RomaForever.it
facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 4 marzo 2024
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Sisma e polemiche: prima di sognare Zaniolo scopre la forza del dolore

Nicolò sceglie la 17 in onore di un tifoso e aiuta subito i terremotati, ma sui social Galatasaray è criticato per il costo dell'affare
Venerdì 10 febbraio 2023
Quando il cielo è basso e le nuvole sembrano un tetto scuro, dicono che la neve metta malinconia. Sarà per questo che i primi giorni di Nicolò Zaniolo a Istanbul siano una miscela di sentimenti difficili da inquadrare, che però devono cedere il passo a una attualità così drammatica da cannibalizzare qualsiasi altro pensiero. Il terremoto che ha devastato la Turchia e la Siria e i 20 mila morti che affollano i nostri tg, sono i totem con cui tutti devono confrontarsi. E così è stato anche per l'attaccante, che ieri ha vissuto il primo giorno di allenamento nel centro sportivo del Galatasaray.

MORTI E POLEMICHE — E allora cominciamo da qui, da quel rumore bianco che accompagna tutto e che, per prima cosa, hanno spinto l'ex romanista ad accantonare l'idea di prendere l'8 come numero di maglia, ma puntare al 17, in onore di Muhammed Emin Ozkan, un diciassettenne morto a causa del sisma. Era un grande tifoso del Galatasaray e sui social aveva festeggiato l'acquisto di Zaniolo come fanno i ragazzi, scrivendo: "Nicolò, portaci in Champions". Ma non ha fatto in tempo a vederlo giocare perché il destino gli ha portato via il futuro, lasciando uno spicchio della sua passione in eredità a Nicolò. E allora la giornata è passata anche così, con basso profilo, inscatolando aiuti per i terremotati nel centro creato nel parcheggio dello stadio. "Sono dispiaciuto per Muhammed e per il popolo turco. Io ho dato il mio contributo, facciamolo tutti e insieme saremo più forti di prima", dice il ragazzo in un video postato sui social. I dirigenti gli hanno spiegato come, in condizioni normali, ci sarebbero state trentamila persone ad attenderlo all'aeroporto, ma è stata la stessa società a chiedere ai propri tifosi un basso profilo con una tragedia da fronteggiare. Non è un caso che lo stesso Galatasaray sia stato anche al centro di polemiche social da parte di coloro che ritenevano ingiusto, in questo contesto, spendere tanti milioni (16 più 13 di bonus) per un calciatore, quando sarebbe stato più corretto devolvere il denaro per aiutare i soccorsi. Per parte loro, tutti i calciatori hanno deciso di versare una somma - circa 20.000 euro a testa - per aiutare la popolazione terremotata. Poco, ovvio, ma serve anche questo.

OBIETTIVO CHAMPIONS — Poi però c'è anche la vita che continua e una passione per il calcio che spira forte quanto il vento freddo che spazza il Corno d'Oro. L'allenatore Okan Buruk, ex Inter, parla italiano così come i vari Icardi (che Zaniolo conosce dai tempi delle giovanili nerazzurre), Mertens, Muslera, Torreira, senza contare l'ex romanista Sergio Oliveira. Il messaggio recapitato a Nicolò è stato chiaro: qui si sta da dio, e non stentiamo a crederlo. I dirigenti gli hanno già spiegato che con lui puntano non solo a vincere il campionato, ma anche ad approdare in Champions, visto che ci sarà un preliminare da giocare. Per questo nel corso degli anni gli investimenti non saranno lesinati. Intanto Okan Buruk ha già spiegato a Zaniolo che usa il 4-2-3-1, che può virare anche al 4-3-3, affidando all'ex romanista il ruolo di esterno di destra. Una volta ritrovato il sorriso, d'altronde, la condizione fisica sarà recuperata in fretta, una settimana o poco più. Morale: quando ricomincerà il campionato il numero 17 ci sarà.

