RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 24 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

Svilar: "Notte in bianco dopo i rigori parati. Possiamo fare qualcosa di speciale. Ricorderò..."

"Ricorderò per sempre la corsa sotto la Sud. Sento il supporto della società"
Sabato 24 febbraio 2024
Mile Svilar ha rilasciato un'intervista ai canali ufficiali della Roma. Il portiere giallorosso si è soffermato in particolare sulla sua crescita e sulla grande notte europea vissuta da protagonista contro il Feyenoord.

Queste le sue parole:

Come stai? Hai vissuto una buona settimana...
"Bene. Sì, bella settimana".

Avete appena finito l'allenamento: ti sei allenato sui rigori?
"No (ride, ndr)".

Da quanti giorni prima si iniziano a preparare i rigori?
"Noi lo abbiamo fatto il giorno prima, ma a volte i ragazzi che tirano i rigori lo fanno al termine dell'allenamento".

La tua corsa verso la Sud?
"Non era una cosa pensata, ho sentito di farla in quel preciso momento. Sono molto felice di aver fatto quella corsa, rimarrà sempre nella mia memoria. E' stato un bel momento, emozionante".

L'abbraccio sotto la Curva Sud?
"Mamma mia... Bello, quando ci penso mi viene un sorriso enorme. L'ho visto troppe volte in questi due giorni. Ora però voglio concentrarmi sulla partita di lunedì, che è importantissima".

Quante ore hai dormito la notte fra giovedì e venerdì?
"Sono andato a casa e ho rivisto tutta la partita. Poi ho visto gli highlights delle altre partite di Europa League e Conference League... Mi sono addormentato alle 5:30 e mi sono svegliato alle 8".

Cosa ti ha detto De Rossi prima dei rigori?
"Mi ha detto 'Stai attento, guardano il VAR dopo ogni rigore per vedere se hai i piedi sulla linea'".

Tu sei stato attento.
"Sì. Dopo il primo rigore ci ho pensato, mi sono detto 'Forse l'ho mosso prima'. Poi ho capito che fosse regolare".

Ti sei studiato i rigoristi sul telefono.
"Sì. Hancko destra, Jahanbakhsh destra... (Mostra il telefono all'intervistatore, ndr)".

Quando hai riguardato quella lista?
"Solo la mattina".

Il primo rigore?
"Il dubbio sui piedi c'è sempre, ma il piede sinistro era sulla linea".

Non ti è mai venuto in mente di cambiare lato dato che l'avevano già tirato a destra?
"No. Prima dei rigori anche Azmoun mi ha detto 'Jahanbakhsh destra sicuro, lo tira a mezza altezza. Io gli ho risposto 'Lo so' e mi sono tuffato lì".

Uno l'hai sfiorato.
"Io volevo andare nuovamente a destra, ma lui si è fermato e pensavo mi guardasse, invece non l'ha fatto. Quando si è fermato ho perso lo slancio".

Due sono bastati.
"Per questa volta sì".

Ora ci sarà il Brighton. Guardi la Premier League?
"Sì, guardo tanto calcio".

Che ne pensi del Brighton?
"Fortissimo, è un avversario tosto. Sarà difficile, ma credo in questa squadra. Ho la sensazione che noi possiamo arrivare lontani e fare qualcosa di speciale".

Saranno due belle partite.
"Sicuramente. Anche le partite europee in questo stadio sono sempre speciali, diverse".

Poche volte ho sentito un urlo così forte come si è sentito giovedì.
"Bellissimo".

Viene mostrata la foto in cui Lukaku abbraccia Svilar dopo l'errore in Benfica-Manchester United.
"Purtroppo me lo ricordo, ma è stato un bel momento. Tutti fanno degli errori. Lukaku mi ha incoraggiato, mi disse 'L'esordio in Champions è una cosa grandiosa e bellissima...'. Romelu ha fatto un bel gesto".

Giovedì invece è stato Lukaku ad abbracciarti.
"Sì, feeling diverso rispetto all'altro abbraccio. Bel momento, mai avrei pensato di vivere una cosa del genere 7 anni dopo quello che successe".

Sei diventato il portiere più giovane a parare un rigore in Champions League.
"Vero. In questa partita (Manchester United-Benfica, ndr) Matic calciò, la palla finì sul palo e poi mi colpì la schiena. Divenni quindi anche il più giovane a fare un autogol (ride, ndr)".

