facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 16 settembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Mkhitaryan: "Scudetto? Ci siamo anche noi. Mou non molla mai"

Sabato 31 luglio 2021
Vivace, sveglio. Un cittadino del mondo cresciuto tra percorsi impervi e ostacoli. Henrikh Mkhitaryan dà l'impressione di sapere perfettamente quello che vuole e dove vuole arrivare. Gli bastano pochi minuti per studiare chi ha davanti, prima di lasciarsi andare. "Facciamo l'intervista in italiano, se ho bisogno di approfondire qualche concetto mi faccio aiutare dall'interprete". Quasi un'ora a parlare di tutto e raramente si rifugia nell'inglese. È un armeno orgoglioso di esserlo, un calciatore che vuole vincere, non giocare a pallone. Siamo nel resort scelto dalla Roma per il ritiro portoghese. La squadra ha da poco finito di pranzare. Il sole penetra nelle ampie vetrate della hall, l'Oceano sconfinato è solo una cartolina per i calciatori della Roma, che possono ammirarlo da lontano. In questa intervista Mkhitaryan racconta le sue ambizioni, il rapporto con Mourinho, la scelta della Roma, il carisma di Dzeko, l'amore per la sua patria e quel brutto fallo nell'amichevole contro il Porto, l'entrata dura di Pepe, che non ha perdonato.

Henrikh, come procede il ritiro?
"Stiamo lavorando bene, cerchiamo di fare tutto quello che il tecnico ci chiedere, lavoriamo su aspetti che nel passato avevamo trascurato."

Su cosa, in particolare?
"Beh no, non posso rivelarlo, è un segreto (ride, ndr)."

L'arrivo di Mourinho alla Roma ha riportato nell'ambiente la speranza di vincere.
"Quando giochiamo una competizione, qualsiasi essa sia, l'obiettivo per me è sempre quello di vincere. Se giochiamo a pallone è un conto, ma io gioco sempre per vincere. Non ho mai giocato per divertirmi e basta. Senza i trofei alla fine della carriera non ti resta niente. Io e miei compagni vogliamo vincere per restare nella storia del club."

Ci ha pensato un po' prima di convincersi a restare alla Roma.
"Non ho avuto dubbi, ma volevo avere la testa fresca per prendere la decisione migliore per me. Avevo avuto delle offerte, in Italia e all'estero, ma la decisione più giusta è stata quella di restare alla Roma."

Con Mourinho il rapporto non era stato facile a Manchester. Vi siete chiariti?
"Quello che è successo a Manchester rimane a Manchester. Noi abbiamo parlato da persone mature, tutti e due vogliamo andare per la stessa strada, tutti e due vogliamo vincere qualcosa per la Roma, l'unica cosa che conta quest'anno."

Mourinho sta trasmettendo alla Roma la mentalità vincente.
"Per lui conta solo vincere. Lo scorso anno ci sono state partite in cui giocavamo benissimo e alla fine perdevamo. È meglio giocare male e portare a casa i tre punti, il contrario a me non piace. È successo lo scorso anno, mancava qualcosa, alla fine abbiamo pagato per una questione di dettagli."

Numeri alla mano, la scorsa stagione è stata la migliore della sua carriera: 15 gol complessivi e ben 13 assist.
"Spero di potermi ripetere, per me quello che conta è che la squadra possa ottenere risultati. Se riesco a dare il mio contributo con gol e assist tanto meglio."

Attaccante esterno o trequartista. Dove preferisce giocare?
"A me piace giocare in qualsiasi ruolo. Lo scorso anno ho fatto anche la prima punta in qualche partita. Ho giocato dietro il centravanti sono stato impiegato da seconda punta, a centrocampo. Con Mourinho al Manchester ho fatto anche il terzino sinistro."

Come ha trovato Mourinho rispetto a quell'anno e mezzo trascorso insieme al Manchester?
"È la stessa persona, ma con più voglia di vincere di allora. Un allenatore come lui non molla mai, vuole vincere sempre. Questa caratteristica è innata, non si acquista con il tempo. Mourinho è speciale per questo."

