facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 25 ottobre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

TIAGO PINTO: "Rinnovo Pellegrini non sarà un problema, continuiamo a cercare soluzioni per esuberi"

LA CONFERENZA STAMPA DI TIAGO PINTO: "Xhaka il rimpianto del mercato. Mourinho determinante nelle trattative"
Mercoledì 01 settembre 2021
Così il portoghese apre la conferenza: "Per me è importante oggi parlare con voi e spiegare cosa è successo nel mercato. Voglio ringraziare la proprietà per il lavoro fatto in questi mesi, non solo per gli investimenti, ma per l'aiuto e la presenza quotidiani. Per me è stato importante fare questo lavoro di squadra, dietro a ogni trattativa c'è un lavoro complesso, che coinvolge tante persone. Io sono molto esigente con me stesso, ma posso dire che è stato il mercato più difficile della storia recente del calcio e abbiamo fatto un buon mercato. A me non piace dire che sono un bravo direttore sportivo, ma abbiamo portato il migliore allenatore del mondo sulla panchina della Roma, abbiamo rinforzato la squadra e piazzato tante uscite. Si parlerà delle cose che non sono riuscite, ma penso che abbiamo fatto bene".

Cosa è successo sul mancato arrivo del centrocampista?
"Tutti mi hanno sempre detto che Roma è una piazza diffiicile, in questi otto mesi sto imparando a conviverci e oggi mi diverto perché il mercato si è chiuso ieri e tutte le domande sono sul centrocampista. Oggi lo chef mi ha fatto i complimenti, ma mi ha chiesto del centrocampista. Questa è la Roma. Comunque non è un problema di budget, abbiamo investito più di quanto programmato, ma il mercato è fatto di momenti e abbiamo potuto fare qualcosa in più. Sapete tutti che eravamo interessati a Xhaka ma non siamo potuti andare avanti, sono successe altre cose e abbiamo virato su altre urgenze. Non voglio trovare giustificazioni, ma non possiamo dimenticare l'eredità raccolto, avevamo tanti calciatori sotto contratto e questa situazione non era facile da gestire. Mancano tante cose, ma abbiamo fatto ciò che ci è sembrato giusto per rinforzarci".

Il rinnovo di Pellegrini?
"Lorenzo vuole rinnovare, noi vogliamo che rinnovi, non sarà un problema".

Le operazioni in uscita e la situazione degli esuberi?
"Credo che vendere sia la cosa più difficile per un direttore sportivo, credo che piazzare più di 30 calciatori è un buon lavoro. Trovare soluzione per calciatori con ingaggio così elevato è un buon lavoro. Ci sono direttori sportivi più bravi di me, sono qui per imparare, ma penso che confrontando il mercato con quello delle altre squadre si capisce che lavoro abbiamo fatto. Non abbiamo trovato una soluzione solo per i calciatori che non sono voluti andare. Ci sono altre finestre aperte, continueremo a cercare una soluzione. Noi abbiamo portate buone offerte per tutti i calciatori, senza fargli perdere un euro. Poi non posso entrare nelle loro teste. Vediamo quello che succede, ci sono mercati aperti, lavoriamo tutti insieme e vediamo che succede".

La Roma può lottare per lo scudetto? Il mancato arrivo in Champions sarebbe un fallimento?
"La mia visione non è lo scudetto, ma lavorare ogni giorno per diminuire la distanza tra la Roma e il successo. Abbiamo parlato di tempo, che non è una scusa per non vincere, vogliamo vincere sempre. Abbiamo l'allenatore più forte del mondo, una squadra più forte rispetto all'anno scorso, abbiamo cambiato molto la struttura intorno alla squadra. Così credo che la Roma si sia avvicinata al successo, ma non possiamo pensare a maggio perché siamo a settembre. Ora pensiamo partita dopo partita, poi vediamo dove saremo. Chiaramente la qualificazione in Champions è l'obiettivo principale".

Il rimpianto di fine mercato?
"Il mercato è dinamico, quando non siamo riusciti a prendere Xhaka forse. Nessuno vuole essere rifiutato. Lui voleva venire, ma l'Arsenal non ha voluto venderlo. Quello è un po' il rimpianto, ma quello vero per me è la soluzione degli esuberi. Abbiamo lavorato molto per trovare offerte degne ai giocatori, non mi è piaciuta questa situazione".