ADDIO AMARO — E mentre Nicolò, in questi giorni insieme alla famiglia (papà Igor resterà stabilmente con lui), sta cercando una casa in centro per lasciare l'hotel dove alloggia, spostandosi con il mini-van con autista messo a disposizione dal club, la Roma per adesso sembra essere un rumore di fondo. Certo, è la città dove tornerà perché ci vive suo figlio Tommaso, ma la sua ex squadra è il passato. Bruciano poco persino le parole del g.m. Pinto, che due giorni fa ha detto come lo abbiano voluto "solo Bournemouth e Galatasaray", perché Nicolò - oltre a conservare i messaggi dei dirigenti che gli pronosticavano un futuro da Pallone d'Oro - sa bene come Milan, Tottenham e tanti altri club non lo hanno preso alle cifre turche solo perché a gennaio avevano limiti d'investimento. Ciò che ferisce di più, però, è l'addio dei compagni. Uscito dalla chat di squadra, lo hanno salutato solo Spinazzola, Abraham e Smalling, mentre gli è mancato il saluto di Pellegrini, che una volta lo definiva "fratello". Ma toccherà al c.t. Mancini, con cui Zaniolo ha già parlato, sciogliere i nodi creatisi col gruppo degli azzurri romanisti. Perché nella vita non è detto che si sia solo eroi o traditori. La cosa più difficile, in fondo, è essere normali.
di Massimo Cecchini
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Zaniolo - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 24 mar 2023 
Roma su Hjulmand e Frattesi, ma attenzione alla Juve
Mercato, le strategie giallorosse: già prese informazioni per il futuro, ma deve anche vendere
La Roma è agitata: ma c'è un dato che non torna
La squadra ha preso tre rossi in due partite: i nervi saltano soprattutto in panchina
 Gio. 23 mar 2023 
I retroscena del caso Zaniolo, parla l'intermediario Gardi: "Così ho risolto il problema alla Roma"
Icardi, Mertens, Torreira, Gervinho, Hamsik, Nasri, Menez, Bruno Peres, Eto'o. Ma...
 Mar. 21 mar 2023 
Cataldi perde la testa al gol di Zaccagni: "Dov'è quel pagliaccio?", con chi ce l'ha
Il centrocampista della Lazio scatenato sotto la curva Nord dopo il gol dell'attaccante che ha deciso il derby vinto contro la Roma: cosa è successo
Roma, risse e cartellini: ecco come sono saltati i nervi
Non solo le espulsioni dei calciatori: 11 rossi e 7 ammonizioni totali per Mourinho e il suo staff dall'inizio della stagione
Mourinho non molla la Champions: ecco cosa ha detto alla squadra dopo il derby
I Friedkin puntano ai 40 milioni garantiti dalla coppa principale: lo scenario tra campionato ed Europa League
 Lun. 20 mar 2023 
MANCINI: "Zaniolo non è ancora al top, speriamo cresca Kean. Però occhio, il tempo passa"
Kean e Zaniolo, il talento si sta disperdendo? Questa una delle domande poste in...
Roma, non solo Mou: Foti, Cerra, Rapetti e... i 10 rossi di una panchina caldissima
Dallo Special One al connazionale Nuno Santos fino ai più stretti e "focosi" collaboratori:...
 Ven. 17 mar 2023 
Feyenoord, tutto sulla squadra che la Roma ritrova dopo la finale di Conference
Gli olandesi hanno cambiato molto dopo la coppa persa a Tirana. Tuffo nel passato per Gini Wijnaldum
 Mar. 14 mar 2023 
Wijnaldum: un jolly a centrocampo diventato indispensabile. Adesso Tiago Pinto pensa al riscatto
Gini Wijnaldum è il jolly a centrocampo che José Mourinho aspettava. Ne ha fatto...
Quando Totti andò giù duro su Fabbri: "Arbitro vergognoso..."
Nel 2018, l'arbitro emiliano non concesse un rigore alla Roma. L'ex capitano giallorosso commentò: "Così non si può andare avanti"
 Dom. 12 mar 2023 
PAPA' DI ZANIOLO: "Ultimamente hai riso poco, felice di rivederti così"
Nella giornata di ieri Nicolò Zaniolo ha trovato la sua prima rete all'esordio in...
