facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 9 dicembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

MOURINHO: "Sono contento per i tre punti e per la mentalità mostrata. Era una partita speciale"

ROMA-SASSUOLO 2-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "Sono stato bugiardo con tutti, era una partita che contava moltissimo. Non volevo ricordare la partita numero 1.000 con un ko"
Domenica 12 settembre 2021
MOURINHO A DAZN

Perché il gol di El Shaarawy è così importante?
"Sono stato bugiardo con tutti, ho convinto me stesso dicendomi che non fosse una partita speciale ma non è vero, perché 1.000 partite sono tante e io non volevo una sconfitta, avevo paura di ricordare eternamente un ko nella panchina 1.000. La partita poteva finire 6-6, 7-7, potevamo vincere loro 2-1 come abbiamo vinto noi, Rui Patricio ha fatto 2-3 parate incredibili, noi abbiamo sbagliato 2 gol a porta vuota, per chi è neutrale è stata una partita straordinaria. Oggi non ho avuto 58 anni, forse ne ho avuti 10, 12, 14 la mia è stata la corsa di un bambino. Mi sono scusato con Dionisi, hanno fatto una partita fantastica, se avessero vinto non ci sarebbe stato nulla da dire, hanno giocato bene".

Per la prima volta ha vinto le prime 5 partite ufficiali.
"Non lo sapevo, non sono i numeri che cerco. Sono contento per i tre punti, per la mentalità mostrata. Non posso dimenticare Dionisi, è un bravo allenatore e ha una squadra bravissima, la mentalità viene da De Zerbi ma sta lavorando bene partendo da quella base. Il Sassuolo è una squadra molto buona e lo sapevo, per noi sono 3 punti veramente importanti. Non volevo avere una memoria negativa della partita 1.000. Fate parlare Dionisi che deve andare a Sassuolo".

*** *** ***


MOURINHO IN CONFERENZA STAMPA

"Poteva succedere di tutto. Ogni cosa che poteva succedere sarebbe stata giustissima, se loro avessero vinto sarei stato zitto, dopo le parate di Rui Patricio, che è il nostro portiere. Anche noi abbiamo meritato. Partita incredibile per i neutrali, per la gente di Sassuolo una tristezza. Per noi fantastico, abbiamo preso tre punti molto difficili".

Le è piaciuto l'atteggiamento?
"Una partita tremendamente difficile, una partita dopo due settimane orribili. Anche se abbiamo giocato solo con tre giocatori che hanno giocato 90 minuti in nazionale. Mancini non si era allenato, Pellegrini non si era allenato, Karsdorp ha avuto un problema a inizio settimana. Se vogliamo pensare in alto è difficilissimo, i difensori centrali erano difficilissimi da pressare. Sull'1-1 ho dovuto rischiare, potevamo vincere, abbiamo avuto tante opportunità ma abbiamo lasciato spazio per i loro contrattacchi. È un rischio che ti puoi prendere quando l'autostima è alta, la fiducia è alta, lo spirito è alto. L'unione coi tifosi fino all'ultimo minuto, la frustrazione di avere 3 minuti di recupero. Quando devo segnare il recupero è sempre 2-3 minuti, quando devo difendere sono 6-7. Questa è una mentalità top, abbiamo giocato in casa due partite molto difficili, anche quella contro l'Udinese lo sarà. Questa Serie A è diversa da quella che ho conosciuto. Siamo 7-8-9 squadre, noi, il Sassuolo, la Fiorentina, l'Udinese insieme a chi è finito in alto l'anno scorso. Non esiste più la squadra che si chiude, che arriva nel grande stadio e si sente piccola e aspetta. La Fiorentina arriva qui e gioca come ha giocato, il Sassuolo idem. Una Serie A difficile, complimenti anche ai ragazzi e ai tifosi che hanno spinto fino alla fine".

Reynolds nel finale?
"Karsdorp era morto. Aveva i crampi. Boga e Traore lo stavano ammazzando, perché non aveva più reazione. In quel momento ho pensato che se facciamo gol non sarà per Karsdorp, se prendiamo gol in contropiede può essere per Karsdorp. Con Ibanez in panchina avrei messo Ibanez. Questa è la differenza tra noi e le altre squadre. Guarda i 5 giocatori che ha messo Simone Inzaghi in campo. Per noi è una storia diversa. Però ok, El Shaarawy, Carles Perez, Shomurodov, in alcune posizioni abbiamo giocatori di qualità. Bryan ha potenziale, ma è un ragazzino. C'è una palla in cui siamo già 2-1 e lui provoca una rimessa laterale. Doveva mettere il pallone dove c'erano i Friedkin, invece ha regalato una rimessa. Sono le cose che i ragazzi devono imparare. Le 4-5 squadre top non hanno problemi. L'Inter ha Darmian e Dumfries. Questi ragazzi devono crescere a poco a poco, però è così. Anche questo è bello".
COMMENTI
Area Utente
Login

