facebook twitter Feed RSS
Martedì - 30 novembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

MOURINHO: "Partita solida e compatta, vittoria meritata. Ho chiesto a Zaniolo di reagire"

ROMA-EMPOLI 2-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA
Domenica 03 ottobre 2021
MOURINHO A DAZN

Questa Roma ha giocato bene quando c'era da fare bene e ha difeso bene quando doveva?
"Abbiamo fatto una partita solida e compatta, non direi tranquilla perché 2-0 non è tranquillità. Ma era una partita in controllo contro una squadra che gioca bene, con i terzini altissimi e gente che obbligava a chiudere dentro. Abbiamo lavorato in questi due ultimi giorni e abbiamo fatto abbastanza bene. Abbiamo meritato di vincere e dopo una sconfitta è sempre bello vincere. 15 punti in 7 partite va bene, stiamo bene"

Cosa ha detto a Zaniolo quando l'ha sostituito?
"Gli ho detto che è così, che è così che un giocatore deve parlare e reagire a qualche momento di tristezza. Lui si aspettava di andare in Nazionale, Roberto (Mancini, ndr) ha fatto la sua scelta, che rispetto e voglio che Nicolò rispetti, ma giocando così può creare un problema positivo e deve giocare così. In questa partita, nel derby e contro lo Zorya è stato forte fisicamente, con iniziativa e forte in transizione cercando di difendere bene. Pellegrini è la nostra connessione. Loro hanno giocato a uomo cercando di fermare Lorenzo, ma lui si trova bene in tanti punti del campo. Abbiamo giocato bene in un campo che sicuramente sarà il peggiore della Serie A."

Lui e Pellegrini si trovano molto bene.
"Pellegrini si trova bene in tante zone del campo, hanno provato a marcarlo a uomo, ma lui ha creato tanti punti di connessione con tanti compagni".

Come gestisci la pressione della città sulla squadra?
"Penso che la gente sta rispondendo bene, ho detto che sarebbe arrivata la sconfitta, che dopo le vittorie ancora non avevamo fatto niente. Sappiamo chi siamo e cosa vogliamo e sappiamo la differenze con le squadre che negli ultimi anni ci sono arrivate davanti. Ho accettato un profilo di lavoro diverso dai precedenti nella mia carriera e sono felice di questo lavoro, di far giocare Darboe, di far crescere Calafiori e Zalewski. Le altre squadre fanno cambi con giocatori d'esperienza, noi dobbiamo far crescere i giocatori e la gente deve capire il nostro percorso. Ero tranquillo con 4 vittorie consecutive e lo sono rimasto dopo la sconfitta nel derby. Sarà l'esperienza. Sono tranquillo sia quando la gente è euforica che quando è triste, ma sono contento che i tifosi restino con lo stesso atteggiamento sia dopo una vittoria che dopo una sconfitta. Non ci fanno mai mancare il loro appoggio. Siamo tutti insieme, siamo un club di dimensioni gigante, ma come squadra abbiamo un percorso da compiere".

*** *** ***


JOSE MOURINHO IN CONFERENZA STAMPA

Che segnale ha dato la squadra?
"Segnale di maturità, di intelligenza, professionalità. Se perdi un derby, ci sono sconfitte e sconfitte. Per me la sconfitta è sempre una sconfitta, ma domenica scorsa siamo usciti sapendo di essere superiore. Siamo usciti con quella sensazione positiva. Maturità, esperienza, partite che sono finite non le puoi rigiocare. La prossima è la più importante, abbiamo giocato due partite, giovedì e oggi, di ottimo controllo. Abbiamo giocato un bel calcio, in Ucraina era più facile perché il campo era bellissimo, qui è più difficile perché è il peggiore campo della Serie A. L'Empoli non è una squadra facile, è una squadra che cerca ampiezza e profondità, ha gente che gioca tra le linee, obbliga l'avversario a difendere bene. Oggi abbiamo difeso bene, non ricordo parate straordinarie di Rui, tre punti solidi e secondo me meritati".

