RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

Inter show nella ripresa: la Roma di De Rossi dura solo un tempo

Nerazzurri in gol con Acerbi, Thuram, Bastoni e l'autorete di Angeliño. Non bastano Mancini ed El Shaarawy, in rete nel primo tempo, che avevano portato avanti la Roma. Decisivo Sommer in un paio di occasioni
Sabato 10 febbraio 2024
Anche se non ha la gamba migliore, anche se soffre e regala un tempo, questa Inter non conosce altro che la vittoria e continua a imporre la propria egemonia sulla serie A. Il 2-4 confezionato all'Olimpico, fatto di gol bizzarri, rimonte subite e contro-rimonte effettuate, rischia di essere desolante per tutta la concorrenza che aspettava uno scivolone sotto la pioggia: anche quando non possono contare sul migliore Lautaro, i nerazzurri trovano la via per gol alternativi e sanno risolvere le partite più sporche. La coraggiosa Roma di De Rossi, invece, butta alle ortiche una bella rimonta dopo il primo gol preso dai nerazzurri e vede la partita scappare via di mano in un secondo tempo di dominio interista. Il nuovo tecnico, però, sta costruendo una squadra diversa, orgogliosa e futuribile, anche se si conferma il tasto dolente: contro l'ex squadra, c'è il solito misterioso Lukaku, quello che nelle partite importanti tende sempre a sciogliersi.

PRIMO GOL — L'unica sorpresa tra i 22 è Huijsen centrale romanista al posto dell'annunciato Llorente: per il resto De Rossi continua la sua rivoluzione basata su 4-3-3 e possesso, con mediana di sostanza Cristante-Paredes-Pellegrini più Dybala e El Shaarawy ai lati dell'osservato speciale Lukaku. Simone Inzaghi la guarda direttamente dalla tribuna stampa causa squalifica: la sua Inter è la stessa che ha battuto la Juve, la formazione-tipo su cui sta costruendo il dominio in Serie A. C'è la solita mediana dei sogni Barella-Calha-Mkhitaryan dietro alla ThuLa, poi ancora una volta è Darmian a spedire questo declinante Dumfries in panchina. L'inizio giallorosso è comunque veemente, nel segno della nuova era in panchina: la pressione viene portata immediatamente in zona avanzata, così avanzata come mai nell'epoca Mourinho. Questo nuovo atteggiamento coraggioso permette di recuperare palla e creare diverse insidie sin all'inizio. Il tiro di El Sha, salvato da Sommer già al minuto 2, è il segno di una partita complessa per l'Inter, che resta spiazzata soprattutto in avvio. Nel primo quarto d'ora, infatti, la Roma galleggia sempre sulla trequarti, spinta da un Olimpico particolarmente caldo: ai nerazzurri servono lunghi minuti di sofferenza per raffreddare i bollori giallorossi. Poi, dopo un paio di tiri deviati di Calha e Barella, ecco il primo episodio della partita che sorride ai nerazzurri al 17': su un corner, Lukaku libera di testa da vecchio difensore, trovando però la contro-zuccata di Acerbi. La parabola è così insidiosa da infilare sul palo lungo Rui Patricio. L'arbitro Guida è pure richiamato al Var, ma il check non ritiene influente la posizione in fuorigioco di Thuram, che sfiora il portiere portoghese.

SORPASSO — Proprio dopo aver subito il vantaggio, quando sembra essersi un po' spento l'ardore degli inizi, la Roma riesce a raddrizzare la partita: come nel caso di Acerbi, a segnare è un centrale, Mancini sempre di testa, poco prima della mezzora. Stavolta però la rete non nasce da calcio d'angolo, ma da punizione laterale: l'errore grave lo fa Pavard che perde stranamente una marcatura comoda. Questo 1-1 non anestetizza la partita, piena di tanti duelli fisici su un campo inzuppato dalla pioggia scesa su Roma senza sosta. Nell'ultimo minuto del primo tempo i giallorossi completano pure la rimonta con una azione pregiata e verticale: prima Lukaku gestisce di testa un pallone sui 30 metri, poi Pellegrini lo conduce per altri 30 e infine brilla lo stop in corsa di El Shaarawy prima di metterla all'incrocio. Di tutte le cose, la più bella e bizzarra è il calcio dell'azzurro, che prima tocca la palla con la caviglia destra, poi col sinistro quasi di rimpallo trova una traiettoria incredibile: la palla sbatte su un palo e sull'altro prima di entrare. Più strano di così è difficile. Ad assistere l'esterno giallorosso, però, pure il ritardo in chiusura di Pavard. Non certo il miglior tempo della carriera del francese: doppio gol preso e doppia colpa sua.

