facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 4 agosto 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Zaniolo: "Non vedo l'ora di rientrare e aiutare la Roma. Mourinho? Siamo gasati, non vedo l'ora..."

"Florenzi la mia ancora"
Sabato 29 maggio 2021
Nicolò Zaniolo ha rilasciato un'intervista. Il gioiello della Roma ha affrontato diversi temi: dai due infortuni, al sogno svanito Europeo svanito fino ad arrivare al rientro con la Roma, sulla cui panchina troverà José Mourinho. Di seguito le sue parole.

Nicolò, come stai?
"Dopo la vittoria del derby e l'ok del professore Fink ancora meglio."

Non vedi l'ora di...?
"Rientrare e aiutare la squadra. Ho passato un anno in tribuna, sperando ogni domenica che il mister mi chiamasse, anche se era impossibile che succedesse... Ora sto bene, scalpito."

L'ultima volta che hai pianto?
"Quando mi sono rotto il crociato la seconda volta, ho pianto veramente tanto. Chiuso in casa per una settimana, ho spento il telefono, non riuscivo più a parlare, né a sorridere, ho pensato di mollare. Vedevo i ragazzi camminare, volevo essere come loro. Io per tre mesi mi tiravo su con le stampelle. Poi grazie ai miei e agli amici, sono arrivato a oggi con più voglia di prima."

Era il 7 settembre 2020, Olanda-Italia, Nations League. Riesci a raccontarlo quel dolore?
"È indescrivibile. Parte dai piedi e arriva al cervello, è uno scrocchio di dita. E non è solo quello che senti: in quel momento mi sono passati davanti tutti i 6 mesi di sacrifici e di allenamenti buttati via."

A chi ti sei aggrappato davvero?
"A Florenzi, la mia ancora. Mi chiama ogni giorno, da quel giorno e mi chiede come sto. Ha vissuto il mio stesso doppio infortunio, con la stessa tempistica. Mi ha spiegato che non è finita. Mi ha detto di non abbattermi, di non pensarci, di fare più cose possibile (nelle norme). Che ho talento e devo preservarlo."

Ti hanno scritto in tanti. Le parole più importanti?
"Quelle del mister, ad Amsterdam. A fine primo tempo ero sdraiato sul lettino, moribondo, è arrivato Mancini e mi ha detto: "Non ti voglio più vedere piangere, noi ti aspetteremo sino a quando non sarai guarito. Ora metto dentro il tuo amico Kean che fa gol e lo dedica a te"."

C'è una foto del primo infortunio, in quel Roma-Juve del 12 gennaio 2020, dove Ronaldo ti dà una carezza, tenerissima.
"Ho visto la foto, ma non ricordo la carezza. Ero in trance, non capivo ancora cosa fosse successo davvero. Ne avevamo parlato tante volte con i compagni, avevamo già fatto i conti con altri infortuni: cosa si sente, cosa non si sente... Temevo il peggio ma non capivo. Ricordo solo una frase in spagnolo: "Dale hermano", forza fratello. Era Dybala."

La gente si immedesima nel dolore, hai sentito l'amore dei romanisti?
"È come se avessi giocato ogni domenica e fatto ogni volta doppietta. La gente qua è incredibile. C'è un tifoso, Lorenzo, che mi scrive tutti i giorni e tiene il conto della riabilitazione: siamo a 400 giorni e qualcosa."

Hai fatto poco, ma tutte cose da grande. Convocazione in Nazionale e debutto in Champions contro il Real, prima ancora che in Serie A; primo gol in A a cucchiaio al Sassuolo; prime due reti in Champions al Porto: il più giovane italiano di sempre. Quale scegli?
"Senza dubbio la doppietta col Porto perché era un periodo difficile per noi e mister Di Francesco. Ed erano gli ottavi, la mia prima volta nella fase finale"

Sebbene il Bernabeu abbia meritato un posto sulla pelle.
"Sì, sul braccio che mi racconta, dove c'è la Madonna che mi protegge, la tigre che mi dice di non mollare mai e il serpente che... devo pungere quando serve."

