facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 4 agosto 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

EURO 2020, Turchia-Italia 0-3

Primo tempo bloccato, poi nella ripresa l'autogol di Demiral e le reti di Immobile e Insigne
Venerdì 11 giugno 2021
Canta l'Olimpico, finalmente. Canta perché l'Italia vince, perché debutta come meglio non si poteva: 3-0 alla Turchia nella gara inaugurale di Euro 2020. Canta perché c'è voglia di vivere, sognare e divertirsi, come il c.t. Mancini ha ricordato più volte, in forma orale e scritta. E di abbracciarsi a centrocampo, come fanno gli azzurri a fine match, vestiti di bianco per l'occasione. Non è una Nazionale perfetta, quella che stende il primo avversario nel girone A e fa tre passi lunghi e ben distesi verso gli ottavi: non è perfetta ma è forte, organizzata, determinata e stramerita il risultato. Altro buon segno: va a bersaglio tutto il tridente, o quasi: Berardi propizia il vantaggio, Immobile e Insigne lo blindano.

FRENESIA — "All'alba vincerò", canta un grande Andrea Bocelli nella cerimonia d'apertura (incantevole nonostante il numero contingentato di protagonisti). E gli azzurri hanno una voglia di vincere enorme, da notti magiche del Novanta, davanti al proprio pubblico parzialmente ritrovato, specie dopo cinque anni di astinenza dai tornei internazionali più importanti. La voglia, nei primi 45 minuti, si trasforma però in frenesia: l'Italia recupera palla facilmente, mette a nudo tutti i limiti dei turchi in uscita dalla difesa, costruisce una serie di situazioni più o meno pulite che non riesce a sfruttare. Ci provano in tutti i modi, i Mancio-boys: percussioni centrali per sfondare il muro rosso di Gunes, arroccatissimo nel 4-1-4-1; conclusioni dalla distanza perfino coi difensori; scorribande fino alla linea di fondo con cross all'indietro, alti e rasoterra; i rientri degli attaccanti esterni invertiti, Insigne e Berardi, che si accentrano per calciare col piede "giusto". Niente.

PROTESTE — La pressione c'è, due grosse chance pure (destro di Insigne al 17' da posizione favorevolissima, testa di Immobile al 32' su salto a vuoto di Soyuncu), ma il pallone non entra fino all'intervallo. E se si spera di sbloccarla su rigore, beh, non è aria. Makkelie non considera giustamente da penalty tutta una serie di tiri rimpallati dai difensori turchi con varie parti del corpo, ma non punisce nemmeno un braccio larghissimo di Celik al 44', che in area ferma il cross di uno Spinazzola arrembante. Il check del Var dura lo spazio di un sospiro: giocare, nessuna "on field review" e primo tempo che va in archivio tra le proteste italiane. Di buono per la Nazionale c'è che l'avversario non si va vedere praticamente mai: Donnarumma s'iscrive alla partita dopo 35 minuti con un'uscita di pugno, tutto lì. Bonucci e Chiellini sembrano ringiovaniti di dieci anni, Calhanoglu sembra un fantasma.