Anche lei in campo non molla mai. Si è visto anche contro il Porto...
"Lo dico chiaro: un giocatore, Pepe, non ha fatto un intervento duro, ma è entrato per fare male. Per questo mi sono arrabbiato. Anche se era un'amichevole, era importante per loro ma anche per noi, ci sono stati scontri decisi. Io in campo sono così. Sempre. Voglio vincere anche in allenamento. Una brutta scena, succede, speriamo non succeda più. Per me è finita lì."

Quali sono le favorite per lo scudetto?
"Il campionato sarà molto equilibrato, ci sono diverse squadre attrezzate per vincere. È difficile per tutti. Noi abbiamo una buona squadra, sappiamo dove vogliamo arrivare. Senza fare proclami, penso solo alla prossima partita, l'amichevole con il Siviglia. Ma chi punta a vincere lo scudetto deve fare i conti con la Roma. Vogliamo fare cose concrete, non mi piace sognare."

Uno dei compagni ai quali è più legato è Edin Dzeko.
"Prima di arrivare alla Roma lo avevo incrociato solo in Nazionale. Con l'Armenia battemmo la Bosnia 4-2. È un piacere per me giocare con lui, ho un bel rapporto con Edin come con gli altri. Questa squadra per me è come una famiglia, vinciamo e perdiamo insieme, siamo tutti responsabili di quello che succede."

Nella passata stagione Dzeko è stato messo fuori rosa e ha perso la fascia di capitano.
"È stata una brutta storia per tutti, nessuno voleva che si verificasse una rottura così. La cosa positiva è che da allora continuiamo a lavorare e giocare per aiutare la squadra. Trovammo un accordo, saremmo andati avanti fino alla fine della stagione e Edin ci avrebbe dato una mano, come ha sempre fatto. Anche senza la fascia Dzeko è il nostro capitano, per la sua esperienza, per il suo carisma, tutti sanno quanto è importante, tutti lo amano. La fascia non conta. E a 35 anni resta il nostro bomber."

