facebook twitter Feed RSS
Sabato - 25 giugno 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Roma-Verona 2-2, Le Pagelle

Le pagelle della Roma - Delusione Pellegrini, Abraham isolato. Si salvano solo i Primavera
Sabato 19 febbraio 2022
Rui Patricio 5,5 - Non è perfetto nella smanacciata che porta all'1-0 dell'Hellas Verona e poco attento anche in altre circostanze.

Karsdorp 5 - Adattato in mezzo, non sfigura totalmente. Difende con aggressività, ma finisce col perdere spesso la posizione. Quando s'invola in avanti, invece, non è mai pulito nelle rifiniture.

Smalling 5,5 - Va in confusione sull'azione dell'1-0 del Verona, non sa chi prendere tra Caprari e Tameze e alla fine non marca nessuno dei due. Poi torna a difendere come sa, nel verso giusto.

Kumbulla 5,5 - Se la cava bene con le incursioni di Faraoni, andando bene a scalare quando deve. Ma anche lui è sorpreso a volte dagli inserimenti dei centrocampisti scaligeri.





Maitland-Niles 5 - Mai incisivo in zona offensiva, soffre soprattutto nel primo tempo le avanzate degli avversari sul suo lato. Dall'80' Bove 7 - Gli bastano meno di quattro minuti per trovare il primo gol in Serie A con un bolide di destro, da posizione defilata, che non dà scampo a Montipò. Una rete da grande calciatore: ne sentiremo parlare.

Oliveira 5 - Sbaglia troppo, passaggi anche semplici. Dimentica di seguire Tameze sul 2-0 dell'Hellas Verona e non entra mai in partita. Dal 46' Veretout 6 - Deve entrare lui per far arrivare qualche pericolo dalle parti di Montipò. Suo il primo tiro vero della Roma e questo la dice lunga.

Cristante 5 - Lento, a tratti bradiposo. Predica calma, ma finisce per innervosirsi lui stesso e gli errori aumentano col passare dei minuti.

Pellegrini 5 - Generoso, da capitano, come al solito. Ma questo e nient'altro. Sbaglia la misura di tanti passaggi in profondità. Dovrebbe essere lui a dare qualità, stasera non ci riesce praticamente mai. Delusione.

Vina 5,5 - Qualche buon pallone rubato in mezzo al campo, ma dal suo lato il Verona sfonda troppo facilmente. Spinge poco e pure male. Dal 46' Zalewski 6,5 - Tante sgroppate importanti, capovolge il fronte bene. Gioca a tutta fascia, in un ruolo non suo, e lo fa benissimo.

Abraham 5,5 - Come sempre si sbatte, ma è davvero troppo isolato e non può farci molto. I movimenti sono sensati, ma se il pallone non arriva...

Felix Afena-Gyan 4,5 - Rimane piantato sul gol del Verona, non andando a contestare lo schema. Qualche buono strappo, ma è ancora acerbo e si vede quando sbaglia delle letture anche banali. Gunter se lo mangia. Dal 62' Volpato 7 - Secondo gettone in Serie A e subito gol.

José Mourinho 5 - Niente fraseggio, più lanci lunghi e la strategia sarebbe pure giusta contro la marcatura uomo su uomo dell'Hellas Verona in ogni zona di campo. Ma non se ti manca aggressività e la squadra resta sempre lunga. In difesa lo Special One conferma la linea a tre, ma così non va, c'è tanto da lavorare sul reparto e nella mentalità: il gol subito da calcio di punizione è da polli. Si salvano solo i Primavera. Fischi strameritati.

di Pierpaolo Matrone

*** *** ***


Rui Patricio 5,5: non perfetto in occasione del vantaggio veronese. Non corre altri pericoli e gestisce l'ordinaria amministrazione.

Karsdorp 5,5: schierato da difensore laterale destro, va spesso in difficoltà in fase difensiva. Nel primo tempo spreca un buon contropiede dopo aver brillantemente recuperato palla. Finisce in crescendo con un paio di belle palle non sfruttare dai compagni.

Smalling 6: troppo morbida la marcatura su Caprari in occasione del gol di Tameze. A parte ciò, limita Simeone e non sbaglia poi praticamente più nulla.

Kumbulla 5,5: in confusione nella prima parte di gara mentre gestisce bene il resto dell'incontro.

Maitland-Niles 5: molto mobile nel primo tempo ma concretizza poco. Nella ripresa, cala in maniera netta. Dal 79' Bove 7: in pochi minuti mette una bella palla per Pellegrini e segna il gol del pareggio.

