RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 22 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

Juve "senza dignità", "70enne" Ranieri, espulsioni e... struzzi: Mou vs Signora, 15 anni di scontri

Venerdì 29 dicembre 2023
Un po' rivalità, un po' antipatia, forse anche rancore. Di certo il rapporto tra l'allenatore della Roma e i bianconeri non ha mai vissuto idilli leopardiani, né l'affetto o la stima che si riconoscono, comunque, ad un avversario. Anzi. È la storia di una rivalità che affonda le sue radici all'estate del 2008.

Ranieri? È troppo vecchio Mou è appena arrivato in Italia, è calcio d'estate, ma subito infiammato dalla rivalità tra Inter e Juve. Dopo una sconfitta con l'Amburgo Claudio Ranieri, allenatore della Juventus, dice: "Nessun contraccolpo psicologico, la penso all'opposto di Mourinho. Non ho bisogno di vincere per essere sicuro di quello che faccio". Immediata la replica del portoghese: "Sono in Italia per lavorare e non per fare una guerra di parole. E' vero, ho bisogno di vincere per avere sicurezza delle cose, per questo ho vinto tanto. Ranieri, invece, ha la mentalità di uno che non ha bisogno di vincere e a quasi 70 anni (in realtà l'attuale allenatore del Cagliari all'epoca ne aveva 57, ndr) ha vinto una Supercoppa e un'altra piccola coppa. E' troppo vecchio per cambiare mentalità".

La Juve vince grazie agli arbitri Nel marzo del 2009, pochi mesi prima di vincere il titolo, c'è la famosa conferenza dei "zero tituli" e della "prostituzione mentale". L'Inter viene da un 3-3 in rimonta con la Roma di Spalletti, a San Siro, pieno di polemiche. "Non si parla però della Juventus, che ha conquistato tanti punti con errori arbitrali, mentre noi così abbiamo vinto solo una partita, a Siena. Se Ranieri sta con Spalletti io sono al fianco di tutti gli allenatori che hanno perso punti contro la Juventus per errori arbitrali". Qui siamo alla guerra aperta. Ancora: "Zenga, Delneri e Prandelli hanno perso tre punti contro di loro e dico a Marino e Novellino che il prossimo fine settimana è meglio non giocare o farlo con la seconda squadra, perché chissà qualche cartellino, qualche giocatore stanco o infortunato... E forse anche noi dovremmo giocare con la Primavera, perché sta arrivando il giorno dello scandalo...".

Il rosso di Saccani E' il 5 dicembre del 2009 e al Delle Alpi c'è Juve-Inter. Vincono i bianconeri per 2-1, Mourinho viene espulso dopo appena venti minuti di gioco dall'arbitro Massimiliano Saccani dopo che il portoghese lo aveva applaudito ironicamente per una punizione da cui poi nascerà il vantaggio bianconero. In campo succede di tutto fino alla fine, compresa una megarissa. Ma anche sugli spalti, dove Mou inizia il suo show personale contro il mondo bianconero.

Juve senza dignità Il 28 gennaio 2010 Juve e Inter si ritrovano in Coppa Italia, questa volta a San Siro. Mou vince 2-1, ma se la prende per un rigore non dato in extremis per un mani di Felipe Melo: "E' una vergogna. Non è l'Inter che chiede quel rigore, ma il calcio in assoluto. Il guardalinee era a pochi metri, incredibile, si è giocato a pallamano. La Juve si lamenta per un fuorigioco? Bisogna essere onesti, altrimenti si perde la propria dignità..."

Tra struzzi e aree di rigore A marzo, durante una conferenza stampa, arrivano altri due attacchi diretti alla Juventus. Il primo va in onda così: "Non capisco perché nel calcio italiano dobbiamo fare sempre tutti come quell'animale di cui non so dire il nome in italiano ma che mette sempre la testa giù. O c'è coerenza è non c'è coerenza, dobbiamo deciderci. Però di aree di 25 metri ce n'è solo una in Italia...".

Juve, Flop da Champions Durante la sua seconda avventura al Chelsea Mourinho non si dimentica della Juventus. E torna a punzecchiarla a distanza, memore delle vecchie rivalità vissute in maglia nerazzurra. La Juventus, infatti, era appena retrocessa dalla Champions all'Europa League, ma Mou la colpì a distanza. Così: "Dovesse vincere l'Europa League non sarebbe un vero successo, perché la Juventus è una squadra che è stata costruita per vincere la Champions. Non l'Europa League".

Il gesto delle orecchie Quindi il ritorno a Torino con il Manchester United, proprio in Champions League, nel 2018. Lo stadio bianconero insulta il portoghese per tutta la partita, lui a fine partita, dopo la vittoria per 2-1 del Manchester, fa il gesto del Triplete per ricordare ai tifosi della Juventus le vittoria vissute con l'Inter, gesto a cui poi aggiunge quello delle orecchie, quasi a dire "non vi sento più". Bonucci lo rimprovera platealmente, prova a calmarlo anche Chiellini. Lui continua nella sua sfida personale alla gente bianconera. "Sono venuto qui per fare il mio lavoro e invece sono stato insultato per tutti i 90 minuti", la sua spiegazione a fine partita.