Lei ha scelto Mino Raiola, un procuratore tra i più influenti nel calcio. Ha avuto un ruolo determinante nella sua permanenza a Roma.
"Non è solo un agente, è un amico. Lo conosco dal 2013, quando ero allo Shakhtar e volevo andare via. Mi ha aiutato tanto per i trasferimento al Borussia Dortumund. Lui è felice se i suoi calciatori stanno bene e giocano. Se qualcuno non trova spazio lo aiuta ad andarsene. Poi magari i direttori sportivi non lo amano perché punta a ingaggi alti, ma secondo me ci sa fare e ha una soluzione per tutto."
di G. D’ Ubaldo
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Allenamento - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 15 set 2021 
TRIGORIA 15/09 - Seduta di Rifinitura, Colloquio tra Mourinho e Pinto, presenti i Friedkin
ALLENAMENTO ROMA - Squadra in campo per la rifinitura alla vigilia del match contro il CSKA Sofia.
CSKA Sofia, Mladenov: "Se otterremo un buon risultato contro la Roma, tutta Europa parlerà di noi"
Squadra partita per la Capitale, out Youga e Geferson
 Mar. 14 set 2021 
TRIGORIA 14/09 - Scarico per chi ha giocato contro il Sassuolo, Kumbulla torna a disposizione
oggi la ripresa degli allenamenti. Kumbulla torna a disposizione, ok Smalling
 Gio. 09 set 2021 
Mou con le incognite Zaniolo e Pellegrini. Carles Perez e Shomurodov dal 1'?
Mourinho tra oggi e domani farà il punto con tutti i nazionali per capire chi giocherà domenica. Ecco dubbi e certezze
L'esito degli esami strumentali alla coscia di Zaniolo dopo l'infortunio in Nazionale
Non sono state riscontrate lesioni dopo il trauma contusivo alla coscia di Zaniolo: il giocatore sarà recuperabile per il Sassuolo
 Mer. 08 set 2021 
Pellegrini e Smalling, Mourinho spera di recuperarli
Ci sono stati molti infortuni durante la sosta e Mourinho sarà costretto ad aspettare...
 Mar. 07 set 2021 
Roma, hai visto che Frattesi? Così sta diventando grande
Domenica all'Olimpico arriva il Sassuolo dove il centrocampista scartato dalla Lazio e cresciuto nel vivaio giallorosso sarà osservato speciale
FUZATO operato per la riduzione di una frattura nasale
È tornato regolarmente a disposizione Daniel Fuzato, che giovedì si è sottoposto...
ZANIOLO, contusione alla coscia sinistra: non prende parte all'allenamento di rifinitura
All'allenamento di oggi della Nazionale italiana di calcio che domani affronterà...
 Lun. 06 set 2021 
 Sab. 04 set 2021 
Roma, El Shaarawy scalpita: è caccia all'azzurro e a un posto nella griglia di partenza di Mou
L'attaccante vuole convincere lo Special One con la sua esperienza e la capacità di segnare a non impiegarlo con il contagocce. Per tornare poi anche nel gruppo di Mancini
 Ven. 03 set 2021 
Roma, è tempo di Calafiori: chance con il Sassuolo
L'attuale titolare della fascia sinistra, Vina, è impegnato con l'Uruguay: uscito malconcio dall'ultimo match disputato, rientrerebbe comunque a ridosso del match di campionato
TRIGORIA, Mourinho concede 3 giorni di riposo. Lunedì 6 settembre la ripresa
Tre giorni di riposo per la Roma. E' questa la decisione di Mourinho che dopo l'inizio...
 Gio. 02 set 2021 
Pizza, cover e video, Mou re di Instagram: "Non mi controlla nemmeno l'ufficio stampa..."
Due milioni e mezzo di follower, post da Special One: dallo sbarco sui social del 6 febbraio il tecnico giallorosso impazza
 Mer. 01 set 2021 
L'Eintracht ha dato una mail sbagliata alla Lazio: il dispetto nel caso Kostic
Da Kostic a Cabral fino alle discussioni con Tinti per Zaccagni. Gli ultimi giorni...
 Mar. 31 ago 2021 
La strada giusta. Il salto in alto della squadra di Mou: 5 punti in più del campionato scorso
Adesso si può dire: la Roma è tornata squadra. L'evoluzione è evidente. Mourinho,...
 Ven. 27 ago 2021 
Nazionale: i convocati dal Ct Mancini per le partite di qualificazione a Qatar 2022
Trentaquattro convocati per le sfide con Bulgaria, Svizzera e Lituania: torna Zaniolo, prima chiamata per Scamacca
 Gio. 26 ago 2021 
Roma-Pastore, giornata cruciale. Ma non è l'unica spina di Pinto...
Oggi l'agente Simonian, in Italia da giorni, si confronterà direttamente con il giocatore e ascolterà alcune offerte dall’estero. Altri esuberi a Trigoria, ci sono anche Nzonzi, Santon, Fazio e Olsen
 Mer. 25 ago 2021 
TRIGORIA, l'assistente di Mou vuole ritmo: ecco la frase gridata ai giocatori
In allenamento tanto lavoro ma anche divertimento. E uno dei preparatori lancia la battuta che fa divertire anche lo Special One
DIAWARA, tensione a Trigoria: reagisce agli insulti di un tifoso
Un brutto episodio ha visto protagonista ieri Amadou Diawara, che ha reagito agli...
Shomurodov e Abraham insieme. La Roma ci crede
La Roma si gode José Mourinho, ma cosa più importante si esalta per due dei colpi...
 Mar. 24 ago 2021 
Abraham ha terminato l'isolamento. Oggi primo allenamento col gruppo
Il centravanti ha terminato la quarantena di cinque giorni dopo lo sbarco da Londra
Effetto Mou
Primi per parate effettuate dal proprio portiere (7 di Rui Patricio) e per fuorigioco...
Calciomercato Roma, Zakaria ha detto sì. I Friedkin vogliono accontentare Mourinho ma manca qualcosa
Tiago Pinto deve cedere Nzonzi per poter accontentare Mourinho. Scopri i dettagli
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>