REGALO DEMIRAL — Si riparte con un pericolo pubblico in meno e un volto noto in più: il temuto Yazici - inesistente anche lui - resta negli spogliatoi, dentro Ünder. Mancini toglie Florenzi e mette Di Lorenzo. Otto minuti di tensione ed è finalmente l'ora del "po-po-po" di tedesca memoria: segna un giocatore della nostra Serie A, sì, ma è Demiral... che si coordina male per anticipare Immobile e fa autogol sul cross di Berardi. Liberazione per l'Olimpico e per gli azzurri, che cominciano a tempestare di tentativi la porta di Cakir: Spinazzola, Locatelli, Insigne. Dai e dai, la diga turca si apre definitivamente, e al 21' arriva il raddoppio che metti tutti tranquilli. Lo confezionano due padroni di casa, sull'asse Roma-Lazio: Spinazzola calcia di nuovo verso la porta, Cakir respinge e Immobile anticipa tutti. Festeggia con un urlo a favore di telecamera, Ciro: 14esimo gol in Nazionale, raggiunto Balotelli al top tra gli azzurri in attività. Prima della fine, c'è tempo per il tris che stampa un bel sorriso sul volto di Insigne, su assist di Immobile, per gentile concessione del portiere che ciabatta un grossolano tentativo di costruzione dal basso e innesca Berardi. Rete, anche per il "10" Italiano. Ci voleva. A proposito di cifre: risultato utile consecutivo numero 28, vittoria numero 9 di fila senza subire reti. Si rischia di dimenticarseli, i numeri, in serate così. Ma ci sono e danno certezze, fiducia, in questo cammino azzurro che è appena cominciato, sognando Wembley.
di Stefano Cantalupi
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Serie A - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 03 ago 2021 
Quel no al Genoa, Bove ha stregato anche Mourinho
Genoa? No, grazie. La Roma ha alzato il muro per il talento fatto in casa Edoardo...
Shomurodov: "La trattativa è stata veloce, voglio vincere con la Roma"
La Roma ha ufficializzato l'acquisto di Eldor Shomurodov, punta classe 1995 proveniente...
 Dom. 01 ago 2021 
Roma, crescita a zero gol
La Roma pareggia anche contro il Siviglia, nel secondo test contro un avversario...
 Ven. 30 lug 2021 
Spinazzola: "Ora recupero per una grande stagione con la Roma"
Torna a parlare Leonardo Spinazzola, l'esterno della Roma questa mattina è stato...
 Mer. 28 lug 2021 
Calciomercato Roma, accordo col Genoa per Shomurodov: l'agente conferma
Shomurodov in chiusura verso la Roma. Prestito dal Genoa a €2 milioni con obbligo di riscatto (a numero di presenze) fissato a €18 milioni.
 Mar. 27 lug 2021 
Calciomercato Roma, da Xhaka ai nomi per l'attacco: le ultime
Dalla situazione legata a Xhaka ai nomi per l'attacco: il punto sul calciomercato giallorosso
 Dom. 25 lug 2021 
Calciomercato Roma, è fatta per Matias Viña. Il giocatore è atteso in Italia nelle prossime ore
Risolti tutti i problemi, Matias Viña sarà della Roma, sbarcherà nel pomeriggio
 Sab. 24 lug 2021 
Sarà un Olimpico per pochi come agli Europei
La riapertura degli stadi al 50 per cento non risolverà i problemi dei tifosi della...
 Ven. 23 lug 2021 
Zalewski, il polacco di Tivoli strega Mou: "Mi manda Boniek"
C'è chi è scappato dalla guerra come Darboe, chi studia Economia alla Luiss come...
 Gio. 22 lug 2021 
Calciomercato Roma, Vina e Xhaka in arrivo. Bene i giovani, ma il mercato non decolla
Che i giovani della Roma siano elementi interessanti è fuori dubbio. E non è stata...
Allo stadio solo con il green pass: sarà necessario anche per palestre e piscine
La conferma della cabina di regia che anticipa il il Consiglio dei ministri: per accedere ai grandi eventi all’aperto bisognerà mostrare la certificazione verde. Da definire gli effetti sulla percentuale di ingressi consentiti negli impianti
In Premier League scatta l'obbligo vaccinale: doppia dose entro il 1° ottobre
La Premier League non vuole rischiare nulla: difende il proprio prodotto. E non...
 Lun. 19 lug 2021 
Serie A 2021/2022 - Anticipi, Posticipi è Programmazione Televisiva Gare 1ª Giornata - 2ª Giornata
La Serie A ha ufficializzato anticipi e posticipi delle prime due giornate della...
 Sab. 17 lug 2021 
Stadi, è braccio di ferro
Il calcio giocato unisce il Paese, quello parlato lo divide. Non è uno scontro,...
Dzeko-Mayoral: alla Roma di Mourinho serve il salto di qualità
In Francia lo chiamano "axe". È la linea immaginaria che unisce portiere, difensore...
 Ven. 16 lug 2021 
Stadi riaperti, si tratta
Un'estate d'attesa. In Italia sono migliaia i tifosi che aspettano con ansia notizie...
 Gio. 15 lug 2021 
Calciomercato Lille, contatti in corso con la Roma per Olsen
Contatti in corso tra Roma e Lille per il trasferimento del portiere svedese in Ligue 1
 Mer. 14 lug 2021 
Marotta: "Mourinho sugli stipendi non pagati? Una volpe, vuole innervosirci ma ci stimola"
Nel giorno del sorteggio del nuovo calendario per la Serie A 2021/2022, Beppe Marotta,...
TIAGO PINTO: "Mourinho ha un rapporto speciale con Dzeko. Edin è felice e motivato"
Tiago Pinto, general manager della Roma, è stato intervistato da DAZN durante la...
RUI PATRICIO: "Obiettivo è dare il massimo. Molto entusiasta di poter lavorare con Mourinho" (VIDEO)
"Sono molto felice di essere qua, voglio dare il massimo"
I 5 giocatori della Nazionale che potrebbero cambiare maglia
Dopo la Nazionale, il ritorno ai club: quale maglia vestiranno la prossima stagione questi giocatori?
Oggi il nuovo calendario della Serie A. Andata e ritorno diversi
La prossima stagione inizierà oggi pomeriggio: verrà composta la nuova Serie A,...
 Lun. 12 lug 2021 
Serie A: svelate le date della stagione '21/'22. Si parte il 22 agosto, niente boxing day e chiusura
Date di calendario competizioni Serie A TIM stagione sportiva 2021/2022
 Sab. 10 lug 2021 
Calciomercato Roma, Pjanic si offre, ma è dura
Un ritorno di fiamma quasi impossibile, ma la storia merita di essere raccontata....
 Gio. 08 lug 2021 
È il Mourinho day a Roma: "Sono vittima di quello che ho fatto". E chiede un terzino sinistro
La presentazione del nuovo tecnico della Roma a Terrazza Caffarelli, nel cuore della città. Conte paragonato a me? Quando parli di Inter non puoi paragonare nessuno a me e a Helenio Herrera. Nessuno”
Diritti tv Serie A, avviata istruttoria su accordo DAZN-Tim
L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato mette nel mirino la distribuzione e il supporto tecnologico relativo ai contenuti dei Pacchetti 1 e 3
 Mer. 07 lug 2021 
Salernitana iscritta in Serie A: accettato il nuovo trust. Ma occhio ai ricorsi
Il Consiglio federale ha deciso che il nuovo piano presentato dalla vecchia proprietà (Lotito-Mezzaroma) ha accolto le richieste della Figc. Garantita pure l’indipendenza economica
Luis Enrique: "Brava Italia, in finale faccio il tifo per te"
Luis Enrique accetta con molta sportività la sconfitta e l’eliminazione della Spagna ai rigori. Non gli sono bastati schierare un ‘falso 9’ e la qualità di Dani Olmo per battere l’Italia. “Avevo visto la partita contro il Belgio e cosa era successo con Lukaku”, spiega. Poi con molto fairplay ammette: “Faccio i complimenti agli Azzurri e spero che possano fare un’altra bella prestazione in finale, cercando di vincere il trofeo”.
 Mar. 06 lug 2021 
Stadio Roma, Eurnova ha ceduto i terreni Tor di Valle a Vitek
Finisce l'era Parnasi, adesso l'ex progetto della Roma e i terreni passano alla CPI Tor di Valle
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>