Pairetto e la telefonata della Juventus E' il 19 febbraio 2022, la Roma recupera la sfida interna con il Verona grazie ai baby Bove e Volpato. Nel finale Mourinho protesta per un recupero considerato troppo corto rispetto alle perdite di tempo precedenti e viene espulso per il gesto del telefono nei confronti di Luca Pairetto, con un labiale esplicito: "Ti ha mandato la Juventus", con riferimento al fatto che il fratello dell'arbitro torinese lavorava per il club bianconero come addetto alla tifoseria. Juve e Roma erano infatti in lotta tra di loro per il quarto posto.
di Andrea Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Juve - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Gio. 18 gen 2024 
Jorge Mendes: "Mourinho voleva continuare, ama la Roma. Per il rinnovo non c'è mai stata trattativa"
Dopo l'esonero di José Mourinho da parte dei Friedkin e il successivo arrivo di...
Un ex Roma torna a giocare a quasi 45 anni: lo riconoscete?
Un attaccante dal passato giallorosso indosserà nuovamente gli scarpini con la Gallianese tra i dilettanti della Toscana: i dettagli
Roma, Joya per De Rossi: Dybala è pronto, sposa il progetto e aspetta la società
L’argentino ha superato il problema muscolare del derby e ha apprezzato il discorso motivazionale del neo tecnico: il suo futuro può essere ancora in giallorosso
 Mer. 17 gen 2024 
Designazioni Arbitrali 21ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 21ª GIORNATA
 Mar. 16 gen 2024 
La Roma Women crolla con il Napoli: ko a sorpresa in Coppa Italia
La squadra di Spugna perde l'andata dei quarti contro la formazione di Seno, che in campionato è ultima
 Lun. 15 gen 2024 
Crescono gli anti-Mou: "Esonero subito". Le cessioni (che non si sbloccano) e la società...
La società (che non parla): cosa succede ora. Il direttore sportivo, Tiago Pinto, è stato messo alla porta e nonostante questo è l’unico dirigente ad apparire davanti alle telecamere nel pre-partita di ieri. Dopo la sconfitta, invece, si è presentato solo Andrea Belotti. Non pervenuta la Ceo Lina Souloukou. Il risultato, dunque, è un tutti contro tutti sui social dove il principale colpevole rischia di diventare lo Special One
Calciomercato Roma, niente Juventus per Cherubini: rinnovo e intervento chirurgico al ginocchio
Proposta di rinnovo per Cherubini: no alla Juve
Flop Roma, i tifosi sono furiosi anche con Mourinho, che ora è a rischio
Giocatori giallorossi contestati. Il tecnico portoghese è sempre più lontano dal club
 Dom. 14 gen 2024 
CALCIOMERCATO Roma, Cherubini verso la permanenza in giallorosso
Nei giorni scorsi sembrava a un passo il trasferimento di Luigi Cherubini alla Juventus....
Chi è Joao Costa, l'ultimo bambino di Mourinho convocato per Milan-Roma
Lo Special One chiama l'esterno offensivo brasiliano, classe 2005, per il big match di San Siro: i dettagli
 Sab. 13 gen 2024 
PIOLI: "Mourinho è furbo e scaltro, prima di certe gare esalta sempre gli avversari"
MILAN-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI STEFANO PIOLI
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Kevin Zefi
Nuovo acquisto per la Roma Primavera. Come annunciato dalla società giallorossa...
MOURINHO: "È ridicolo che debba giustificare una mia assenza. Ieri riunione dura con i giocatori"
MILAN-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Alcuni giocatori devono obbligatoriamente dare di più. Siamo a 4 punti dalla Champions, ne abbiamo persi 8 senza la squadra per giocare. Non penso ci sarà Dybala domani"
 Ven. 12 gen 2024 
Roma, il grande freddo: Lukaku fatica, Mourinho e Friedkin mai così lontani
Fuori dalla Coppa Italia e ottavi in campionato: i giallorossi lontani dagli obiettivi fissati. Big Rom male con le grandi. E per parlare del rinnovo di José si aspetta l'Europa League
Furia Friedkin
I Friedkin su tutte le furie, il punto sul rinnovo di José Mourinho
 Gio. 11 gen 2024 
Calciomercato Roma, ecco chi è Kevin Zefi
Preso il classe 2005 Zefi per sostituire Cherubini
Dybala, 101 partite saltate in Italia. Ecco tutti gli infortuni
Il problema accusato contro la Lazio è solo l'ultimo di una lunga serie. Abbiamo passato in rassegna tutte le stagioni italiane dell'argentino, tra Palermo, Juventus e Roma
Designazioni Arbitrali 20ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 20ª GIORNATA
Pioli e Mou a braccetto in mezzo ai problemi. E domenica chi si salva?
Milan e Roma pagano i rigori causati dai due baby Jimenez e Huijsen. Gasp sogna un trofeo, Sarri è l’uomo dei derby Arbitri, quante accuse
Roma, la rabbia dei tifosi su social e radio per il derby: "Vergognatevi"
Il giorno dopo la sconfitta con la Lazio in Coppa Italia l'amarezza dei giallorossi è ai massimi livelli: non si salva quasi nessuno dalle critiche
 
 <<    <      3   4   5   6   7