RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

DE ROSSI: "Orgoglioso dei miei ragazzi, hanno dato tutto. Siamo sulla strada giusta"

ROMA-INTER 2-4, LE INTERVISTE POST-PARTITA, DANIELE DE ROSSI: "Questa partita è stata alla pari con momenti per loro e per noi. Sono orgoglioso della partita e dell'atteggiamento dei ragazzi"
Sabato 10 febbraio 2024
DE ROSSI A DAZN

Il messaggio principale è che la via per la Roma è quella giusta?
"Giochiamo a pallone quindi dobbiamo farlo. Ci sono tante risposte positive ma anche altre che ci fanno capire che se vogliamo giocare alla pari di queste squadre non si può abbassare il livello. Questa partita è stata alla pari con momenti per loro e per noi. Sono orgoglioso della partita e dell'atteggiamento dei ragazzi e lo stadio lo ha riconosciuto e non lo fanno mai per darti il contentino. Non dico sono orgoglioso perché sono scarsi ma perché hanno fatto una partita da giocatori veri. E' la strada giusta".

L'episodio di Lukaku poteva cambiare la partita.
"Tanto facile dare la colpa solo ad un giocatore. Gli episodi nel calcio sono tutto. Le partite si vincono tutti insieme, abbiamo abbassato il livello nella prima parte del secondo tempo, me compreso. Se lo fai contro squadre minori non la perdi, con l'Inter sì. Se volete cercare il colpevole non sono adatto a questo. La Roma ha fatto una buona partita ma se abbiamo perso significa che siamo stati al di sotto dell'Inter ma nemmeno troppo".

La posizione di Angelino?
"Abbiamo cercato di difendere a cinque, mettendoci un po' a specchio. Non volevamo dargli tutta questa ampiezza che trovano spesso. L'unico rischio era che Angelino non avesse la giusta fisicità, volevano sfruttare le sue doti in uscita e l'abbiamo fatto. Poi è stato bravo anche Stephan. Sapevamo di fare una gara coraggiosa, sapevamo che ci sarebbero stati momenti sofferenti e in quei momenti dovevamo giocare anche da provinciali ripartendo in contropiede".

Cosa lascia questa sconfitta?
"Lascia una partita da utilizzare. Io sono figlio calcistico di Spalletti, quando ci faceva i complimenti e avevamo perso lui diceva nessun complimento. Le sconfitte raramente sono immeritate, l'Inter non ha rubato niente. La gara poteva finire in pareggio ma l'Inter non ha rubato nulla. Se vogliamo competere ai loro livelli dobbiamo salire e analizzare la sconfitta".

Ci sono tante partite all'interno di una gara, è quello il lato da migliorare?
"Dobbiamo e devo migliorare in questa direzione. Negli spogliatoi non abbiamo toccato i tasti giusti forse. Sapevamo di dover giocare più partite in questa partita. Venire a giocare contro l'Inter pensando di non dover mai soffrire è utopistico ora come ora, ma in quei momenti dove si soffre bisogna fare legna come si dice in gergo, bisogna continuare a dare pressione alla palla e non lasciare il portatore di palla libero. Dobbiamo essere perfetti, in quelle scalate dobbiamo migliorare, come nel gol di Thuram. Ci siamo trovati con Dybala che ha fatto 70 metri di allungo per difendere in area, dobbiamo lavorare sotto questi aspetti".

Pensate di essere all'altezza dell'Europa League?
"Dobbiamo essere all'altezza di tutti, non siamo inferiori a nessuno. Tutte le squadre che scendono dalla Champions sono rose importanti, noi siamo forti però. Abbiamo il Feyenoord da battere e questo è il nostro obiettivo. La prima la giochiamo in uno stadio caldo, dobbiamo essere pronti di gambe e di testa, sarà una sfida molto difficile"


*** *** ***


DE ROSSI IN CONFERENZA STAMPA

La squadra si è comportata bene, ma ha sofferto sulle fasce.
"Sì, infatti abbiamo difeso a 5 come fatto per tanto tempo. L'unica incognita era mettere Angelino come braccetto di sinistra, poteva soffrire Thuram ma ci siamo trovati abbastanza bene. C'è stata una rotazione praticamente perfetta nel primo tempo, poi abbiamo sbagliato sul terzo gol e ci siamo ritrovati con Dybala che inseguiva e questo non lo vogliamo. Possiamo parlare della gestione delle corsie laterale, ma c'è stata una sofferenza di 10-15 minuti che ci ha preso tutto il campo, loro ruotano bene e si inseriscono. Non è una questione di fasce, ma c'è stato un calo che puoi permetterti forse con Hellas Verona e Salernitana, non con l'Inter".

Come sta Cristante?
"Non è una problema che è nato oggi, ci convive, a volte gli fa male e altre no. I ragazzi mi hanno avvisato già dopo pochi minuti, non sapevamo quanto potesse giocare. Per noi è importante, poi c'era già l'intenzione di mettere Bove perché stavamo perdendo grip sulle uscite, ho levato il centrocampista che poteva calare perché stava sentendo dolore".

