facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 26 maggio 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

MOURINHO: "Abbiamo creato tante occasioni. Sugli arbitri non dirò nulla, devo proteggere me stesso"

VENEZIA-ROMA 3-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "Non penso di avere una rosa migliore dell'anno scorso. Arbitri? Ci sono delle cose che sono nascoste negli anni e un giorno le capirò"
Domenica 07 novembre 2021
MOURINHO A SKY

È mancata cattiveria davanti?
"Difficile dire cattiveria, per me la storia è il nostro gioco offensivo. Abbiamo creato tante occasioni, siamo arrivati in posizione super pericolosa ma non riesci a fare cross o l'ultimo gol, abbiamo avuto una facilità tremenda ad arrivare là davanti. I due attaccanti si sono mossi bene, parte della storia del match è il nostro gioco offensivo ed è difficile commentare il fatto che abbiamo fatto solo 2 gol. C'è una storia più piccola poi, subìto il primo gol su palla inattiva, poi il terzo gol è un'interpretazione negativa del fuorigioco che non ci è riuscito. C'è la storia più piccola, che poi diventa importante che è il secondo gol del Venezia..Devo proteggere me stesso e devo rimanere con le mie sensazioni e non dire niente".

Si riferisce alle vicende arbitrali?
"Il secondo gol? Possiamo parlare anche dei giocatori che potevano prendere il giallo per falli tattici. Abbiamo avuto tante opportunità per fare 3-2, la più evidente è quella di El Shaarawy. Non voglio dire più niente, preferisco dire solo che era un momento molto molto importante per la partita."

Non riesce a dare equilibrio alla squadra.
"Questa è la tua opinione. Devo dare ambizione e motivazione non solo a me stesso, ma anche ai giocatori. Non significa che siamo da quarto posto se vogliamo arrivare quarti, non ho mai detto che eravamo da quarto posto però continuerò a dire che il quarto posto è il nostro obiettivo. Per qualche ragione, siamo sesti/settimi e lo sforzo della società questa estate è stato un mercato più reattivo, non penso che questa rosa sia meglio dell'anno scorso, abbiamo perso giocatori di esperienza. I due terzini in panchina erano Reynolds e Tripi, uno è della Primavera e l'altro ha fatto 2-3 partite in Serie A. Bruno Peres sarebbe utile, Jesus sarebbe utile, il mercato è stato di reazione, mi sono allineato con la società e il direttore. Il portiere è stata una scelta iniziale che ho detto io, poi un terzino è stato di reazione perché abbiamo perso Spinazzola, così Abraham è stato un acquisto di reazione. Non possiamo pensare ad obiettivi chiari, ho tre anni di tempo per lavorare e questa può anche essere una stagione così, ma per me è importante per capire qualcosa che quelli prima di me non avevano capito, ora capisco di più rispetto a uno-due mesi fa. Le squadre si costruiscono in una certa maniera, se non hai soluzioni in più ruoli devi diventare reattivo. Al di là di una partita sufficiente per vincere, abbiamo avuto difficoltà nella costruzione della squadra, Karsdorp è stato ammonito... al Milan se esce Kjaer entra Romagnoli, nell'Inter c'è Dumfries al posto di Darmian. Noi siamo in costruzione e la nostra motivazione sarà sempre il quarto posto finché è possibile, dobbiamo mettere un target e si deve sempre mettere un target al di là del proprio potenziale. Ci sono delle cose che sono nascoste negli anni e un giorno le capirò".

*** *** ***


MOURINHO A DAZN

Perché la sconfitta?
"Si può dividere la storia della gara fra il dominio di un calcio offensivo fatto da noi senza riuscire a segnare, due gol sono pochi. Questa partita potevi fare 4 o 5 gol. Poi possiamo mettere il primo e il terzo gol concessi. Il primo gol su palla inattiva; il terzo su contropiede. Non si possono rischiare questi gol. Poi c'è stato un momento in cui mi devo controllare, il secondo gol. Abbiamo iniziato il secondo tempo con l'obbiettivo di chiudere la gara, il secondo gol loro ha cambiato la partita. Io sono qui a parlare, non l'arbitro o il VAR".

