facebook twitter Feed RSS
Domenica - 17 gennaio 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, ko con rimpianti

Domenica 23 dicembre 2018
La paura della Roma contro lo strapotere della Juve. Allo Stadium, come nelle altre 8 visite, finisce con il successo dei bianconeri che, con 2 turni di anticipo, sono campioni d'inverno con 49 punti. Il punteggio, 1-0, è lo stesso per la quarta volta di fila qui a Torino. Minimo, dunque. Il distacco tra la capolista e i giallorossi è invece massimo: 25 punti. Più che doppiati. Olsen ferma Ronaldo, ma Di Francesco regala il 1° tempo ad Allegri, scegliendo la difesa ad oltranza. Che non paga. E che genera il rimpianto perché, nella ripresa, la squadra ha dato la sensazione di potersi giocare il match senza essere umiliata.

ASSALTO AL FORTINO La Roma esce dal campo al 10° posto in classifica, con l'8° ko stagionale (contando i 3 in Champions). Non è stato sufficiente a Di Francesco alzare il muro davanti a CR7 per limitare pericoli. Il 3-5-2 non ha funzionato. Solo inizialmente si è visto il 4-3-3, con Zaniolo abbassato a centrocampo da intermedio sinistro e, sempre su quel lato, Florenzi alto tridente con Schick centravanti e Under sulla corsia di destra. Ma, dopo 5 minuti, Florenzi arretra e si allinea a Kolarov. La Roma, quando si difende, protegge Olsen con 5 sentinelle. Il portiere, nonostante l'atteggiamento prudente nello schieramento e nello spirito dei compagni, ha comunque lavoro. Davanti resta spesso Schick in solitudine con Under che gli gira attorno. A metà del 1° tempo la Juve, invadendo la metà campo giallorossa, ha già battuto 9 corner (10 all'intervallo). Allegri, con il suo 4-3-3, vuole chiudere subito il match. Olsen è decisivo su Alex Sandro. Che poi fa volare il portiere, ancora strepitoso, calciando in corsa di sinistro. Tentativo di Ronaldo a giro: ancora Olsen in angolo. Schick è il simbolo della timidezza della squadra che proprio non riesce a uscire dal guscio: sinistro lento, scontato e centrale. La girandola offensiva dei bianconeri non dà punti di riferimento: Dybala parte a destra, fa anche la prima punta e al tempo stesso da raccordo con il trio di centrocampo. Mandzukic e Ronaldo si alternano a sinistra e in mezzo.

SOLITA GAFFE Matuidi è il più intraprendente, anche perché Cristante lo lascia affondare sul centro sinistra. Su quella fascia spopola pure Alex Sandro: non basta Santon a frenarlo. Il gol del vantaggio, però, sboccia sul lato opposto. Con l'ennesimo regalo del singolo. Sbagliano, per la verità, in due. Zaniolo, il più vivace dei centrocampisti e anche il più continuo nel pressing, perde ingenuamente palla. De Sciglio riparte e va al cross. Mandzukic, saltando di testa, sovrasta Santon e festeggia il 9° gol stagionale. Errore evidente del difensore: in anticipo, si distrae. Lo schema, tra l'altro, si conosce e ne sa qualcosa l'Inter: l'attaccante, piazzato sul palo lontano, nella circostanza beffò Asamoah. L'ex Szczesny blocca la girata di testa di Nzonzi prima dell'intervallo: la Roma, insomma, non è abbastanza efficace.

