facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 27 gennaio 2023
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Ranieri: "La Roma era la squadra per la quale tifavo da bambino. Mourinho? Unico"

"Mourinho ora è un amico, fu molto carino quando il Leicester mi esonerò. All'Inter mi rovinò Thiago Motta"
Venerdì 30 settembre 2022
La sfida di San Siro con gli occhi e i ricordi del signore delle panchine: da Moratti a Mou, le emozioni di Roma e un rimpianto nerazzurro.

Quando Gianni Di Marzio parlava del suo Claudio l'ammirazione, la gratitudine e l'affetto prendevano forma, corpo, avevano ossa sangue respiro colore, e allora non potevi fare altro che star lì ad ascoltare. Gianni ti consegnava i contorni essenziali dell'amico e del professionista riempiendo il racconto di aneddoti e calore, senza separare mai vita e arte. Claudio era Claudio, uno a parte, ottimismo e volontà. "Manca a tutti" mi dice Ranieri "non siamo stati insieme soltanto cinque anni, ma sempre. E anche adesso che non c'è più lo sento vicino. Se mi commuovo non dipende certo dall'età".

Claudio, i 70 li hai già fatti. Possiamo stare tranquilli.
"E da più di dieci anni... (sorride). Non fare il furbo...".

Quella battuta di Mourinho ha fatto storia. Era il 2010, tu allenavi la Roma e lui l'Inter. "Dovrebbe cambiare mentalità" ricordi le sue parole?
"Ma credo che ormai sia troppo vecchio per farlo".

Ti sei rifatto.
"José ora è un grande amico. Fu molto carino quando il Leicester mi esonerò. Si presentò in conferenza stampa con la tuta che portava le iniziali CR. 'Ha scritto la storia più bella di sempre', disse. E aggiunse: 'Meriterebbe che lo stadio del Leicester diventasse il Claudio Ranieri Stadium'. Mi fece piacere. Tanto piacere".

Nella versione romanista come lo trovi?
"Più riflessivo, consapevole, si cambia. E perfettamente aderente al progetto dei Friedkin. Lui gioca per vincere, la sua carriera è segnata da successi straordinari, tuttavia sa bene che in questa fase della Roma ci sono gli ostacoli, i limiti imposti dal Fair Play Finanziario... Mourinho è un galvanizzatore unico, inimitabile, l'Olimpico si riempie per lui, più che per la squadra. La Roma aveva bisogno di Mourinho e probabilmente Mourinho della Roma, di una tifoseria che si è data a lui senza riserve".

Da mesi sei a casa ma risulti tra i più cercati dai club che inseguono il cambio della guida tecnica. Prima di andare al Brighton, De Zerbi mi confidò che senza il campo si sentiva un disadattato.
"Io non mi sento un disadattato, anche se per trentacinque anni i tempi della mia giornata li ha scanditi il calcio, il lavoro. E non considero il periodo da calciatore. Quando non giochi o alleni ti vengono a mancare tante cose, riferimenti importanti, devi riempire i vuoti e non è sempre facile. Non ci sono gli allenamenti, i ritiri, i viaggi, le partite. Ad ogni modo vivo tutto con grande serenità e, anzi, mi godo la libertà di poter andare lunedì a Vittoria per ricevere un premio intitolato proprio a Di Marzio. La serata la presenterà Gianluca, suo figlio, e ci sarà anche Tucci, la moglie".

L'amicizia, per te, è sempre stato un valore preziosissimo, l'hai costantemente coltivata.
"Ti riferisci alle giornate insieme ai compagni di squadra di Catanzaro. Non ci siamo mai persi di vista. Siamo arrivati a tre generazioni che si ritrovano ogni anno per merito delle mogli che nel frattempo sono diventate amiche. Diciamo che io fungo da collante".

Ti ritrovasti allenatore quasi per caso.
"E per merito di Di Marzio. Fu lui a parlare di me col presidente della Vigor Lamezia, Interregionale. Colsi la palla al balzo, anche se avrei potuto continuare a giocare".