Il gol dello 0-1?
"Ho parlato con Guida e gli ho detto che tanti fuorigioco sono stati assegnati, però per me non è mai fuorigioco. L'unica polemica è quella, ne hanno fischiati tanti di fuorigioco così, però secondo me la direzione è quella di convalidare gol così. Il regolamento non è scritto benissimo, ogni toccata o manata in faccia è gialla e tutti per terra, ogni fuorigioco lo vogliamo far sembrare attivo e non è così, dovrebbero aiutarci a riscrivere il regolamento. Questo mi piace un po' di meno per il giocatore di meno, vorrei rivedere il gol che non l'ho ancora rivisto bene, ma per era da convalidare. L'ho visto velocemente all'intervallo, la posizione di Thuram non mi sembrava influente, per il calcio mio è gol, per il calcio di oggi è fuorigioco, ma per il calcio che vogliamo inseguire non è fuorigioco".

Come sta Lukaku?
"Per me ha fatto la partita che hanno fatto tutti gli altri, il momento non è felice perché abbiamo perso. Ho già fatto 5-6 interviste e posso dire che le partite si vincono e si perdono tutti insieme, se avesse segnato saremmo stati tutti contenti. Se lui continuerà a crearsi 3-4 occasioni a partita, farà tantissima gol, poi dovremmo dargli un po' di fiato, ora è tornato Azmoun. Lo sto dicendo perché esiste un po' di stanchezza, ma ha fatto una buona partita, in settimana ha un atteggiamento fenomenale con me e con i compagni, per quante volte resta a fare supplemento di allenamenti, è un professionista. Con i giocatori fori poi chiaramente devi essere esigente e parlerò con lui come con tutti gli altri, se abbiamo perso lo abbiamo fatto tutti insieme".

Hai preso tanta piogga.
"Lo sai come si dice (ride, ndr). Nel secondo tempo ho sofferto parecchio".

Come hai messo la squadra nel secondo tempo.
"Abbiamo finito 4-2-3-1 con Spinazzola terzino, Baldanzi centrale, Zalewski alto a sinistra, era un 4-2-3-1 un po' asimmetrico. Baldanzi trovava spazi diversi rispetto a Pellegrini, lo stesso Dybala che vogliamo abbia libertà. A livello fisico, atletico e di occasioni penso che nella ripresa la partita sia finita bene poi è chiaro che con tanti giocatori offensivi devi essere oliato. La nostra direzione è quella di far giocare Dybala e Baldanzi insieme".

*** *** ***


DE ROSSI AI CANALI UFFICIALI DELLA ROMA

"C'è rammarico, guardando un po' i dati è una partita che poteva tranquillamente finire in un pareggio. Ma bisogna analizzare quello che non ha funzionato e fare applausi ai ragazzi per quello che ha funzionato parecchio. Secondo me, dobbiamo lavorare un pochino su quei cali che abbiamo durante la partita che contro l'Inter possono essere anche fisiologici, ma dobbiamo sapere che se non facciamo 90 minuti di alto livello contro queste squadre poi rischi di perdere".

Contro le squadre di grande qualità fa la differenza ovviamente anche gli espisodi, non hanno girato benissimo questa sera ma bisogna ripartire anche dall'atteggiamento della squadra.
"L'ho detto anche prima, sono orgogliosissimo dei ragazzi, per l'atteggiamento e per il coraggio con il quale hanno giocato. Soprattutto nel primo tempo hanno giocato alla pari con l'Inter. Testa alta e petto in fuori. Gli episodi fanno parte della partita. Se avessimo fatto bene anche quei 15 minuti gli espisodi ci avrebbero sorriso, il calcio è così. C'è da lavorare, lavoreremo ma la base di partenza è positiva anche se non si può essere completamente contenti"-

Si ritorna in Europa, arriverà un'altra partita importante tra qualche giorno.
"Sì. Abbiamo pochi giorni per preparare ma è il destino delle squadre che giocano in Europa. Bisogna fare una grande partita contro una squadra che gioca molto bene e quindi raccoglieremo un po' di forze e andremo a fare un'ottima partita anche lì".



