facebook twitter Feed RSS
Sabato - 8 agosto 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, Sarri o Gasperini: pronto il rilancio di Pallotta

Mercoledì 08 maggio 2019
Oggi le condizioni non ci sono, ma penso un giorno, prima o poi, io andrò ad allenare la Roma». È il colpo di grazia, senza se e senza ma, per la proprietà Usa e per il presidente giallorosso James Pallotta. Perfido scherzo del destino: lo certifica proprio Antonio Conte. Che, nell'intervista a Walter Veltroni pubblicata ieri dalla Gazzetta dell Sport, firma la bocciatura definitiva al progetto sventolato a vuoto da Boston. E all'attuale rosa che, non c'è da stupirsi, non ritiene adeguata per sfidare le big della serie A.

IMMAGINE CALPESTATA - Il vincente, insomma, non può dire sì al perdente, la sintesi dell'ex allenatore del Chelsea. Conte, però, è andato oltre, scoperchiando anche l'ultimo bluff, cioè la comoda tesi, portata avanti negli ultimi 7 anni dai dirigenti del club giallorosso, di quanto l'ambiente romano (media e tifoseria, in primis) possa aver influito sulla mancanza di successi. «Mi sono innamorato di Roma frequentandola nei due anni in cui sono stato ct della Nazionale. All'Olimpico senti la passione da parte di questo popolo che vive il calcio con un'intensità particolare, che per la Roma va fuori di testa. Che vive per la Roma. Un ambiente molto passionale, che ti avvolge». L'allenatore sposa la piazza e scarta, dunque, il progetto. «Vale per qualsiasi squadra. Io devo avere la percezione di poter battere chiunque. Devo sentire che vincere è possibile. Altrimenti, senza problemi, posso continuare a restare fermo». Passo e chiudo. Antonio, senza aver usato la Roma per mettere pressione ad altri club (preparatevi: presto sentiremo anche questo), si è disimpegnato privatamente e pubblicamente, mantenendo la parola data a Fienga nell'ultimo colloquio («entro 2 settimane, saprete la mia risposta»). Perché «oggi le condizioni non ci sono». Non aggiunge quando ci saranno. Non lo sa lui e nemmeno chi sta qui.

PERCORSO COMPLESSO - La curiosità è da accantonare alla svelta: adesso non interessa a nessuno dove allenerà Conte che aspetta la Juve ed è d'accordo con l'Inter. Meglio bianconero che nerazzurro, sussurrano a Trigoria per non subire l'affronto peggiore: Zhang più credibile e soprattutto più potente economicamente di Pallotta. Che, messo ko dall'ex ct azzurro, deve rialzarsi e anche in fretta dal tappeto, scegliendo la migliore exit strategy per riabilitarsi (solo parzialmente) agli occhi dei tifosi. Ripartendo proprio dal podio che ha accolto, fin dall'esonero di Di Francesco, sul secondo gradino Sarri e sul terzo Gasperini. Il piano C, nel caso fallisse il B, esiste: non Ranieri, ma Giampaolo. Che non convince Petrachi. Baldini, però, sì. Il suggeritore del presidente, per la verità, ha sempre votato per Sarri: avrebbe preferito lui anche a Conte. Ora tornerà alla carica con l'allenatore del Chelsea, suo grande amico. La stima è reciproca, ma Baldini non sa se può bastare. Sarri, già sicuro di giocare la prossima Champions, domani può conquistare anche l'accesso alla finale di Europa League. Recentemente ha ammesso in tv di trovarsi bene in Inghilterra. Testuale: «Voglio restare qui, la Premier mi intriga». In più guadagna 9 milioni. Se decidesse di dimettersi, li dovrebbe versare, come penale per liberarsi in corsa, alla società londinese. La Roma, dunque, non ha alcuna certezza sul buon esito della nuova (vecchia) negoziazione. L'alleato giallorosso è il pubblico di Stamford Bridge che ha scaricato il tecnico. E la spinta decisiva può venire indirettamente dalla Fifa che ha decretato lo stop al mercato del Chelsea (sessioni estiva e invernale). Penalizzato Abramovi: cessioni sì, acquisti no. Così Sarri teme di perdere i suoi campioni, a cominciare da Hazard, senza averne altri in cambio.

