facebook twitter Feed RSS
Martedì - 18 gennaio 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Il Milan non si ferma più: Ibra e Kessie piegano anche la Roma

Una punizione dello svedese nel primo tempo e un rigore dell'ivoriano nella ripresa confermano le ambizioni scudetto dei rossoneri. Di El Shaarawy la rete giallorossa nel finale. Espulso Hernandez al 21' del secondo tempo: salterà il derby
Domenica 31 ottobre 2021
Non sappiamo quando - e forse nemmeno se - Pioli pronuncerà mai la parola magica, ma tanto ci pensano i suoi giocatori e ci aggreghiamo senza problemi anche noi: gli ultimi punti di domanda possono tranquillamente evaporare sotto i riflettori dell'Olimpico, questo è a tutti gli effetti un Milan da scudetto e l'ennesima certificazione arriva proprio nello stadio dove il Diavolo ha vinto l'ultimo, dieci anni fa.

Chi attendeva uno scivolone nel primo atto di un trittico terribile, è costretto a ricredersi: dieci vittorie in undici uscite non possono più essere frutto di congiunture favorevoli o di una parentesi particolarmente propizia. Trovare il modo e la forza di prendersi i tre punti sul campo della Roma, diretta concorrente per la Champions (perché questo resta comunque l'obiettivo primario del Diavolo), giocando per oltre mezzo tempo con un uomo in meno, è un diploma di laurea dopo una serie di esami da lode. Mercoledì arriva il Porto per l'ultima chiamata Champions, domenica ci sarà il derby, ma ormai per il Milan gli avversari non fanno più differenza: questa è una squadra consapevole di poter vincere con chiunque. All'Olimpico hanno deciso una punizione di Ibra - prestazione maiuscola - nel primo tempo e un rigore di Kessie nel secondo. La Roma, che prosegue con un desolante mal di big (un punto in quattro incroci), ha accorciato nel finale con El Shaarawy ma non ha avuto la forza e la capacità di riacciuffare il match dopo l'espulsione di Hernandez, arrivata al 22' della ripresa. La classifica dice ancora quarto posto, ma per sigillarlo a maggio ci sarà da faticare parecchio.

LE SCELTE — Mourinho ha confermato in blocco l'undici che ha vinto a Cagliari. Quindi con Mancini e Ibanez al centro della difesa, l'ex Cristante e Veretout in mediana e il tridente Zaniolo-Pellegrini-Mkhitaryan (vittorioso nel ballottaggio con l'altro ex El Shaarawy, che in vigilia pareva favorito) dietro Abraham. Nel riscaldamento apprensione per Pellegrini, visibilmente infastidito dal ginocchio sinistro: allarme poi rientrato. Pioli invece, un po' per scelta e un po' per necessità (sette gli indisponibili), rispetto al Torino ne ha cambiati quattro: Kjaer per Romagnoli, Hernandez per Kalulu, Bennacer per Tonali e Ibra - alla seconda da titolare - per Giroud. Dietro il francese il tecnico rossonero ha confermato Krunic, preferendo lasciare inizialmente in panchina Diaz, al rientro dopo l'assenza per Covid. Cambiano gli uomini, cambia il valore degli avversari, ma non cambia il Milan nel suo insieme. Una squadra che ha raggiunto una consapevolezza totale della propria forza, cosa che le garantisce una gestione matura in qualsiasi contesto. Anche in casa di una diretta concorrente europea che, soprattutto nei primi minuti, si è buttata in avanti e ha spaventato il Diavolo più di una volta. Solo che a spavento è seguita reazione.

