facebook twitter Feed RSS
Martedì - 18 gennaio 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

DI FRANCESCO: "Divento matto perché non siamo continui. La squadra non è guarita"

ATALANTA-ROMA 3-3 - LE INTERVISTE POST-PARTITA, EUSEBIO DI FRANCESCO: "Diamo i meriti all'Atalanta, ma il vantaggio di 3 a 0 non puoi buttarlo all'aria. Non possiamo essere una squadra di livello. Kluivert? Voglio di più"
Domenica 27 gennaio 2019
DI FRANCESCO A SKY

Partiamo dalla prestazione. Perché due volti così differenti?
"Bella domanda. Nel primo tempo abbiamo scelto bene, sapendo che loro attaccavano con tanti uomini, abbiamo cercato bene la verticalità e difeso bene certe situazioni. Non è la prima volta che ci capita, ma è una questione di caratteristiche mentali della squadra. E' assurdo, dal punto di vista mentale non finisce il nostro lavoro. La squadra non è guarita o ha deficienze tali che non gli permette di farlo. Diamo anche i meriti all'Atalanta, ma il vantaggio di 3 a 0 non puoi buttarlo all'aria. Ti è andata anche bene perché poi hai preso il pareggio."

E' la gestione del risultato che fa la differenza?
"Non vuol dire mettersi sotto la traversa, ma avere la capacità di aggredire, ripartire velocemente sapendo che loro hanno come riferimento l'uomo. Abbiamo perso troppi duelli individuali e perso troppi palloni. Quando non riesci a salire e ti abbassi la squadra ti uccide. Non ci siamo stati nella continuità. Merito all'Atalanta e grande demerito nostro. Il gol è un'ingenuità che ha dato fiducia e forza ad una squadra che prima era in estrema difficoltà."

Non sono più stati in partita...
"Quando si gioca con chi è bravo a fare duelli sia fisici che tecnici. Noi abbiamo perso un po' da tutte le parti, non siamo stati puliti sul palleggio. Ho dovuto cambiare per rafforzare la linea difensiva, arrivavano con troppa facilità alla linea nostra sinistra. Mi fa impazzire e divento matto perché non riusciamo ad avere continuità di partita. Com'è successo a Cagliari, domenica col Torino. Non possiamo essere una squadra di livello se poi non cambiamo questa cosa qua."

Escludi completamente che ci sia un aspetto fisico?
"Il primo tempo abbiamo retto, non nella continuità della gara. Avevamo giocatori in difficoltà, che magari veniva da un infortunio, ma c'era Zaniolo esterno che ha dato gamba e corsa, tant'è che Gasperini ha messo Palomino ed ha tolto un difensore. Non parliamo di cambi, se la squadra è quella giusta nel primo tempo o se metti un difensore a difenderti il gol lo prendi uguale. Se metto uno come Kluivert non solo deve difendere, ma quando ha palla deve far male."

*** *** ***


DI FRANCESCO A ROMA TV

Qual è lo stato d'animo?
"Rammarico di aver buttato un primo tempo straordinario con un secondo tempo deludente, nell'approccio e nella gestione della partita. Nel primo tempo abbiamo aggredito nella loro metà campo ripartendo spesso in verticale, nel secondo tempo questo non si è visto. Abbiamo anche difeso con poca cattiveria e perso troppi duelli. Questa squadra non è la prima volta che ci fa vedere due volti, devo sperare che in futuro il volto principale sia quello del primo tempo."

Che spiegazione si è dato?
"Datemela voi perché io non ci riesco più. Ci sono state anche volte, è un aspetto mentale e di personalità che dobbiamo migliorare, ed è una cosa palese. Come si fa a pensare in un secondo tempo del genere dopo quel primo tempo? Questo è quello che fa riflettere. Questa squadra era spumeggiante, viva, nel secondo tempo eravamo il contrario. Loro invece erano degli animali da battaglia."

