RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Sabato - 20 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

Mourinho, le statistiche alla Roma: da Fonseca a Spalletti, mai così poche vittorie

E il record negativo
Martedì 16 gennaio 2024
La panchina della Roma cambia con Daniele De Rossi che diventa il nuovo allenatore fino al termine della stagione. Come un fulmine a ciel sereno, la società ha annunciato l'esonero con effetto immediato di Mourinho e qualche ora dopo l'approdo dell'ex capitano. Per raggiungere l'obiettivo Champions ci sono ancora diciotto partite da giocare in Serie A e l'Europa ancora viva e vegeta. Lo Special One ha pagato l'andamento in queste prime 20 giornate di campionato, ma come sono andati gli allenatori che lo hanno preceduto? Dal loro approdo, alla prima del girone di ritorno: ecco l'andamento di Fonseca, Spalletti, Ranieri e Di Francesco.

Il dato rispetto degli ultimi anni

Questa gara con il Milan è la ventesima di questa stagione e non rappresenta una novità rispetto agli anni passati. Da quando è sulla panchina giallorossa, Mourinho non ha mai vinto la prima del girone di ritorno, giocata una volta con il Napoli (persa 2-1 a gennaio 2023) e due volte col Milan (con la prima persa 3-1 a gennaio 2022).

Ciò che cambia rispetto agli anni passati sono i punti conquistati fino ad oggi in Serie A. Rispetto alle due scorse stagioni, i giallorossi hanno ben otto punti in meno dell'annata 2022/2023 e tre in meno della prima stagione di Mou nella Capitale. Per trovare l'ultima volta che la Roma è partita con una sconfitta nel girone di ritorno, poi, bisogna tornare al 2018. Quell'anno è arrivata la sconfitta per 2-1 contro l'Atalanta e da quel giorno in poi alla prima del girone di ritorno ci sono state solo vittorie dagli altri allenatori.

In questa stagione, Mourinho ha conquistato solo 29 punti in 20 partite con 8 vittorie, 5 pareggi e 7 sconfitte. Un dato che stride rispetto alle annate passate sempre dallo Special One all'ombra del Colosseo. Nell'annata 2022/2023, i giallorossi hanno ottenuto 37 punti con un bottino di 11 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte. Nella prima stagione di José, invece, i punti guadagnati sono stati 32 con 10 vittorie, 2 pareggi e 8 sconfitte.

Il confronto

Fare confronti con il passato non è mai facile, soprattutto quando i numeri sono contrari. Fino ad ora, lo Special One ha conquistato un totale di 44 vittorie da quando è sulla panchina della Roma con 23 pareggi e 28 sconfitte. La percentuale di successi è del 45% - con una media punti di 1,61 a partita - la più bassa rispetto agli ultimi quattro allenatori che lo hanno preceduto.

Il suo predecessore Paulo Fonseca, infatti, ha ottenuto il 51% di vittorie in due stagioni (mezza in meno di Mou) con 39 trionfi, 15 partite pareggiate, 22 sconfitte e una media punti di 1,73 a gara. Spalletti in una stagione e mezzo ha raggiunto 42 partite da 3 punti, 7 da uno e 8 sconfitte, con una prcentuale del 73% di successi e ben 2,30 punti a partita. Eusebio Di Francesco cala con il 54% di vittorie grazie alle 35 in 54 gare, in cui sono arrivati anche 16 pareggi e 13 sconfitte con 1,89 punti a partita. Infine, sulla panchina giallorossa dal 2015 a oggi si è seduto anche Sir Claudio Ranieri per solo 9 partite nella parte finale della stagione 2018-2019. In questa finestra, il tecnico di Testaccio ha vinto 6 volte, perso 2 e pareggiato 4, con il 50% di successi e una media punti di 1,83.

Nelle prime venti

Al di là delle annate, però, sono state solo queste venti gare dell'annata in corso che hanno gettato dubbi sullo Special One. L'ex tecnico di Tottenham, Manchester United e Real tra le tante, rimane dietro ai suoi quattro predecessori anche se si analizzano le loro prime venti giornate delle scorse stagioni. Il portoghese in questa stagione ha collezionato solo il 40% delle vittorie con 8 successi, 5 pareggi e 7 sconfitte per un totale di 29 punti e una media di 1,45 a partita. La scorsa stagione, invece, la percentuale di successi era del 55% dopo il giro di boa (11 vittorie, 4 pareggi e 5 sconfitte), con 37 punti conquistati e una media di 1,85 a partita. Alla prima stagione, invece, il dato cala di poco con il 50% di successi (due i pareggi e 8 gli insuccessi), con 32 punti totali e una media di 1,60 a gara.

