RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Domenica - 3 marzo 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Penalizzazione Juve, aria di -12 punti: l'obiettivo è togliere la Champions

Sono 400 i giorni sotto processo. Una partita infinita che taglia le gambe alla squadra di Allegri. E l'estate sarà caldissima con un altro processo
Domenica 21 maggio 2023
«Tempestività e speditezza» come risposta alle lungaggini della magistratura ordinaria. Il cardine su cui si fonda la giustizia sportiva si sta lentamente sgretolando sul caso Juventus. Domani si celebrerà il quinto processo sportivo ai bianconeri, con la possibilità che diventino sei nel caso in cui il club decida di ricorrere un'altra volta al Collegio di Garanzia dopo la pronuncia della Corte d'Appello. La probabilità che i giudici, tra poche ore, infliggano una penalizzazione tale da far perdere almeno 12 punti alla squadra di Max Allegri è concreta.

Juve, perchè la penalizzazione potrebbe essere di dodici punti
Il -12 spedirebbe oggi i bianconeri al settimo posto, fuori da tutte le coppe, lasciandoli ancora in lotta per Europa League e Conference (in caso di qualificazione l'Uefa, che ha avviato un'inchiesta parallela, potrebbe squalificarli), ma a distanza siderale dal Milan e dall'Atalanta, che resterebbero a giocarsi la quarta e ultima piazza buona per l'accesso in Champions. Ad oggi sono trascorsi 404 giorni dalla prima volta che la Juve - in quei tempi non era sola, con lei imputate altre 10 società - si è presentata davanti a un tribunale per difendersi dalle plusvalenze. Quattrocento giorni sotto processo, un caso unico - Calciopoli permettendo - per quella giustizia sportiva che i ministri Abodi (Sport) e Giorgetti (Economia) di recente hanno annunciato di voler riformare.

Juve, le tappe del processo
Fin qui la Juve è stata due volte assolta (aprile e maggio 2022) prima che arrivassero i risultati dell'indagine della Procura di Torino, ma è stata condannata nel processo di revocazione. Perché, nonostante sia stato ritenuto impossibile determinare il reale valore di una trattativa, le intercettazioni e il libro nero di FP secondo la Corte avrebbero dimostrato l'esistenza «di un sistema volto ad aggirare le norme e la lealtà sportiva». La sentenza di domani pomeriggio, la quinta, chiuderà il filone plusvalenze almeno per la Federcalcio. In fase di dibattimento il procuratore federale, Giuseppe Chiné, potrebbe chiedere quindi una penalizzazione che va dai 9 (chiesti a gennaio) ai 12 punti di penalizzazione, per rendere "afflittiva" la penalizzazione sulla base dell'attuale graduatoria. La Corte presieduta da Ida Raiola, sulla base delle indicazioni del Collegio di Garanzia (ha chiesto di rimotivare alla luce dello scarso contributo dei consiglieri d'amministrazione, confermando però l'intero impianto accusatorio), potrebbe assecondare la requisitoria, diminuire la sanzione oppure confermare la stangata di quattro mesi fa (-15) nel caso in cui valutasse che quei dirigenti "senza delega" non abbiano contribuito all'ammontare della sanzione. Il dispositivo arriverà in giornata.

Il secondo filone che spaventa i tifosi
E comunque, 400 giorni non basteranno. La Juve tornerà a processo a metà giugno, stavolta ripartendo dal Tribunale federale. La procura della Figc chiederà un'altra penalizzazione, che potrebbe influire sul 2023-24 condizionando così i piani bianconeri per ben due stagioni. A meno che si decida di colpire guardando al 2022-23 qualora la condanna sulle plusvalenze non sia riuscita - da sola - a tenere Madama fuori dalle coppe. Un'ipotesi, ancora da valutare, che va comunque registrata. L'udienza di domani sarà determinante proprio in tal senso perché indicherà una strada. Proprio due giorni fa sono arrivati i deferimenti fa per 8 dirigenti in merito a manovre stipendi 2019-20 e 2020-21 (per la procura una valanga milioni spostati da un esercizio all'altro, con le integrazioni depositate consapevolmente dopo la chiusura dell'esercizio contabile al 30 giugno 2020 più le side letter), ai rapporti opachi con gli agenti (per la procura senza mandati, con mandati fittizi o pagamenti sospetti per risolvere vecchie pendenze) e alle partnership di mercato con Samp, Sassuolo, Udinese, Atalanta, Bologna e Cagliari (accordi rimasti nei cassetti diversi da quelli ufficiali, con tanto di intercettazioni sospette).

