facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 18 agosto 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Petrachi: "Alla Roma nessun aiuto per far crescere il club. Terrei Zaniolo tutta la vita"

"Se a Roma non hai una società forte che ti sorregge, sei destinato a crollare. Zaniolo ha avuto i suoi problemi, ma se gli stai dietro è uno sentimentale"
Giovedì 16 giugno 2022
Ospite speciale di Maracanà, trasmissione di TMW Radio, è stato il DS Gianluca Petrachi. Ecco le sue parole:

Qual è stata la sua esperienza al Torino e alla Roma?
"Torino è stato un percorso, il Toro navigava in cattive acque ma è stato un percorso fatto di sacrifici e fatica. Non è stato semplice seguire le mie idee. Si fa fatica a lavorare con Cairo, perché determina nelle sue aziende e prendermi il mio spazio non è stato facile. Ho imparato tanto, mi è servito per crescere. Nelle mie gestioni il Torino è arrivato in Europa League, rispettando sempre il Fair Play Finanziario. Ci siamo arrivati a certi risultati con idee e competenza. Ci siamo presi delle soddisfazioni. Poi è finito un percorso e ho deciso di andare via, e si è creata frizione col presidente, che non comprendeva la mia voglia di andare via. Però poi mi sono buttato a capofitto nella realtà di Roma, che è importante. Volevo la Roma perché mi ha sempre affascinato come ambiente. A loro modo, sia Torino che Roma sono dei club forti dal punto di vista emotivo. Alla Roma non ho trovato chi mi aiutasse a far crescere il club e se non hai una società forte che ti sorregge, sei destinato a crollare".

Serve uno staff per la comunicazione anche per i ds?
"Non amo la comunicazione, anche se non ho paura di mettermi davanti a un microfono. È nel dopo che non riesco a curare certi tipi di rapporto. Marotta è un DG, si occupa della gestione. Lui lavora con Ausilio, quindi ha una capacità enorme nella gestione di certi particolari. Per un ds è più difficile. Io c'ho messo la faccia nella Roma, perché in momenti di difficoltà mi sono trovato esposto. Il mio lavoro mi ha sempre spinto a prendermi delle responsabilità".

Come funziona il lavoro del DS? Meglio prendere giocatori sicuri a parametro zero o cartellini per giovani ancora non completi?
"È una valutazione che si fa a 360 gradi. Non c'è uno che spinge solo in una direzione. Il tecnico chiede certi tipi di giocatori, il ds deve assemblare la squadre mettendo dentro quello giovane, quello di esperienza, oltre alle scommesse che fanno sì che un club si possa adeguare ad avere. Se sei alla Juventus non ti puoi permettere mille scommesse, ti servono giocatori pronti. Al Torino devi fare di necessità virtù, accettando qualche scommessa in più. Devi capire dove sei, cosa vuole il club e le risorse economiche".

Qual è la più grande soddisfazione e il più grande rimpianto?
"Sono orgoglioso di ciò che ho fatto dall'inizio della mia carriera. Racconto sempre la verità ai miei giocatori e questo è quello che mi gratifica di più. Il rimpianto è che il calcio non vive di meritocrazia. Vedi ds bravi boicottati perché gli viene messa sopra un'etichetta e poi vedi gente che retrocede, che non ha mai fatto il DS e gira sempre".

È in una squadra di mezza classifica e deve prendere tre giocatori: quali prenderebbe per un 4-3-3?
"Davanti Immobile tutta la vita, in mezzo recupererei uno come Torreira".

È amico di Conte, vorrebbe lavorare con lui?
"Prima o poi capiterà che lavoreremo insieme, perché parliamo la stessa lingua. È stato bello qualche piccolo approccio avuto, spero arrivi".

Se fosse il DS della Juve, tra Zaniolo e Berardi chi prenderebbe?
"Sono entrambi giocatori che fanno la differenza. Zaniolo l'ho avuto, è un ragazzo che a volte viene etichettato in maniera sbagliata. È un bravo ragazzo, che ha valori, princìpi, è giovane e ha avuto i suoi problemi. Ma se gli stai dietro è uno sentimentale. Io dico lui perché ce l'ho avuto, è mancato poi molto anche in Nazionale. Forse si poteva capire di più la sua emotività".

Zaniolo e Bremer rimangono a Roma e Torino?
"Non lo so. Credo che Zaniolo alla Roma ci sta bene, non so se il ragazzo o la società hanno idee diverse. Credo che sia un giocatore importante, spero torni al 100%. Ad avercene di giocatori come lui, cambiano gli equilibri. Fossi la Roma, lo terrei tutta la vita. Bremer? È stato riconoscente rinnovando col club, ha grandi valori. Se vuole fare il salto, spero che il Torino glielo faccia fare perché se lo merita".

Sul suo futuro?
"Dalla Salernitana non mi ha mai chiamato nessuno. Ho avuto un confronto con il presidente dell'Hellas Verona qualche mese fa e ho detto che avevo preso degli impegni per lavorare in un club italiano. Forse a breve ci saranno novità. Mi sarebbe piaciuto lavorare Gattuso, è uno vero come me. Poteva lavorare tranquillamente in Italia, peccato sia andato all'estero".

