RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 17 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

PINTO: "Sono stanco, la mia missione a Roma era quasi compiuta. Nessun romanista tre anni fa..."

Tiago Pinto: "Nessun romanista tre anni fa avrebbe immaginato di avere Mourinho, Lukaku, Dybala e Abraham insieme. Futuro? Tutti vogliono andare in Premier... Dopo Monchi avevamo più di 70 giocatori sotto contratto ma dovevo proteggere i beni del club, non incolpare il passato. Futuro? Dopo la Roma sono pronto a tutto"
Sabato 06 gennaio 2024
Tiago Pinto, dopo aver annunciato l'addio al club qualche giorno fa, ha rilasciato una lunga intervista a The Athletic, toccando una quantità cospicua di temi: dall'acquisto di Dybala a quello di Lukaku, dalla gestione post Monchi fino ad arrivare a numerosi retroscena di mercato: "Non sono il tipo di persona che cerca di lavorare 15 anni nello stesso posto e di sentirsi a proprio agio. Mi piacciono i rischi. Mi piacciono le sfide. Penso che il ciclo sia vicino alla fine. Non sto parlando del ciclo Roma o del ciclo di Friedkin, ma la missione che avevo era quasi compiuta. Personalmente mi sento stanco", continua il GM giallorosso. "Se sai solo di calcio, non sai niente di calcio", dice citando una vecchia battuta di Mourinho, prima di aggiungere: "Vent'anni fa un direttore sportivo guardava le partite e ingaggiava giocatori. Ora non è più possibile".

Su come è stato organizzare il lavoro per il settore giovanile:
"Selezionavamo i migliori giocatori del settore giovanile e li lavoravamo come se fossero giocatori della prima squadra. Avevano uno psicologo, un nutrizionista, un coach speciale. I ragazzi del dipartimento delle comunicazioni hanno fornito loro una formazione sui media. Il tutto per ridurre il gap tra le giovanili e la prima squadra. Nicola Zalewski ed Edoardo Bove facevano parte di quel gruppo"

Sulla rete segnata da Bove in Europa League contro il Bayer Leverkusen:
"Quando ho visto quel gol, per me è stato più o meno la stessa cosa che prendere Paulo Dybala".

Sulla situazione post Monchi:
"Avevamo più di 70 giocatori sotto contratto. La maggior parte di loro erano giocatori non chiave. Non voglio citarli tutti, ma tutti ricordano Pastore, N'Zonzi, Santon. Anche altri giocatori come Bianda, Coric e Alessio. Molti giocatori che la Roma aveva sotto contratto pesavano sul monte ingaggi e non giocavano in campo. Credo che per me, come direttore sportivo, non posso semplicemente incolpare il passato e dire: "Tutti questi giocatori non hanno valore. Liberiamocene". No, devo proteggere i beni del club. Quello che cercavamo di fare nella nostra rosa, con prestiti e partnership con altri club, era cercare di trovare le soluzioni migliori per tutti".

Sulla gestione di Tiago Pinto per quanto concerne le uscite:
"Abbiamo venduto più di 160 milioni di euro in giocatori e se guardi i giocatori che abbiamo venduto, forse solo Ibanez e Zaniolo erano giocatori chiave. Tutti gli altri giocatori non erano pezzi chiave, erano in prestito o fuori rosa".

Il sito web sportivo, racconta poi di come Tiago Pinto sia riuscito a convincere Josè Mourinho ad approdare nella Capitale:
"Pinto mandò immediatamente un messaggio al suo agente. Era una battuta quella di venire alla Roma. L'agente di Mourinho lo ha inoltrato al suo cliente. Mourinho lo ha apprezzato e tutto all'improvviso è successo molto velocemente. Tiago Pinto prosegue raccontando: "Credo che tra il testo e l'annuncio siano passati 14 giorni. La notizia ha colto di sopresa tutti? Se penso alla proprietà e al modo in cui abbiamo ingaggiato Mourinho, li rappresenta molto bene. Lo fai velocemente senza clamore e sorprendi tutti."

Sulla cessione di Dzeko e sull'immediato acquisto di Abtaham:
"A quel tempo avevamo Dzeko, un giocatore molto importante nella storia della Roma. A quel tempo eravamo in trattative per la sua partenza. Volevamo dimostrare ancora una volta che il nostro progetto sarebbe stato basato su giovani giocatori, ma mantenendo comunque la stessa ambizione. La prima stagione è stata fantastica. Ha segnato quasi 30 gol, ma Tammy è più di un marcatore. Se guardi i numeri, è sempre stato un ragazzo che fa anche 10 assist a stagione".