CONTROSORPASSO — Inzaghi non può ovviamente scendere negli spogliatoi, ma passa tutto l'intervallo nel corridoio sopra la sala stampa a parlare in modo veemente con i suoi ancora scossi dalla rimonta subita: ben ascoltabile, urla soprattutto ai "quinti" di lavorare meglio rispetto a quanto visto. Anche se a distanza, la strigliata del tecnico deve aver agito sulle menti e sui cuori dei suoi ragazzi, che giocano un secondo tempo di spessore differente. All'Olimpico torna l'Inter vera, quella capace di poter segnare quando e come vuole. I quinti cari a Simone, poi, spingono in tutt'altra maniera e non è un caso che il gol al 49esimo arrivi su assist di Darmian, a cui Angeliño senza una ragione regala un'autostrada. Il movimento ad anticipare Mancini sul primo palo, trasformato in gol da un rapace Thuram, dimostra quanto Marcus stia cambiando felicemente pelle: manca poco e diventerà un centravanti fatto e finito. Così, mentre la Roma crolla e abbassa l'intensità, i nerazzurri dimostrano una superiorità a tratti schiacciante: a questa squadra basta alzare i ritmi e nessuna rivale italiana riesce minimamente a resistere. L'ennesima prova è il gol del controsorpasso del 2-3: stavolta il quinto coinvolto in partenza è Dimarco, mentre il cross decisivo arriva da Micki. Angeliño anticipa Thuram, ma finisce per spedire il pallone nella propria porta al 56': anche per lo spagnolo non è proprio partita.

AHI ROMELU — A quel punto, in sicurezza e fiducia, i nerazzurri continuano a governare il match, sfruttando gli spazi concessi dalla Roma che è costretta a tentare un nuovo recupero. Pavard prova a far scordare gli sbagli commessi e si inventa un palo dalla distanza, mentre il suo collega Acerbi è costretto a lasciare il posto a De Vrij per un indurimento al polpaccio destro. I giallorossi, generosi ma meno reattivi, avrebbero pure le occasioni per un 3-3 da fantascienza, ma come già visto in passato il gigante Lukaku diventa piccino nei momenti caldi, nelle notti più sentite. A tu per tu davanti a Sommer avrebbe l'occasione di un gol in faccia ai tifosi che un tempo lo adoravano e ora continuano a insultarlo: il belga si fa ipnotizzare dal portiere svizzero in uscita. E un minuto dopo non devia abbastanza un cross dalla sinistra di Spinazzola: altra occasione facile buttata alle ortiche, niente di nuovo sotto al cielo. L'inerzia è comunque cambiata, anche se De Rossi butta dentro nuova energia con Bove, Zalewski e Baldanzi e continua a costruire sulla trequarti e collezionare calci d'angolo. Tutto inutile perché in campo aperto arriva anche la rete del 2-4 di Bastoni, inaspettato contropiedista: è un gol che pare un macigno sullo scudetto.
di Filippo Conticello
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

