RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Martedì - 23 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

Mourinho cambia la Roma: le mosse per battere il Napoli

Scontro diretto per la Champions League all'Olimpico: senza Dybala lo 'Special One' prepara la strategia per la sfida contro gli azzurri
Venerdì 22 dicembre 2023
Nelle ultime 13 partite giocate contro una delle prime cinque squadre della classifica, la Roma non ha mai vinto. Il consuntivo tecnico, quattro pareggi e cinque sconfitte nel periodo indicato, racconta una pericolosa idiosincrasia negli scontri diretti che neppure José Mourinho ha saputo annullare nei due anni e mezzo di lezioni di personalità. È dunque intuitivo che la sfida al Napoli, nell'antivigilia di Natale, rappresenti uno spartiacque fondamentale del campionato, tanto più dopo la bruttissima partita di Bologna e dentro a un ciclo di impegni tostissimi: a seguire la Roma chiude l'anno solare a Torino contro la Juventus, poi conclude il girone d'andata all'Olimpico contro l'Atalanta (7 gennaio), pregusta un derby di Coppa Italia contro la Lazio (se abbatte il sortilegio Cremonese il 3 gennaio) e infine vola a San Siro a confrontarsi con il Milan. Un'impressionante serie di test ravvicinati che possono sconvolgere, in un senso o nell'altro, la stagione.

Roma, le mosse di Mourinho
Per questo Mourinho, che domenica scorsa ha mandato un inequivocabile messaggio alla proprietà a proposito del rinnovo contrattuale, è pronto a lasciare fuori tutti i giocatori che non gli danno sufficienti garanzie fisiche e atletiche: Zalewski ad esempio dovrebbe prendere il posto di Spinazzola, già bocciato a Bologna dopo il primo tempo, ma anche il capitano, Pellegrini, non è sicuro di giocare dall'inizio contro il Napoli. Potrebbe farlo eventualmente come seconda punta, di fianco al rientrante Lukaku, se Mourinho deciderà di schierare una formazione più accorta del solito. In questo caso la linea mediana sarebbe composta da Cristante, ieri tornato ad allenarsi in gruppo a Trigoria, più Paredes in regia e Bove, che aggiungerebbe corsa e dinamismo a un reparto troppo spento. Niente da fare ovviamente per Renato Sanches, che non ha ancora recuperato un'accettabile intensità agonistica. Che sia per le «cicatrici emotive» raccontate da Mourinho o per altre ragioni, poco cambia: oggi la Roma non può aspettarlo, anche per evitare altre situazioni antipatiche come quella sostituzione dopo 18 minuti che ha destato stupore nello stesso calciatore.

Mourinho sfida il Napoli senza Dybala
Mourinho non si fida del Napoli. Ha osservato ovviamente la debacle di martedì sera in Coppa Italia contro il Frosinone ma anche altre partite dell'era Mazzarri: la sua priorità sarà contenere Osimhen, che lo scorso anno ha determinato sia all'andata che al ritorno la differenza tra le due squadre. E nella fase offensiva spera che il suo, di centravanti, cioè Lukaku, possa sostenere il peso dell'attacco anche senza Dybala (che giocherà contro la Juve ma già domani potrebbe andare in panchina). L'atteggiamento strategico sarà verosimilmente lo stesso delle ultime volte: palla agli altri, aspettando magari di sfruttare un'occasione. Servirà in ogni caso una Roma lucida e matura. Non essendo solida come lo scorso anno, non potrà coprirsi e basta. Dovrà anzi cavalcare con coraggio tutte le praterie che il Napoli le offrirà, per provare a fare risultato.