Tuo padre però 3 rigori in una partita di Coppa delle Coppe.
"Me lo ha ricordato due giorni fa. Mi ha detto 'Io ne ho parati tre'. Ora quindi io devo pararne quattro".

Come è crescere con un papà portiere?
"Mi sono allenato anche con lui quando era più giovane, ora ha 73 anni e non può calciare molto. Quando sbagliavo qualcosa durante una partita me lo diceva e io piangevo, ma adesso sono felice di avere avuto una papà che mi ha insegnato tante cose. Lui è stato come un maestro, il maestro più grande".

I tuoi modelli?
"Neuer e Cech, ma il mio idolo era Casillas".

Se vuoi diventare come uno di loro a noi va bene.
"Spero di poterlo diventare qua".

Da quando sei a Roma hai giocato poco, eri dietro un portiere forte e d'esperienza come Rui Patricio. Non ti abbiamo mai visto triste, sei sempre sereno, tranquillo. Anche perché mi sembra che tu abbia avuto sempre il supporto della squadra, della dirigenza, della proprietà. Tutti ti hanno fatto capire che il tuo momento sarebbe arrivato.
"Ho sempre avuto il feeling che tutti ci credessero, il primo ero io, devo crederci sempre e lavorare sempre. L'ho fatto, credo, e lo farò fino all'ultimo, sono fatto così. Sentivo anche il sostegno della proprietà, del presidente, tutta la squadra ha sentito la stessa cosa. Ryan è stato con noi in pullman verso lo stadio".

L'ho visto! Siete scesi tutti insieme dal pullman allo stadio.
"Sì, già era successo altre volte. Per una partita così importante, così speciale, penso sia un gesto bellissimo da parte sua. Alla fine è stato bello da vedere".

A Frosinone il primo che si alzava in piedi per applaudirti era proprio Rui Patricio.
"Rui è un vero uomo, parliamo portoghese e così è più facile dialogare tra di noi. Inizialmente anche il preparatore dei portieri era portoghese, quindi parlavamo anche con lui. Con Rui Patricio ho una relazione buona, quando lui gioca faccio il tifo per lui e per la squadra".

Più difficile la parata su Soulé o i rigori?
"Quella su Soulé".

Perché?
"Sono stato reattivo. Per me è più facile parare un rigore che un tiro da 20/25 metri. Non avevo visto nemmeno partire la palla...".

Ora devi disegnare il lupetto di Gratton, anche Baldanzi l'ha fatto.
"Mamma mia Baldanzi che scarso (riferendosi al disegno realizzato dal trequartista, ndr)".



COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 23 apr 2024 
Roma, senti l'ex: Balzaretti carica l'Udinese in vista del recupero
Udinese-Roma si avvicina e Federico Balzaretti carica la squadra. L'attuale Direttore Tecnico dei friulani crede nell'impresa.
Udinese-Roma, rebus Cannavaro: quanto può incidere il cambio tecnico in una sfida lampo
Udinese-Roma ricomincia con un'incognita. Quella legata al tecnico. Cannavaro sederà sulla panchina dei friulani. Un taglio netto con il passato. Cosa significa per la Roma.
Napoli-Roma, out Llorente e Paredes: i verdetti del Giudice Sportivo
De Rossi dovrà fare a meno di Llorente e Paredes per via delle sanzioni del Giudice Sportivo: scatta la squalifica.
Ndicka potrà tornare a giocare: escluse patologie cardiache
Evan Ndicka potrà tornare presto in campo. Gli accertamenti hanno escluso qualsiasi ripercussione e patologia cardiaca: il difensore potrà riprendere l'attività sportiva.
L'importanza di Lukaku: senza di lui 3 sconfitte su 3 per la Roma
L'attaccante giallorosso ha siglato meno gol del previsto quest'anno, ma rappresenta un elemento chiave dell'attacco giallorosso per varie ragioni
Le probabili formazioni di Udinese-Roma: De Rossi all'attacco dei 3 punti
Giovedì 25 aprile alle ore 20 si disputeranno gli ultimi 19 minuti più recupero del match fra Udinese e Roma. Analizziamo le probabili formazioni
Udinese-Roma, dove vederla in diretta TV e in streaming
Il mini recupero di Udinese-Roma si giocherà giovedì 25 aprile alle ore 20: ecco dove vedere la gara
Corsa alla Champions League: l'analisi del calendario giallorosso
La sconfitta con il Bologna complica i piani della Roma, ma la corsa è ancora lunga e, soprattutto, il destino è ancora nelle mani dei ragazzi di De Rossi
SERIE A, gli squalificati della 34a giornata: 2 assenze per la Roma
La 33a giornata di Serie A si è conclusa ieri con il derby della Madonnina che ha...
Thiago Motta: "Complimenti al pubblico della Roma, vero esempio di sport"
Il tecnico del Bologna ha speso parole di stima e rispetto verso i giallorossi e i tanti tifosi presenti all'Olimpico
Ci sarà Lukaku contro il Napoli? Le ultime sulle condizioni del belga
L'attaccante giallorosso salterà gli ultimi 19 minuti contro l'Udinese, ma potrebbe rientrare nella lista dei convocati per la trasferta sotto il Vesuvio
Udinese-Roma, De Rossi pensa a qualche cambio. L'arbitro sarà ancora Pairetto
E' già tempo di pensare a Udine: come si sta preparando la Roma in vista del recupero del Bluenergy Stadium
Roma-Bologna, Azmoun: "A volte le gare vanno così, continuiamo sulla nostra strada"
Sardar Azmoun, autore dell'unica rete dei giallorossi, ha parlato a DAZN del match perso contro il Bologna
Udinese-Roma, Casini: "Giallorossi non tutelati? Sono sorpreso, fatto il possibile"
Il presidente della Lega di Serie A, Lorenzo Casini, ha risposto alla Roma in merito al recupero di Udine fissato per il 25 aprile
Super Bologna, la Roma si arrende: all'Olimpico finisce 1-3
La Roma crolla in casa contro il Bologna (1-3): la corsa Champions si complica per i giallorossi
 Lun. 22 apr 2024 
Roma, diffida senza rischi: perchè la lista degli ammoniti non è un problema
Roma-Bologna, i diffidati sono parecchi ma De Rossi non si preoccupa più di tanto. Il motivo è nel calendario. Lo schema aggiornato dei "cattivi" giallorossi.
Sebino Nela non si fida del Bologna: "È la squadra dell'anno"
L'ex difensore campione d'Italia con i giallorossi nel 1983 invita la squadra di De Rossi a non abbassare la guardia in vista della sfida dell'Olimpico contro gli emiliani
Mourinho, stoccata alla Roma: "In quel club ero il parafulmine"
Josè Mourinho torna a parlare della sua esperienza alla Roma, il contesto è quello del The Telegraph. Lo Special One si toglie qualche sassolino dalla scarpa.
Lotito risponde a De Rossi: "Nessuna polemica contro la Roma, ma la gara poteva continuare"
Claudio Lotito torna a parlare della sospensione di Udinese-Roma, il Presidente della Lazio risponde a De Rossi, secondo il Patron biancoceleste, la partita non doveva essere sospesa.
Abraham è pronto, ma per riprendersi la Roma serve un finale da sogno
Abraham torna a guidare il fronte d'attacco romanista. 323 giorni dopo l'infortunio che lo ha visto fermarsi per quasi un anno. Ora l'inglese vuole dimostrare il proprio valore.
Roma, Chiesa idea per l'attacco: la trattativa è possibile
Roma, si comincia a parlare di mercato. Federico Chiesa è tra gli obiettivi.
La bordata di De Rossi a Lotito sul caso N'Dicka: "Con lui ho un buon rapporto, ma ha sbagliato"
Le parole del tecnico giallorosso in risposta alle dichiarazioni del patron della Lazio
Roma, idea Burdisso: De Rossi lo vuole come ds
Nicolas Burdisso lascerà la Fiorentina a fine stagione: la Roma vuole provarci
De Rossi, senti Gullit: "Bravo perchè non ride mai"
Daniele De Rossi sta facendo bene in questi primi mesi da allenatore della Roma, il plauso arriva anche da una vecchia gloria del Milan come Gullit. Cosa ha detto il campione olandese.
Roma-Bologna, la sfida fra El Shaarawy e Orsolini vale anche una chiamata agli Europei
Mancano pochi match al termine della stagione. Nella partita di stasera i due esterni cercheranno di dare un apporto prezioso alle rispettive squadre, ma non solo. La sfida fra i due esterni varrà molto anche a livello personale. C'è un Europeo da conquistare.
Recupero di Udinese-Roma: i giallorossi si troveranno di fronte Cannavaro e non più Cioffi
Cambio in panchina per la squadra friulana. Gli ultimi 19 minuti del match avranno questa sorpresa
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>