RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Sabato - 20 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

MOURINHO: "Siamo in difficoltà, ma uniti. Serve rispetto. Non so come arriveremo al derby, ma..."

COPPA ITALIA, ROMA-CREMONESE 2-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "Non so come arriveremo al derby, ma daremo tutto"
Mercoledì 03 gennaio 2024
MOURINHO A MEDIASET

Una rimonta importante.
"Abbiamo fatto il massimo per non soffrire molto. C'è Massimo Mauro?".

Non c'è.
"Peccato. Bisogna avere rispetto per le nostre difficoltà, per tutto quello che noi diamo. Non penso che nessuna squadra in Italia abbia vinto una partita senza un unico difensore centrale, magari sì ma è difficile. Siamo tutti uniti e diamo sempre il massimo. Dopo il rischio è ovvio quando passi in svantaggio, però Llorente con giallo, Celik con giallo e non è un difensore centrale come Kristensen che è un ragazzo davvero veloce con grande fisicità. Dopo i cambi che ha fatto la Cremonese mi sono fidato della velocità di Kristensen. In fase realizzativa poi abbiamo messo più gente, con Dybala e Azmoun. Se fossimo usciti oggi saremmo usciti morti di stanchezza e soluzione, per fortuna abbiamo vinto meritatamente contro una squadra che non è di Serie B, non lo è l'allenatore".

Avete regalato al vostro pubblico un altro derby.
"Non so come ci arriviamo, abbiamo una gara importante da giocare domenica e siamo questi. Siamo uniti, se bisogna giocare con i Lukaku in difesa gioca in difesa. Andiamo con tutto quello che abbiamo, con il cuore e con il rispetto per il club e per i tifosi. Adesso abbiamo ancora l'Atalanta. Azmoun andrà via la prossima settimana, Mancini è infortunato e diffidato, Paredes è diffidato, non so come arriveremo alle gare con Milan e Lazio. Arriviamo con tutto quello che abbiamo noi, quello ne sono sicuro. Non so quanti sold out abbiamo fatto, meritano tutto da noi i tifosi e noi diamo tutto quello che abbiamo. Anche io sono stanco".

Complimenti Mourinho (Graziani, ndr)
"Complimenti per la carriera che ha fatto qui".

Lei è contento come ha giocato la squadra dopo aver cambiato modulo?
"Sono contento però è dura, è un rischio che dovevamo prendere. Quando i ragazzi non sono difensori è meglio per loro giocare a tre, lo spazio così è più ampio. Siamo una squadra che difende 6 più 4 in due blocchi separati. Andiamo partita dopo partita, ora pensiamo all'Atalanta. Allenamento domani mattina e pullman tra dieci minuti".

Cosa avrebbe voluto dire a Massimo Mauro?
"Per un ex calciatore non rispettare gente che mangia nello stesso piatto, come noi, non è una bella cosa. Ci sono commentatori e commentatori, chi capisce rispetta chi mangia nel tuo stesso piatto. Anzi, lui mangia ancora da lì. Verrà anche per soldi, oltre che per la sua faccia".

*** *** ***


MOURINHO A IN CONFERENZA STAMPA

Tanta differenza di qualità tra primo e secondo tempo, anche grazie al tridente Dybala-Lukaku-Azmoun che ha confezionato un gol di grandissima qualità. È possibile pensarlo non solo nei momenti di emergenza ma anche come terzetto titolare?
"Parliamo onestamente: se domenica iniziamo la partita con la squadra che ha terminata questa, dopo 20 minuti la partita è finita. Sei qua da tanti anni, dovresti capire qualcosina di calcio. Una squadra che difende con 6 giocatori più 4, a palla persa è 6 più 4, a palla persa ci sono due difensori centrali che non sono difensori centrali. Se giochiamo con questa squadra..."

Un mediano in più però...
"Quando non sei nel tuo habitat naturale, sei più a tuo agio con più gente che con meno gente. Se vado nella giungla dell'Amazzonia, se andiamo da soli sono più in difficoltà rispetto a quando siamo in 10 o 15. Per un difensore centrale, che non è difensore centrale, giocare a due è molto più difficile che giocare a tre. Cristante non è difensore centrale, Kristensen non è difensore centrale e Celik non è difensore centrale. Per loro giocare a quattro è molto difficile. Nel secondo tempo abbiamo giocato due contro due a uomo, in una situazione di fuorigioco se Cristante perde in profondità uno dei due attaccanti avversari. Kristensen ha giocato lì per fisicità e velocità, non per conoscenza del ruolo. E lo abbiamo fatto contro una squadra che stava vincendo 1-0, si è messa dietro, ha cercato di rompere il ritmo della partita, si è difesa bene e ha aspettato una situazione di contropiede. Ma contro una squadra che ci attacca veramente siamo in grandissima difficoltà. Dybala non è un'ala, che può chiudere da ala, Azmoun e Lukaku sono due attaccanti fisici che praticamente non si abbassano. È molto molto dura, abbiamo rischiato tutto e le cose sono andate bene. Potevano andare bene anche prima, perché nel primo tempo abbiamo sbagliato un doppio gol davanti la porta e all'inizio della ripresa abbiamo avuto grandissime occasioni per segnare. È andato tutto bene. Adesso, dopo la tua domanda, tutti diranno che il problema della Roma è non la mancanza dei difensori ma che devono giocare sei attaccanti. Grazie della domanda, è bella".

