RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 1 marzo 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Italia-Macedonia del Nord 5-2, Lunedì la sfida decisiva con l'Ucraina

I gol di Darmian, Chiesa (2), Raspadori e El Shaarawy spianano la strada alla squadra di Spalletti. Jorginho sbaglia un rigore, una doppietta di Atanasov ci fa tremare. Lunedì a Leverkusen il match point per Euro 2024
Venerdì 17 novembre 2023
Tempo fermo. Il po-po-po-po-po del Mondiale 2006 sugli spalti, qualche fischio sgradevole all'inno della Macedonia del Nord, solo applausi per Luciano Spalletti, riconciliatosi col tottismo e col mondo romanista. Tempo fermo. Jorginho che sbaglia l'ennesimo rigore in maglia azzurra, Fiorello superstar in tribuna ma, soprattutto, la Macedonia del Nord tornata a essere, a sorpresa, di nuovo uno spauracchio fin troppo rude dopo un primo tempo modesto. Morale: l'Italia vince con un 5-2 santificato dalle reti di Darmian e dalla doppietta di Chiesa (quasi un anticipo della sfida tra Juventus e Inter che incombe alla ripresa del campionato), a cui segue però la intimidente doppietta di Atanasov, fino ai gol liberatori di Raspadori ed El Shaarawy. Quanto basta per partire destinazione Leverkusen - dove gli azzurri sono attesi dalla sfida decisiva contro l'Ucraina per la qualificazione - con una valigia piena di ottimismo, ma anche di qualche cattivo pensiero.

SUPER CHIESA — La squadra di Spalletti comincia con l'atteso 4-3-3 impostato su Gatti e Acerbi davanti a Donnarumma, con Darmian e Dimarco pronti a partire dalle fasce, ma con l'esterno sinistro spesso cooptato a tagliare verso il centro quasi a fungere da mezzala aggiunta, a fianco di Barella e Bonaventura, che agiscono ai lati di Jorginho. Davanti tocca Raspadori partire centrale, cercando di risucchiare i difensori per dare spazio ai tagli di Berardi e Chiesa, allargando la retroguardia a tre proposta dalla Macedonia, che hanno Manev, Serafimov e Musliu ad agire alle spalle di Dimoski, Elezi, Ademi e Alioski, mentre Bardhi prova a cucire qualche trama per gli isolati Miovski e Elmas. Gli esiti però sono modesti, visto che il primo tempo è un monologo azzurro che ha in Chiesa come protagonista, nonostante in avvio un fallo intimidatorio faccia tremare i cuori azzurri e bianconeri. Ma l'attaccante reagisce e già al 7' costringe Dimitrievski all'intervento. Segnalato al 13' la rete annullata a Raspadori per fuorigioco, al 16' è sempre Chiesa che obbliga il portiere macedone alla respinta sempre su conclusione dalla sinistra. È la prova generale del gol che arriva dall'angolo successivo, la cui manovra porta al cross di Raspadori per il colpo di testa vincente di Darmian. L'Italia sembra scuotersi i fantasmi di dosso e così la manovra diventa meno frenetica, anche se al 30' è sempre Chiesa a tenere in apprensione la retroguardia macedone. Che i pericoli vengano soprattutto dalla fascia mancina, comunque, lo certifica al 36' anche il sinistro al volo di Dimarco, alto di poco, che poteva meritare migliore sorte. Al 38', poi, c'è il penalty per il fallo di mano di Serafimov su colpo di testa di Gatti (sempre da sinistra). Jorginho va a prendersi la palla per cancellare gli antichi fantasmi della Svizzera che ci sono costati il Mondiale 2022, ma anche stavolta la mozzarella che produce è digeribile solo per il portiere, che devia facile. È il 40', ma buon per l'italo-brasiliano che subito dopo, innescato da Barella, ci sia Chiesa a segnare il raddoppio azzurro con un bel tiro di prima intenzione dal limite dell'area. E che l'attaccante sia scatenato lo si capisce in pieno recupero, quando al 48', servito da Berardi, trova una conclusione dal limite, deviata da Manev, che s'infila alle spalle del portiere, chiudendo un primo tempo scacciafantasmi.

