RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Sabato - 24 febbraio 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

MOURINHO: "Mi sono complimentato con tutti. La gente non dà giusto merito alla squadra. Abraham..."

ROMA-VERONA 1-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "Abraham è in ospedale. Bove lo porterei in braccio. Parlo solo a fine stagione"
Domenica 19 febbraio 2023
Partiamo dalla fine, da quel cerchio finale. Cosa ha detto alla squadra?
"Complimenti a tutti quelli che hanno vinto e hanno vinto tutti, tutti loro. Oggi mancavano solo Dybala, Darboe e Tammy che è andato all'ospedale. Tutti gli altri erano lì e hanno vinto loro, con uno spirito di gruppo incredibile e giocando molto bene, se si può dire molto bene contro una squadra come il Verona. Penso sia una vittoria molto meritata, hanno fatto un grandissimo sacrificio. Cinque o sei hanno giocato in Austria, Karsdorp non giocava da più di due mesi, Spinazzola arriva da un infortunio, Bove l'anno scorso giocava in un campo di plastico, Belotti non giocava da tanto tempo, Solbakken apprende, impara a giocare con noi e a conoscere tatticamente la nostra squadra. Fisicamente anche lui ha una situazione difficile. El Shaarawy non aveva mai giocato due partite di fila nella sua carriera oggi ha fatto la quarta di fila, Zalewski gioca quinti di destra, oggi avanti. È una squadra a cui la gente non dà quello che merita".



Belotti ha fatto una grande partita:
"Grandissima. Grandissima. Lo meritava. Meritava anche il gol per tutto il lavoro fatto. Oggi Montipò ha fatto una parata incredibile. Non potrei essere più felice con i ragazzi e con il gruppo. Mi dispiace solo che la gente non dà credito alla squadra per quello che fa. Ci sono circostanze difficili che la gente non capisce o non vuole capire, anche per questo sono grato alla squadra".

Oggi un altro soldout:
"Dipende dai soldout. Contro il Bodø lo stadio vince da solo. Oggi è stato un altro tipo di soldout. Una palla persa e i fischi. La gente non capisce quello che stiamo facendo. A destra non abbiamo Maicon o Cafù. Se io sono tifoso della Roma, un ragazzo come Bove lo porterei in braccio perché è più di tifoso di tutti e dà tutto. Quando sono arrivato, doveva andare in Serie C in prestito, ora è titolare. Voi non aiutate perché la Roma vince solo con la fortuna, voi non aiutate. Io non ho bisogno di parole belle, ma i giocatori sì. Io non sono nessuno per criticare, sono loro che devono criticare me. Loro sono l'allenatore, non io. Mi scuso per la mia posizione, mi scuso, ma devo difendere i miei ragazzi".

In Europa è arrivata una sconfitta immeritata:
"Parliamo a fine della stagione, alla fine della stagione ho tanto da dire. Adesso non è il momento di parlare. In un anno e mezzo qui non ho mai dato un'intervista. Faccio solo le conferenze e le interviste post partita per evitare le multe. Magari sbaglio o forse no, ma aspettiamo la fine della stagione".


*** *** ***



MOURINHO IN CONFERENZA STAMPA


La Roma sta iniziando a giocare bene senza i suoi migliori palleggiatori. Quali sono i motivi?
"Abbiamo lavorato bene in ritiro. La squadra ha più qualità quando siamo tornati. I ragazzi crescono, i più giovani. Gente come Mancini, Cristante e Ibanez, c'è il lavoro che fa migliorare. Chris non è troppo giovane, ma sono giocatori che crescono di qualità. I ragazzi stanno crescendo, di solito le squadre che hanno la pressione mediatica e sociale di fare grandi cose sono squadre che non hanno bisogno di far crescere i giocatori. Ho sempre avuto pressioni di fare cose importanti, però avevo prodotti finiti, giocatori di livello e di esperienza altissima. Questa gente cresce, arriviamo da un anno e mezzo insieme, questo Bove è diverso dal Bove di un anno e mezzo fa. Quando sono arrivato doveva andare in prestito in C. Solbakken non si era mai allenato su un campo di erba naturale. Senza il credito che i ragazzi meritano andiamo avanti. Giovedì ce n'è un'altra, contro una squadra che ha fatto SPA in Austria, hanno giocato in 3. Andiamo lì di nuovo, se vinciamo è fantastico, se perdiamo andiamo a casa e possiamo dormire tranquilli, anche nel momento della sconfitta è gente che può vivere in pace".