 Sab. 11 mar 2023 
El Shaarawy ora è fondamentale per Mou: la Roma pensa al rinnovo entro maggio
Il giocatore è considerato strategico da tecnico e dirigenza. Anche per il suo atteggiamento impeccabile
Zaniolo subito decisivo in Turchia: entra, segna e il Galatasaray vince
Entrato a inizio ripresa, l’ex romanista - al debutto in Super Lig - ha deciso la sfida con il Kasimpasa dopo 11’. Un gol che vale anche in chiave azzurra
 Ven. 10 mar 2023 
Zaniolo, il Galatasaray gli dedica una canzone con riferimenti clamorosi a "Roma bruciata"
Dalla Turchia fanno sapere che il nuovo club di Nicolò ha scelto una musica speciale in caso di gol
 Mer. 08 mar 2023 
MANCINI: "Senza Vialli sentiremo un vuoto. A Zaniolo ho detto di andare in Turchia. Pellegrini..."
"Pellegrini patisce degli infortuni che condizionano il suo rendimento"
 Dom. 05 mar 2023 
Meno falli e cartellini: è una Roma più calma
Lo Special One e lo staff tecnico a protezione della squadra: le ammonizioni sono diminuite, nel 2022-23 zero espulsioni
Boniek: "Dybala risolve, non trascina. Mou o Max? Scelta al fotofinish"
Zibì: "Le palle inattive specialità di entrambe: possono essere la chiave della sfida. Dybala? Risolve, non trascina"
 Sab. 04 mar 2023 
Zaniolo non è più triste: show col Galatasaray, tifosi in delirio (VIDEO)
L'ex Roma, che sta risorgendo in Turchia, segna ancora in amichevole e regala anche un assist
 Gio. 02 mar 2023 
Sabatini e il retroscena su Spalletti: "Ecco perché la Roma avrebbe potuto richiamarlo"
Parla il dirigente sportivo reduce dall'esperienza alla Salernitana: elogio al tecnico del Napoli e anche una curiosità. Poi parla di Zaniolo
Mistero Zaniolo in Turchia: alla Roma un milione e mezzo non previsto? C'è un motivo
I media turchi oggi tornano sul contratto di Nicolò: ecco come stanno esattamente le cose
 Mar. 28 feb 2023 
Mou, un regalo ai Friedkin
Il presidente è in Texas, l'allenatore a Cremona. E' immaginabile che ieri Mourinho...
 Lun. 27 feb 2023 
Nuovo tatuaggio per Zaniolo: ecco cosa si è scritto per l'addio alla Roma
Ecco la nuova frase sul collo dell'ex numero 22 giallorosso, apparsa dopo il suo arrivo al Galatasaray
 Dom. 26 feb 2023 
Zaniolo entra e segna: debutto con gol nel Galatasaray (VIDEO)
Buona la prima per l'ex Roma: dentro nel finale nell'amichevole contro Alanyaspor, ha firmato nel recupero il definitivo 4-2 per i giallorossi di Istanbul
 Gio. 23 feb 2023 
Pellegrini, Abraham e El Shaarawy nella top 16 europea
Ci sono ben 3 giocatori della rosa attuale nella top 16 all time dei cannonieri...
 Mar. 21 feb 2023 
Zaniolo e Icardi al mare insieme: ecco cosa sta succedendo
Si avvicina sempre di più il debutto dell'ex Roma con il Galatasaray. Intanto si trova insieme all'ex Inter: il motivo
Sciamano Mourinho: il cerchio magico della Roma rafforza il gruppo
Il discorso dopo la vittoria contro il Verona è servito al tecnico per cementare il legame con la squadra, che lo ha sorpreso in positivo anche con le alternative. E ora c'è il Salisburgo
Mourinho alza il muro: la squadra è con lui ma l'addio non è tabù
Le parole dello Special scuotono i tifosi e il club
 Sab. 18 feb 2023 
Roma, la desolazione della panchina: Mourinho senza riserve
Le seconde linee non spostano gli equilibri della partita quando vengono impiegate. Da Svilar a Camara fino a Solbakken: gli acquisti non rinforzano la rosa
 Mar. 14 feb 2023 
Se a Trigoria il colpevole è sempre Pinto
Circondato. Da una parte mister Dan e mister Ryan che staccano assegni mensili tra...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>