RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Domenica - 14 aprile 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
   
   

Calciomercato Roma, caccia alla Champions con Milenkovic di rinforzo

Il centrale viola piace ai giallorossi, ma la Fiorentina vuole circa 20 milioni Pinto cerca idee per l'assalto già a gennaio
Sabato 18 novembre 2023
Per un gigante che è a rischio, uno che è da tempo nel mirino. Già, perché se è vero che la situazione clinica di Chris Smalling è sempre più fitta di dubbi, è altrettanto vero che Nikola Milenkovic è da tempo nel mirino della Roma. Ora forse anche più di prima, considerando la situazione di emergenza che rischia di crearsi a stretto giro di posta nella linea difensiva giallorossa. Perché Smalling finora praticamente non c'è mai stato (ha giocato solo le prime tre partite di campionato, tra l'altro anche maluccio) e Ndicka a fine dicembre saluterà tutti per un mese, se non anche qualcosa in più, vista la sua presenza in Coppa d'Africa (con la Roma, ovviamente, che spera che il percorso della Costa d'Avorio sia il più breve possibile...). E poi c'è Kumbulla, che manca da 7 mesi per la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Tra un mesetto dovrebbe tornare a disposizione, ma in che modo? Con quale stato di forma?

LA MOSSA — Insomma, la situazione della linea difensiva della Roma in questo momento è davvero in alto mare («Dietro non ci sono dubbi, giocano quei tre, anche perché abbiamo solo loro», ha detto spesso e volentieri Mourinho). E rischia di esserlo anche di più strada facendo. Adesso, quindi, si tratta di correre ai ripari e tra i nomi che da tempo sono sul taccuino del general manager Tiago Pinto c'è proprio quello di Nikola Milenkovic, il gigante serbo della Fiorentina, uno che la Roma monitora da tempo. La Fiorentina chiede tanti soldi, circa 20 milioni di euro. E chissà se vorrà mai darlo ad una diretta competitor. Ma nel mercato ci sono tanti perché nascosti, spesso e volentieri. Il giocatore a Trigoria piace (e anche da tempo), seppur prenderlo non sarà ovviamente facile. Ma la Roma vuole provarci per risolvere un problema e dare l'assalto definitivo alla Champions. Certo, Milenkovic ha già un ingaggio da superstar (3,3 milioni di euro, è il più pagato in assoluto della rosa a disposizione di Italiano), il che non aiuta, è ovvio. Ma cedendo Smalling (3,5 milioni più bonus) altrove il monte-ingaggi non cambierebbe in funzione del financial fair play.

IL SERBO — Milenkovic, infatti, ha rinnovato nel 2022, sposando di fatto la causa viola a lungo. «Ci sono state situazioni in cui avevo un solo anno di contratto, ma non potevo fare questo alla Fiorentina - ha detto pochi giorni fa ai media serbi - Società e tifosi qui mi hanno dimostrato sempre amore, credo nelle ambizioni di questo club. Il futuro? Amo molto Firenze, qui mi trovo a mio agio. Ma ora non posso prevedere cosa riserverà per me il futuro...». Insomma, se dovesse arrivare un'offerta allettante potrei anche pensarci su. È ovvio, però, che la Roma dovrebbe decidere di investire su Milenkovic per il presente e per il futuro, facendone davvero il perno della difesa di oggi e di domani. «La Roma vuole Milenkovic, ma i viola chiedono molti soldi e ad oggi i capitolini non sono disposti a investire tanto sul serbo», ha detto Angelo Arquilla, intermediario assai vicino alle cose di casa-Fiorentina. Il discorso, però, se appare difficile per gennaio, magari potrebbe decollare davvero a giugno, soprattutto nel caso in cui la Roma dovesse riuscire a centrare la qualificazione alla prossima edizione della Champions League.

