facebook twitter Feed RSS
Martedì - 30 novembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Roma-Napoli, mille partite in una ma finisce senza reti

Bella partita coi portieri imbattuti: per Abraham e Osimhen le migliori occasioni
Domenica 24 ottobre 2021
Una partita bruttina interrompe la serie vincente del Napoli che per la prima volta non va in gol in campionato. La Roma se la gioca alla pari, ma i ritmi sono bassi. Solo qualche strappo col Napoli che colpisce un palo e la Roma che divora la migliore occasione nel primo tempo con Abraham. Alla fine risultato giusto e Napoli che mantiene la vetta ma deve condividerla con il Milan.

OBIETTIVO SPALLETTI — Salve di fischi e striscioni non proprio affettuosi per Luciano Spalletti. Il tecnico, quando nella seconda parte della gara viene insultato dallo stadio intero, alza il braccio e saluta con un ghigno. Ma quello che diventa insopportabile è il refrain dalle curve "Vesuvio lavali col fuoco" cantato da migliaia di persone.

ZANIOLO SPRINT — Mourinho continua nella sua battaglia e lascia fuori dalla partita 5 giocatori (Reynolds, Kumbulla, Diawara, Villar e Mayoral). Si parte con le formazioni annunciate, con le due zeta in campo: Zaniolo e Zielinski. Ed è soprattutto l'azzurro a mostrarsi in palla, puntando Mario Rui e cercando superiorità sulla fascia destra, supportato da Karsdorp. E da un cross dell'olandese nasce un pericolo, con Pellegrini che trova la coordinazione per tirare ma la conclusione è deviata in angolo. Il Napoli non sta a guardare e su una palla vagante in profondità, Osimhen tira quasi a botta sicura, ma Mancini si oppone col corpo.

QUELLO SCHEMA SULL'ANGOLO — Ricordate la soluzione da corner studiata dalla Roma di Spalletti? Era il 15 marzo del 2008 e Taddei faceva finta di battere e toccava leggermente la palla per fargli compiere il giro regolamentare, poi Pizarro partì direttamente palla al piede dalla bandierina. L'arbitro non capì e fermò il gioco. Stessa cosa ha fatto Massa che ha bloccato Insigne (dopo il tocco di Politano). Singolare che Spalletti - che aveva ripetuto l'esperimento a San Pietroburgo - lo abbia riproposto proprio all'Olimpico.

ABRAHAM CHE FAI! — Partita bloccata in mezzo e squadre più preoccupate a non subire che a offendere. Al 28' l'occasione più nitida. In mezzo Zielinski, anello debole azzurro, perde palla da Cristante, veloce a verticalizzare su Abraham che solo davanti a Ospina calcia a lato, sbagliando clamorosamente. Finale di tempo con Insigne protagonista che tira due volte dalla sua mattonella, ma prima spara alto, mentre il tiraggiro è molle. Gara ancora spezzettata con un duello poco edificante fra Mancini e Osimhen (già visto nella passata stagione): il difensore salta in testa all'attaccante colpendolo col brezzino sul capo, l'altro cadendo alza la gamba e lo sfiora a una spalla, con l'altro che sviene toccandosi la gamba. Massa però non prende alcun provvedimento. Si prosegue a strappi e nemmeno i cambi danno di più.

LEGNO OSIMHEN — Sfida che rimane bloccata per un quarto d'ora, quando Fabian trova il corridoio per verticalizzare su Politano: la deviazione da un passo di Osimhen è deviata miracolosamente sul palo da Mancini e sulla respinta Karsdorp salva su Mario Rui. Sul calcio d'angolo successivo di testa il nigeriano colpisce la parte alta della traversa, con Rui Patricio comunque sulla traiettoria. Si sveglia anche la Roma, bella una verticale Zaniolo-Pellegrini con conclusione di poco alta. Mancini, grande protagonista in difesa, sfiora il gol su un piazzato perfettamente calciato da Pellegrini, ma la sua girata di testa esce di un niente. Il Napoli con Mertens accanto a Osimhen e Lozano ed Elmas esterni passa al 4-4-2. Mourinho dopo essere stato ammonito riesce a farsi espellere. I tifosi del Napoli sussultano per un gol di testa di Osimhen ma è in fuorigioco. Finisce con la Roma all'attacco ma senza sussulti.
di Maurizio Nicita
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 29 nov 2021 
Totti: "Il Pallone d'Oro non a Messi. Ecco a chi l'avrei dato"
L'ex capitano della Roma si racconta in un'intervista al quotidiano spagnolo "Sport"
Lorenzo Pellegrini: lesione al quadricipite della coscia destra. Tornerà in campo nel 2022
Lesione al quadricipite per Pellegrini: out 30-40 giorni
SERIE A - Designazioni 15ª Giornata di andata
SERIE A TIM - Designazioni 15ª Giornata di andata
Abraham nuovo rigorista? Ecco le gerarchie di Mourinho
Il centravanti inglese contro il Torino stava per calciare il penalty, poi il dietrofront di Chiffi per fuorigioco
Carattere Roma: col Torino decide l'ottavo gol di Abraham
Tre punti, belli come il sole in una giornata brutta, fredda, piovosa, dentro una...
Roma-Torino 1-0, la moviola: rigore su ElSha, ma il Var pesca Abraham-offside
Partita non complicata per Chiffi, che pure riesce a sbagliare diverse decisioni...
Con questo Smalling la Roma alza il muro
Torna Smalling, la Roma alza il muro. Sarà una coincidenza, forse. Ma con il difensore...
A tutto Abraham
La Roma resta agganciata al quinto vagone del treno scudetto: decide una micidiale...
Mourinho fa il gioco dei nove per una Roma da Champions
La loro amicizia è nata fuori dal campo: una playlist, un consiglio per lo shopping,...
Roma, che cuore. Ora sai vincere anche soffrendo
Il destro di Abraham entra direttamente in classifica. E tiene in alto la Roma che,...
Un mostro di nome Abraham
Così lo ha invocato meno di una settimana fa Mourinho: più spietato, più cattivo,...
Pellegrini e Belotti: lo stop è doppio
Non è un momento facile per il capitano della Roma. Lorenzo Pellegrini ieri sera...
Roma-Torino 1-0, Le pagelle dei Quotidiani
Smalling svetta, Zaniolo trascinatore
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>