Il rapporto con Mourinho?
"Io sono orgoglioso che siamo riusciti a portare Mourinho e per me lui è un idolo, sin da quando ero bambino, anche se io tifo Benfica e lui allenava il Porto. Per un portoghese Mourinho ha una dimensione stratosferica, ogni giorno imparo da lui, ha vinto tutto, ha lavorato nei migliori club del mondo e comunque non mette pressione, lavoriamo insieme ogni giorno da prima dell'inizio della stagione. Abbiamo programmato insieme, cosa fare e cosa non fare, e quando lui dice qualcosa lo fa a nome del club. Dobbiamo riconoscere che in panchina manca esperienza, come ha detto lui, ma in questo progetto ha spazio per far crescere i calciatori. Sono felice e motivato di lavorare ogni giorno con Mourinho".

Come mai non si è preso il centrocampista?
"Sono cambiate le priorità e c'erano dei legami tra entrate e uscite dei calciatori. Abbiamo 6 centrocampisti e abbiamo deciso di non prendere nessuno. Il centrocampo della Roma ha un campione d'Europa, uno dei calciatori con più gol in Europa e nazionale francese, Villar che è un titolare dell'U21 spagnola, abbiamo Diawara, Bove e Darboe. Non possiamo parlare come se non avessimo un centrocampo per rispetto nei loro confronti. Volevamo un centrocampista, ma abbiamo buoni giocatori".

A gennaio si tornerà sul mercato?
"Credo che voi pensate che gran parte del successo sportivo si costruisce sul mercato, ma secondo me c'è tanto lavoro da fare ogni giorno. Il mercato è importante, ma c'è tanto lavoro che non è mercato. A gennaio faremo delle considerazioni, ma ora abbiamo tre mesi di lavoro e non possiamo pensare a gennaio. Se ne calcio conta solo il mercato il Lille non avrebbe vinto il titolo la stagione scorsa".

Come sarebbe stato il mercato senza le situazioni di Spinazzola e Dzeko? Avreste speso cifre simili per altri obiettivi?
"Non lo so, il mercato è dinamico. Io vedo subito delle opportunità quando si crea un problema. Dopo l'infortunio di Spinazzola ho subito preso Vina e ora abbiamo tre ottimi terzini. Quando è andato via Dzeko ho colto l'opportunità per accelerare il nostro progetto sportivo e abbiamo preso Abraham. Non so come sarebbe andato senza queste situazioni, ma il mercato è così. Spesso si vende chi non si vuole vendere".

Fare mercato a campionato iniziato è difficile?
"Si, non mi piace. Vengo da una realtà in cui il mercato si pone tra due stagioni diverse, si fa mercato quando il campionato è chiuso. Farlo a campionato aperto non mi piace, perché non è facile gestire tutta la situazione della squadra col mercato aperto. Però così sono le regole, andiamo avanti".

Il pugno duro con gli esuberi è una nuova strategia della Società?
"Prima che un Ds sono un tifoso di calcio, il mio lavoro è rispettare il calciatore e le loro decisioni, ma per me non è facile trovare tante offerte importanti per non danneggiare i calciatori che sono in uscita. Domenica prima della partita ho detto che è stato difficile iniziare una stagione con 60 calciatori sotto contratto. Abbiamo fatto questa scelta per ridurre il gruppo e creare l'ambiente che ora vedete, una squadra compatta, coesa e unita, disposta a lottare fino all'ultimo per la Roma. Questo ambiente non cambia, è intoccabile. Poi io mi prendo le mie responsabilità, ringrazio i calciatori e i loro procuratori che hanno trovato una soluzione, 2-3 hanno fatto uno sforzo importante e li ringrazio. Poi siamo tutti esseri umani liberi e prendiamo le nostre decisioni. Alcuni calciatori, importanti, hanno capito il momento e hanno accettato il trasferimento. Questi calciatori li ricorderò per sempre".

Villar?
"Villar è un bravo centrocampista, deve approfittare della possibilità di lavorare con Mourinho per crescere".

