
Se Santon parte c'è Zappacosta o Spinazzola a destra
Rick Karsdorp è tornato felice in Olanda e non perde occasione per far capire quanto...
Il Cagliari a un passo da Defrel
Gregoire Defrel torna ad essere vicino al Cagliari. Sull'attaccante francese c'è...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>