Claudio, ho ancora negli occhi il tuo stupore quando l'Olimpico ti tributò un lungo applauso durante Roma-Leicester di Conference League.
"Ero seduto di fianco a Candela, Totti un paio di posti più in là. A un certo punto Vincent mi diede una gomitata e indicò il tabellone che mi stava inquadrando. Quando partì l'applauso di entrambe le tifoserie rimasi sorpreso e spiazzato, io sono timido, riservato. Fu mia moglie a suggerirmi di alzarmi in piedi per ringraziare i sessantamila. Un'emozione fortissima che mi porto dentro, uno dei ricordi più belli".

Avrai ripensato tante volte all'impresa di Leicester.
"Vi contribuirono tanti fattori. A partire dal presidente che mi consegnò la squadra quando era ancora in ritiro, all'improvviso aveva mandato via l'allenatore. Il Leicester era salito la stagione precedente in Premier e in seguito si era salvato all'ultima giornata. Cambiai alcune cose, gradualmente ma radicalmente. I terzini, innanzitutto, poi intervenni su Simpson e Fuchs. Decisi di trovare posto al giovane Kanté, un motorino inesauribile. Prima lo provai all'ala sinistra, quindi lo misi centrale di centrocampo e insieme a Drinkwater formò una coppia sensazionale. Quei ragazzi stavano bene insieme, si aiutavano. Se Mahrez si accentrava, Okazaki andava a coprire il suo lato. Nelle prime settimane spiegai alla squadra che non bisognava mollare mai, recepirono in fretta il messaggio. Riuscirono a trasformare tanti 0-2 in pareggi o in vittorie. La storia delle pizze offerte quando non prendevamo gol è nota. Trovai una pizzeria che dopo le prime settimane decuplicò le entrate. Se non ricordo male quell'anno perdemmo solo tre volte, due con l'Arsenal e una col Liverpool".

Confermo: 5-2 e 2-1 dall'Arsenal e 1-0 dal Liverpool.
"Ho la memoria di un ragazzino, ma certe cose non si dimenticano. Anche in Spagna ho vinto, ma tu eviti di rammentarlo...". Ride.

Le radici sono romane.
"Le radici, il cuore, i sensi. La Roma era la squadra per la quale tifavo da bambino, l'ho frequentata da giocatore e da avversario, e l'ho allenata".

Anche l'Inter hai allenato.
"L'Inter di Moratti".
di Ivan Zazzaroni
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Roma-Leicester - Le Ultime News