Questa squadra, da molti ritenuta non competitiva, è terza in classifica, la Roma sta giocando anche meglio. Questa sera un gol segnato da un'azione corale. Cosa si sente di rispondere a chi parla male della Roma da questo punto di vista? Spinazzola questa sera, a mio avviso, è stato il migliore in campo.
"Spinazzola ha fatto una partita fantastica. Per me è dura dire chi è il migliore in campo quando abbiamo fatto una partita di squadra di questo livello. Per voi è più facile, per me è più difficile. Il migliore in campo è stata la squadra, ma sono d'accordo con te: Leonardo ha fatto una partita straordinaria. Onestamente pensavo di cambiare Spinazzola e Karsdorp intorno al 60' e non pensavo avessero la benzina per 90', ma vista l'evoluzione della partita di Leonardo è arrivato al 90' con una condizione atletica e mentale molto buona. Come El Shaarawy, Cristante, i tre difensori, i giocatori che giocano tutti i minuti hanno fatto uno sforzo fantastico. La gente che stava giocando meno ed ha giocato oggi, da Solbakken a Karsdorp e Bove... i ragazzi hanno fatto una grande partita di squadra. Sono molto contento principalmente per loro, non è una gioia personale ma sono molto contento per loro perché meritano veramente di vincere questa partita difficile contro un avversario difficile".

Con chi ce l'aveva nel suo sfogo a DAZN?
"Quando Cafu perde una palla, hai un motivo per non essere contento? Cafu è il migliore al mondo nella sua professione. Lui o Maicon. Quando alcuni giocatori di altissima esperienza, come De Rossi, perdono il pallone, è normale che non piaccia. Quando Bove perde un pallone all'80' e la gente fischia è un problema doppio. Quando dico Bove dico Karsdorp che non gioca da due mesi, Cristante che corre 12 km a partita. Chi perde palla e morde per cercare di recuperare merita rispetto. Siamo una squadra di gente seria, che dà tutto. Siamo una squadra che perde, abbiamo perso contro la Cremonese e volevamo vincere, così come a Lecce. Arriveranno altre sconfitte, pareggi, vittorie, questa è una squadra da rispettare. La gente sa i sacrifici che si fa per giocare? La gente non lo sa. C'è una curva che appoggia, ci sono zone che io sento passive, c'è un'altra zona che sono i tifosi avversari che si sono spostati, di solito sono alla mia sinistra, ma invece davanti a me a destra c'è un gruppo di tifosi avversari. Mi scuso perché non è il mio lavoro, sono i tifosi che devono criticare a me, non lo faccio per me, ma per i miei calciatori. I calciatori sbagliano perché hanno dei limiti. Zalewski non ha giocato molto bene come ala destra, a volte non sa dove gioca. Chiedo scusa a due colleghi, primo e secondo in classifica, Spalletti e Inzaghi: io non posso cambiare quattro giocatori come Dzeko-Lukaku, guardate i nostri limiti. I ragazzi danno tutto, io devo difenderli. Per me non è un problema, ho 60 anni e i capelli bianchi, voglio vincere come 20 anni fa. I ragazzi meritano di più".

Durante l'anno lei ha diviso il gruppo tra giocatori forti e meno forti.
"Magari hai ragione tu e ho sbagliato io. Se ho sbagliato mi scuso anche io. Se pensi che quello che è successo a Sassuolo, in cui ho esagerato nella dimensione della critica, è un esempio per cui faccio mea culpa. Se dire che i bambini l'anno scorso giocavano in un campo di plastica è intendere che hanno un percorso da fare ed è negativo non sono d'accordo con te. Qual è stato l'ultimo allenatore della Roma ad aver bisogno di tanti bambini? Quando la Roma ha vinto con un gigante come Capello c'erano Batistuta, Totti, Montella e Delvecchio, negli ultimi anni Salah e Dzeko. Un giocatore in prestito è una difficoltà tremenda per me e per loro, hanno poca possibilità di crescere. Solbakken non è arrivato prima del ritiro in Portogallo, ma due giorni prima della prima partita. I ragazzi meritano rispetto, totale. Se qualche volta per il mio stile di comunicazione apro le porte alle critiche, se è mia responsabilità, chiedo scusa ai ragazzi".
COMMENTI
Area Utente
Login

