facebook twitter Feed RSS
Sabato - 19 giugno 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Roma-Lazio 2-0, Le Pagelle

Le pagelle della Roma - Dzeko da numero dieci. Darboe, prova da grande. Bene Fuzato
Sabato 15 maggio 2021
Fuzato 7 - Il derby è soltanto la sua sesta presenza in assoluto e sfodera una prestazione perfetta. Due interventi che valgono un gol, uno nel primo tempo su Luis Alberto e l'altro sul tacco volante di Ciro Immobile nella ripresa.

Karsdorp 7 - Il migliore a livello di prestazione e di concentrazione della retroguardia della squadra di Fonseca, diagonali perfette da parte dell'olandese. Ottimo l'intervento nel primo tempo che chiude lo specchio della porta a Luis Alberto, sempre attento e preciso.

Mancini 6,5 - Duello uomo contro uomo con Muriqi, non concede un centimetro giocabile all'attaccante della Lazio. Differenza di fisico ma letture perfette da parte del centrale giallorosso.

Ibanez 5,5 - L'infortunio probabilmente rovina la partita numero cinquanta con la maglia giallorossa ma il brasiliano rivede, alla metà del primo tempo, gli incubi della gara d'andata quasi regalando il vantaggio a Luis Alberto. (Dal 38' Kumbulla 6,5 - Ottima coppia con Mancini, lavora spesso in anticipo e sbaglia pochissimo nonostante abbia davanti un certo Immobile).

Bruno Peres 6 - Schierato lungo la corsia mancina per contrastare la velocità di Lazzari, buon lavoro il suo ma paga il cartellino giallo. Per non rischiare Fonseca lo leva all'intervallo. (Dal 46' Santon 6 - Commette subito un'ingenuità prendendosi il giallo ma finisce in crescendo).

Darboe 7 - Un classe 2001 che sicuramente non sente il peso del primo derby da titolare della sua carriera, si piazza davanti alla difesa e agisce da diga con personalità da veterano. Promosso a pieni voti, innumerevoli palloni recuperati dal gambiano.

Cristante 6 - Prova di sostanza e di quantità per lui, meno appariscente rispetto al giovane Darboe ma gioca la sua buona gara di intelligenza. Va vicino al gol nel secondo tempo.

Mkhitaryan 6,5 - Terza rete consecutiva per l'armeno che lascia la sua firma anche nel derby, meno vivace rispetto al solito ma freddo quando chiamato in causa. Sblocca il punteggio con la zampata vincente.

Pellegrini 6 - Sicuramente da premiare la voglia, l'intensità e la qualità che ci mette soprattutto durante tutto il secondo tempo. Quando alza i giri del motore la Roma innesta la giusta marcia ma in alcune occasioni sbaglia l'ultima giocata. (Dal 72' Villar 6 - Entra bene anche in una posizione più avanzata del solito).

El Shaarawy 6 - Risaliva a più di due mesi fa l'ultima gara da titolare per l'ex Genoa e Milan, comincia con qualche difficoltà ma esce fuori alla distanza. Un suo tocco dà il via all'azione del vantaggio giallorosso. (Dal 72' Pedro 7 - Fonseca non poteva chiedere di più allo spagnolo, entra e con un'azione personale chiude il derby a modo suo).

Dzeko 7 - Prosegue il suo 2021 negativo sotto porta, gioca da centravanti ma la prestazione è da trequartista di qualità assoluta. Grande la sua giocata che spacca il derby, così pesa di meno l'astinenza da gol che manca dal 3 gennaio. (Dal 89' Mayoral sv).

Paulo Fonseca 7 - Saluta Roma con un derby vinto, riscatta l'andata e i giallorossi giocano una grande partita. Una gara preparata benissimo dal portoghese, non ripete l'errore dell'andata concedendo poco spazio a Lazzari. Dopo il gol sempre scoccare la scintilla giusta, gioco di qualità e grande intensità senza concede nulla alla squadra di Inzaghi.

di ANTONINO SERGI

*** *** ***


Fuzato 7: uno degli eroi di questo derby. Compie una super parata sul tiro ravvicinato di Luis Alberto e tiene in partita la Roma. Nel secondo tempo si ripete sul tacco di Immobile. Bravo nelle uscite basse e sicuro in quelle alte.

Karsdorp 6,5: gara difensiva, dove si rende protagonista di ottime chiusure e anticipi decisivi ai fini di tenere a 0 le marcature laziali.

Mancini 6: bravo a tenere alta la linea difensiva, gioca una partita diligente.

Ibanez 5,5: inzia bene, poi si complica la vita da solo, svirgolando prima il pallone e poi perdendolo sul contrasto di Milinkovic, regalando l'azione più pericolosa della partita per la Lazio. Si fa trovare impreparato sul passaggio filtrante di Luis Alberto per il serbo che poi sbaglia la conclusione. Esce per infortunio. Dal 37' Kumbulla 6,5: buttato nella mischia ha un ottimo impatto sul match. Regge fisicamente sui molti cross della Lazio e, quando può, si proietta anche in avanti.

Bruno Peres 5,5: viene ammonito per un brutto fallo su Acerbi e la partita è subito condizionata. Soffre Lazzari, tanto che Fonseca non lo fa rientrare dall'intervallo. Dal 46' Santon 6: pronti-via è subito ammonito. Una volta spezzato il fiato tiene dignitosamente sulla fascia.

Darboe 7,5: un crescendo di prestazione. Gioca il suo primo derby dei grandi da veterano: sempre calmo, a testa alta, detta i tempi con la palla trai piedi ed è una diga in fase difensiva.