 
    1   2   3       >   >> 
 
 Sab. 18 giu 2022 
CONFERENCE LEAGUE - La UEFA punisce i giallorossi dopo Roma-Leicester: 46mila euro di multa
La UEFA ha deciso di punire la Roma in seguito a quanto accaduto allo Stadio Olimpico...
 Gio. 12 mag 2022 
Col Torino anticipo al venerdì. E Mourinho esulta
Missione compiuta. La Lega di Serie A ha dato l'ok all'anticipo di Torino-Roma a...
 Lun. 09 mag 2022 
Voli e hotel cancellati. Caos biglietti
Non c'è soltanto la caccia al biglietto a caratterizzare l'attesa di migliaia di...
 Sab. 07 mag 2022 
Tutti a Tirana: 7000 biglietti e 2000 li offre la Roma
Per assistere alla finale contro il Feyenoord, il club giallorosso ha lanciato un concorso fra gli abbonati. Intanto molti prenotano il viaggio e in città si pensa ai maxischermi
Da Real-City alla Roma di Mourinho, il popolo c'è sempre
Roma-Leicester: ho visto una Città - non solo uno stadio - esplodere di gioia, gridare,...
Bufera biglietti: parola alla Uefa
Si va a Tirana. Ma soltanto in pochi eletti. La pazza voglia di Roma, che ha spinto...
 Ven. 06 mag 2022 
Roma, gli ex Villar e Borja Majoral festeggiano la finale: "Siete incredibili!"
Grande gesto dei due spagnoli che nonostante l'addio e il poco minutaggio in giallorosso hanno voluto congratularsi per la finale raggiunta in Conference League
Da "Mou sposami" a "A Tirana anche a nuoto": la festa romanista aspettando la finale
Ma la prima finale europea dopo 31 anni è celebrata in modo contenuto: per il popolo giallorosso il meglio deve ancora venire
Roma-Leicester, i quotidiani inglesi: "Mourinho fa ancora la storia, Abraham un gigante"
Le reazioni dei quotidiani britannici alla vittoria dello Special One contro le Foxes
Roma, l'estasi dei Friedkin: tutta la famiglia all'Olimpico, poi l'abbraccio a Mourinho
I proprietari presenti insieme a tutta la famiglia: la grande esultanza al gol di Abraham e alla fine della partita. Oggi l'abbraccio alla squadra
Roma, la festa negli spogliatoi: abbracci con Mourinho e il coro per la finale a Tirana (VIDEO)
Grande entusiasmo dei giallorossi dopo la partita vinta contro il Leicester: Tiago Pinto euforico, i giocatori euforici nello spogliatoio
Abraham, il gesto verso la Curva Sud che fa impazzire i tifosi
Autore della rete che ha regalato la finale di Tirana ai giallorossi, l'attaccante inglese si è scatenato anche nel post partita contro il Leicester: ecco che cosa è successo a bordo campo
Roma-Leicester 1-0, Le Pagelle dei Quotidiani
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO
VERETOUT: "Oggi abbiamo vinto tutti e 70.000. Questi tifosi mi hanno emozionato"
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO - ROMA-LEICESTER 1-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA...
 Gio. 05 mag 2022 
MANCINI: "È una finale meritata, abbiamo sofferto poco. La mentalità è cambiata con Mourinho"
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO - ROMA-LEICESTER 1-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA...
PELLEGRINI: "Il lavoro del mister sia sotto gli occhi di tutti. Siamo una vera squadra"
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO - ROMA-LEICESTER 1-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA...
ZALEWSKI: "Se sto così lo devo ai miei compagni, al mister e allo staff. Mi faccio trovare pronto"
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO - ROMA-LEICESTER 1-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA...
ABRAHAM: "Roma meritava una finale, i tifosi hanno fatto la differenza"
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO - ROMA-LEICESTER 1-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA...
MOURINHO: "Siamo una famiglia. Adesso andiamo in finale e vogliamo vincerla"
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO - ROMA-LEICESTER 1-0 LE INTERVISTE POST-PARTITA
Roma-Leicester 1-0, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - il Leicester si inchina a King Abraham. Smalling imprescindibile
Abraham di testa fa sognare la Roma: Mou in finale di Conference, sfiderà il Feyenoord
Il gol dell’attaccante regala il decisivo successo casalingo ai giallorossi nel ritorno della semifinale contro le Foxes, dopo l’1-1 dell’andata in Inghilterra. Trofeo in palio con gli olandesi il 25 maggio a Tirana
TIAGO PINTO: "Questa è la partita più importante della stagione. Mourinho è il leader giusto"
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO - ROMA-LEICESTER LE INTERVISTE PRE-PARTITA
IBANEZ: "Partita diversa rispetto all'andata, i tifosi attaccheranno insieme a noi"
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO - ROMA-LEICESTER LE INTERVISTE PRE-PARTITA...
Roma-Leicester - Le Formazioni UFFICIALI
CONFERENCE LEAGUE - SEMIFINALE DI RITORNO
Roma-Leicester, da Totti a Ranieri: pioggia di Vip a sostenere i giallorossi
Dall'Olimpico o in televisione tanti personaggi famosi questa sera faranno il tifo per la squadra di Mourinho nella semifinale di Conference League
Roma, la strategia per battere il Leicester: l'analisi tattica
Un piano in cinque punti per arrivare a Tirana: all'Olimpico contro il club inglese saranno determinanti attenzione e precisione
Pellegrini insegue Totti: contro il Leicester è la notte del capitano
Lorenzo vuole portare la Roma in finale a Tirana: dopo Abraham è il miglior realizzatore della squadra, una qualità che contro gli inglesi può essere fondamentale
Roma, che bello l'Olimpico pieno: prezzi ridotti più spesso
Che bello vedere l'Olimpico pieno di tifosi (avevano ridotto il prezzo del biglietto)...
Roma, è la tua notte
La Roma ha già giocato due semifinali europee all'Olimpico dopo aver pareggiato...
 
    1   2   3       >   >>