Prima della partita si è battuto la mano sul cuore verso i tifosi, anche a fine partita era emozionato. C'è un messaggio particolare? Si è parlato di un rifiuto al Brasile. Inoltre che effetto le fa sentire altri nomi di allenatori accostati alla panchina della Roma?
"Non ci sono parole per le gente, la nostra maggiore responsabilità è verso i tifosi. Se perdi contro una squadra contro cui devi vincere, in tutti gli stadi vieni fischiato e ti mette insicurezza. Oggi stavamo perdendo 1-0 contro la Cremonese e la gente è sempre stata lì. La gente è di una tenerezza incredibile, mi emoziono. Ho vinto in tanti club, ma in nessuno di questi club ho avuto il livello di rispetto che ho qui, è ovvio emozionarsi. Il Brasile? Non so se sia vero, con me non ha parlato. Al mio procuratore ho detto che fino al momento in cui un club non è interessato non deve parlare con nessuno finché sono qui. Può essere vero o bugia quella del Brasile. I nomi degli allenatori? Non credo siano veri perché non ho nessun motivo di pensare che i Friedkin non siano onesti come lo sono io. Mi fido al 100% della loro onestà, ma questo non significa che loro mi vogliano. La prossima settimana ci sarà un documentario su Netflix su di me, è sulla mia carriera e inizia giovedì. Ci saranno cose mai dette e tu scoprirai che sono un pazzo totale. Non avevo ancora firmato con la Roma, ma avevo già dato la mia parola. Un club mi voleva e voleva che rompessi il compromesso con la Roma. Io ho rifiutato nonostante non avessi ancora firmato, tutti mi hanno dato dello stupido. Quando mi ha chiamato il Portogallo il primo a saperlo è stato Dan Friedkin, così come per l'offerta dell'Arabia Saudita. Ecco perché non penso che i Friedkin stiano cercando altri allenatori, mi fido della loro onestà. Per me non sono voci vere".

Un giudizio su Pellegrini, anche questa sera in difficoltà. Che momento sta passando?
"Il momento che sta passando è quello che voi analizzate da fuori. Nella mia carriera non ho mai puntato il dito contro un giocatore che si allena bene e che vuole fare bene. Dentro il campo dà il massimo, se ha qualche difficoltà dal punto di vista fisico, del ritmo o dell'intensità, io non critico mai un giocatore per queste cose. È un grande giocatore e noi ci aspettiamo sempre di più dai grandi calciatori, è ovvio. Non sono capace di essere critico o deluso, ho sempre grande rispetto per chi dà tutto. Con il Napoli ha fatto un grande gol, tre punti importanti per noi. Contro la Juve è andato in panchina ed è entrato con grande professionalità. Oggi ha giocato prima nel suo ruolo naturale, poi al fianco di Paredes dando il suo massimo. Non ha fatto una cattiva partita, nemmeno stratosferica. Chi ha fatto una partita stratosferica è Kristensen, in base alla sua fisicità, alla sua concentrazione, in una posizione che non conosce. Ha giocato difensore centrale con il Leeds, ma da terzo in una linea a 5. Per me ha fatto molto bene, ha aiutato la squadra a rispondere al loro contropiede".
COMMENTI
Area Utente
Login