COMMENTI
Area Utente
Login

De Rossi - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 10 apr 2024 
Milan-Roma, le informazioni utili per i tifosi in trasferta: cosa bisogna sapere
Milan-Roma si avvicina. Domani a San Siro ci saranno più di 5000 tifosi romanisti a incitare la squadra. Cosa bisogna sapere in trasferta: le informazioni utili.
EL, Turbin direttore di gara di Milan-Roma. E stato l'arbitro della rimonta contro il Barcellona
La UEFA ha reso note le designazioni per l'andata dei quarti di finale di Europa League tra Milan e Roma, in programma giovedì alle 21:00.
Milan-Roma, la previsione di Tassotti: "Milan favorito, ma con De Rossi la Roma è migliorata"
Le dichiarazioni dell'ex difensore dei rossoneri
Vigilia di Milan-Roma di EL, le parole di Pioli: "La Roma sta molto bene"
Le parole del tecnico del Milan a 24 ore dall'andata del quarto di finale di Europa League contro i giallorossi
Caso Mancini, Perrotta: "Ha sbagliato, ma certe emozioni vanno vissute"
Le dichiarazioni dell'ex centrocampista giallorosso: "In quei momenti è difficile essere razionale, sono emozioni che vanno vissute. Contento per De Rossi"
Difesa e pressing alto, le chiavi tattiche di De Rossi per far male al Milan
Il tecnico giallorosso si gioca molto nella partita di andata di EL contro i rossoneri
Milan-Roma, il programma della vigilia dei giallorossi
Gli orari della rifinitura e della conferenza stampa
Paredes su De Rossi: "Il suo sogno era allenare la Roma"
Le dichiarazioni rilasciate dal centrocampista argentino
Milan-Roma, l'attacco giallorosso sa come fare male ai rossoneri
I numeri di Lukaku, Dybala, Abraham ed Ele Shaarawy contro il Milan
 Mar. 09 apr 2024 
Pellegrini: "La fascia da Capitano non va portata solo la domenica ma tutti i giorni"
"Essere un giocatore della Roma è una grande responsabilità". Sono state queste le parole di Lorenzo Pellegrini ai microfoni ufficiali della società giallorossa. Tanti i temi toccati, dal rapporto con la città alla responsabilità di portare la fascia da capitano.
Milan-Roma, De Rossi e l'appuntamento con il destino: i retroscena legati al match
Milan-Roma significa tanto per Daniele De Rossi. Retroscena e significati di una partita fondamentale.
Milan-Roma, arbitra Turpin: i precedenti sorridono ai giallorossi
Milan-Roma verrà diretta dall'arbitro francese Clément Turpin: tutti i precedenti con le due squadre
Giudice Sportivo, tre giallorossi in diffida. Ammenda di 4.000 euro alla Roma
Lukaku, Mancini e Paredes entrano in diffida, prima ammonizione per De Rossi
Milan-Roma, i doppi ex della sfida: quanti nomi!
Milan-Roma è un Derby d'Italia anche per i doppi ex delle due squadre. L'elenco completo.
Roma, "tornado" De Rossi: come il nuovo tecnico ha scosso la classifica, media punti impressionante
La Roma con De Rossi è rinata. Lo dicono i numeri: la media punti di DDR.
De Rossi cambia lo staff: chi lo affiancherà fino al termine della stagione
Roma, De Rossi ragiona sul presente ma soprattutto programma il futuro. Lo staff cambia: nuovi elementi a disposizione per DDR.
Svilar promosso a pieni voti da Tancredi e Konsel: "È già grande"
Non sono passate inosservate le considerazioni dei due grandi ex portieri della Roma
DE ROSSI, il suo rinnovo sulla panchina della Roma si avvicina: le ultime
Dopo la splendida vittoria nel derby della Roma contro la Lazio, il rinnovo di contratto...
Milan-Roma, 48 ore alla sfida di Europa League: tutti i più famosi doppi ex
Sono stati molti i calciatori che hanno fatto la storia sia dei rossoneri che dei giallorossi
Roma, De Rossi accontentato sullo staff tecnico: tutte le novità
Quattro new entry nello staff tecnico dell'allenatore giallorosso
 Lun. 08 apr 2024 
De Rossi, cappellino "speciale" dopo il Derby: allenamenti tra novità e sorrisi
Daniele De Rossi dirige la squadra con il tipico cappellino ASR, indossato anche all'Olimpico dagli ultras giallorossi. Sorrisi e tranquillità dopo una vittoria pesantissima.
Roma-Lazio, anche i Friedkin sono contenti: i Presidenti guardano al futuro, l'indizio
La società giallorossa è contenta per la vittoria nel Derby. Sempre più fiducia in De Rossi e maggiori investimenti per il futuro. L'indizio social.
Smalling, contro il Milan ultima occasione per essere protagonista
Il derby vinto 1-0 grazie al gol di Gianluca Mancini è già alle spalle, deve essere stato messo già alle spalle da una Roma che giovedì sarà in scena al Meazza per i quarti di Europa League contro il Milan.
De Rossi, mister futuro? Le quote sulla sua permanenza a Roma
Di seguito, nel dettaglio, le quote: si gioca a 1,10 ora la permanenza di De Rossi a Roma
Vierchowod sulla Roma: "Sta dando il massimo grazie a De Rossi"
Le parole dell'ex difensore giallorosso
"Gesto non intenzionale": Mancini difeso con queste parole da Rosella Sensi
Le sue parole ai microfoni di Radio Rai
Cassano, che bordata a Mourinho: "Butta fumo negli occhi"
Cassano attacca nuovamente José Mourinho: l'ex calciatore non le manda a dire
Europa League, quando si gioca e dove vedere in TV la sfida fra Milan e Roma
Tutti i dettagli sul match di andata dei giallorossi a San Siro
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>