Hai gestito le svolte della vita, come si fa a rinunciare a un Europeo?
"Pensando al bene dell'Italia, ai compagni che se lo sono meritato sul campo: io è tutto l'anno che li guardo in tv. Il cittì mi ha chiamato tante volte, ha deciso e mi ha spiegato: "Non ti convoco per rispetto della squadra, si creerebbero dinamiche scomode nel gruppo". Lo capisco. Poi certo, un po' di rammarico c'è perché ci speravo. Ma alla fine, se tutto andrà bene, ci saranno Mondiali e Europei, quanti ne voglio"

Cosa avresti dato per esserci?
"Mi sarei rotto un'altra volta il ginocchio"

Come la vedi, si può sognare?
"Il cittì Mancini ha ricostruito un bel gruppo, tanti giovani mixati a tanta esperienza. Svizzera, Turchia e Galles sono alla portata. Spero che arrivino in fondo, magari a vincere. Io sarò il loro primo tifoso."

Aspettando il Qatar 2022...
"Quello è l'obiettivo, però facciamo passo dopo passo. Vinciamo l'Europeo, poi si potrà dire la nostra anche al Mondiale."

L'avversario più difficile?
"Ho incontrato i difensori centrali più forti del mondo: Van Dijk, Chiellini, Sergio Ramos e Skriniar. Che è il più fastidioso, uno di quelli che soffro: tosto, arcigno, non molla niente."

È tosto e incontentabile anche Mou. Punta sui giovani e su di te. Che colpo per Roma e la A.
"Siamo gasati, Mourinho è un grande allenatore, ha vinto tanto, ha grande personalità. Non vedo l'ora di cominciare. Anche se bisogna dar merito a Fonseca, è stato un professionista."

Fonseca ti ha messo sotto con la fase difensiva (che ti tornerà utile con Mou), ha chiuso bene con la vittoria nel derby, ma cosa è mancato alla Roma, oltre a Zaniolo?
"Fino a gennaio eravamo terzi, con la Juve sotto. Un pensierino alla Champions e allo Scudetto l'ho fatto, poi c'è stato un blackout, troppe partite ravvicinate, troppi infortuni e troppa sfortuna. Speriamo di riprenderci subito quello che è nostro."

Anche perché lo Special One conosce solo 2 parole: Scudetto e Champions. Anzi 3, Triplete.
"La penso come lui: bisogna puntare al massimo sempre, a nessuno piace perdere. Lui saprà gestire le sfide cruciali, quello che ci è mancato quest'anno."

Chi porteresti alla Roma?
"Ibrahimovic. Vorrei la sua costanza e il talento di Messi."

Mou gioca col 4-2-3-1: mezzala sinistra, trequartista, esterno di destra, dove ti piace di più?
"Ovunque, ma ultimamente mi trovo molto bene a destra. Grazie a Fonseca ho capito che non devo rincorrere tutti, ma gestire il fiato, perché poi quando hai preso palla, per attaccare la porta avversaria ne serve ancora."
di S. Gentile
Fonte: Sport Week
COMMENTI
Area Utente
Login