Milan - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Mar. 09 apr 2024 
Milan-Roma, De Rossi e l'appuntamento con il destino: i retroscena legati al match
Milan-Roma significa tanto per Daniele De Rossi. Retroscena e significati di una partita fondamentale.
La Roma vincerà la Champions nel 2036: la previsione dell'algoritmo
La previsione è stata fatta dall'intelligenza artificiale
Roma, Di Natale esalta Dybala: "Inventa calcio da qualunque posizione"
Di Natale ha parole di grande elogio per Paulo Dybala: le differenze con Leao
Milan-Roma, arbitra Turpin: i precedenti sorridono ai giallorossi
Milan-Roma verrà diretta dall'arbitro francese Clément Turpin: tutti i precedenti con le due squadre
Roma, dopo il Milan niente rientro nella Capitale: la mossa in vista di Udine
Niente ritorno a Roma dopo il match di Europa League a San Siro: ecco cosa farà la truppa giallorossa
Milan-Roma, i doppi ex della sfida: quanti nomi!
Milan-Roma è un Derby d'Italia anche per i doppi ex delle due squadre. L'elenco completo.
Roma, "tornado" De Rossi: come il nuovo tecnico ha scosso la classifica, media punti impressionante
La Roma con De Rossi è rinata. Lo dicono i numeri: la media punti di DDR.
Lukaku jolly a San Siro: i numeri di Big Rom contro il Milan
Lukaku è sembrato spento nelle ultime partite, ma contro il Milan potrebbe essere un'arma in più. I numeri del centravanti belga.
De Rossi cambia lo staff: chi lo affiancherà fino al termine della stagione
Roma, De Rossi ragiona sul presente ma soprattutto programma il futuro. Lo staff cambia: nuovi elementi a disposizione per DDR.
Svilar promosso a pieni voti da Tancredi e Konsel: "È già grande"
Non sono passate inosservate le considerazioni dei due grandi ex portieri della Roma
Milan-Roma, Giannini su Dybala e Leao: "Giocatori diversi, ma saranno i protagonisti assoluti"
L'ex capitano giallorosso analizza due protagonisti del derby italiano' in Europa League
Pellegatti su Milan-Roma di Europa League: "Sfida che mette i brividi"
Le parole del famoso giornalista e tifoso rossonero
Milan-Roma, 48 ore alla sfida di Europa League: tutti i più famosi doppi ex
Sono stati molti i calciatori che hanno fatto la storia sia dei rossoneri che dei giallorossi
Roma, De Rossi accontentato sullo staff tecnico: tutte le novità
Quattro new entry nello staff tecnico dell'allenatore giallorosso
 Lun. 08 apr 2024 
De Rossi, cappellino "speciale" dopo il Derby: allenamenti tra novità e sorrisi
Daniele De Rossi dirige la squadra con il tipico cappellino ASR, indossato anche all'Olimpico dagli ultras giallorossi. Sorrisi e tranquillità dopo una vittoria pesantissima.
Smalling, contro il Milan ultima occasione per essere protagonista
Il derby vinto 1-0 grazie al gol di Gianluca Mancini è già alle spalle, deve essere stato messo già alle spalle da una Roma che giovedì sarà in scena al Meazza per i quarti di Europa League contro il Milan.
Vierchowod sulla Roma: "Sta dando il massimo grazie a De Rossi"
Le parole dell'ex difensore giallorosso
Cassano, che bordata a Mourinho: "Butta fumo negli occhi"
Cassano attacca nuovamente José Mourinho: l'ex calciatore non le manda a dire
Cafù: "Roma è sempre la mia casa. Andai al Milan per questo motivo"
Le parole dell'ex difensore di Roma e Milan in vista della sfida di Europa League di giovedì sera
Roma, giornata di riposo: gli allenamenti a Trigoria riprenderanno domani
La Roma è tornata ieri ad allenarsi in vista dell'andata dei quarti di Europa League,...
Europa League, quando si gioca e dove vedere in TV la sfida fra Milan e Roma
Tutti i dettagli sul match di andata dei giallorossi a San Siro
Roma, numeri impressionanti per Svilar: non prende gol da quasi 300 minuti
Continua l'imbattibilità per il portiere giallorosso
 Dom. 07 apr 2024 
Derby, la Procura apre un fascicolo su Mancini: cosa rischia e tutti i precedenti
Il presidente della Federcalcio Gravina, a margine dell'evento di inaugurazione del nuovo centro sportivo del Palermo, ha annunciato che la Procura Figc ha aperto un fascicolo per l'episodio che ha visto protagonista Gianluca Mancini post Roma-Lazio
De Rossi dopo il derby: "Sono mister presente, non penso al futuro. Odio i finti umili"
Le parole del tecnico giallorosso dopo il trionfo contro la Lazio
 Sab. 06 apr 2024 
L'ex giallorosso Mexes sul derby: "Ti condiziona la stagione. De Rossi ha ridato serenità"
Le parole di Philippe Mexes a poche ore da Roma-Lazio
 Ven. 05 apr 2024 
Derby,ultime notizie per i tifosi allo stadio: viabilità e apertura cancelli
Domani sarà derby. Alla vigilia di Roma-Lazio, in programma alle 18.00 allo Stadio Olimpico, il club giallorosso ha pubblicato sul sito ufficiale le informazioni per i tifosi che si recheranno allo stadio
EUROPA LEAGUE, Pioli: "Domani non pensiamo alla Roma"
L'allenatore del Milan Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Lecce. Di seguito le sue parole:
La Roma aspetta Dybala e Lukaku: mai in gol nel derby con la Lazio
Big Rom e la joya, spesso decisivi, non hanno ancora segnato nella stracittadina romana
Roma-Lazio, Celik favorito su Karsdorp a destra. Dybala titolare
Sono pochi i dubbi di formazione di De Rossi a poco più di 24 ore dal derby
Probabili formazioni del derby: le scelte di De Rossi e Tudor
Ecco i 22 che scenderanno in campo nell'importante derby di domani
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>