LE ALTERNATIVE — Nel frattempo sono anche tanti altri i nomi sul taccuino di Pinto. C'è Solet del Salisburgo, ad esempio, ma anche lui costa tanto. E c'è pure Dier del Tottenham, uno su cui ci si può arrivare più facilmente, perché ha già lavorato con Mourinho (con cui ha un ottimo rapporto, tra l'altro) e perché ha il contratto in scadenza a giugno, fattispecie che potrebbe anche spingere gli Spurs a darlo via a gennaio, incassando magari qualcosa. Certo, l'infortunio di Van de Ven complica le cose, visto che al suo posto nelle ultime due di Premier ha iniziato a giocare proprio Dier, che invece prima non aveva mai visto il campo. E allora ci sono altri nomi? Sì, la coppia del Chelsea, Chalobah-Sarr, due ai margini nei Blues. E considerando i rapporti tra Friedkin e Boehly, possibile che sia proprio questa la strada più facile da percorrere.
di Andrea Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 13 apr 2024 
Udinese-Roma, idea Abraham dal primo minuto
L'attaccante inglese potrebbe tornare titolare dopo il lunghissimo stop
Tutta la carica di De Rossi in vista di Udine: ecco cosa ha detto alla squadra
Il tecnico giallorosso ha caricato i suoi con questa frase
I complimenti di Tudor alla Roma: "Ha fatto un partitone a San Siro"
Igor Tudor ha elogiato i giallorossi per la bella vittoria di San Siro in Europa League
Udinese-Roma, sono 6 i calciatori giallorossi in diffida: occhio ai gialli in vista del Bologna
De Rossi cercherà di trovare il giusto equilibrio nei cambi della formazione iniziale
Udinese-Roma, le ultime sulla formazione: Dybala out dal 1° minuto
Oggi a Monza è prevista la rifinitura alle ore 14 con seguente partenza verso il Friuli
 Ven. 12 apr 2024 
Calcioscommesse, intervengono Lega e FIGC: pugno duro contro gli illeciti
Nuove misure intransigenti contro il calcioscommesse. Lega e FIGC pronte al pugno di ferro.
Ranking UEFA: l'Italia ringrazia i giallorossi, il tricolore "vola" dopo la vittoria sul Milan
Buone notizie per l'Italia dal ranking UEFA, merito anche della Roma.
"Saracinesca" Svilar, con lui in porta non passa nessuno: i numeri
Svilar è una delle "nuove" certezze della Roma targata De Rossi. Il portiere belga è inviolabile tra i pali: le statistiche.
Allegri loda la Roma: il tecnico della Juve promuove De Rossi
La Roma avrebbe potuto allenarla. Oggi la guarda e si stupisce, Massimiliano Allegri fa i complimenti a De Rossi e ai giallorossi per la vittoria sul Milan.
Roma, Mancini mania: scatta il tormentone, coinvolta anche Ryanair
Mancini vola. In tutti i sensi. Dopo il gol al Milan e la segnatura nel Derby, è l'uomo ovunque, persino la Ryanair scherza su di lui.
Milan-Roma, De Rossi premia la squadra: l'iniziativa del tecnico
Giornata speciale per la squadra giallorossa dopo la vittoria sul Milan. La decisione di De Rossi.
La Roma pensa già a Udine: le ultime sull'allenamento di oggi
Dopo la vittoria di San Siro la squadra si è spostata nel centro sportivo del Monza per la ripresa degli allenamenti. Domani di nuovo in campo, poi il viaggio a Udine
LAZIO, la Ferrari di Hysaj prende fuoco: fortunatamente illesi lui, moglie e suocero
Il difensore della Lazio Elseid Hysaj è sfuggito ad una possibile tragedia. Come...
I tifosi del Milan se la prendono con l'arbitro Turpin: su Wikipedia diventa "ultras romanista"
Il direttore di gara dell'andata del quarto di finale di EL fra Milan e Roma è stato definito scarso da qualche tifoso milanista
Udinese-Roma, De Rossi farà un po' di turnover: le possibili mosse
L'allenatore giallorosso potrebbe lasciare in panchina inizialmente Dybala ed El Shaarawy, ma non solo
Milan-Roma, la carica di Paredes: "Grande vittoria, ora testa al campionato"
Le parole di Leandro Paredes dopo lo 0-1 a San Siro nell'andata dei quarti di finale di Europa League
Milan-Roma, il post di Bove: "Con questo spirito per vincere insieme"
Anche Edoardo Bove ha celebrato la bella vittoria della Roma a San Siro: il post del centrocampista
Udinese-Roma, dove vedere il match del Bluenergy Stadium in diretta TV e in streaming
Domenica 14 aprile alle ore 18 la Roma di Daniele De Rossi scenderà in campo a Udine per la 32esima giornata di Serie A: ecco dove vedere il match
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>