Perché le squadra avversarie si lasciano andare?
"C'è anche un inconscio, non è che i giocatori vincono 3-0 e pensiamo di regalarla agli avversari. Ho la sensazione che alla prima difficoltà non riusciamo più a trovare le cose buone fatte, col Torino avevamo fatto un po' la stessa cosa. Nel finale abbiamo ritrovato un po' di equilibrio ma la sensazione era la stessa, che se c'era una squadra che poteva vincere erano loro e non noi. Anche l'aspetto fisico ha determinato questo, loro hanno fatto sicuramente meglio. Mi fa rabbia pensare a questo secondo tempo qua, magari si può soffrire l'ultimo quarto d'ora ma da quando siamo entrati non c'è mai stata la sensazione di potergli fare male."

La squadra accuserà il colpo o reagirà?
"La partita infastidisce, per come si era messa e come è finita. Dobbiamo essere bravi a ripulirci subito. Gestire una partita non significa non correre più e schiacciarci, è il contrario, e invece è quello che abbiamo fatto. Accorciare e andare sul portatore di palla ci ha permesso di fare bene nel primo tempo, nel secondo tempo vinci 3-1 e devi avere la capacità di avere maggiore equilibrio. Di questo ho visto tutto troppo poco, ed è un peccato perché il primo tempo era stato esaltante."

Accettabile dopo un rigore sbagliato prendere gol dopo 46 secondi?
"Anche perché viene da un nostro errore di disimpegno, per gestire la palla bisogna correre. Prima o poi gli uomini te la prendono. Nel primo tempo siamo stati bravi a trovare sbocchi e a muovere la palla, nel secondo tempo non si è visto niente e non siamo esistiti sotto tutti i punti di vista."

*** *** ***


DI FRANCESCO A RADIO RAI

Partita rocambolesca...
"Noi abbiamo fatto un gran primo tempo, nella ripresa non siamo scesi in campo. L'Atalanta ha meritato anche per nostri demeriti. Abbiamo perso troppi duelli. Nel primo tempo ho visto una grande Roma, soprattutto per come avevamo preparato la partita. Per addormentare le partite devi comunque muoverti, da fermo ti vengono a prendere e prima o poi perdi palla."

Toloi avanzato vi ha creato problemi?
"Non mettendoli mai in difficoltà dai la possibilità a giocatori simili di avanzare. Nel primo tempo hanno pensato più a difendere, nel secondo loro hanno alzato il ritmo."

La squadra è retrocessa troppo nel secondo tempo?
"E' questo il concetto, la squadra non è capace a farlo, può essere un discorso sia fisico che mentale. Non è la prima volta che ci accade, ma in questo senso la squadra ti fa diventare matto. Adesso sono troppo arrabbiato per analizzare, mi è sembrato di vedere due squadre differenti, ma erano gli stessi 11 del primo tempo"

*** *** ***


DI FRANCESCO IN CONFERENZA STAMPA

"Nonostante i cambi abbiamo perso lucidità e abbiamo rischiato di perderla. Penso che abbiamo avuto difficoltà alla sinistra con Hateboer, gli undici del primo tempo sono stati perfetti e non potevano cambiare nella ripresa. Dobbiamo migliorare l'aspetto fisico ma anche quello mentale nella gestione della gara, andando incontro alla gara, altrimenti l'Atalanta ti mangia, come è successo. Siamo stati cadenti come personalità, non è stata la prima volta che ci accade. Una partita dai due volti, ma grande merito all'Atalanta e ai suoi difensori di spessore. Per il primo tempo questa Roma è stata l'avversaria che ha fatto meglio contro l'Atalanta".
COMMENTI
Area Utente
Login