Fonseca tra il 2019 e il 2020 ha ottenuto 11 successi, 5 pareggi e 4 sconffitte con ben 37 punti (1,95 a partita) e il 55% di vittorie. Nella stagione successiva, invece, sono arrivate 12 vittorie, 4 pareggi e 4 insuccessi per un totale di 40 punti (2,00 a partita) e un 60% di trionfi. Di Francesco non si distacca tanto dallo Special One, con 9 vittorie, 6 pareggi e 5 sconfitte, il 45% di successi e un totale di 33 punti (1,65 a partita) tra il 2018 e il 2019. La stagione precedente il dato migliora con 12 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte (60% di successi), un bottino di 40 punti e una media di 2,00 a gara. Luciano Spalletti guida il gruppo con il 70% di vittorie nell'annata 2016-2017, ben 14 mentre i pareggi e le sconfitte sono rispettivamente 2 e 4. In totale i punti sono stati 44 con una media di 2,20 a gara. Tra il 2015 e il 2016, invece, il tecnico di Certaldo ha guidato la Roma dalla 20ª alla 38ª e ha ottenuto 14 successi nelle 19 gare finali (più 4 pareggi e una sconfitta), con una percentuale di successi del 73% e una media punti a partita di 2,42.

Cambiano anche i gol

Per gli amanti dei dati, le statistiche non finiscono qui perché nelle prime venti giornate del campionato anche i gol sono motlo diversi tra i vari allenatori. Come si può notare consultando i dati di Transfermarkt, la Roma in questa stagione ha siglato 32 reti e ne ha subite 24, mentre in quella precedente ne ha messe a segno 26 e subite 18. Alla prima d'esordio dello Special One, invece, i gol sono stati 32 con 24 subiti.

Nella prima stagione nella Capitale, la Roma di Fonseca ha segnato 37 reti e subite 22, mentre nella seconda i gol siglati diventano addirittura 44 in 20 giornate, mentre quelli subiti 33. Molto sbilanciato il portoghese, ma anche Di Francesco che nella sua ultima stagione (2018-2019) ha ottenuto dai suoi giocatori 36 reti all'attivo e 26 al passivo. Nella sua prima annata, invece, il dato è 31-15. Ranieri nella sua piccola finestra ha permesso alla Roma di segnare 17 volte e subire gol in 12 occasioni. Chi ribalta questo dato è sempre Spalletti: nella sua prima annata tra il 2015 e il 2016 la Roma ha segnato 47 reti e ne ha subite 19, mentre nella stagione successiva i gol all'attivo sono 41 e quelli al passivo 15.

Chi arriva al gol?

Ovviamente, i gol segnati dagli attaccanti sono sempre di più rispetto agli altri reparti, ma questo dato può fornire un importante punto di vista sul coinvolgimento di tutti i calciatori. Con José, secondo i dati Transfermarkt, in questa annata sono arrivati 19 gol dagli attaccanti, 7 dai centrocampisti e 4 dai difensori. In quella precedente il reparto offensivo ha gonfiato la rete 28 volte, la mediana 14 e le retrovie 8, considerando però tutte e 38 le gare. Infine, nella stagione d'esordio in giallorosso Abraham e i colleghi hanno siglato 34 reti, mentre i centrocampisti 24 e i difensori 15.

Con Fonseca la linea mediana finiva molte volte sul tabellino dei marcatori anche grazie ai rigori calciati da Mkhitaryan. Nella stagione 2021/2020, le reti dell'attacco sono state 25, quelle dei centrocampisti 32, mentre quelle dei difensori 20. L'anno precedente il dato sale ancora con Dzeko e colleghi che tra il 2019 e il 2020 che hanno segnato 34 volte, il centrocampo 24 e la difesa 15. Con Di Francesco e Ranieri, gli attaccanti della Roma erano finiti a rete in 32 occasioni, i centrocampisti 16 e i difensori 18 grazie anche ai rigori calciati e realizzati da Kolarov. Nella stagione 2017/2018, la linea offensiva giallorossa ha firmato il gol 37 volte, la mediana 11 e la linea arretrata 7. Con Spalletti nell'annata 2016/2017, gli attaccanti hanno segnato 62 volte, i centrocampisti 22 e i difensori 4.