Stasera ha battuto un altro record: da quando ci sono i tre punti nessun allenatore era rimasto imbattuto in casa per 42 partite di fila, tra Inter e Roma. Che significato ha?
"Ho saputo 2-3 settimane fa che mancavano poche partite, la mia mentalità è che la prossima partita in casa è la più importante, ma è un momento per ringraziare i miei giocatori dell'Inter, con loro abbiamo fatto due stagioni senza sconfitte in casa, grazie agli interisti di San Siro e ovviamente grazie ai miei ragazzi della Roma, con cui abbiamo fatto quattro partite in casa, e grazie ai romanisti che sono fantastici. È una cosa bella. Non impazzisco, ma mi fa piacere".

Lei ha allenato tanti grandi giocatori. C'è un calciatore che le ricorda la classe di Pellegrini?
"Ho allenato grandi giocatori, Lorenzo è uno di loro, sicuramente. Però di solito ho allenato squadre che diventavano prestissimo prodotti finiti, squadre che avevano un unico obiettivo, vincere. Noi siamo una squadra con un profilo diverso, dobbiamo crescere insieme. Lui è talentuoso, ma è un giocatore di squadra. Secondo me per il suo percorso come giocatore il nuovo contratto è perfetto, per il suo status, la sua esperienza, la sua maturità. Magari un giorno avrà ancora tempo di fare un percorso diverso, potrà farlo. Se decide di diventare l'uomo-Roma ha tutto per farlo".

Abraham ha scherzato sui pali, quando le cose cambieranno sarà un'ulteriore crescita?
"Ci sono attaccanti che per il loro profilo, se non segnano, non fa niente. Ci sono tanti bomber che non danno contributo se non segnano. Ci sono altri che possono essere tra i migliori in campo senza segnare, e questo è stato Abraham. Ha fatto una partita tremenda come appoggi, come target, come movimento. Nel secondo tempo ha pressato, siamo migliorati, per me ha fatto una partita straordinaria. I gol arriveranno sicuramente, però ha fatto una partita straordinaria"
COMMENTI
Area Utente
Login