De Rossi - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 10 apr 2024 
Milan-Roma, le informazioni utili per i tifosi in trasferta: cosa bisogna sapere
Milan-Roma si avvicina. Domani a San Siro ci saranno più di 5000 tifosi romanisti a incitare la squadra. Cosa bisogna sapere in trasferta: le informazioni utili.
EL, Turbin direttore di gara di Milan-Roma. E stato l'arbitro della rimonta contro il Barcellona
La UEFA ha reso note le designazioni per l'andata dei quarti di finale di Europa League tra Milan e Roma, in programma giovedì alle 21:00.
Milan-Roma, la previsione di Tassotti: "Milan favorito, ma con De Rossi la Roma è migliorata"
Le dichiarazioni dell'ex difensore dei rossoneri
Vigilia di Milan-Roma di EL, le parole di Pioli: "La Roma sta molto bene"
Le parole del tecnico del Milan a 24 ore dall'andata del quarto di finale di Europa League contro i giallorossi
Caso Mancini, Perrotta: "Ha sbagliato, ma certe emozioni vanno vissute"
Le dichiarazioni dell'ex centrocampista giallorosso: "In quei momenti è difficile essere razionale, sono emozioni che vanno vissute. Contento per De Rossi"
Difesa e pressing alto, le chiavi tattiche di De Rossi per far male al Milan
Il tecnico giallorosso si gioca molto nella partita di andata di EL contro i rossoneri
Milan-Roma, il programma della vigilia dei giallorossi
Gli orari della rifinitura e della conferenza stampa
Paredes su De Rossi: "Il suo sogno era allenare la Roma"
Le dichiarazioni rilasciate dal centrocampista argentino
Milan-Roma, l'attacco giallorosso sa come fare male ai rossoneri
I numeri di Lukaku, Dybala, Abraham ed Ele Shaarawy contro il Milan
 Mar. 09 apr 2024 
Pellegrini: "La fascia da Capitano non va portata solo la domenica ma tutti i giorni"
"Essere un giocatore della Roma è una grande responsabilità". Sono state queste le parole di Lorenzo Pellegrini ai microfoni ufficiali della società giallorossa. Tanti i temi toccati, dal rapporto con la città alla responsabilità di portare la fascia da capitano.
Milan-Roma, De Rossi e l'appuntamento con il destino: i retroscena legati al match
Milan-Roma significa tanto per Daniele De Rossi. Retroscena e significati di una partita fondamentale.
Milan-Roma, arbitra Turpin: i precedenti sorridono ai giallorossi
Milan-Roma verrà diretta dall'arbitro francese Clément Turpin: tutti i precedenti con le due squadre
Giudice Sportivo, tre giallorossi in diffida. Ammenda di 4.000 euro alla Roma
Lukaku, Mancini e Paredes entrano in diffida, prima ammonizione per De Rossi
Milan-Roma, i doppi ex della sfida: quanti nomi!
Milan-Roma è un Derby d'Italia anche per i doppi ex delle due squadre. L'elenco completo.
Roma, "tornado" De Rossi: come il nuovo tecnico ha scosso la classifica, media punti impressionante
La Roma con De Rossi è rinata. Lo dicono i numeri: la media punti di DDR.
De Rossi cambia lo staff: chi lo affiancherà fino al termine della stagione
Roma, De Rossi ragiona sul presente ma soprattutto programma il futuro. Lo staff cambia: nuovi elementi a disposizione per DDR.
Svilar promosso a pieni voti da Tancredi e Konsel: "È già grande"
Non sono passate inosservate le considerazioni dei due grandi ex portieri della Roma
DE ROSSI, il suo rinnovo sulla panchina della Roma si avvicina: le ultime
Dopo la splendida vittoria nel derby della Roma contro la Lazio, il rinnovo di contratto...
Milan-Roma, 48 ore alla sfida di Europa League: tutti i più famosi doppi ex
Sono stati molti i calciatori che hanno fatto la storia sia dei rossoneri che dei giallorossi
Roma, De Rossi accontentato sullo staff tecnico: tutte le novità
Quattro new entry nello staff tecnico dell'allenatore giallorosso
 Lun. 08 apr 2024 
De Rossi, cappellino "speciale" dopo il Derby: allenamenti tra novità e sorrisi
Daniele De Rossi dirige la squadra con il tipico cappellino ASR, indossato anche all'Olimpico dagli ultras giallorossi. Sorrisi e tranquillità dopo una vittoria pesantissima.
Roma-Lazio, anche i Friedkin sono contenti: i Presidenti guardano al futuro, l'indizio
La società giallorossa è contenta per la vittoria nel Derby. Sempre più fiducia in De Rossi e maggiori investimenti per il futuro. L'indizio social.
Smalling, contro il Milan ultima occasione per essere protagonista
Il derby vinto 1-0 grazie al gol di Gianluca Mancini è già alle spalle, deve essere stato messo già alle spalle da una Roma che giovedì sarà in scena al Meazza per i quarti di Europa League contro il Milan.
De Rossi, mister futuro? Le quote sulla sua permanenza a Roma
Di seguito, nel dettaglio, le quote: si gioca a 1,10 ora la permanenza di De Rossi a Roma
Vierchowod sulla Roma: "Sta dando il massimo grazie a De Rossi"
Le parole dell'ex difensore giallorosso
"Gesto non intenzionale": Mancini difeso con queste parole da Rosella Sensi
Le sue parole ai microfoni di Radio Rai
Cassano, che bordata a Mourinho: "Butta fumo negli occhi"
Cassano attacca nuovamente José Mourinho: l'ex calciatore non le manda a dire
Europa League, quando si gioca e dove vedere in TV la sfida fra Milan e Roma
Tutti i dettagli sul match di andata dei giallorossi a San Siro
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>