Oliveira 4: inizia benino ma poi viene travolto dall'Hellas Verona. È in ritardo su Tameze in occasione del secondo gol scaligero e, in generale, sembra sempre in ritardo. Dal 46' Veretout 6: va vicino al gol e batte il corner da cui scaturisce il gol di Volpato.

Cristante 5,5: soffre l'intensità dell'Hellas Verona ma riesce, parzialmente, a sopperire grazie alla sua intelligenza ed esperienza.

Pellegrini 5,5: inizia e finisce bene l'incontro, pur palesando ancora una condizione fisica che non lo aiuta a sprigionare la sua qualità. Nella parte centrale della gara, sbaglia alcuni palloni non da lui.

Vina 5: tanta, tanta grinta ma poca precisione. Dal 46' Zalewski 6,5: schierato largo sulla fascia, quando accende il motorino è imprendibile e l'Hellas Verona fatica a contenerlo.

Felix 4: non segue Faraoni nell'uno due che porta al vantaggio veronese. Viene poi costantemente anticipato dai difensori avversari. Dal 62' Volpato 7: entra e dà subito speranza ai giallorossi con il gol che dà il via alla rimonta. Nel vivo del gioco, non ha paura di prendersi responsabilità.

Abraham 5,5: una partita difficilissima per l'inglese, servito sempre con i palloni lunghi. Lotta, sgomita, fa il possibile.

Mourinho 5,5: nel primo tempo, non trova soluzioni al pressing veronese se non il lancio lungo per Abraham. Cambia la partita inserendo i giovani, nella ripresa. Ha come attenuante quella di dover fare a meno di tanti giocatori.

di Alessandro Carducci

*** *** ***


Le pagelle del Verona - Tameze uomo ovunque, Caprari ispirato. I subentrati incidono poco

Montipò 6 - Nel primo tempo viene chiamato in causa una sola volta, respingendo ottimamente il bolide da fuori di Pellegrini. Nella ripresa viene aiutato poco dai compagni sul 2-2 di Bove.

Gunter 6,5 - Si trova spesso a fronteggiare Afena-Gyan e vince nettamente questo confronto. In qualche circostanza accompagna anche l'azione offensiva.

Casale 6,5 - Monumentale al centro dell'area, nel leggere i palloni indirizzati verso gli attaccanti giallorossi e nell'effettuare ottime chiusure difensive. Dal 55' Depaoli 5,5 - Va sulla corsia di destra e spinge poco, soffrendo anche in fase difensiva.

Ceccherini 6 - Del trio difensivo del Verona è l'elemento che emerge meno a livello di interventi, ma contribuisce comunque a far arrivare pochi palloni dalle parti di Montipò. Dal 78' Sutalo sv.

Faraoni 6,5 - Il solito treno sulla corsia di destra. Da un suo cross respinto corto da Rui Patricio arriva il gol di Barak. Si disimpegna bene anche nel trio difensivo.

Ilic 6 - Determinante più in fase di costruzione rispetto a Tameze. Non a caso, dai suoi piedi parte l'azione del raddoppio. Più in difficoltà nel corso della ripresa.

Tameze 7 - Ringhia sui portatori di palla, per poi proporsi in area di rigore. In una delle occasioni in cui si fa vedere in avanti, viene servito da Caprari e realizza lo 0-2. Esce, stremato, nel finale e dopo una prova in cui emerge come il migliore del Verona. Dal 78' Retsos sv.

Lazovic 6 - Oltre a farsi vedere in avanti sulla sua corsia di competenza, si rende utile anche in fase di ripiegamento. Più opaco dopo l'intervallo, soprattutto nel finale.

Barak 6,5 - Il trequartista ceco si conferma in un momento stupendo, ribadendo in rete nei primi minuti un pallone messo in mezzo da Faraoni e respinto da Rui Patricio. la sua prova viene macchiata dalla corta respinta su cui arriva il gol di Volpato.

Caprari 6,5 - Determinante nello sviluppo della manovra gialloblù. Suo l'assist per il raddoppio messo a segno da Tameze. Dal 63' Bessa 5,5 - Certamente non il migliore degli ingressi. Non impedisce a Volpato di calciare, nell'azione che porta al gol dell'1-2.