Quella parte di pubblico mai convinto

Nonostante il legame con la piazza e con la città sia sempre stato forte, in questa stagione i primi a storcere il naso hanno cominciato sin da subito, quando dopo sole sei giornate i punti conquistati erano 7. Un ruolino di marcia fatto da una vittoria, due pareggi e tre sconfitte contro Genoa, Verona e Milan. La mancanza di punti si è unita alla noia creata da ciò che secondo questi tifosi manca alla Roma: una manovra fluida e divertente. Nonostante il progetto dei Friedkin fosse quello di vinceresenza puntare il bel gioco, in molti hanno cominciato ad attaccare lo Special One per la mancanza di idee in campo.

Come si legge dai post sui socal di questi tifosi, solo il guizzo di Lukaku e Dybala può salvare i giallorossi che, anche per ammissione di Mourinho sono diventati Paulo-dipendenti dopo il derby: «Nel primo tempo avevamo più personalità, è cambiato tutto quando è uscito lui». Una frase importante per José, soprattutto considerando lo stato fisico dell'argentino che solo nel 2023 ha saltato in totale 16 partite.
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Luciano Spalletti - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 09 apr 2024 
Milan-Roma, i doppi ex della sfida: quanti nomi!
Milan-Roma è un Derby d'Italia anche per i doppi ex delle due squadre. L'elenco completo.
Milan-Roma, 48 ore alla sfida di Europa League: tutti i più famosi doppi ex
Sono stati molti i calciatori che hanno fatto la storia sia dei rossoneri che dei giallorossi
 Mer. 27 mar 2024 
Infortuni Roma, la situazione: chi può recuperare per Lecce
De Rossi dovrebbe recuperare parecchi elementi per la trasferta di Lecce: c'è fiducia anche per Dybala.
 Sab. 23 mar 2024 
 Mer. 20 mar 2024 
Roma, Pellegrini ci crede: "La Nazionale può fare bene agli Europei"
Il Capitano della Roma è negli Stati Uniti con la Nazionale Italiana di Calcio. Gli Europei si avvicinano, l'ex Sassuolo è convinto di poter dare il massimo.
 Lun. 19 feb 2024 
Totti e il fallo di Vanigli: 18 anni fa il retroscena con Ilary e Spalletti
Il 19 febbraio del 2006 l'infortunio più importante della carriera di Francesco: la corsa in clinica, l'operazione e il ricordo di una giornata speciale
 Gio. 15 feb 2024 
Feyenoord-Roma, spunta una bandiera del Napoli al De Kuip
Un vessillo azzurro esposto sugli spalti a Rotterdam durante l'andata dei playoff di Europa League: tutti i dettagli
 Mer. 14 feb 2024 
De Rossi studia una nuova coppia: Dybala insieme a Baldanzi
L’allenatore sta pensando a come non sbilanciare la squadra con il duo fantasia al comando delle operazioni
 Dom. 11 feb 2024 
Retroscena De Rossi: "Figlio di Spalletti": ecco la frase a cui faceva riferimento
L'allenatore della Roma cita le parole dell'attuale ct dell'Itala dopo la sconfitta per 4-2 all'Olimpico contro l'Inter
 Sab. 10 feb 2024 
Arriva il C.T. Spalletti. Stasera l'Olimpico sembra Coverciano
Dal blocco nerazzurro alle opzioni giallorosse. Le soluzioni da “controllare” in ottica Europeo
 Ven. 09 feb 2024 
Roma, ricordi Aleandro Rosi, pupillo di Spalletti? A 37 anni dove torna a giocare
Nel 2005 il ct azzurro stravedeva per lui. Dopo alcuni mesi da svincolato, ecco dove si è rimesso in gioco: "Ho il fuoco dentro"
 Gio. 08 feb 2024 
Sorteggi Nations League: le avversarie dell'Italia
Presso la Maison de la Mutualité che ospita il Congresso dell’Uefa si è delineata la quarta edizione del torneo
 Mer. 31 gen 2024 