Si è sentito il peso di Mourinho in questa finestra di mercato?
"Si. Fare questo lavoro con un altro allenatore non è uguale, Mourinho è un vantaggio e ne abbiamo approfittato".

Quando tornano Smalling e Spinazzola?
"Per Spinazzola non so, lui ha tanta voglia ma dobbiamo procedere con attenzione. Smalling tornerà col Sassuolo":

Le cessioni di Dzeko, Pedro e Florenzi alle concorrenti è un rischio?
"Nella vita ogni decisione è un rischio. Le situazioni di questi tre calciatori erano diverse, ma quando un calciatore vuole andare via è giusto che vada. Stiamo costruendo un progetto in cui ogni calciatore deve morire per la Roma. Se guardiamo il mercato nel complesso, cosa è successo con Messi, Ronaldo e Griezmann, la Roma non ha fatto niente di diverso rispetto alle altre. Sappiamo che parliamo di ingaggi importanti e vanno fatte delle scelte per il nostro progetto sostenibile".

Un voto al suo primo mercato romanista?
"Se pensiamo che tante persone pensavamo che io non facessi mercato, mi darei un 8. Se consideriamo le difficoltà del mercato, forse il voto si alza. Però mi do un 7,5 perché c'è sempre margine per migliorare".


COMMENTI
Area Utente
Login

Dzeko - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 23 ott 2021 
Roma, il pacchetto Mourinho
Quando prendi José - così come quando decidi di affidarti a Conte - per dirla alla...
 Ven. 22 ott 2021 
Roma, i Friedkin fanno sul serio: aumento di capitale di 460 milioni
Il bilancio approvato ieri dal Cda denota la volontà della proprietà statunitense di investire. Il fatturato sale, le perdite scendono
Dzeko: "Tante cose non mi sono piaciute a Roma, molte persone mi hanno deluso"
"Difficile vincere se ogni volta vendi i giocatori più importanti”
 Lun. 18 ott 2021 
Roma, eri meglio prima? Ai punti Fonseca batte Mou
Il clamore mediatico è tutto per lo Special One, ma i numeri dicono altro: dopo 8 giornate la Roma della scorsa stagione aveva 2 punti in più e una miglior differenza reti. Ma cosa cambia tra le due squadre?
 Sab. 16 ott 2021 
Giovani dalle spalle larghe: Pellegrini guida la fila dei nuovi leader delle grandi
De Rossi è stato capitan futuro per una carriera intera: è diventato capitano e...
Roma, fiducia in Shomurodov ma deve ritrovare il gol perduto
È oggi il giorno decisivo per sapere se Tammy Abraham sarà a disposizione per il...
 Mar. 12 ott 2021 
 Sab. 09 ott 2021 
Calciomercato Roma, il piano per il mercato: cessioni, centrocampista e terzino jolly
Tiago Pinto studia le mosse per gennaio: partirà uno tra Diawara e Villar, contatti avanzati con Zakaria
 Ven. 08 ott 2021 
Mancini: "Mi vedo a Roma per tanti anni. Basta incrociare lo sguardo di Mourinho e si va a mille"
"Primo giorno di allenamento: Mourinho ci riunisce davanti a un maxischermo e ci...
 Mer. 06 ott 2021 
Lady Dzeko torna a Roma: che commozione nella vecchia casa!
Amra, moglie dell'attaccante bosniaco, è nella Capitale e su Instagram si lascia andare alla malinconia: "È così dura..."
 Lun. 04 ott 2021 
Pellegrini, dopo la firma in giallorosso riecco l'Italia: obiettivo Mondiale
Un infortunio gli ha negato il titolo di campione d’Europa, adesso si riparte per l’obiettivo Mondiale: il gol contro l'Empoli seguito al rinnovo con il suo club sono un nuovo trampolino di lancio
 Dom. 03 ott 2021 
MKHITARYAN: "Era importante vincere. abbiamo fatto quasi una partita perfetta"
ROMA-EMPOLI 2-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA MKHITARYAN A DAZN Quanto era importante...