FISCHI A ZANIOLO E JORGINHO — La ripresa comincia nel solco di quanto visto, tant'è vero che al 2' Raspadori, servito da Chiesa, impegna Dimitrievski in una bella parata. Ma a sorpresa, al 7', la macedonia accorcia le distanze grazie a un colpo di testa del subentrato Atanasov, servito da azione d'angolo. L'Italia si scuote subito e un minuto dopo Bonaventura, da due passi, tira addosso al portiere. Sono sempre gli azzurri che tengono in mano il pallino del gioco, nonostante i cambi operati da Spalletti. E a questo proposito, è inevitabile segnalare i fischi a Jorginho - reo dell'ennesimo rigore sbagliato - e per Zaniolo, viste le ruggini del suo addio alla Roma. Sgradevole, però, il fatto che venga fischiato a ogni tocco di palla. L'Italia finisce per deconcentrarsi un po', così al 29' di nuovo Atanasov segna il raddoppio con un tiro dal limite deviato da Acerbi. Gli azzurri sbandano e i macedoni diventano eccessivamente duri, finché al 36' Raspadori, servito da Barella, non sigla la rete che sa di liberazione, subito prima che Spalletti battibecchi con il collega Milevski, che viene ammonito. Insomma, finisce in un semi-far west che la classifica degli ospiti, già eliminati, non farebbe supporre. Meno male che l'ingresso di Scamacca ed El Shaarawy ricompone la situazione, col primo che al 90' sfiora la cinquina con un gran pallonetto e col secondo che al 48', in pieno recupero, sigla il 5-2 definitivo e meritato. Quanto basta per avvicinarsi a testa alta alla decisiva sfida di lunedì contro l‘Ucraina. In palio, il biglietto diretto per l'Europeo. Da non fallire.



ITALIA-MACEDONIA DEL NORD 5-2
Marcatori: 17' Darmian, 41', 45'+1' Chiesa, 50', 73' Atanasov, 80' Raspadori, 90'+4 El Shaarawy

Le formazioni ufficiali
ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Darmian, Gatti, Acerbi, Dimarco; Barella, Jorginho (61' Cristante), Bonaventura (61' Frattesi); Berardi (76' El Shaarawy), Raspadori (89' Scamacca), Chiesa (61' Zaniolo).
A disp.: Provedel, Carnesecchi, Lazzari, Mancini, Buongiorno, Scamacca, Cristante, Frattesi, Politano, Zaniolo, El Shaarawy, Cambiaso.
All.: Luciano Spalletti.

MACEDONIA DEL NORD (4-2-3-1): Dimitrievski; Manev (45' Ashkovski), Serafimov, Musliu, Dimoski; Elezi (64' Alimi), Ademi (45' Atanasov); Alioski, Bardhi, Elmas (72' Churlinov); Miovski (45' Ristovski).
A disp.: Aleksovski, Shiskovski, Iljazovski, Ashkovski, Churlinov, Mitrovski, Dav. Babunski, Alimi, M. Ristovski, Daci, Atanasov, Todoroski.
All.: Milevski.