Spalletti pronto a riabbracciare De Rossi: il c.t. sarà ospite a Trigoria
Il Ct azzurro riprenderà il giro dei ritiri di Serie A, nei vari centri sportivi ed tra l'otto e il nove febbraio febbraio sarà a Trigoria come prima tappa
 Dom. 28 gen 2024 
Retroscena Roma, la svolta di De Rossi in tre mosse
Allenamenti, tattica e mercato: così il tecnico vuole stimolare la squadra per risalire la classifica
 Gio. 18 gen 2024 
Rivoluzione De Rossi: contro il Verona nuovo modulo per la Roma
Le assenze in difesa sono la base dell’ipotesi di svolta: ecco come potrebbe giocare
 Mer. 17 gen 2024 
Spalletti: "Felicissimo per De Rossi". Buffon: "Conosce bene l'ambiente"
Le parole del commissario tecnico Luciano Spalletti su Daniele De Rossi e la sua nuova esperienza sulla panchina della Roma
 Lun. 15 gen 2024 
Salah non dimentica Spalletti: il bel gesto per il tecnico al Best Fifa 2023
L'omaggio del calciatore egiziano del Liverpool al suo ex allenatore ai tempi della Roma
Lukaku, "sgarbo" a Inzaghi: ecco chi ha votato al premio Best Fifa
La scelta dell'attaccante belga della Roma sul migliore allenatore della passata stagione
 Sab. 16 dic 2023 
Spalletti: "Ad alcuni giocatori piace più il fantacalcio del calcio"
Il ct della nazionale azzurra è intervenuto sul palco di Atreju, la festa di Fratelli d'Italia, a Roma: tanti i temi trattati
 Sab. 02 dic 2023 
EURO 2024 - Sorteggi: Italia con Spagna, Croazia e Albania nel gruppo B
Ad Amburgo, alle 18.00, va in scena il sorteggio dei gironi di Euro 2024 in programma...
 Ven. 01 dic 2023 
Totti: "Roma, troppi alti e bassi. Spalletti? Abbraccio piacevole ma devo ancora parlarci..."
L'ex bandiera giallorossa a Radio Serie A: "Con l'Italia può fare grandi cose, è uno dei migliori. Mourinho è un fenomeno ma il rendimento dipende dai giocatori"
 Gio. 23 nov 2023 
Spalletti risponde agli attacchi: "L'Italia non ha rubato niente"
Il ct della Nazionale italiana è tornato sul presunto rigore non concesso all'Ucraina: ecco cosa ha detto
 Lun. 20 nov 2023 
L'Italia sarà a Euro 2024! Ci basta lo 0-0 con l'Ucraina, ma che caos al 92'...
Partita sofferta per gli azzurri, ma la difesa tiene e chiudiamo secondi nel girone alle spalle dell'Inghilterra
Ucraina-Italia, i 23 convocati di Spalletti: ci sono Cristante, Mancini e El Shaarawy
Il Faraone contro la Macedonia del Nord ha ritrovato la rete dopo oltre tre anni ed è pronto ad essere decisivo a partita in corso
 Dom. 19 nov 2023 
Calciomercato Roma, l'insostituibile Cristante piace anche in Premier League
Bryan è il giocatore più utilizzato in campionato e il Tottenham lo tenta
 Sab. 18 nov 2023 
Italia, El Shaarawy gol all'Olimpico: rotto un tabù di anni per la Roma
L'esterno giallorosso a segno nella vittoria 5-2 contro la Macedonia nella gara di qualificazione a Euro 2024
 Ven. 17 nov 2023 
Italia-Macedonia del Nord 5-2, Lunedì la sfida decisiva con l'Ucraina
I gol di Darmian, Chiesa (2), Raspadori e El Shaarawy spianano la strada alla squadra di Spalletti. Jorginho sbaglia un rigore, una doppietta di Atanasov ci fa tremare. Lunedì a Leverkusen il match point per Euro 2024
Italia-Macedonia del Nord, i 23 convocati di Spalletti e i numeri di maglia
Ci sono Mancini, Cristante ed El Shaarawy
 Gio. 16 nov 2023 
Totti e Spalletti, ci siamo: arriva l'abbraccio. C'è la frase del ct
Al Bambino Gesù va in scena la pace mediatica tra lo storico capitano della Roma e il tecnico della Nazionale
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>