facebook twitter Feed RSS
Martedì - 6 dicembre 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Santon: "È stata dura scegliere di smettere. Mourinho mi è stato vicino, Pellegrini voleva..."

"Pellegrini voleva farmi reintegrare. La Roma deve tornare in Champions"
Lunedì 26 settembre 2022
Alla ripresa del campionato, la Roma andrà a San Siro, in casa dell'Inter. Una partita, quella dell'1 ottobre, speciale per Davide Santon. Il terzino, da poco ritiratosi dopo esser rimasto fuori dalla rosa giallorossa, ha iniziato la carriera appena conclusa proprio in nerazzurra. Con un comun denominatore: ha iniziato e finito con José Mourinho come allenatore. L'ex calciatore ha parlato del passato interista, del ritiro e della sfida del Meazza.

Santon, quanto è stato difficile dire basta?
"È stata molto dura. Ad un certo punto si è spenta la luce e ho avuto molto tempo per pensarci. L'ultimo anno a Roma è stato da fuori rosa e ho maturato la decisione che era arrivato il momento di smettere. Ci siamo così visti con la Roma e abbiamo deciso insieme di chiudere il nostro rapporto. Avrei potuto anche strappare qualche contratto a presenza ma non mi divertivo più. E così ho smesso."

In questo anno e mezzo non l'ha cercata nessuno?
"Le proposte non mi sono mai mancate. Fulham, Fiorentina, Sampdoria, un paio di club in Spagna, in Turchia e io non ho mai detto di no. Il problema è che poi arrivavano le visite mediche. Un giorno dissi a Pinto: 'Direttore non è che non voglio andare, ma se vado mi rimandano indietro'."

Anche Ranocchia ha deciso di smettere in anticipo.
"In questo mondo quando la scintilla non c'è più, è difficile andare avanti. Andrea è un caro amico, lo conosco bene e se ha deciso di smettere è perché non ne ha più."

In questo periodo difficile, Mourinho le è stato vicino?
"Sì, soprattutto all'inizio. Quando sono finito fuori rosa è venuto spesso a vedere i miei allenamenti. Abbiamo parlato, gli ho detto che nello spogliatoio avrei potuto dargli una mano ma non potevo garantirgli poi un impiego stabile in campo. Non sapevo quante partite potevo reggere."

Da questo, però, a finire fuori rosa ce ne corre, non trova?
"Non penso sia stato lui a decidere. Perché parlando con i miei compagni, sapendo come si era speso Pellegrini per farmi reintegrare, probabilmente anche Mourinho lo scorso anno mi voleva in rosa. La decisione è stata del club. Poi dopo una stagione fermo, non mi sono più ripreso."

Come è cambiato José da quello che lei conobbe a 18 anni?
"Mi chiamava il bambino (sorride). No, non è cambiato. È chiaro che gli anni passano per tutti e quindi anche per lui. Però quando lo vedo in panchina, ha la stessa passione, lo stesso amore di quando era all'Inter. È contento di essere qui a Roma."

Un aneddoto sullo Special?
"Ora che ci penso, potrei essere l'unico calciatore che ha iniziato e concluso la carriera con lui...Aneddoti... Ah, certamente. Mi lancia in Champions, contro lo United in marcatura su Ronaldo all'Old Trafford. Finisce 0-0 e gioco un'ottima partita, esaltata dai giornali. Torniamo alla Pinetina e il giorno dopo, durante il defaticante, si avvicina e mi fa: "Davide, lo sai che ieri hai giocato di merda? Ti ricordi cosa ti avevo chiesto o no?". Serissimo. Io inizio a pensare, a provare a ricordarmi e abbozzo un timido Mister ma come?. Lui, fa finta di arrabbiarsi, Mister cosa? Non hai fatto la gara che dovevi fare. Rimane a parlottare con i miei compagni, poi mentre sta andando via mi guarda. E vedo che prima abbozza un sorriso, poi inizia a ridere come non lo avevo mai visto fare. Lui è fatto così. Sembra sempre serio ma sa scherzare come pochi."

Una scelta che non rifarebbe?
"Quando mi feci male al ginocchio destro per la prima volta con l'Under 21. L'allenava Casiraghi, giocavamo contro il Lussemburgo. Dopo una brutta entrata di un avversario capisco che il ginocchio si è rotto ma rimango in campo. Nell'intervallo riferisco il problema. Mi chiedono di provare, mi danno un antidolorifico e torno in campo. Gioco quindi tutta la ripresa con il ginocchio rotto. Da una piccola frattura, quando mi operano mi tolgono tutto il menisco esterno. Quei 45 minuti in più hanno condizionato la mia carriera."