Simeone 6 - Si muove su tutto il fronte offensivo, tenendo sempre in apprensione la difesa avversaria. Nel primo tempo va in gol, ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Dal 63' Lasagna 5,5 - Il suo ingresso in campo non dà certamente maggiore pericolosità offensiva al Verona.

Igor Tudor 6 - Primo tempo sontuoso, forse il migliore della stagione. nella ripresa la sua squadra cala, anche perché i subentrati non riescono a dare il contributo sperato.

Paolo Lora Lamia
Fonte: TMW
COMMENTI
Area Utente
Login

Pellegrini - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Lun. 28 mar 2022 
Infortuni in calo: la svolta con Mou
Mancano ancora due mesi pieni alla fine della stagione ma un risultato la Roma lo...
 Dom. 27 mar 2022 
Turchia-Italia, i convocati di Mancini: ok Zaniolo, Cristante e Pellegrini
L'Italia tornerà in campo martedì in un'amichevole contro la Turchia, sconfitta...
Pellegrini, Rui Patricio e Smalling: ecco i pilastri di Mourinho
La rifondazione della Roma passa per sacrifici e fatica ma non prescinde dalla fermezza....
Via alle prove di rinascita con Scamacca e Zaniolo
Se Roberto Mancini rimarrà il commissario tecnico dell'Italia, le prove di futuro...
Xeka-Sanches, Mourinho vuole i tesori del Lille
A centrocampo, non c'è niente di segreto, sarà nuovamente rivoluzione. È lì che...
 Gio. 24 mar 2022 
Incredibile: l'Italia è fuori dal Mondiale!
Gli azzurri perdono incredibilmente in casa contro la Macedonia del Nord e falliscono per la seconda volta di fila il Mondiale. Tante occasioni per la squadra di Mancini, che spreca troppo. Trajkovski decide nel finale
 Mar. 22 mar 2022 
Bove debuttante con l'under-21: "Siamo un bellissimo gruppo"
Le parole del talento giallorosso, convocato per la prima volta con gli azzurrini dal ct Nicolato: "Con Montenegro e Bosnia sfide fondamentali"
Roma-Lazio 3-0, Le Decisioni del Giudice Sportivo: 2mila euro di multa alla Roma
Giudice Sportivo: 2mila euro di multa alla Roma per aver ritardato l'inizio della ripresa nel derby
Super Pellegrini e le punizioni: il segreto dietro la magia del derby
Ore e ore di addestramento dopo gli allenamenti per migliorare: il capitano giallorosso è diventato uno specialista
Roma, il gol di Pellegrini al derby diventa una maglia sfottò alla Lazio
Sui social i romanisti scatenati: ecco la creazione per celebrare la perla realizzata dal capitano giallorosso
 Lun. 21 mar 2022 
Roma, meme, musica e sfottò: è festa anche sui social
Dalla canzone “povero gabbiano” alle proposte di matrimonio per “Mourinho” il trionfo nel derby i giallorossi celebrano il successo sulla Lazio
Il gesto e la frase di Mourinho verso la curva della Roma durante il derby
La mentalità del tecnico portoghese si è vista anche in un episodio accaduto sul finire del primo tempo dell'Olimpico: ecco che cosa è successo a bordo campo
Totti celebra il derby, la commozione di Venditti e la moglie di Friedkin
L'ex capitano della Roma ha festeggiato il derby più bello della sua nuova vita in tribuna: poco lontano, anche la signora Debra è stata un prezioso tralismano per i giallorossi
Roma-Lazio 3-0, Le Pagelle dei Quotidiani
30ªGiornata di Serie A
 Dom. 20 mar 2022 
NAINGGOLAN esulta sotto la foto di Pellegrini: "Dajeeee"
Tra i vari tifosi impazziti per il 3-0 rifilato alla Lazio c'è anche Radja Nainggolan....
Roma-Lazio 3-0, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Abraham al posto giusto, Pellegrini sfida la fisica. Mou incendia e spegne
Abraham re del derby: doppietta record. Roma devastante, Lazio travolta
In rete dopo un minuto, Tammy raddoppia al 22’, primato di velocità per l’uno-due in un derby della Capitale. Pellegrini con una punizione capolavoro firma il 3-0 al 40’
Mourinho, derby numero 118: ecco tutte le stracittadine vissute in carriera
Lo Special One vuole vincere per la prima volta la stracittadina della capitale. Ecco tutti i numeri dei suoi derby vissuti in giro per l'Europa
Roma-Lazio - Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
30ªGiornata Serie A
 
 <<    <      3   4   5   6   7