Arbitro: Felix Zwayer (GER)
Assistenti: Stefan Lupp (GER) - Marco Achmüller (GER)
Quarto Ufficiale: Patrick Ittrich (GER)
VAR: Bastian Dankert (GER)
AVAR: Christian Dingert (GER)
di Massimo Cecchini
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Juventus - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 29 feb 2024 
Doping Pogba, arriva il commento di Dybala: le parole che emozionano i tifosi
Il messaggio di vicinanza della Joya al suo ex compagno ai tempi della Juve, squalificato quattro anni: i dettagli
Designazioni Arbitrali 27ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 27ª GIORNATA
Incassati 49 milioni nel 2023. Brighton, 45mila biglietti venduti
Il popolo giallorosso è già pronto per riempire ancora una volta l'Olimpico anche nella sfida contro gli inglesi di Europa League
Roma, De Rossi suona la carica: "Avanti tutta"
La sua prova del nove è a Monza, dove incrocia l’amico Palladino: i due hanno partecipato allo stesso corso per diventare allenatori
 Mer. 28 feb 2024 
SERIE A, Inter-Atalanta 4-0, brutta sconfitta per Gasperini e i suoi, Roma a due punti
Buone notizie per mister De Rossi e i suoi. Nella gara valida per il recupero della...
Vlahovic fa un puzzle del Colosseo, i tifosi: "Ti manca Dybala?"
L'attaccante della Juve ha postato sul suo account Instagram una foto di fianco a un modellino del monumento scatenando i commenti social
 Mar. 27 feb 2024 
I vertici degli arbitri hanno truccato la classifica? La clamorosa indiscrezione de Le Iene
Può essere che i vertici degli arbitri abbiano dichiarato il falso in un verbale sulla vicenda riguardante i voti e classifiche truccate? E che poi sia stato tenuto nascosto ai tifosi? Secondo i documenti inediti raccolti da Filippo Roma, sarebbe andata proprio così. Tutti i dettagli
 Lun. 26 feb 2024 
Roma-Torino 3-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Tripla Joya per De Rossi, Smalling subito padrone della difesa
 Sab. 24 feb 2024 
Quinta squadra in Champions: ci siamo quasi. La situazione aggiornata
L'Italia è un testa nel ranking stagionale Uefa: tutti gli scenari possibili
 Ven. 23 feb 2024 
Serie A: Anticipi e Posticipi dalla 28ª alla 30ª giornata
Nella giornata odierna la Lega Serie A ha comunicato le date e gli orari degli anticipi...
 Gio. 22 feb 2024 
Designazioni Arbitrali 26ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 26ª GIORNATA
 Mer. 21 feb 2024 
Roma, la carica di Dybala prima del Feyenoord: "Tutto per De Rossi e i tifosi"
Paulo rilascia una lunga intervista in Arabia: da Messi a Ronaldo, da Scaloni ad Allegri e Mourinho, passando per il futuro, ecco le sue verità
Huijsen può giocare nella Spagna: ufficiale il cambio di nazionalità
Il difensore giallorosso potrà vestire la maglia delle "furie rosse" per certificazione attraverso un decreto reale
"La Spagna attende l'ok per convocare Huijsen della Roma in Under 21"
La rivelazione di AS sul difensore di proprietà della Juve: "La RFEF ha avviato da mesi le procedure necessarie per il via libera del governo"
 Mar. 20 feb 2024 
Roma, la Spagna innamorata di Huijsen: la mossa a sorpresa della Federazione
La Roja da tempo ha messo gli occhi sul giocatore nato in Olanda ma cresciuto a Marbella
 Lun. 19 feb 2024 
Huijsen, sorpresa a Roma: chi è il giocatore della Juve che è venuto a trovarlo
Il giovane difensore ha riabbracciato il suo ex compagno. Passeggiata in centro tra sorrisi e relax
Calciomercato Roma, ecco la richiesta della Juventus per Huijsen
Huijsen fra Roma e Juventus: eurogol e futuro incerto. Come funziona il prestito, progetti e richiesta economica
UBALDO RIGHETTI: "Allegri lascerà la Juve, gli piace la Roma. Tira in ballo Antonio Conte"
Il contratto di Massimiliano Allegri con la Juventus scadrà nel 2025, ma il suo...
 Dom. 18 feb 2024 
DI FRANCESCO: "Huijsen? È una mancanza di rispetto, è giovane e imparerà. Risultato bugiardo"
FROSINONE-ROMA 0-3, LE INTERVISTE POST-PARTITA, EUSEBIO DI FRANCESCO: "Parlare di una partita così faccio fatica”
Frosinone-Roma, boato di fischi per Huijsen: ecco il motivo
Il difensore giallorosso, a gennaio, ha preferito Mourinho a Di Francesco. E il pubblico dello Stirpe non dimentica
 Ven. 16 feb 2024 
HUIJSEN ricorda l'esordio con la maglia della Roma e il gol contro il Cagliari: "Tutta la mia vita"
Arrivato a gennaio dalla Juventus con la formula del prestito secco, Dean Huijsen...
Open VAR cambia formato: gli episodi arbitrali della giornata saranno analizzati subito
Il format Open VAR, che analizza su DAZN gli episodi arbitrali più controversi della...
 Mer. 14 feb 2024 
Designazioni Arbitrali 25ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 25ª GIORNATA
Bufera per il gol annullato a Sesko in Lipsia-Real: "Identico a Acerbi con la Roma"
I romanisti, e non solo, protestano sui social e mostrano le similitudini tra la rete del centravanti del Lipsia (non convalidata) e quella del difensore nerazzurro
 Lun. 12 feb 2024 
SERIE A, Juventus-Udinese 0-1
Clamoroso colpo dell'Udinese: un gol di Giannetti condanna la Juve allo Stadium....
Lega Serie A: il campionato resta a 20 squadre. La Roma ha votato per la riduzione a 18
La Serie A resta a 20 squadre. La Roma, insieme a Inter, Milan e Juventus, ha votato a favore della riduzione a 18 squadre nell’assemblea odierna. 16 i no alla proposta.
 Sab. 10 feb 2024 
Furia social dopo il gol di Acerbi in Roma-Inter: "Ma il Var non l'ha visto Thuram?"
Tifosi giallorossi scatenati dopo che è stata convalidata la rete del vantaggio nerazzurro: il motivo
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>