Roma-Napoli, stadio pieno ma non ci saranno i Friedkin
Non sarà una partita decisiva per il campionato della Roma, né a maggior ragione per il contratto di Mourinho. Ma l'ottavo posto in classifica (con 5 punti in meno rispetto al 2022) può essere abbandonato solo grazie a un exploit improvviso di una squadra sempre poco decifrabile. All'Olimpico, con lo stadio pieno e senza i Friedkin che hanno già disertato la festa di Natale, si attendono segnali di ripresa che possano giustificare un cauto ottimismo progettuale: in fondo il quarto posto, e quindi la Champions, dista ancora solo 3 punti.
di Roberto Maida
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Milan - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Lun. 08 apr 2024 
Roma, numeri impressionanti per Svilar: non prende gol da quasi 300 minuti
Continua l'imbattibilità per il portiere giallorosso
 Dom. 07 apr 2024 
Derby, la Procura apre un fascicolo su Mancini: cosa rischia e tutti i precedenti
Il presidente della Federcalcio Gravina, a margine dell'evento di inaugurazione del nuovo centro sportivo del Palermo, ha annunciato che la Procura Figc ha aperto un fascicolo per l'episodio che ha visto protagonista Gianluca Mancini post Roma-Lazio
De Rossi dopo il derby: "Sono mister presente, non penso al futuro. Odio i finti umili"
Le parole del tecnico giallorosso dopo il trionfo contro la Lazio
 Sab. 06 apr 2024 
L'ex giallorosso Mexes sul derby: "Ti condiziona la stagione. De Rossi ha ridato serenità"
Le parole di Philippe Mexes a poche ore da Roma-Lazio
 Ven. 05 apr 2024 
Derby,ultime notizie per i tifosi allo stadio: viabilità e apertura cancelli
Domani sarà derby. Alla vigilia di Roma-Lazio, in programma alle 18.00 allo Stadio Olimpico, il club giallorosso ha pubblicato sul sito ufficiale le informazioni per i tifosi che si recheranno allo stadio
EUROPA LEAGUE, Pioli: "Domani non pensiamo alla Roma"
L'allenatore del Milan Stefano Pioli ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della gara contro il Lecce. Di seguito le sue parole:
La Roma aspetta Dybala e Lukaku: mai in gol nel derby con la Lazio
Big Rom e la joya, spesso decisivi, non hanno ancora segnato nella stracittadina romana
Roma-Lazio, Celik favorito su Karsdorp a destra. Dybala titolare
Sono pochi i dubbi di formazione di De Rossi a poco più di 24 ore dal derby
Probabili formazioni del derby: le scelte di De Rossi e Tudor
Ecco i 22 che scenderanno in campo nell'importante derby di domani
Lukaku e Dybala ancora a secco nel derby: De Rossi punta su di loro
Il belga e l'argentino non hanno ancora lasciato il segno contro la Lazio
 Gio. 04 apr 2024 
Amantino Mancini: "Daniele viveva queste partite in maniera nervosa, non dormiva. Totti? Più calmo"
L’ex calciatore Amantino Mancini ha parlato dei primi mesi di Daniele De Rossi sulla panchina della Roma e alcuni aneddoti sui derby passati, quando ancora giocava con la maglia giallorossa.
Roma-Lazio, arbitra Guida: i precedenti con il fischietto campano
Sarà il fischietto di Torre Annunziata ad arbitrare il derby di sabato
Roma, piace Doekhi dell'Union Berlino: servono 5 milioni
Il difensore ha il contratto in scadenza nel 2025 e si era già proposto in inverno
Roma-Lazio, il derby di Mancini: quanti cartellini per il difensore
Il leader della difesa vuole tornare ad esultare in un derby anche per giocare quella Champions fin qui solo vista in tv. Setti gialli e un rosso negli 11 precedenti contro i biancocelesti
Nei nostri stadi sempre più tifosi: media oltre 30mila. E c'è la Roma dei sold out
Il cambio di marcia c’è stato dopo la triste parentesi del Covid che ha pesante mente condizionato tre campionati di fila dal 2019-2020
RADIO PENSIERI', SABATINI: "Dybala può essere il killer di questo derby"
Le opinioni di giornalisti ed ex calciatori sulla Roma
Roma-Lazio, De Rossi e Tudor al primo derby: match aperto. Possibile un pari
Rivoluzione sulle due panchine rispetto all'ultimo confronto tra le squadre capitoline. Abbozzare previsioni nella stracittadina romana è sempre un rischio, ma si prevede una gara equilibrata
Roma-Lazio, Llorente al posto dello squalificato N'Dicka: le ultime sulla formazione
De Rossi è alle prese con alcuni dubbi sugli 11 da schierare nel derby
Sebino Nela ammette: "Mai sopportato il derby, l'ho sempre vissuto molto male"
L'ammissione dell'ex difensore giallorosso
Roma, il mese di aprile sarà decisivo su ogni fronte: si decide tutto nelle prossime partite
Prima il derby e poi la doppia sfida europea contro il Milan. De Rossi e la Roma si giocano tutto
 
 <<    <      3   4   5   6   7