Lei ha giocato vicino a tanti campioni. Uno in particolare?
"Sa che sceglierne uno è impossibile? Ho giocato con gente del calibro di Eto'o, Milito, Vieira, Stankovic, Cambiasso, Samuel... Per un periodo la coppia d'attacco dell'Inter era Adriano-Ibrahimovic! Ho giocato con un certo Luis Figo, pallone d'oro. Ma anche nella Roma, arrivai l'anno dopo l'addio di Totti. Ho giocato con Dzeko, De Rossi con il quale siamo rimasti amici."

Sabato c'è Inter-Roma, la sua partita.
"Che gara. Vengono entrambe da una brutta sconfitta, giocheranno per vincere. La differenza la farà la giocata del campione. Due nomi? Dybala e Lukaku."

Quale deve essere l'obiettivo stagionale della Roma?
"Ha fatto un ottimo mercato, ma manca ancora qualcosa per lo scudetto. Penso che debba puntare a tornare in Champions, sono troppi anni che manca."

E Santon ha deciso cosa farà da grande?
"Mi piacerebbe allenare i bambini piccoli, rimettermi in gioco. Ora, però, è ancora troppo presto. Devo ancora rendermi conto di aver smesso."
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

De Rossi - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 05 dic 2022 
SPAL, il dt Lupo: "De Rossi non è in discussione"
La Spal di Daniele De Rossi ha perso il derby col Modena nell'ultimo turno di Serie...
 Dom. 04 dic 2022 
De Rossi, frecciata alla Lazio: "Conosco il derby, a Roma è mancato per 11 anni..."
L'ex giallorosso, ora tecnico della Spal, 'punge' i biancocelesti parlando in conferenza prima della sfida contro il Modena
Progetti, idee, talento e Mourinho: chiamatelo Trigoria Lab
Ogni tanto qualcuno si diletta a monitorare i campionati professionistici in Italia...
 Gio. 01 dic 2022 
Calafiori e la Roma: "Mourinho? A volte ti fa rosicare. Quella volta con De Rossi..."
L'ex terzino giallorosso racconta aneddoti sul tecnico portoghese e l'ex capitano
 Sab. 26 nov 2022 
Taddei: "Sì a Ronaldo alla Roma. Io come Karsdorp, qualcuno voleva che andassi via"
L'ex giallorosso ha parlato della questione legata all'olandese e il suo addio alla Roma: "Quando sono andato via è stato perché la società, e una persona, non voleva che rimanessi: tutti gli altri volevano restassi"
Tahirovic, lo Special ha il suo Xhaka de' noantri
Lo sanno tutti, ma ripeterlo non è peccato. Mourinho, appena sbarcato nella Capitale,...
 Dom. 20 nov 2022 
DE ROSSI: "Ho guardato il Derby e la coreografia. L'amore con i tifosi della Roma è reciproco"
L'allenatore della Spal ed ex capitano della Roma Daniele De Rossi ha rilasciato...
 Mar. 15 nov 2022 
Il Pallone d'Oro già in testa: Tahirovic è questo
Il baby svedese della Roma era minorenne quando dichiarò di ambire al prestigioso premio. Valorizzato da De Rossi un anno fa in Primavera, ora è pronto al decollo con Mourinho
 Mar. 01 nov 2022 
Roma-Ludogorets, Olimpico sold out per il bivio d'Europa
Bisogna battere il Ludogorets per passare. Belotti o Volpato se la Uefa non riabilita Zaniolo. Out Spinazzola ma rientra Celik. Camara può essere ancora confermato
 Sab. 29 ott 2022 
Sognando De Rossi, è l'ora di Faticanti: "Io lo volevo rugbista"
"Era il mio sogno fin da bambino". Aveva quattro anni Giacomo Faticanti quando ha...
 Lun. 24 ott 2022 
Damiano dei Maneskin come De Rossi: in Curva in incognito a tifare Roma (VIDEO)
Prima di partire per il Messico, il frontman della band, grande romanista, si è regalato un pomeriggio in Sud. Con cappello e mascherina, è stato riconosciuto da pochissime persone
 Sab. 22 ott 2022 
De Rossi, la prima vittoria è super: 5-0 al Cosenza! Cadono Reggina, Bari e Benevento
Emozioni e colpi di scena nella decima giornata di campionato. La Spal dell'ex capitano giallorosso travolge 5-0 il Cosenza, il Frosinone sale momentaneamente in vetta grazie al terzo successo consecutivo
 Ven. 21 ott 2022 
