RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Sabato - 24 febbraio 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Mourinho: "Non sono riuscito a vincere 2 coppe alla Roma. Ma ho ancora 6 mesi..."

"Con la Roma ho vinto una coppa e mezza, un'altra impresa rispetto al Porto"
Lunedì 02 ottobre 2023
Mourinho è stato ospite della trasmissione Federico Buffa Talks su Sky. Lo Special One ha rilasciato una lunga intervista ed è stata trasmessa la prima parte. Queste le dichiarazioni dell'allenatore portoghese:

Da dove partiresti per raccontare la tua storia?
"Non partirei. Pensi che sia una storia interessante? La mia storia è la mia vita, l'ho vissuta fino ad oggi e per me è normale, niente di straordinario. Magari da fuori avete un'altra percezione, per me è normale".

Hai iniziato insegnando ai disabili a Setubal.
"Ero in difficoltà in quel periodo lì, avevo una laurea in Scienze Motorie. Dopo tre anni, ognuno di noi sceglieva il proprio futuro. In quegli anni, sono stato ovviamente nel calcio, nei campi di allenamento e lavoravo con bambini con Sindrome di Down. Non ero all'altezza della dimensione di quel lavoro lì, mi ha salvato il rapporto che ho creato con quei ragazzi lì, avevano tra i 12 e i 17 anni, io ne avevo 24 e mi guardavano come uno di loro. Sono riuscito a fare calcio per loro e creare con quella squadra un rapporto umano. Non sono io diciamo il genio di quella fase, ma un mio professore universitario che mi diceva che io sarei stato allenatore di giocatori che giocano a calcio. Tornando a quel periodo lì con la scuola di educazione speciale, quella è stata la mia salvezza. Sono stati due anni straordinari per me".

Cosa ti ha lasciato quel periodo?
"Amici, non tutti ma quando torno a Setubal qualcuno trovo. Questo per me è la cosa più importante".

Cosa ti sei portato dietro da Setubal?
"Setubal (ride, ndr). Sono stato un ragazzo veramente felice, fortunato e felice. Fortunato per gli amici, felice per la famiglia. Tutto quello che io ricordo di Setubal, ogni giorno che sono andato via, però quei 26 anni che sono stato a Setubal tutti i ricordi sono assolutamente fantastici. Per me è un periodo di libertà, una generazione che penso che non dobbiamo avere alcuna invidia delle nuove generazione. Abbiamo vissuto in maniera speciale, a Setubal non sono neanche José quando torno, quando torno sono Zé con una zeta e una è. Vado in giro con giacca, pantalone corto, con una t-shirt bruttissima, la gente mi saluta senza fermarmi, mi chiedono come sto perché è casa mia. Posso avere casa a Londra, a Roma, posso aver girato il mondo ma come famiglia siamo stati fortunati. Abbiamo vissuto a Londra, Madrid, Milano, Roma, abbiamo avuto una vita importante. Setubal, però, è Setubal, non abbiamo la Fontana di Trevi ma abbiamo un'altra fontana che, se bevi dell'acqua da lì, sarai fortunato tutta la vita. E io l'ho bevuta".

La vittoria in Champions con il Porto è la tua più grande impresa?
"Sono sempre accusato di essere poco umile, devo dare ragione a chi lo dice. Ho fatto tante imprese, ma vincere la Champions League con il Porto è una super impresa con nove giocatori portoghesi che hanno giocato la finale di Champions League, sette ragazzi un anno prima non avevano nessuna partita in Champions League. Ma ci sono altre imprese perché se ho avuto la fortuna di lavorare con squadre con grandi budget, ho avuto la difficoltà di lavorare in squadre dove vincere è miracolo. Ho vinto con quel Manchester United, ho vinto una coppa e mezza con la Roma, non sono stato capace di vincere due coppe a Roma ma ne ho vinta una e mezza e ho altri sei mesi qui. Quella con il Porto è un'impresa che mi ha aperto le porte del mondo".

Come entri nella testa dei giocatori per ottenere il massimo?
"Ricordo sempre il mio professore, loro non sono calciatori ma uomini che giocano a calcio. Devi imparare tutto ciò che vuoi su di loro, come interagire e avere feedback continui con loro. Ci sono cose che a livello umano tu devi riuscire ad andare più lontano. Non c'è un segreto per arrivare lì, devi essere te stesso ed essere empatico con la gente che lavora con me. Essere empatico significa essere critico, esigente, aperto, essere onesto. Il giocatore quando lavora con me capisce che sono onesto e dentro l'onestà esiste tutto questo, così il rapporto diventa ottimo e tu ottieni il massimo da ogni giocatore, penso che non sia un segreto".
COMMENTI
Area Utente
Login