News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Ven. 19 nov 2021 
Come riparte la Roma: condizione e Zaniolo in crescendo, calendario amico. Ma ora tocca Mou
Spetta soprattutto al tecnico trovare la formula migliore per passare il turno in Europa e riprendere la corsa al quarto posto. E Zaniolo può essere il vero valore aggiunto in campo
Roma, c'è un dato in cui Pellegrini batte Salah e Mbappé
Un avvio spumeggiante per il trequartista giallorosso, vero protagonista di questa prima parte di stagione
Smalling verso il ritorno in gruppo: obiettivo Roma-Torino
Chris Smalling verso il rientro dopo l'infortunio subito lo scorso ottobre: il difensore inglese punta a rientrare in una decina di giorni
CALCIOMERCATO Roma, dall'Inghilterra: Mourinho vuole ancora Xhaka
Il principale obiettivo di mercato della Roma nella scorsa estate è stato Granit...
Futuro roseo secondo Football Manager: 10 scudetti nei prossimi 25 anni. E la Champions nel 2030
Il database di Football Manager è sempre stato il suo più grande asset. Una volta,...
Shomurodov torna a casa... ma da ex: la sua rinascita può ripartire da Genova
L'uzbeko è in pole per la partita di domenica contro la squadra che lo ha fatto crescere e gli ha aperto le porte al salto di qualità. A Venezia è tornato a segnare ed è stato molto prezioso vicino ad Abraham. E adesso spera di bissare
Afena-Gyan: "Rapporto col mister è dovuto all'impegno con cui mi alleno. Sognoprimo gol in Serie A"
Felix racconta il rapporto speciale con Mou: “Do tutto in allenamento”. E sul no al Ghana: “Era prematuro”
Mercato, Zakaria tra Juve, Inter e Roma. È il sogno di Mourinho per il centrocampo
Il nome di Denis Zakaria è destinato ad entrare di diritto nella top five dei nomi...
Passata l'emergenza, Mourinho tornerà all'antico
Mourinho ha una filosofia di calcio molto solida quando cambia lo fa per motivi...
Mourinho uscirà dal tunnel in tempi brevi?
No, neppure se vincesse domenica sera a Marassi contro il Genoa. Non basta una vittoria,...
Pellegrini non lascia sola la Roma
Pellegrini ci crede. Il capitano è intenzionato ancora una volta a rischiare pur...
La scossa di Mou: Zaniolo riparte
La scossa a inizio settimana. Uno di quei rimbrotti che Mourinho riserva praticamente...
El Shaarawy, ultima chiamata verso un salto di qualità
Mentre Mourinho continua a meravigliarsi delle bellezze romane - ieri ha postato...
L'inglese Ryan Norys sarà direttore dei ricavi
Un altro Ryan nella Roma. Stavolta si tratta di Ryan Norys, scelto dai Friedkin...
Calciomercato Roma, c'è il sì di Dalot: le cifre e la formula con il Manchester United
Tiago Pinto vuole accontentare Mourinho: l'allenatore giallorosso ha fatto debuttare l'esterno portoghese quando aveva 19 anni e ora lo vorrebbe a Trigoria
 Gio. 18 nov 2021 
Roma, Mourinho studia il Genoa. E spunta la formazione...
Lo Special One al lavoro per studiare nei minimi particolari la gara di domenica sera
TRIGORIA 18/11 - Pellegrini e Kumbulla in gruppo
ALLENAMENTO ROMA
Marsiglia, Pau Lopez ammette: "Non mi sento il titolare"
Il portiere è in prestito nel club francese dalla Roma
Ultras Lazio, arrestato il capo per gli scontri a Ponte Milvio
Franco Costantino assieme a Paolo Ovidi e altri tre ultrà, sono ritenuti responsabili degli incidenti che si erano verificati il 15 maggio scorso in occasione del derby di ritorno dello scorso campionato
Calciomercato Roma, Reynolds verso il prestito in Inghilterra
Il futuro di Bryan Reynolds sarà presumibilmente lontano da Roma. Non preso in considerazione...
EL SHAARAWY: "A Roma ho trovato una famiglia, mi sento a casa. Mourinho mi sta dando tanto"
"Il Genoa può essere un'opportunità per rialzarci. Non è stato un periodo semplice"
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Darboe fino al 2026
Era uno dei rinnovi di contratto nell'agenda di Tiago Pinto e ora manca solo l'ufficialità....
Scamacca, dopo il papà anche il nonno nei guai: arrestato per minacce con un coltello
L'episodio alla periferia di Roma, un anno fa la follia del padre dell’attaccante, che era entrato a Trigoria armato di una spranga di ferro e aveva danneggiato alcune auto
SABATINI: "Pastore è arrivato a Roma con un serio problema alle anche"
Pastore, Mourinho e naturalmente la Roma. L'ex direttore sportivo giallorosso Walter...
Maresca retrocesso in B per Spal-Alessandria
Gianluca Rocchi, designatore degli arbitri, lo aveva anticipato, ma ieri è arrivata...
Roma, tutti i dubbi di Mou: dal doppio trequartista alla coppia di centravanti
Nonostante il rientro a Trigoria di tutti i calciatori impegnati con le rispettive...
Stavolta è Rui che ha bisogno della Roma
Trasformare la delusione in forza per dimenticare le ultime prestazioni in nazionale...
Serena Salvione nuova direttrice commerciale
È in arrivo un nuovo direttore commerciale per la Roma. Si chiama Serena Salvione,...
Mou balla sulle punte
È l'ora delle scelte. Una o due punte, difesa a tre o a quattro, Cristante centrale...
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>