VIRATA IN RITARDO Di Francesco deve, dunque, cambiare l'assetto Per rientrare in partita. Cosi, nella ripresa, torna al 4-2-3-1 con Kluivert per Florenzi e Zaniolo avanzato da trequartista. I giallorossi sono almeno più vivaci. Anche se poi il protagonista resta sempre Olsen: da applausi i due interventi su CR7 che si innervosisce per l'exploit del portiere. Allegri inserisce Emre Can per Pjanic. Dentro anche Perotti per Under, con Kluivert che passa a destra. La Roma adesso è presente. Cresce Cristante. Kluivert e Perotti coinvolgono Schick. Spazio a Dzeko per Nzonzi e a Douglas Costa per Dybala, infastidito per la sostituzione. Szczesny blocca in volo il colpo di testa di Cristante nell'assalto finale dei giallorossi. Sterile, però. Il Var, invece, toglie il gol del 2 a 0 ai bianconeri, siglato da Douglas Costa: Giacomelli segnala a Massa il fallo di Matuidi su Zaniolo.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Allegri - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Dom. 23 dic 2018 
Nainggolan, ritardi, liti e vizi: tutte le bravate del Ninja
Radja Nainggolan non ha mai accettato la definizione di 'Bad Boy', ammettendo...
 Sab. 22 dic 2018 
Juventus-Roma 1-0: decisivo il gol di Mandzukic
Un colpo di testa del croato su cross di De Sciglio piega i giallorossi. Annullata una rete a Douglas Costa, Olsen il migliore dei suoi
Senza nulla a pretendere
Devo andare molto indietro nel tempo per ricordare un'altra Juve-Roma che ci ha...
Szczesny-Benatia-Pjanic: c'eravamo tanto amati
Per farsi un'idea di quanto pesi il fattore ex tra Juve e Roma basta dare un'occhiata...
Eusebio rilancia: "Servono rinforzi"
Apparentemente rinfrancato. Come se avesse ricevuto delle ulteriori rassicurazioni...
Separata pure in Lega. Ora la Roma di Pallotta teme di essere doppiata
«Quando guardi alla Serie A da fuori, pensi alla Juventus»: per anni il presidente...
 Ven. 21 dic 2018 
DI FRANCESCO: "E' impossibile usare Dzeko dal primo minuto. Abbiamo speranze su De Rossi"
JUVENTUS-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI EUSEBIO DI FRANCESCO: "Quando vedi che le cose non girano ti fai sempre delle domande e cerchi soluzioni. Io penso ad andare avanti e cerco di fare meglio. L'allenatore è sempre davanti a tutti per le responsabilità"
ALLEGRI: "Ronaldo gioca. Di Francesco ha tempo per risollevare la Roma, la quota Champions..."
JUVENTUS-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI MASSIMILIANO ALLEGRI: "La quota Champions quest'anno è bassissima. La Roma tecnicamente è molto valida"
Olsen, il riscatto passa per CR7
(...) Alisson Becker era senza ombra di dubbio bravo, tra i migliori al mondo, e...
La Roma ci riprova nello stadio maledetto
Da quando si gioca allo Stadium, la Roma contro la Juventus ha sempre perso. Non...
Una sfida mondiale. Juve-Roma nobile: è Matuidi vs Nzonzi
La coppia ha avuto il suo quarto d'ora di celebrità il 15 luglio 2018, più o meno...
La Juventus dei record parte da dietro: Chiellini e Bonucci, la coppia del no gol
Un punto per diventare Campione d'Inverno, 46 su 48 in classifica, miglior attacco...
 Gio. 20 dic 2018 
Juventus-Roma, un anno dopo la rivalità è sbiadita
Anche un anno fa la sfida si giocò alla vigilia di Natale, ma se allora i giallorossi avevano solo due punti meno dei rivali, stavolta il gap li vede distanti 22 lunghezze. Mentre Allegri si gode i gol di Ronaldo e una solidità difensiva rassicurante, Di Francesco è a un passo dall'esonero ed è costretto ad affidarsi alle riserve
Da Spalletti a DiFra: è sempre colpa loro?
Sono pochi a non abbandonare il carro mentre vi scende colui che, fino alla notte...
Miralem contro Pjanic: due vite in 90'
La testa. Con Miralem Pjanic la testa conta sempre più di tutto. Mire nell'ultimo...
Ronaldo ci sarà, riposerà dopo Natale
Sensazione: questa Juventus può veramente chiudere il campionato a 108 punti, e...
Eusebio respira ma sta in ansia
E al terzo giorno Pallotta parlò. «Nessuno è soddisfatto dei risultati e delle prestazioni....
 Lun. 17 dic 2018 
Mezzogiorno da paura
A voler dar ascolto ai numeri, alle voci, alle cifre, negli ottavi di finale della...
 Mer. 12 dic 2018 
Champions League, Roma e Juventus: ecco le possibili avversarie degli ottavi
Lunedì prossimo il sorteggio di Nyon
 
 <<    <      3   4   5   6   7