Quando finirà il processo?
Nella migliore delle ipotesi, finirà tutto ad agosto una volta esauriti i tre gradi del giudizio sportivo, cioè 500 giorni dopo l'avvio del primo filone. Se poi alla road-map giudiziaria aggiungessimo anche i processi dei pm di Torino, riportati nell'infografica in pagina, allora per arrivare #finoallafine potrebbero volerci anni. Del resto, siamo ancora fermi alla questione preliminare: stabilire cioè quale tribunale è competente territorialmente. Lo dirà la Cassazione.
di Giorgio Marota
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Juventus - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Ven. 22 dic 2023 
Mourinho cambia la Roma: le mosse per battere il Napoli
Scontro diretto per la Champions League all'Olimpico: senza Dybala lo 'Special One' prepara la strategia per la sfida contro gli azzurri
 Gio. 21 dic 2023 
Sentenza Corte UE: FIGC no alla Superlega per il bene del calcio italiano
La FIGC ribadisce la sua convinta azione a tutela dei campionati nazionali, per la difesa del più ampio e generale principio del merito sportivo e del rispetto dei calendari internazionali
IL COMUNICATO DEL CLUB SULLA SUPERLEGA EUROPEA
In seguito alla sentenza odierna della Corte di Giustizia Europea sul caso della...
Superlega, presentato il progetto: 64 squadre, tre tornei e partite gratis in tv. Tutti i dettagli
La sentenza della corte di giustizia non ha colto di sorpresa la società A22 che è già al lavoro
 Mer. 20 dic 2023 
Designazioni Arbitrali 17ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 17ª GIORNATA
Dybala e il segnale ai compagni: ecco come sta bruciando le tappe
L’argentino della Roma verso il recupero: si sente bene ed è pronto a tornare in campo contro la Juve
Mourinho e la Roma, il futuro in due mesi: la proprietà tace e riflette. Lo scenario
Il tecnico, che vuole certezze entro febbraio, acclamato dai dipendenti e dagli sponsor del club all'evento di Natale senza Friedkin: i dettagli
 Mar. 19 dic 2023 
TRIGORIA 19/12 - Out Dybala e Aouar. Kumbulla punta il rientro
ALLENAMENTO ROMA - Roma, la ripresa degli allenamenti: Kumbulla punta il Napoli. C’è Renato Sanches
 Dom. 17 dic 2023 
Belotti con El Shaarawy: ecco la Roma operaia
Belotti ed El Shaarawy, a voi l'attacco. Sotto lo sguardo di tremila romanisti al...
 Sab. 16 dic 2023 
Emergenza Roma
Un girone di Europa League passato colpevolmente da secondi e un mese di campionato...
 Ven. 15 dic 2023 
SERIE A, Genoa-Juventus 1-1
Genoa-Juventus 1-1 Marcatori: 28' rig. Chiesa, 48' Gudmunsson LE FORMAZIONI...
 Gio. 14 dic 2023 
Europa League, il nuovo format: dal 2024/25: unica fase a 36 squadre
Oltre alla Champions League, dalla prossima stagione al via anche il nuovo format...
 Mer. 13 dic 2023 
Designazioni Arbitrali 16ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 16ª GIORNATA
 Mar. 12 dic 2023 
Roma-Fiorentina 1-1, Le Decisioni del Giudice Sportivo
Romelu Lukaku ci sarà contro il Napoli. La notizia arriva dal comunicato del Giudice...
 Dom. 10 dic 2023 
FEMMINILE, la Roma batte in rimonta il Milan 2-1
La Roma Femminile non si ferma più e conquista la decima vittoria in altrettante...
Dybala trascinatore della Roma: punta il bis contro la Fiorentina
Nell’ultimo incrocio con la formazione viola ha segnato due reti decisive. Paulo è forma e cerca altri gol all'Olimpico
 Sab. 09 dic 2023 
SERIE A, Atalanta-Milan 3-2
Al Gewiss Stadium l'Atalanta batte il Milan nel big match valido per la 15esima...
 Ven. 08 dic 2023 
SERIE A, Juventus-Napoli 1-0
Concluso l'anticipo della quindicesima giornata di Serie A. Alle 20:45 sono scese...
CHIFFI: "Il VAR è una manna dal cielo"
Daniele Chiffi, uno degli arbitri più noti della Serie A, ha rilasciato un'intervista...
 
 <<    <      3   4   5   6   7