Cosa la fa arrabbiare?
"Non ne voglio parlare. Le regole sono fatte da chi non ha mai giocato a calcio, poi c'è l'interpretazione della regola e poi c'è la valutazione del dubbio. A fine stagione si tirano le somme con un punto di equilibrio negli errori arbitrali, ma adesso non è così. Meglio stare zitto".

La squadra deve subire gol per avere una reazione?
"Difficile essere d'accordo con te. Dopo l'1-0 abbiamo reagito subito, il rigore e alcune occasioni. Loro hanno avuto solo un contropiede. Abbiamo avuto controllo, dominio e occasioni. Il primo gol non ha cambiato tanto nei primi minuti. Il nostro obiettivo era chiaro, lo si può vedere anche nel secondo tempo, abbiamo sbagliato un gol con El Shaarawy".

Quindi lei è soddisfatto della Roma?
"No, abbiamo dei problemi, ma quando si costruisce una squadra bisogna partire da un modello di gioco. Quando una squadra è squilibrata, perdi vari giocatori tra infortuni e cartellini ci si deve inventare delle soluzioni. Non abbiamo 2 giocatori per posizione, le altre sì. La rosa ha delle limitazioni e non è una critica alla mia società, sappiamo i lavori fatti in estate per pulire situazioni insperate. Non è la stagione per pensare in grande, però devo elevare l'ambizione e le motivazioni della squadra. Finché non c'è la matematica dobbiamo pensare al quarto posto".

*** *** ***


MOURINHO IN CONFERENZA STAMPA

Come spiegate la sconfitta? Nel primo tempo si era messa bene, poi le occasioni per fare il terzo gol ed il ritorno del Venezia...
"Hai detto tutto bene, ma ti sei dimenticato qualcosa. O forse te lo ricordi ma non ne vuoi parlare. Hai fatto la storia della partita ma ad un certo punto ti sei fermato. Sulla storia della partita sono d'accordo con te, siamo arrivati 1-2 all'intervallo e per 10-15 minuti abbiamo avuto tante tante opportunità di segnare il terzo. Rimane negli occhi quella di El Shaarawy che non capisco come non sia entrata. Poi abbiamo avuto tante mezze opportunità, abbiamo dominato nella zona offensiva, loro non sono riusciti a controllare nè il gioco interno nè quello esterno, e in quel momento la partita poteva finire 1-3, 1-4 o 1-5, non potevo pensare ad un altro esito. Dopo c'è il 2-2 che o va al di là della mia comprensione, o va al di là della mia possibilità di esprimere ciò che penso. Mi devo proteggere e posso semplicemente dire che quello che è successo va al di là della mia comprensione. Dopo il 2-2 abbiamo avuto opportunità e doppie opportunità, così come dopo il 3-2, fino quasi all'ultimo secondo. In questa partita offensivamente abbiamo fatto un calcio entusiasmante, vibrante, con opportunità e gioco, con 2 errori difensivi in occasione dei loro gol e qualche altro errore ma dopo il 3-2, che è un momento della partita in cui la squadra era in difficoltà emotiva. Tutto qui, il 2-2 è un enigma che si accumula a tutto quello che sta succedendo."

Al di là delle palle gol create ne avete concesse tante al Venezia
"Quando? Quando? Se stai perdendo o rischi o non rischi. Il primo gol è una palla inattiva e ci abbiamo lavorato anche ieri. È difficile per me scaricare la colpa su chi ha sbagliato. Sul secondo gol non c'è storia. Nel primo tempo hanno avuto opportunità in contropiede con Okereke, marcato da un giocatore meno veloce, Mancini. Sulle qualità fisiche non si discute. Nel secondo tempo tante opportunità di fare il terzo, loro niente. Sul 2-2 giochi diversamente. Magari hai giocato a calcio a bassi livelli, o forse no. Chi ha giocato sa che è difficile giocare in quella situazione emotiva. È una squadra frustrata, che sa perfettamente che poteva vincere e che poi subisce il pareggio. E si sente. Così come si sente quando un giocatore fa 2 falli tattici subito e non prende il giallo. Si sente subito, dentro e fuori. Quello che è successo dopo con il palo di Henry... Anche noi abbiamo preso un palo e avuto opportunità. Abbiamo finito la partita in modo squilibrato ovviamente, con tanta gente offensiva. Ma questa è gente che vuole vincere e che non ha paura. Per me perdere 3 o 4-2 non fa differenza"