Sull'acquisto, l'anno dopo, di Paulo Dybala:
"Penso che siamo stati molto bravi nel gestire i tempi perché alla fine della stagione o all'inizio del mercato, se fossimo andati a combattere con i club che erano interessati, non avremmo avuto la capacità di farlo. Quindi per alcuni motivi, ma non voglio menzionare i club in questione, diciamo che la "società A" non era in grado di concludere l'accordo in quel momento, la "società B" stava cambiando allenatore. Quindi abbiamo capito il momento, ora o mai più. Avevamo una settimana per fare questa cosa e durante quella settimana a Torino, penso che abbiamo lavorato ancora molto bene come squadra, con la proprietà e l'allenatore pienamente coinvolti".

Sull'acquisto di Romelu Lukaku:
"Il suo agente lo conoscevo già molto bene perché parlavamo di un altro suo giocatore. E ovviamente ogni volta che parlavamo dell'altro giocatore, facevo sempre delle battute e gli chiedevo cosa sarebbe successo con Lukaku. Non ho mai detto di volere Lukaku, ma ho sempre saputo cosa stesse succedendo. Un giorno ero con Ryan Friedkin, stavamo guardando l'allenamento e questo agente mi ha chiamato e non gli ho nemmeno detto nemmeno buongiorno. Ho detto qualcosa del tipo: "No, non voglio Lukaku, amico! Non ho i soldi per Lukaku e il ragazzo rideva, rideva e rideva. Lui ha detto: "No, non chiamo per Lukaku". Credo che se tre anni fa avessi chiesto a un tifoso della Roma se fosse possibile avere nella stessa squadra Dybala, Tammy, Lukaku e Mourinho, ti avrebbero dato del pazzo".

Sul tifo e sull'atmosfera dello stadio Olimpico:
"Penso che sia giusto dire che non ci siano molte atmosfere come quelle che hai qui a Roma. I Friedkin hanno riportato questa unità tra la città e la squadra".

L'orgoglio di Pinto sulla sua avventura alla Roma:
"Tre anni alla Roma! Non sono molti i direttori sportivi che hanno la possibilità di stare tre anni alla Roma".

Su un'eventuale futuro in Premier League:
"È il campionato in cui tutti vogliono essere; i giocatori, gli allenatori e i dirigenti. La Premier è il migliore del mondo. Mi piacerebbe fare quell'esperienza. Ora o più tardi. Adesso la cosa più importante è provare di nuovo quello che ho provato al Benfica e quando sono arrivato alla Roma. L'allineamento e l'impegno con le persone del club. Dopo la Roma sono pronto a tutto".
COMMENTI
Area Utente
Login