CHE SFIDA SULLA FASCIA — E così ne è venuto fuori un primo tempo decisamente bello. Poche speculazioni tattiche, pochi calcoli e fase offensiva marcatamente aggressiva. Occasioni da una parte e dall'altra, Pellegrini ha fatto venire i brividi due volte a Tatarusanu nel primo quarto d'ora - fuori di poco in entrambe le occasioni - e i primi scorci di gara hanno offerto una Roma più convinta e un Milan più impacciato. Rapporti di forza che sono durati poco perché dopo una decina di minuti i rossoneri si sono sistemati e la Roma ha iniziato a trovare con maggiore difficoltà i corridoi giusti. Bennacer e Kessie si sono occupati a turno di Pellegrini, costringendolo ad arretrare il raggio d'azione, Kjaer ha cancellato Abraham e i giallorossi hanno dimostrato di patire in particolare i movimenti di Saelemaekers e Calabria sul centrosinistra, dove la cerniera Veretout-Mkhitaryan ha faticato a seguire gli avversari. Bellissima la sfida lungo la corsia sinistra del Milan, con Zaniolo e Leao a mettere a dura prova i nervi di Hernandez e Karsdorp. Ibrahimovic, come d'abitudine, è arretrato spesso a gestire palla sulla trequarti, aprendo spazi per un Leao sempre più ispirato. Il Milan è cresciuto con lo scorrere delle lancette e hanno iniziato a piovere occasioni: prima Kessie, poi Leao ha ciabattato da ottima posizione, Ibra ha alzato la mira davanti a Rui Patricio e poi ha colpito. Leao si è preso una punizione dal limite e Zlatan ha infilato la porta giallorossa con un destro basso e angolato.

LA LEGGEREZZA DI THEO — Era il 26' e la Roma ha accusato il colpo, perdendo aggressività e lucidità, e agevolando la gestione del Milan. Maresca ha annullato un gol a Leao per fuorigioco di Ibra e anche la ripresa è iniziata con una rete cancellata ai rossoneri - stavolta di Zlatan -, sempre per fuorigioco. Mourinho ha ridisegnato la Roma con la difesa a tre, ma il Milan ha colpito ancora: lungo lancio per Ibra, entrata scomposta di Ibanez e rigore, assegnato subito e poi confermato dopo controllo al monitor. Zlatan ha ceduto cavallerescamente a Kessie: 2-0 e Roma mentalmente a pezzi. Pioli ha tolto lo svedese e inserito Giroud, Mou ha buttato dentro El Shaarawy e Carles Perez, ma la partita ha cambiato faccia al 22' quando il Milan è rimasto in dieci: fallo volontario di Hernandez su Pellegrini, secondo giallo e Diavolo in dieci. Un'espulsione molto pesante anche in ottica derby. Pioli ha inserito Ballo-Touré per Saelemaekers e poi Tonali, Romagnoli e Bakayoko per Leao, Bennacer e Krunic. Una doverosa prudenza, che ovviamente equivale a una sofferenza sempre più opprimente. Nell'ultimo quarto d'ora è un assalto totale. Prima Kjaer suggella una prova fantastica salvando su Zaniolo con Tatarusanu battuto, poi il portiere rossonero disinnesca Mancini. Al 93' El Shaarawy accorcia le distanze e trasforma gli ultimi tre minuti di recupero in un assedio senza respiro dove il protagonista è ancora Tatarusanu, che vola per disinnescare il sinistro di Carles Perez.
di Marco Pasotto
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