GRADUATORIA INVARIATA - Sull'allenatore dei Blues c'è l'ok di Petrachi che è favorevole pure all'eventuale ingaggio di Gasperini. La Roma, essendo l'Atalanta ancora la principale rivale nella corsa al 4° posto, non intende muoversi subito. Aspetterà almeno il prossimo turno di campionato e la finale di Coppa Italia. Il Milan si è già fatto avanti, ma è possibile che Di Francesco effettui nei prossimi giorni il sorpasso sul collega: l'ex tecnico giallorosso è stato a Milano anche ieri. A Trigoria, dove sono contrari ad accogliere qualsiasi straniero (ad esempio, Bielsa) venga in mente nelle prossime ore a Baldini, piace e molto Gasperini: è quello che più somiglia a Conte, soprattutto nel metodo di lavoro. L'allenatore nerazzurro, pur con l'obiettivo sempre più vicino di giocare la Champions con l'Atalanta, è ambizioso e vorrebbe dimostrare di essere competitivo anche sulla panchina di una big, pure per cancellare la (breve) esperienza negativa all'Inter.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 07 ago 2020 
Pallotta attacca Commisso: "Voleva la Roma, ma non l'ho mai voluto come socio"
Il presidente giallorosso risponde al patron della Fiorentina che oggi ha ammesso di aver cercato di prendere il club giallorosso nel 2011: "Quanti errori, non parla nemmeno l'italiano"
Roma, crolla il titolo in Borsa: -19%
L'As Roma crolla in Borsa sui timori che l'opa che il gruppo Friedkin dovrà lanciare...
Dzeko e quello sfogo che agita la Roma: nel mirino c'è Fonseca
Le parole del bosniaco dopo la sconfitta con il Siviglia e l'uscita dall'Europa League hanno lasciato il segno. Sotto accusa il tecnico portoghese
Calciomercato Roma, fiducia per Pastore: si opera all'anca, poi si vedrà
Era vicini alla rescissione, ma ora il giocatore ha deciso di provare un’ultima chance: l’intervento ci sarà la prossima settimana, stop previsto di due mesi al massimo
Calciomercato Roma, preso il giovane Javier Vicario: arriva dal Numancia
La Roma guarda al futuro e pensa alla Primavera. Il club giallorosso ha chiuso per...
Calciomercato Roma, in arrivo lo sloveno Feratovic dall'NK Bravo
Dopo gli arrivi dei baby Oliveras e Ngingi, la Roma è pronta a definire l'acquisto...
CALCIOMERCATO, ag. Veretout: "Jordan a Napoli solo per ritirare un'auto. Resta al 100% alla Roma"
L'agente di Jordan Veretout, Mario Giuffredi, ha chiuso all'ipotesi Napoli nel corso...
Calciomercato Napoli, Veretout e Giuntoli a cena nello stesso ristorante
Nella giornata di ieri Jordan Veretout, centrocampista della Roma, era a Napoli...
CALCIOMERCATO Roma, suggestione Rangnick per la panchina
La nuova Roma di Dan Friedkin muove i primi passi. E lavora per trovare un uomo...
TRIGORIA, appuntamento al 24 agosto
La stagione 2019/2020 della Roma è ufficialmente terminata con l'eliminazione dagli...
Calciomercato Roma, le nuove strategie da Dzeko a Smalling e Zaniolo
Blindati i gioielli e il capitano. Rinforzi: in difesa Vertonghen, a centrocampo Castrovilli, in attacco un giovane da affiancare a Edin
Roma: Ryan Friedkin probabile presidente, Baldini out e si pensa a uscire dalla Borsa
Si delinea la nuova società: Fienga dovrebbe restare come Ceo, Baldissoni consulente esterno per lo stadio. Per il d.s. sogno Paratici, ma si valutano Burdisso e Pradè. Il nuovo proprietario immetterà nelle casse 63 milioni (meno del previsto) perché ha aumentato la quota a favore di Pallotta. E in un comunicato si legge che "l'Opa obbligatoria potrebbe essere funzionale al delisting del club"
Nuovo stadio, Raggi pressa Conte: "Sblocchi il Ponte dei Congressi"
Contatti diretti al momento non ce ne sono stati, ma l'unione d'intenti è già scritta:...
Ryan operativo nella Capitale per la proprietà
Il nome sulla bocca di tutti è quello di Dan Friedkin - di fatto il nuovo proprietario...
Rossella Sensi: "Ora potrò conoscere il presidente, con Pallotta non ce l'ho fatta"
L'ex presidente giallorossa: “Sono contenta dell’arrivo di Friedkin, ho letto le sue dichiarazioni e mi sembra una persona seria"
Comunicato congiunto Roma-Friedkin, fornite ulteriori informazioni in merito alla cessione del club
La As Roma e il Friedkin Group rendono pubbliche con precisione le cifre dell'affare
Siviglia-Roma 2-0, Le Pagelle dei Quotidiani
EUROPA LEAGUE: SIVIGLIA-ROMA 2-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Gio. 06 ago 2020 
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>