Zanetti è riuscito a metterla in difficoltà con una mossa...
"(Mourinho interrompe la domanda del giornalista, ndr) Non sono d'accordo. Oggi non mi ha messo in difficoltà."
COMMENTI
Area Utente
Login

Serie A - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Sab. 19 feb 2022 
ROMA-VERONA: capienza resta al 50%. Si tornerà al 75% dal prossimo impegno casalingo
Per i match dei giallorossi si tornerà al 75% dal prossimo impegno casalingo
Pellegrini: "Andremo sia in Qatar che in Champions, io ci credo"
Dopo un pomeriggio passato insieme, la sensazione è che Lorenzo Pellegrini e la...
Roma-Verona, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
26ª Giornata di Serie A
 Ven. 18 feb 2022 
Caprari ritorna nel "suo" Olimpico: ieri promessa, oggi principale minaccia per la Roma
Con 9 gol in 22 presenze, l'attaccante sta vivendo la propria miglior stagione in Serie A e domani proverà a fare di nuovo male ai giallorossi, che ha già "colpito" 4 volte in 11 confronti
Pellegrini e signora sulla copertina di Sportweek: "Andremo in Qatar"
Il trequartista giallorosso, tornato in campo domenica dopo troppi problemi fisici, guarda agli spareggi mondiali in azzurro. E alla Champions con la Roma. Sul magazine Gazzetta anche Timothy Weah, Moriero, Rampulla e molto altro
 Gio. 17 feb 2022 
SERIE A - Designazioni Arbitrali 26ª Giornata di Andata
Si rendono noti i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali,...
 Mer. 16 feb 2022 
Zaniolo: alti e bassi, ma quando c'è lui la Roma ha qualcosa in più
La sua non è stata una stagione da 10, ma i giallorossi hanno bisogno di lui dopo due partite da dimenticare
 Mar. 15 feb 2022 
Sassuolo-Roma 2-2, Le Decisioni del Giudice Sportivo
Decima sanzione e squalifica per Mancini, terza ammonizione per Kumbulla. Ammenda per Nuno Santos
Totti: "Dzeko e Salah a Roma? Reti e fantasia, coppia super"
Per Francesco Totti e Walter Sabatini, probabilmente, parlare di Edin Dzeko e Mohamed...
 Lun. 14 feb 2022 
I 154 giorni che hanno svuotato la Roma: gioco, rosa, mercato, ecco cosa non va
A settembre, contro il Sassuolo, la corsa di Mourinho sotto la Sud e giallorossi in vetta alla classifica. Cinque mesi dopo il 2-2 strappato in extremis, settimo posto e un progetto che non decolla
Sassuolo-Roma 2-2, Le Pagelle dei Quotidiani
25ªGiornata di Serie A
 Dom. 13 feb 2022 
MOURINHO: "Questa partita la paragono alle sconfitte di Verona, Venezia e Bologna"
SASSUOLO-ROMA 2-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA JOSE' MOURINHO: "Non il risultato che volevo ma comunque un punto meritato. Siamo un gruppo unito: lo sfogo di San Siro era vero, il resto è giornalismo di quinta categoria"
Sassuolo-Roma - Le Formazioni UFFICIALI
25ª Giornata di Serie A
Sassuolo-Roma - Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
25ª Giornata di Serie A
 Sab. 12 feb 2022 
Frattesi: "Se segno corro da mia nonna"
Davide Frattesi ha rilasciato un'intervista al Corriere dello Sport. Il centrocampista...
 Ven. 11 feb 2022 
Serie A: Anticipi e Posticipi e Programmazione Televisiva per la 27a e la 28a giornata
Serie A TIM, Anticipi e Posticipi e Programmazione Televisiva 8ª e 9ª Giornata di Ritorno
 Gio. 10 feb 2022 
L'Olbia risponde a Mourinho: "La Serie C è come la A ma più romantica"
Il club sardo ha mandato un messaggio al tecnico portoghese pubblicando un video dell'allenatore Canzi durante un duro rimprovero alla squadra per una partita persa
 
 <<    <      3   4   5   6   7