El Shaarawy - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 01 dic 2021 
Bologna-Roma, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
15ª Giornata di Serie A
 Mar. 30 nov 2021 
MOURINHO: "Questo gruppo ha una mentalità forte. Smalling se mi dice che sta bene giocherà"
BOLOGNA-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Mihajlovic? Devo ringrazialo per il coraggio che ha trasmesso a tanta gente. Vediamo se avremo Cristante o Villar"
La ricetta di Sinisa per fermare la Roma e vedere l'Europa
La città che non si esalta, dopo tre successi nelle ultime quattro partite, è paradossalmente...
Sistema, attaccanti e ruoli: così Mou ha rifatto la Roma
Il calcio, a volte, è scienza che richiede estrema duttilità. Gli effetti collaterali...
 Lun. 29 nov 2021 
Abraham nuovo rigorista? Ecco le gerarchie di Mourinho
Il centravanti inglese contro il Torino stava per calciare il penalty, poi il dietrofront di Chiffi per fuorigioco
Carattere Roma: col Torino decide l'ottavo gol di Abraham
Tre punti, belli come il sole in una giornata brutta, fredda, piovosa, dentro una...
Roma-Torino 1-0, la moviola: rigore su ElSha, ma il Var pesca Abraham-offside
Partita non complicata per Chiffi, che pure riesce a sbagliare diverse decisioni...
A tutto Abraham
La Roma resta agganciata al quinto vagone del treno scudetto: decide una micidiale...
Mourinho fa il gioco dei nove per una Roma da Champions
La loro amicizia è nata fuori dal campo: una playlist, un consiglio per lo shopping,...
Roma-Torino 1-0, Le pagelle dei Quotidiani
Smalling svetta, Zaniolo trascinatore
 Dom. 28 nov 2021 
MOURINHO: "Mi piace tanto vincere così, anche più di un 5-0. Pellegrini out per qualche settimana"
ROMA-TORINO 1-0: LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "Mkhitaryan è stato ammazzato dai giornali, è la sua vittoria"
Roma-Torino 1-0, Le pagelle
Le pagelle della Roma - Zaniolo contro tutti, Abraham segna e convince. Smalling decisivo
Abraham ritrova il gol da tre punti: Mourinho batte un ottimo Torino
L’inglese decide al 32’ su assist di Mkhitaryan, ma i granata, che perdono Belotti per infortunio, restano in partita fino alla fine
Roma-Torino - Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
14ª Giornata di Serie A
 Sab. 27 nov 2021 
La nuova Roma intriga Mourinho
Quando la svolta arriva grazie all'emergenza. Una situazione tipica del calcio si...
 Ven. 26 nov 2021 
Tanto Zaniolo, grande Roma
Zaniolo show, poi doppio Abraham. E la finale, per dirla alla José, è stata portata...
Zaniolo e Abraham, una nuova coppia per l'attacco della Roma
Quel percorso, Totti lo aveva fatto a 29 anni. A 22, Zaniolo potrebbe essersi finalmente...
Roma-Zorya Luhansk 4-0, Le Pagelle dei Quotidiani
CONFERENCE LEAGUE: ROMA-ZORYA 4-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI...
 Gio. 25 nov 2021 
Roma-Zorya Luhansk 4-0, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Abraham segna in rovesciata, Carles Perez gioca con personalità
Tiro a segno Roma, secondo posto blindato: Zaniolo trascina, Abraham ne fa due
All'Olimpico 4-0 dei giallorossi agli ucraini dello Zorya: a segno anche Perez e Veretout sbaglia un rigore
Roma, vietato sbagliare
Come una finale. Non usa mezzi termini José Mourinho alla vigilia della gara di...
El Shaarawy è a -1 dalla top ten degli euro-bomber giallorossi
Un destro al Trabzonspor, 5 minuti dopo essere entrato dalla panchina, per chiudere...
Roma-Zorya Luhansk, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
UEFA CONFERENCE LEAGUE - FASE A GIRONI, 5ªGIORNATA: ROMA-ZORYA
 Mer. 24 nov 2021 
MOURINHO: "Se vinciamo siamo dentro, se perdiamo siamo fuori. Sono contento di Abraham"
UEFA CONFERENCE LEAGUE - ROMA-ZORYA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Zaniolo e Abraham titolari
 Mar. 23 nov 2021 
Mourinho: "Zaniolo può giocare giovedì o domenica. O giovedì e domenica"
"Nessun problema. Giocherà giovedì o domenica. O forse giovedì e domenica". José...
 Lun. 22 nov 2021 
Genoa-Roma 0-2, Le Pagelle dei Quotidiani
13ªGiornata di Serie A
 Dom. 21 nov 2021 
MOURINHO: "Mi dispiace per De Rossi, ma Felix ora rimarrà con noi"
GENOA-ROMA 0-2: LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "A Felix ho promesso un paio di scarpini... Noi sempre in controllo, sarebbe stato frustrante non vincere. Zaniolo? Non ha giocato per colpa del modulo, tornerà"
Genoa-Roma 0-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Spettacolo Afena-Gyan, l'attacco non va. Mkhitaryan: è nuova vita?
La Roma torna a volare col 18enne Afena-Gyan. Shevchenko k.o. all'esordio col Genoa
I giallorossi sbloccano la partita solo all'82' grazie all'attaccante subentrato dalla panchina, che al 94' firma la doppietta
Serve improvvisare: sarà Roma inedita
"Vediamo se stavolta azzeccate la formazione. Non la sa nessuno, nemmeno il mio...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>