Belotti poteva essere gestito diversamente?
"C'era già qualche crepa prima che me ne andassi. È un ragazzo di grandi valori comunque. Non so poi come si è evoluta la situazione".
COMMENTI
Area Utente
Login

Juve - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 17 ago 2022 
Calciomercato Roma, Cristante manda un segnale alla società: lavori in corso per il rinnovo
Cristante segna e manda un segnale alla società: lavori in corso per il rinnovo
Calciomercato Roma, Mourinho non si accontenta: Belotti davanti, Lindelof o Gabriel dietro
Il tecnico vuole ancora due colpi per chiudere il mercato. In attacco per il Gallo si attendono solo i movimenti in uscita. Per il centrale, oltre a Bailly, Zagadou e Natan, spuntano due nomi dalla Premier
Designazioni Arbitrali 2ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 2ª GIORNATA DI ANDATA
La Roma vuole blindare Zaniolo: incontro per il rinnovo
Il club stava quasi per cederlo, Mourinho si è opposto e la punta ha ritrovato fiducia. Ora Tiago Pinto incontrerà il suo procuratore Vigorelli per il rinnovo del contratto fino al 2026: tutti i dettagli
 Mar. 16 ago 2022 
JUVENTUS: lesione di basso grado all'adduttore sinistro per Di Maria. A rischio per la Roma
In seguito la Juventus ha fornito tramite un comunicato gli aggiornamenti sulle...
Spagna, DAZN cede il segnale dei match alle altre emittenti
Non soltanto l'Italia e la trasmissione delle gare di Serie A. I problemi di DAZN...
DAZN: interruzione di pubblico servizio e truffa
Dopo aver ricevuto le lamentele per i disservizi del 13/14 agosto, il Codacons ha denunciato DAZN per interruzione di pubblico servizio e truffa.
Serie A, per la prima volta le prime otto della scorsa stagione vincono al debutto
La prima giornata del campionato 2022/2023 si è chiusa con una particolare statistica mai avvenuta prima
 Lun. 15 ago 2022 
La Roma di Cristante che piace a Mou. Oggi le risposte di Spalletti e Allegri
José ha tolto Abraham, Zaniolo, Dybala e vinto grazie al gol di un mediano. Hanno giocato e vinto 7 delle prime 10 del torneo scorso: stasera ci prova la Juve di Di Maria
Dybala: "Buona la prima. Daje Roma". E Zaniolo lo esalta
La Joya esulta su Instagram dopo il successo per 1-0 contro la Salernitana
 Dom. 14 ago 2022 
TIAGO PINTO: "Dybala è motivato. Belotti? Del mercato parliamo il 2 settembre..."
SALERNITANA-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA
Mourinho si nasconde: "Tutti hanno speso più della Roma"
Chi si aspettava Roma Capcoccia ha ascoltato l'inno al minimalismo. Mourinho rimanda...
 Sab. 13 ago 2022 
MOURINHO: "Mercato Roma? Purtroppo non è chiuso. La Roma non è da scudetto, serve qualcosa in più"
SALERNITANA-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Con 7 milioni presi 5 giocatori di qualità, un applauso alla società"
Zaniolo si è ripreso la Roma
Mourinho e la Roma ripartono dalle certezze. Perché oltre a contare su Paulo Dybala,...
 Ven. 12 ago 2022 
Pallone d'Oro, le 30 nominations: clamoroso, non c'è Messi!
France Football pubblica i nomi dei calciatori in lizza per l'ambito premio: spicca l'assenza dell'argentino. Serie A rappresentata da Maignan, Leao e Vlahovic
Uefa, premio giocatore dell'anno 2021/22: Pellegrini tredicesimo in classifica
Sono stati svelati i tre finalisti del premio di Calciatore dell'Anno UEFA per il 2021/22.
Ancelotti: "La Roma si è rinforzata ma non deve pensare allo scudetto"
Il tecnico vincitore della Supercoppa Europea con il Real Madrid: "Sento spesso Mourinho, ci scambiamo messaggi"
Campionato al via, certezze e dubbi di tutte le squadre di Serie A
Notte prima degli esami per gli allenatori: le sicurezze di Pioli, le perplessità...
Gioia Dybala, in arrivo a Roma mamma e fidanzata
Tornato in forma, Paulo non vede l’ora di cominciare il campionato. Ha legato con i compagni e aspetta Oriana, poi la casa e gli amici: ma ora c’è la Salernitana
 Gio. 11 ago 2022 
Roma, certezze anche dal dischetto: ecco i tre rigoristi della stagione
Mourinho può sorridere anche per le palle inattive: dagli undici metri tante soluzioni, una su tutte la Joya
Dybala, a Salerno parte l'assalto al centesimo gol
Alla Salernitana ha segnato 2 volte su 2. A Salerno, domenica, comincerà l'assalto...
 Mer. 10 ago 2022 
Brasile, assistenti Tite in Europa per Bremer e Ibanez
Ct li tiene d'occhio in vista di possibile convocazione mondiale
Designazioni Arbitrali 1ªGiornata di Serie A
SERIE A TIM - DESIGNAZIONI 1ª GIORNATA DI ANDATA
Centrocampo d'élite: Wijnaldum-Matic-Pellegrini, la Roma si fa bella con tre stelle
Si sogna ad occhi aperti. Ma poi chiudendoli quegli occhi si torna anche indietro...
Gol, giocate e buonumore: il nuovo Zaniolo conquista Mourinho
Un addio imminente che si è trasformato in un ritrovato abbraccio, l'ambizione (legittima)...
 Mar. 09 ago 2022 
Calciomercato Inter, Skriniar agita Inzaghi. E Digitalbits continua a non pagare
La fine del mercato, 1° settembre, è ancora lunga. E Simone Inzaghi in queste tre...
Roma, Wijnaldum corre per recuperare: quando potrà essere titolare
L'olandese, in ritardo di condizione, seguirà una tabella personalizzata: a Salerno partirà dalla panchina
 Lun. 08 ago 2022 
Roma, Dybala-Zaniolo: ecco la coppia dei sogni. Adesso Mourinho può puntare in alto
Dybala-Zaniolo: José Mourinho ha la sua coppia dei sogni. Certamente anche Pellegrini...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>