Sensi: "Rifiutai 70 milioni dal Chelsea per De Rossi. Dybala è stato un acquisto fondamentale"
L'ex presidente del club giallorosso: "I Friedkin e Mourinho hanno riportato un grandissimo entusiasmo dopo tanti anni"
El Shaarawy: "Roma la mia rinascita. Totti? Mi ha messo in soggezione"
L'attaccante giallorosso parla della finale di Conference League: "Un’atmosfera così non si era mai creata, neanche nella semifinale con il Liverpool, perché con il Feyenoord avevi davvero la consapevolezza di poter vincere un trofeo"
 Mar. 18 ott 2022 
De Rossi insegue la sfida del destino
L'emozione della prima volta seduto (poco) su una panchina anziché in campo, Daniele...
 Lun. 17 ott 2022 
Sampdoria-Roma 0-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Smalling sontuoso, bene Camara. Zaniolo entra col giusto spirito
 Sab. 15 ott 2022 
Spal, De Rossi: "Debutto emozionante, non lo dimenticherò mai"
Dopo lo 0-0 in casa del Cittadella all'esordio sulla panchina della Spal, Daniele...
 Gio. 13 ott 2022 
Roma, ci vuole un bel corno contro la iella
È opportuno che si vada tutti al Divino Amore perché Dybala guarisca presto e torni,...
 Mer. 12 ott 2022 
DE ROSSI: "Niente cravatta in panchina, solo scarpe da ginnastica"
L'ex capitano della Roma presentato come nuovo allenatore degli estensi: "Non mi piacciono gli allenatori che non cambiano schemi. I tifosi romanisti continuano a dimostrarmi amore, sanno che è reciproco"
 Mar. 11 ott 2022 
De Rossi alla Spal, il dettaglio giallorosso che non è sfuggito ai social
L'allenatore è stato annunciato con una foto che lo ritrae con una sciarpa biancoazzurra e da un paio di scarpe caratterizzate dai colori della Roma
De Rossi nuovo allenatore della Spal: c'è l'annuncio ufficiale
L'ex capitano della Roma trova l'accordo con il club biancoazzurro, contratto fino al 2024: a 39 anni è alla prima esperienza da tecnico
 Lun. 10 ott 2022 
Un altro Cassano fa sognare Roma: che magie sotto gli occhi di Mou
Si chiama Claudio e sta trascinando la Primavera di Guidi a suon di gol e assist. L'ultimo, bellissimo, nella vittoria contro l'Inter davanti a Mourinho, che lo ha chiamato già diverse volte in prima squadra
DANIELE DE ROSSI, nuovo allenatore della SPAL
Comincerà dalla Serie B l'avventura in panchina di Daniele De Rossi. L'ex capitano...
 Mer. 05 ott 2022 
Roma, chi è l'astro nascente della Primavera che piace a Mourinho
Abituato a bruciare le tappe, attaccante esterno, brevilineo, dotato di una discreta forza: Cherubini è un predestinato
 Mer. 28 set 2022 
De Rossi: "Raspadori? Un giovane galantuomo. Nazionale impoverita"
L'ex centrocampista e collaboratore della Nazionale: "Questo gruppo è unito, è rinato dalle proprie ceneri. Impoverimento nella selezione, ma il materiale c'è, basta trovarlo".
 Dom. 25 set 2022 
Cristante silenzioso e poco social: Mourinho e Mancini non ci rinunciano mai
Antidivo per definizione, più che il cuore della gente conquista chi lo allena. Il rinnovo con la Roma fino al 2027 va solo ufficializzato
 Ven. 23 set 2022 
Roma e Cristante, è matrimonio a vita
Per molti è un gregario di lusso, un Damiano Tommasi 2.0, e tutti i romanisti sanno...
 Gio. 22 set 2022 
Lavoro personalizzato per Pellegrini: così vuole riprendersi la Roma
Il capitano giallorosso approfitta della sosta per ritrovare la miglior condizione possibile per il rientro. Ad accompagnarlo in questo percorso c'è il suo staff personale composto da fisioterapista, osteopata, dentista e nutrizionista
 Lun. 19 set 2022 
De Rossi: "Aspetto una panchina. Zaniolo escluso? Fidatevi di Mancini"
L'ex capitano giallorosso: "Mi sono innamorato di Luis Enrique per quello che proponeva in campo e per come si comportava con noi a livello umano"
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>