Bayer Leverkusen - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 16 apr 2024 
Roma-Milan, le probabili formazioni: ecco chi scenderà in campo all'Olimpico
Le possibili scelte di De Rossi e Pioli per la supersfida dell'Olimpico di giovedì sera
 Gio. 11 apr 2024 
Milan-Roma si vedrà in chiaro: ecco chi sarà il telecronista
La telecronaca del derby italiano in Europa sarà affidata a Bizzotto
Champions League 2024-2025: la Roma può entrare come testa di serie
Con il ranking attuale Roma e Inter sarebbero teste di serie nella prossima Champions League
 Mar. 26 mar 2024 
Roma, squalificato Pellegrini. A Lecce Aouar sarà per la terza volta di fila titolare
L'algerino ha un'altra occasione d'oro per dimostrare il suo valore
 Gio. 21 mar 2024 
Svilar, Azmoun, Angelino: la strategia della Roma per la prossima stagione
Il futuro giallorosso comincia dal portiere: rinnovo e aumento nei piani del club, si riparte da lui e si cerca un secondo
 Gio. 07 mar 2024 
Roma-Brighton: Olimpico fortino d'Europa, 50 volte sold-out in due anni
I tifosi giallorossi pronti a una serata speciale in coppa contro gli inglesi di De Zerbi: attesi 64mila spettatori
 Gio. 29 feb 2024 
AZMOUN: "I tifosi sono unici. Ho un buon rapporto con tutti i compagni"
L'attaccante iraniano della Roma, Sardar Azmoun, ha rilasciato un'intervista ai...
 Ven. 16 feb 2024 
Chi vince l'Europa League: la previsione a sorpresa dell'algoritmo su Roma, Milan e Atalanta
Tutte le percentuali di vittoria finale per ogni squadra ancora nel torneo, in base ai dati Opta:
 Gio. 15 feb 2024 
CALCIOMERCATO Roma, casting ds: si aggiunge alla lista anche Rolfes del Bayer Leverkusen
La poltrona di Tiago Pinto è ancora vacante dall'addio del General Manager portoghese...
 Mar. 13 feb 2024 
De Rossi, battesimo di fuoco in Europa: lo stadio lo conosce bene
Il tecnico della Roma pronto alla doppia sfida contro il Feyenoord, con l'andata in programma al 'De Kuip' di Rotterdam: tutti i dettagli
 Ven. 26 gen 2024 
Calciomercato, il Betis irrompe su Belotti. Sirene anche tedesche, ma il Gallo vuole la Fiorentina
Tra i giocatori che potrebbero cambiare maglia in questa finestra di mercato c'è...
 Mar. 23 gen 2024 
CALCIOMERCATO Roma, De Rossi dice no alla cessione di Azmoun: beffato il Siviglia
Daniele De Rossi ha scelto Sardar Azmoun. Infatti, la Roma avrebbe rifiutato in...
 Lun. 22 gen 2024 
Azmoun si ferma con l'Iran: come sta e quali sono le sue condizioni
Il giocatore giallorosso lavora in palestra per un fastidio muscolare: tutti i dettagli
 Mer. 17 gen 2024 
Retroscena esonero Mourinho: lite e parole grosse con i Friedkin
Si è chiuso così un rapporto compromesso dalla notte di Budapest e in bilico da inizio stagione: i dettagli
 Gio. 14 dic 2023 
TIAGO PINTO: "In difesa siamo in difficoltà, faremo qualcosa nel mercato. Il futuro di Mourinho...."
EUROPA LEAGUE 2023/2024 - ROMA-SHERIFF, LE INTERVISTE PRE-PARTITA, TIAGO PINTO: "Il futuro di Mourinho? Anche nella mia testa è tutto chiaro”
 Mer. 13 dic 2023 
 Gio. 30 nov 2023 
TIAGO PINTO: "È presto per parlare del futuro di Lukaku. Vogliamo arrivare in Champions"
EUROPA LEAGUE 2023/2024 - FASE A GIRONI, SERVETTE ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA, TIAGO PINTO: "Smalling? Situazione complessa, ci manca. Vogliamo arrivare in Champions, ma pensiamo a fare bene in Serie A e in UEL"
 Ven. 24 nov 2023 
Mourinho: "La Roma è troppo criticata e poco protetta. Non so se resterò qui il prossimo anno"
José Mourinho, tecnico della Roma, è intervenuto ieri in esclusiva ai microfoni...
 Mer. 22 nov 2023 
Mourinho: "Roma, legame speciale. Troppe critiche dagli pseudointellettuali"
Il tecnico portoghese: "Il nostro spogliatoio è pulito. Futuro al Real? No, hanno già Ancelotti, che è bravissimo. Arabia? Un giorno ci andrò, ma non significa domani o dopodomani"
 Gio. 16 nov 2023 
Iran-Hong Kong 2-0: doppietta di Azmoun (VIDEO)
L'attaccante della Roma firma due gol nel giro di tre minuti, trascinando l'Iran nelle qualificazioni ai Mondiali
 Ven. 10 nov 2023 
Il primo gol in A vale un cavallo. Azmoun compra Star Hunter: "È una passione di famiglia"
L'attaccante iraniano aggiunge un nuovo arrivato in una squadra già di 52 purosangue. Sarà di base nelle scuderie di Gabriele Bietolini, all'ippodromo di Capannelle
 Mar. 07 nov 2023 
La Roma vola a Praga, la città di Schick: sapete da quanto tempo non gioca?
L'attaccante, ora in Germania, non esce dal tunnel degli infortuni: i numeri di una maledizione
 Ven. 13 ott 2023 
GIORDANIA-IRAN 1-3: Azmoun in gol dopo 6' e in campo fino al 93' (VIDEO)
In serata è stato impegnato anche Sardar Azmoun con la propria nazionale: l'attaccante...
 Mer. 27 set 2023 
Retroscena Smalling: tutta la verità sull'infortunio e quando può tornare
Chris ha problemi a un tendine: l'obiettivo è essere al meglio dopo la sosta
 Mer. 20 set 2023 
MOURINHO: "Vogliamo arrivare primi nel girone. Nonostante le assenze, possiamo fare qualche cambio"
Alla vigilia di Sheriff Tiraspol-Roma, prima gara del girone di Europa League 2023-24,...
AZMOUN fa il tifo per il recupero di Abraham (VIDEO)
Azmoun ha fatto il suo debutto nell'ultima sfida contro l'Empoli, Tammy Abraham...
Lukaku, striscia record: in Europa League segna da 11 partite consecutive
Il centravanti belga è diventato una sentenza in questa coppa con una media gol di 0.60 a partita
 Dom. 10 set 2023 
Azmoun svela: "Ecco quale sarà il prossimo obiettivo"
L’attaccante iraniano ha dichiarato: "Non vedo l’ora di venire a vivere la meravigliosa atmosfera del derby"
 Sab. 09 set 2023 
Azmoun è tornato: l'iraniano punta l'Empoli
Splendido gol in allenamento per l'attaccante, che ha smaltito il problema al polpaccio e cerca la prima convocazione: tutti i dettagli
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>