Milan - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 14 gen 2024 
BELOTTI: "I tifosi della Roma si meritano molto molto di più. Mercato? Io resto qui"
MILAN-ROMA 3-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA BELOTTI IN CONFERENZA STAMPA La Roma...
Milan-Roma 3-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - El Shaarawy fa rimpiangere Dybala, Pellegrini entra bene
Adli-Giroud-Theo, tre moschettieri per il Milan: Pioli respira, per Mou è notte fonda
I gol dei francesi rafforzano il terzo posto rossonero e abbattono la Roma, senza anima né gioco. Non basta un rigore di Paredes, Lukaku ancora fantasma: giallorossi noni
SERIE A, Milan-Roma, infortunio per Mancini: problema muscolare. Entra Pellegrini
Continuano i guai per Mourinho. Nella partita contro il Milan ha alzato bandiera...
TIAGO PINTO: "Le grandi squadre ripartono subito. Mercato? Il nostro focus è prima sulle uscite"
MILAN-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA, TIAGO PINTO: "Svilar quando ha giocato ha fatto vedere cose buone"
LLORENTE: "Dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia siamo tristi. Dobbiamo dare il massimo"
MILAN-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA LLORENTE A DAZN L'umore della squadra?...
Milan-Roma - Le Formazioni UFFICIALI
20ªGiornata di Serie A
Roma, cambio in porta contro il Milan: out Rui Patricio, c'è Svilar. Il motivo
Il portiere portoghese dovrebbe partire dalla panchina contro i rossoneri: le ultime da San Siro
Chi è Joao Costa, l'ultimo bambino di Mourinho convocato per Milan-Roma
Lo Special One chiama l'esterno offensivo brasiliano, classe 2005, per il big match di San Siro: i dettagli
Milan-Roma, il derby americano: progetti e dilemmi di Cardinale e Friedkin
Gerry in tribuna al Meazza: business e mercato legati all’ingresso tra le prime 4. Dan balla tra il nuovo ds e la scelta su Mourinho
Pioli è l'anti Mourinho: così l'ha fermato cinque volte
Fin qui l'allenatore rossonero non ha mai perso contro lo Special One: tre vittorie e due pareggi. Ripercorriamo tutte le sfide
Dybala si gestisce: ecco quando tornerà in campo
Come previsto Paulo ha dato forfait per la trasferta di Milano: convocato il giovane Joao Costa
La speranza in un uomo
Oggi ricomincia la seconda parte del campionato, necessari nervi saldi e forte determinazione....
Milan-Roma - Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
20ªGiornata di Serie A
 Sab. 13 gen 2024 
KUMBULLA, sovraccarico all'adduttore per il difensore
Non c'è pace per Marash Kumbulla, che dopo essere rientrato dal lungo infortunio...
Milan-Roma, i convocati di Mourinho: la decisione su Dybala e Sanches
I nomi dal tecnico portoghese per la sfida al San Siro contro i rossoneri di Pioli: tutte le scelte
Mourinho assente all'allenamento della Roma: nessun caso. Il motivo
Il tecnico ieri non era a Trigoria per un impegno personale che aveva già comunicato alla squadra prima della Coppa Italia
PIOLI: "Mourinho è furbo e scaltro, prima di certe gare esalta sempre gli avversari"
MILAN-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI STEFANO PIOLI
Mourinho, Harry Potter e Luis Enrique: retroscena e ricordi tra Roma, Inter e Real
L'allenatore giallorosso, dopo la batosta nel derby e prima del Milan, cita il mago. Non è la prima volta e in quella sala stampa non è stato l'unico: il racconto tra passato, presente e futuro
Un gioiello di cristallo
Mourinho ha spesso parlato di due squadre differenti, uno con la Joya in campo e...
MOURINHO: "È ridicolo che debba giustificare una mia assenza. Ieri riunione dura con i giocatori"
MILAN-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Alcuni giocatori devono obbligatoriamente dare di più. Siamo a 4 punti dalla Champions, ne abbiamo persi 8 senza la squadra per giocare. Non penso ci sarà Dybala domani"
Roma, rinnovo di Mourinho: cosa hanno deciso i Friedkin e cosa accadrà
La strategia del club inizia a delinearsi: novità in arrivo per l’erede di Tiago Pinto e per l’allenatore
 Ven. 12 gen 2024 
Roma, il grande freddo: Lukaku fatica, Mourinho e Friedkin mai così lontani
Fuori dalla Coppa Italia e ottavi in campionato: i giallorossi lontani dagli obiettivi fissati. Big Rom male con le grandi. E per parlare del rinnovo di José si aspetta l'Europa League
Come sta Dybala: buone notizie dopo la risonanza
Per l'argentino escluse lesioni muscolari: i dettagli e quando può tornare in campo
TRIGORIA 12/01 - Presenti Llorente e Pellegrini
José dovrà fare a meno di Dybala: l'argentino svolgerà gli esami nelle prossime ore dopo il problema alla coscia sinistra
Milan-Roma, c'è un cambio nella squadra arbitrale: chi è stato sostituito
La modifica è avvenuta a due giorni dal big match che si giocherà al Meazza per la prima giornata del girone di ritorno
 Gio. 11 gen 2024 
Dybala, 101 partite saltate in Italia. Ecco tutti gli infortuni
Il problema accusato contro la Lazio è solo l'ultimo di una lunga serie. Abbiamo passato in rassegna tutte le stagioni italiane dell'argentino, tra Palermo, Juventus e Roma
Le ultime su Dybala: quando può rientrare
Le condizioni fisiche dell'attaccante argentino dopo l'infortunio nel derby di Coppa Italia contro la Lazio
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>