Zaniolo - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 03 ago 2021 
PARCHAL 03/08 - Cristante, Shomurodov e Veretout tra personalizzato e lavoro col gruppo
Continua la preparazione in Portogallo. Mourinho prepara l'amichevole di domani con la Belenenses. Shomurodov, Cristante e Veretout hanno lavorato a parte
 Lun. 02 ago 2021 
La Roma tra luci e ombre
Il Grande Dubbio resta appeso e senza risposta: non si può certo sapere se basterà...
 Dom. 01 ago 2021 
Roma, crescita a zero gol
La Roma pareggia anche contro il Siviglia, nel secondo test contro un avversario...
 Sab. 31 lug 2021 
Roma ancora imbattuta, è 0-0 con il Siviglia. Bene Zaniolo
Contro la squadra dell’ex d.s. Monchi, giallorossi prima volta senza segnare. Nicolò entra nel secondo tempo e dimostra un buono stato di forma
AMICHEVOLE - Siviglia-Roma 0-0, Le Pagelle
Fuzato 6: una buona parata e un errore in fase di disimpegno. Senza infamia...
AMICHEVOLE - Siviglia-Roma 0-0
Dopo il pareggio per 1-1 contro il Porto, la Roma si appresta ad affrontare un altro...
 Ven. 30 lug 2021 
Vice-Dzeko, seconda punta o esterno: Shomurodov, che jolly per Mourinho
L’arrivo dell’uzbeko cambia l’attacco della Roma: può giocare con o al posto di Edin e Mayoral. Ora uno tra Perez e El Shaarawy può salutare
Habemus squadra. Mourinho usa il latino per lodare la Roma
A José Mourinho la Roma vista mercoledì sera è piaciuta. Ancora prima della tattica...
La Roma di Mou prende forma
La sua Roma ha già preso forma. Se l'obiettivo era quello di cementare il gruppo...
 Gio. 29 lug 2021 
Calciomercato Roma, Shomurodov giallorosso
Tiago Pinto sta per consegnare a Mourinho un altro regalo. In attesa di sviluppi...
 Mer. 28 lug 2021 
AMICHEVOLE - Porto-Roma 1-1, Le Pagelle
Rui Patricio 7: nel primo tempo tiene a galla la Roma con alcuni ottimi interventi....
Roma, altro che amichevole: col Porto c'è anche una mega rissa
Mancini sblocca di testa a inizio ripresa su corner, poi un fallo di Pepe innesca 5' di grande nervosismo. I portoghesi pareggiano a due minuti dalla fine
AMICHEVOLE - Porto-Roma 1-1
Lunedì la Roma ha iniziato il ritiro in Portogallo - nella regione della Algarve...
Mou ritrova il Porto e chiede nuovi gol. La Roma su Azmoun, Shomurodov e Sorloth
In attesa dei rinforzi richiesti dallo Special One, prosegue la preparazione dei giallorossi, che stasera alle 21 sfidano i Dragoni in amichevole
 Mar. 27 lug 2021 
Il patto d'acciaio tra Mou e Zaniolo: "Saremo grandi"
La promessa di Mourinho a Zaniolo. "Se mi segui, vinceremo insieme". Non una frase...
 Lun. 26 lug 2021 
I convocati per il ritiro in Portogallo
Pietro Boer Daniel Fuzato Rui Patricio Riccardo Calafiori Roger Ibanez Rick Karsdorp...
I tifosi, i compagni e Mourinho: il nuovo Zaniolo scalda Roma
Il recupero dall’infortunio, la paternità, le scintille in amichevole, la perla contro il Debrecen: un’estate al massimo per il talento giallorosso
Zaniolo e Dzeko, la Roma va
La Roma ha ritrovato Zaniolo. La strada da fare è ancora lunga, ma il segnale più...
 Dom. 25 lug 2021 
Amichevole - Debrecen-Roma 2-5, Le Pagelle
Le pagelle del primo tempo Rui Patricio 6: un tiro, un gol preso. Sfortunato,...
Roma, 5-2 con il Debrecen: doppio Dzeko, capolavoro Zaniolo
Altra buona prova per la squadra dello Special One nel test giocato a Frosinone: in rete anche Borja Mayoral e Pellegrini. Esordio per Rui Patricio
AMICHEVOLE - Debrecen-Roma 2-5
Quarto impegno del precampionato estivo per la Roma di José Mourinho. Dopo i successi...
AMICHEVOLE - Deprecen-Roma, i convocati
23 giallorossi a disposizione per l'amichevole con il Debreceni
Roma, recuperati i leader servono ancora rinforzi
La gara di questa sera a Frosinone contro gli ungheresi del Debrecen chiuderà la...
Mou chiede i gol. Sul mercato rispuntano Azmoun e Yaremchuk
Nessun gol su azione di Dzeko, Pellegrini, Mkhitaryan e Zaniolo in queste prime amichevoli. Oggi ci riprovano
 Sab. 24 lug 2021 
Mkhitaryan: "Sono rimasto per il progetto. Possiamo vincere qualcosa"
"A Mourinho non importa come giochiamo, pensa solo ai 3 punti. Dobbiamo credere alla Champions"
Zaniolo, gioia di papà. Ora la Roma spera si concentri solo sul campo
Diventare padre, quando a 22 anni ti stai finalmente godendo le libertà concesse...
 Ven. 23 lug 2021 
Roma, altro stop per Veretout in allenamento. Zaniolo out: è papà
La squadra questa mattina è scesa in campo per la prima delle due sedute. Problema muscolare per il francese, il centrocampista out per la nascita del figlio Tommaso
Mou in difesa, l'attacco è in rodaggio
Per ricostruire la fase difensiva di una squadra - che nell'ultimo biennio ha subito...
Zalewski, il polacco di Tivoli strega Mou: "Mi manda Boniek"
C'è chi è scappato dalla guerra come Darboe, chi studia Economia alla Luiss come...
 Gio. 22 lug 2021 
Falli e gossip, Zaniolo è nervoso. Ma Mourinho lo protegge
In campo un po' di paura, legittima, dopo il brutto infortunio, fuori la sua vita privata viene passata al microscopio: l'allenatore portoghese fa quadrato intorno a lui
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>