 Sab. 02 ott 2021 
Abraham, primo compleanno alla Roma. E batte Dzeko nell'ambientamento
Quattro gol in nove partite, Dzeko al suo primo anno in giallorosso era fermo a uno. L'ex Chelsea lavora per la squadra tra sponde, duelli aerei e tanto lavoro in fase di copertura. Ma dà anche pronfondità, cerca l'area di rigore e contribuisce come assistman
 Mar. 28 set 2021 
Esuberi, a Trigoria ne sono rimasti due. Roma, a che punto stanno le cessioni?
Il lavoro di Tiago Pinto ha portato a un risparmio di oltre 55 milioni di euro lordi, alla voce ingaggi. E la bacheca dei giocatori esclusi dal progetto tecnico di Mourinho si sfoltisce
 Ven. 24 set 2021 
Roma, tifosi pazzi per Abraham. E lui si ferma sempre (VIDEO)
Altra ottima prestazione del centravanti arrivato dal Chelsea. E dopo ogni gara all'Olimpico si ferma con i romanisti
 Mer. 22 set 2021 
Pellegrini, nuova vita. Seconda punta e la stima di Mou: così il capitano si è preso la Roma
Pellegrini nasce mezzala, ha giocato trequartista e anche mediano davanti alla difesa....
 Dom. 19 set 2021 
Ora abbiamo pure il capitano
Mourinho si sente dappertutto e come previsto ha rilanciato il nostro entusiasmo....
 Mer. 15 set 2021 
Dzeko: "Non mi erano piaciute tante cose negli ultimi 6 mesi a Roma"
"Ai giallorossi posso solo dire grazie"
El Shaarawy, due gol in 57′ dalla panchina
Due gol in appena 57 minuti, tanti quanti ne aveva segnati in tutta la stagione...
 Mar. 14 set 2021 
Mourinho, la festa per la numero 1000 continua: la squadra lo 'porta' a cena
I calciaori giallorossi hanno deciso che il traguardo in panchina dello Special One dovesse avere un seguito ed hanno organizzato una serata in suo onore
 Lun. 13 set 2021 
Lorenzo e Bryan, genio e operaio: la coppia azzurra che piace a Mou
Lorenzo Pellegrini è rinato. La cura Mourinho lo ha rigenerato trasformando da calciatore...
 Sab. 11 set 2021 
MOURINHO: "Ci sono interessi diversi dei club e delle Nazionali. Ho deciso di non essere negativo"
ROMA-SASSUOLO, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: “Zaniolo è rinato. Pellegrini io lo voglio e lui vuole stare qui, il rinnovo è vicinissimo”
 Ven. 10 set 2021 
Abraham, obiettivo Olimpico
Tammy Abraham cerca il suo primo gol all'Olimpico. Ha segnato a Salerno, ma in casa...
 Lun. 06 set 2021 
Lifting Roma: mai così giovane
La Roma ha cambiato pelle. Non sono molti i nuovi arrivati, ma hanno in comune una...
 Dom. 05 set 2021 
Roma-Azmoun si farà a giugno
Il mercato non finisce mai. Mentre Nzonzi sta per accettare il trasferimento a Doha,...
 Sab. 04 set 2021 
Borja Mayoral, rincorsa dal fondo della panchina
È una rincorsa che parte dal fondo della panchina. Del resto, le prime uscite ufficiali...
 Ven. 03 set 2021 
Gioia Veretout: "Che emozione la Marsigliese"
Il 25 luglio 2019 Jordan Veretout si presentava a Trigoria con due obiettivi chiari...
 Gio. 02 set 2021 
Diawara, Villar, Reynolds e Borja a caccia di chance
Rimandati a dopo la sosta. Ma non bocciati. O meglio: a disposizione fino a gennaio....
 Mer. 01 set 2021 
Dzeko: "Sosterrò la Roma in tutte le partite di Serie A"
Il nuovo attaccante dell’Inter non dimentica la squadra giallorossa: “Le auguro tanta fortuna”. Su Inzaghi: “Lo stimo molto, mi piace la sua filosofia”
Effetto Mourinho sui nazionali: da Trigoria sono partiti in 14
L'effetto dell'elisir si avverte a tutti i livelli: nell'entusiasmo della gente;...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>