De Rossi - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 17 feb 2024 
Retroscena Roma: Di Francesco e De Rossi, duo mancato in panchina
Nel 2019, quando l'ex capitano smise, l'attuale tecnico del Frosinone gli propose una strada come suo secondo
 Ven. 16 feb 2024 
NDICKA ringrazia l'agente: "Il cervello". Ma mostra una vistosa fasciatura al ginocchio... (FOTO)
Dopo il trionfo in Coppa d'Africa, Daniele De Rossi potrà iniziare a lavorare anche...
Roma, c'è un problema: è il futuro
La Roma esce con un buon pareggio dal De Kuip di Rotterdam, ma ha rischiato di rovinare...
La Roma risponde
Feyenoord-Roma punto per punto: la sintesi è chiarezza. Primo punto: la Roma ha...
Feyenoord-Roma 1-1, Le Pagelle dei Quotidiani
EUROPA LEAGUE 2023-2024 - SPAREGGIO DI ANDATA
 Gio. 15 feb 2024 
SPINAZZOLA: "Ce la giocheremo a Roma. Con il mister abbiamo la giusta confidenza"
EUROPA LEAGUE 20236-2024, FEYENOORD-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA SPINAZZOLA...
DE ROSSI: "Sui gol presi dai cross è colpa mia, devo svegliarmi e lavorarci meglio"
EUROPA LEAGUE 20236-2024, FEYENOORD-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, DANIELE DE ROSSI: "Gara difficile. Contento dell'atteggiamento di Lukaku"
LUKAKU: "Abbiamo fatto una bella partita, è un buon risultato. Futuro? Vediamo a fine stagione"
EUROPA LEAGUE 20236-2024, FEYENOORD-ROMA 1-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA LUKAKU...
Feyenoord-Roma 1-1, Le Pagelle
EUROPA LEAGUE 2023-2024 - Le pagelle della Roma, Lukaku di potenza e mestiere. Spinazzola in cattedra
Roma, pari d'oro col Feyenoord: Lukaku firma l'1-1, si deciderà tutto all'Olimpico
Playoff di Europa League: traversa di Paredes, poi il vantaggio di Paixao. Nella ripresa ci pensa Big Rom, i giallorossi a tratti dominano col palleggio però soffrono nel finale (palo olandese). Ritorno giovedì 22
De Rossi e Mourinho, la novità nel riscaldamento della Roma: il dettaglio prima del Feyenoord
I giocatori giallorossi preparano la partita in un modo differente
BOVE: "Il Feyenoord è una squadra forte, dobbiamo farli correre e gestire la palla"
EUROPA LEAGUE 20236-2024, FEYENOORD-ROMA, LE INTERVISTE PRE PARTITA BOVE A SKY SPORT...
 Mer. 14 feb 2024 
De Rossi, risate con Svilar: cosa gli ha mostrato sul telefono in conferenza
Piccolo siparietto alla vigilia dello spareggio di Europa League contro il Feyenoord: ecco cosa è successo in sala stampa davanti ai giornalisti
DE ROSSI: "Ndicka torna venerdì. Dybala e Lukaku stanno bene. Quando torna Abraham? Non manca molto"
Alla vigilia di Feyenoord-Roma, match valido per l'andata dei playoff di Europa...
SVILAR: "Con De Rossi è cambiata la costruzione dal basso"
EUROPA LEAGUE 2023-2024, LA CONFERENZA STAMPA DI MILE SVILAR: "Penso solo alla partita di domani. Voglio continuare a fare bene"
DE ROSSI: "Cristante sta bene, può giocare. Non potrei essere più contento di Pellegrini"
EUROPA LEAGUE 2023-2024, LA CONFERENZA STAMPA DI DANIELE DE ROSSI: "Dobbiamo prendere esempio da quanto fatto con Mou in Europa"
SLOT: "Non voglio parlare di vendetta, ma voglio vincere. Gimenez? Decido domani. De Rossi..."
EUROPA LEAGUE 2023-2024, LA CONFERENZA STAMPA DI ARNE SLOT: "Mi sarebbe piaciuto rincontrare Mourinho. De Rossi vuole il massimo dai suoi giocatori"
TRIGORIA 14/02 - Rifinitura pre Feyenoord: presenti Smalling e Cristante
ALLENAMENTO ROMA - Allenamento aperto alla stampa prima della partenza per Rotterdam dove domani la Roma giocherà l'andata dei play off di Europa League
C'è l'esordio europeo
Domani, a Rotterdam, la "prima" di De Rossi in Europa nell’andata dei playoff
Svilar si riprende la porta. Smalling aspetta e spera
La prima scelta sembra essere fatta e riguarda la porta. Mantenendo le gerarchie...
De Rossi studia una nuova coppia: Dybala insieme a Baldanzi
L’allenatore sta pensando a come non sbilanciare la squadra con il duo fantasia al comando delle operazioni
Lukaku e il discorso a De Rossi e ai compagni: cosa ha detto
Niente scuse, ma il belga vuole uscire dalla crisi del gol come ha già fatto in passato, dando una spallata alle voci: tutti i dettagli
Roma, nuovo striscione per le assenze al funerale di Giacomo Losi: "indegni"
E' apparso su via Laurentina una scritta rivolta al gruppo squadra e ai dirigenti, non presenti all'ultimo saluto a Core de Roma
 Mar. 13 feb 2024 
Azmoun, lavoro extra con il fisioterapista di Dybala e Paredes
Il calciatore giallorosso si sta allenando al massimo per farsi trovare pronto in vista dei prossimi impegni tra campionato e Europa League
Smalling si allena ma non ancora al 100%: la verità sulle sue condizioni
L'inglese al lavoro a Trigoria avverte ancora un po' di dolore tra ginocchio e quadricipite
EUROPA LEAGUE 2023-2024, Feyenoord-Roma, il programma della vigilia
È stato diramato il programma integrale della vigilia di Feyenoord-Roma, andata...
TRIGORIA 13/02 - Allenamento in gruppo per Chris Smalling
ALLENAMENTO ROMA - Smalling in gruppo a due giorni dal Feyenoord
Ndicka il miglior difensore della Coppa d'Africa: torna a Roma e si riprende il posto da titolare
Evan Ndicka torna a Roma da campione d'Africa con la sua Costa d'Avorio e un carico...
De Rossi, battesimo di fuoco in Europa: lo stadio lo conosce bene
Il tecnico della Roma pronto alla doppia sfida contro il Feyenoord, con l'andata in programma al 'De Kuip' di Rotterdam: tutti i dettagli
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>