El Shaarawy - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 19 nov 2021 
El Shaarawy, ultima chiamata verso un salto di qualità
Mentre Mourinho continua a meravigliarsi delle bellezze romane - ieri ha postato...
 Gio. 18 nov 2021 
EL SHAARAWY: "A Roma ho trovato una famiglia, mi sento a casa. Mourinho mi sta dando tanto"
"Il Genoa può essere un'opportunità per rialzarci. Non è stato un periodo semplice"
Roma, tutti i dubbi di Mou: dal doppio trequartista alla coppia di centravanti
Nonostante il rientro a Trigoria di tutti i calciatori impegnati con le rispettive...
Le 4 chiavi di Mourinho. Dalle marcature alle palle inattive: José costruisce un'altra Roma
Venticinque gol subiti in 18 partite, alla media di 1,39 a gara. In carriera una...
 Mar. 16 nov 2021 
Tiago Pinto: "Mercato di gennaio? Non voglio creare grandi aspettative"
Le parole del general manager giallorosso sulla stagione in corso: "Non faremo un instant team, Mourinho lo sa. Non sarebbe stato possibile prendere un allenatore come lui se non fossimo stati allineati nella strategia"
 Sab. 13 nov 2021 
Roma a due punte, ma i trequartisti che fine fanno?
A vedere il risultato finale, verrebbe da pensare che Mourinho possa abbandonare...
 Gio. 11 nov 2021 
Mourinho prepara la Roma: ecco gli allenamenti durante la sosta
Tanti assenti per gli impegni delle nazionali, la squadra si allena a Trigoria tra lavoro atletico, partitelle con i Primavera e lo studio tattico
Recuperare Zaniolo: ruolo e contratto, la medicina Roma per rasserenare il predestinato
Dai fischi alla panchina, Nicolò vive un momento difficile ma Mou vuole recuperarlo. Una nuova posizione in campo e il rinnovo cancelleranno le ombre
 Mer. 10 nov 2021 
Mourinho e Pinto pronti alla rivoluzione: come cambierà la Roma
Tra la sessione invernale e quella estiva la rosa sarà stravolta per andare incontro alle richieste del tecnico
Mourinho, 4 assi da rilanciare: Abraham, Smalling, Mkhitaryan e Zaniolo sono in ritardo
A Mourinho mancano i big, quattro giocatori che avrebbero dovuto fare la differenza...
 Mar. 09 nov 2021 
Da Rui Patricio a Pellegrini, quelli che si salvano
Oggi i giallorossi riprendono a lavorare a Trigoria. È stato un ottobre da dimenticare, ma qualche segnale positivo è arrivato
 Lun. 08 nov 2021 
La moviola: Aureliano senza scuse
Una staticità che può andare bene per certe gare, magari di medio cabotaggio. Stavolta...
Venezia-Roma 3-2, Le Pagelle dei Quotidiani
12ªGiornata di Serie A
 Dom. 07 nov 2021 
MOURINHO: "Abbiamo creato tante occasioni. Sugli arbitri non dirò nulla, devo proteggere me stesso"
VENEZIA-ROMA 3-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "Non penso di avere una rosa migliore dell'anno scorso. Arbitri? Ci sono delle cose che sono nascoste negli anni e un giorno le capirò"
Venezia-Roma 3-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Abraham-Shomurodov funzionano. Cristante disastroso. Mou, così non va
Roma, rivoluzione Mourinho: cambio modulo e due esclusioni eccellenti
Dopo le ultime deludenti esibizioni, contro il Venezia ci sarà una squadra tutta nuova
Aggrappati a Pellegrini. Torna il capitano-bomber, e adesso Zaniolo rischia il posto
Parlando dell'attacco della Roma, Mourinho proclama l'ottimismo di chi festeggerà...
 Sab. 06 nov 2021 
Venezia-Roma, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
12ªGiornata di Serie A
MOURINHO: "Creiamo tanto, ma facciamo pochi gol: è una contraddizione"
VENEZIA-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Pellegrini sarà della partita. Mayoral mi è piaciuto molto giovedì, Villar deve migliorare senza palla"
Stanchi, scontenti e fuori ruolo: l'orchestra ha smesso di suonare
Qualche muso lungo, inevitabilmente c'è, ma lo spogliatoio, raccontano, è solido....
 Ven. 05 nov 2021 
La Roma si è persa
Altro che rivincita. Dopo i sei schiaffi presi in Norvegia la Roma non riesce a...
La Roma evita lo psicodramma
Eccoli i primi fischi della stagione. Comprensibili. Il pubblico dell'Olimpico è...
Roma-Bodo Glimt 2-2, Le Pagelle dei Quotidiani
UEFA CONFERENCE LEAGUE, FASE A GIRONI: 4ª GIORNATA
 Gio. 04 nov 2021 
Roma-Bodo Glimt 2-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Abraham chi l'ha visto? Mkhitaryan e Zaniolo sono spenti
MOURINHO: "Non abbiamo giocato bene, però ci mancano due rigori netti, arbitraggio decisivo"
UEFA CONFERENCE LEAGUE, ROMA-BODO GLIMT 2-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: "Non è un momento positivo per l'attacco"
EL SHAARAWY: "Rigori non dati? Non possiamo attaccarci agli episodi, dovevamo fare di più"
UEFA CONFERENCE LEAGUE, ROMA-BODO GLIMT 2-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA EL SHAARAWY...
La Roma fatica ancora con il Bodo: stavolta è 2-2 in rimonta con El Shaarawy e Ibanez
I norvegesi vanno per due volte in vantaggio, decisivo il pari all'84' del brasiliano. In classifica i giallorossi restano secondi. Alla squadra di Mourinho mancano due rigori, ma fino alla finale non c'è Var
Roma-Bodo, convocati Diawara, Villar, Reynolds e Mayoral. Out Matias Viña
Mourinho richiama quei giocatori che aveva messo fuori squadra dopo la gara d'andata contro i norvegesi
Roma-Bodo Glimt, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
UEFA CONFERENCE LEAGUE, FASE A GIRONI: 4ª GIORNATA
 Mer. 03 nov 2021 
Abraham e Shomurodov: un digiuno da 58 milioni. La Roma s'affida a El Shaarawy
Il calcio, a volte, si scopre evangelico. Perché a volte succede che gli ultimi...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>