Atalanta-Roma - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 15 feb 2020 
BRUNO PERES: "Dobbiamo essere concentrati. Mi sento pronto, importante vincere"
ATALANTA-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA BRUNO PERES A ROMA TV Che tipo di partita...
Atalanta-Roma, Le Formazioni UFFICIALI
24ªGiornata di Serie A
Lo 0-0 è sconosciuto: manca da 35 anni
Non si può non segnare. Atalanta-Roma non finisce 0-0 da 35 anni: era il 30 settembre...
Peres-Fazio, ecco i due ripescaggi per la svolta
Uno era finito in panchina, l'altro sembrava un esubero difficile anche da piazzare...
Atalanta-Roma è storia infinita: sempre a caccia di passaporto
Inseguimenti, sorpassi, rimonte: è una sfida da montagne russe. Come stasera: Gasperini cerca l’allungo, Fonseca la partita della svolta
Roma, la notte della verità: a Bergamo ultima chiamata per la Champions
Dentro o fuori, il significato del match di Bergamo è evidenziato in classifica....
Atalanta-Roma, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
24ªGiornata di Serie A
 Ven. 14 feb 2020 
ATALANTA-ROMA, giallorossi arrivati a Bergamo (VIDEO)
La Roma è appena atterrata a Bergamo, sede della sfida di domani sera contro l'Atalanta...
Atalanta-Roma, i convocati di Gasperini
Sono 21 i calciatori convocati da mister Gian Piero Gasperini per Atalanta-Roma,...
Atalanta-Roma, i convocati
24ªGiornata di Serie A
GASPERINI: "Match decisivo? No, ci sono ancora 15 gare. La Roma arriverà molto motivata"
ATALANTA ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI GIAN PIERO GASPERINI: "Noi siamo più sereni, ma è il campo che parla”
FONSECA: "L'Atalanta partita più difficile che abbiamo. Mancini centrocampista è una possibilità"
ATALANTA ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Fazio, Cetin e Bruno Peres? Vediamo domani, ma c'è una grande possibilità che i tre possano giocare."
Mancini e Spinazzola, dolci ricordi. Ma gli ex della Dea ora vogliono la Champions
Giocavano nell'Atalanta, domani dovranno provare a batterla per invertire la rotta e agganciare i nerazzurri al quarto posto
Designazioni Arbitrali 24ª Giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 5ª Giornata di Ritorno
Veretout fa 30: contro l'Atalanta va a caccia anche della lode
Trentesima partita consecutiva: un percorso che nessun giocatore della Roma ha toccato...
Roma, esame per due
Atalanta-Roma ha due osservati speciali. Uno è Henrikh Mkhitaryan. Il tecnico...
Pastore ancora ai box per il dolore all'anca: nuovi controlli nei prossimi giorni
Tre mesi di assenza dal campo, salvo la sporadica apparizione nel derby con la Lazio....
 Gio. 13 feb 2020 
Mkhitaryan: "Tutti dovranno essere pronti a prendersi le proprie responsabilità nelle prossime gare"
"Sappiamo dell'importanza del match contro l'Atalanta"
ATALANTA-ROMA, domani la conferenza di Fonseca
Domani alle 13:30 si terrà la conferenza stampa di Paulo Fonseca alla vigilia...
Roma, adesso il tabù Atalanta. Ma anche Gasperini non sorride...
I giallorossi hanno battuto la Dea una sola volta negli ultimi cinque anni. Altrettanto negativi i numeri del tecnico dei bergamaschi
Dall'Atalanta al Gent fino alla cessione: mese cruciale
«Restiamo uniti, la stagione è ancora lunga» è il messaggio trasmesso dai giocatori...
 Mer. 12 feb 2020 
Roma, anche Mirante ko: menisco
Durante l'allenamento di lunedì Antonio Mirante ha avvertito il riacutizzarsi di...
Gasp-Fonseca, sliding doors: si giocavano la Roma, ora si giocano la Champions
I due tecnici che in estate si sono contesi la panchina giallorossa, sabato a Bergamo si giocheranno un bel pezzo di qualificazione al massimo trofeo continentale
Atalanta-Roma: si va verso il sold out
Entusiasmo alle stelle in casa Atalanta. Si viaggia verso il tutto esaurito per...
Spinazzola e Co.: con la Dea una sfida di ex, anche mancati
Atalanta-Roma in programma sabato sera è (anche) la sfida tra quello che poteva...
Peres avanza la sua candidatura e insidia Santon sulla fascia destra
Dopo l'ottima prestazione contro il Bologna, Bruno Peres è pronto a rimettersi totalmente...
 Mar. 11 feb 2020 
Si ferma Pastore: allenamento individuale per il problema all'anca
Non c'è pace per Javier Pastore. Il centrocampista ha accusato ancora una volta...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>