Cristante 6,5: tornato a centrocampo ha più possibilità di proiettarsi in avanti. Per poco non trova l'eurogol con un destro al volo, dopo il controllo col petto.

El Shaarawy 6,5: motorino sulla fascia sinistra. Dà il via, con un esterno destro pregiato, all'azione del vantaggio gialloross. Serve un'altra bella palla gol per Cristante. Stremato, viene sostituito. Dal 72' Pedro 7: un gol cercato il suo, con un tiro a giro di sinistro da fuori area, dopo aver combattuto per la palla, vincendo un paio di contrasti.

Pellegrini 6: gara di sostanza. Gioca con un problema alla coscia sinistra per cui è costretto a dover indossare una fascia contenitiva. Dal 72' Villar 6: svincolato dal ruolo di mediano fa emergere le sue doti di dinamismo e passaggio.

Mkhitaryan 6,5: non si vede molto, ma quando tocca il pallone è un killer spietato. Arriva il suo dodicesimo gol in Serie A in stagione.

Dzeko 7,5: non segna ma gioca una partita stratosferica dal punto di vista tattico e tecnico. Acerbi non lo prende mai, lui si inventa il primo gol (scatto in profondità, dribbling e assist) e ne sfiora un altro. Esce con la standing ovation da parte di tutta la squadra.

Fonseca 7: chiede alla squadra di vincere per lui, arrivato alla sua ultima panchina all'Olimpico, e la squadra lo accontenta. Prepara nella migliore maniera la partita e vince il suo primo derby e il suo primo big-match della stagione in campionato.

di Luca d'Alessandro
Fonte: TMW
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 18 giu 2021 
JOSE' FONTES lascia il Leicester: "5 anni indimenticabili"
José Fontes lascia il Leicester dopo cinque anni e, secondo le cronache sportive,...
Roma, in arrivo il nuovo pullman. Il design lo decidono i tifosi
Indetto un sondaggio per far scegliere ai tifosi la nuova veste del bus di squadra
Tottenham, niente Gattuso: decisiva la protesta social dei tifosi. Può tornare di moda Fonseca
I sostenitori degli Spurs lanciano l'hashtag #NoToGattuso e il club fa dietrofront: a sorpresa può tornare di moda Fonseca.
Il caso Ronaldo-Coca Cola, l'Uefa difende gli sponsor: "Multe a chi tocca le bottigliette"
Il direttore del torneo Kallen: «I ricavi sono fondamentali per il torneo e per il calcio europeo»
Calciomercato Roma, riecco Nzonzi: "Il Rennes non lo vuole più, torna a Trigoria"
Secondo L'Equipe il club francese avrebbe deciso di non acquistare il centrocampista che rientrerà a Trigoria in attesa di una nuova destinazione
Spinazzola, chiamata Real: dall'Inter all'Europeo in continuo sprint. E la Roma...
Mollato dalla Juve e dall'Inter, anche Fonseca lo avrebbe sacrificato. Oggi è titolare nella Nazionale di Mancini e piace ad Ancelotti e Mourinho: il suo prezzo è di 30 milioni
Mourinho: "Grealish costa troppo per la Roma, non lo seguiamo"
Lo Special One parla del talento dell'Aston Villa: "È fuori portata"
Mourinho porta la Roma a casa sua: ecco l'idea per il ritiro
Prende forma la nuova stagione: in tutte le decisioni c’è la mano del nuovo allenaotre giallorosso che vuole voltare pagina rispetto al passato
Sergio Ramos si svincola e Mou lo tenta
Il mercato della Roma gira intorno alla Premier, con un sogno dalla Spagna che va...
Sbarca a Trigoria Carwin, nuovo responsabile dell'area sanitaria
Il nuovo responsabile dell'area sanitaria è sbarcato a Trigoria. Si chiama Carwin...
Del Vecchio: "Con Mourinho, torniamo a sognare venti anni dopo"
Venti anni dopo, e siamo ancora qua. «Un po' più vecchi, ma sempre giovani». Marco...
Maksimovic finisce nel mirino di Pinto
Spinazzola, c'è il Real
Stadio della Roma, la Raggi spinge: il 25 il voto in aula
La sindaca Virginia Raggi è stata di parola: si procede spediti per chiudere l'opaca...
 Gio. 17 giu 2021 
Roma, da Capello a Mourinho: deve tornare il mercato da scudetto
Le parole di Capello al Il Messaggero («Tornare a vincere? Il primo passo è stato...
Fienga: "Mourinho? Ci insegnerà a vincere. Totti? Non torna"
Il CEO giallorosso: "Vogliamo costruire lo stadio vicino ai tifosi, deve servire tutta la settimana"
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
CALCIOMERCATO Roma, dalla Spagna: Real Madrid su Spinazzola, possibile scambio con Mayoral
Ci sarebbe stato un incontro nel sud della Francia tra gli emissari della Roma e...
Calciomercato: salta Fonseca al Tottenham. Contatti tra il club inglese e Gattuso
Saltata per motivi fiscali la trattativa tra l'allenatore portoghese e gli Spurs, che ora puntano Gennaro Gattuso
IBANEZ non parteciperà alle Olimpiadi col Brasile
Come s'ipotizzava negli scorsi giorni, Roger Ibanez non prenderà parte alle Olimpiadi...
Mourinho e lo scudetto Roma del 2001: "Da Sensi a Capello, complimenti a tutti"
Lo Special One si è unito agli elogi per il ventennale del campionato giallorosso
Roma, Raggi: "Stadio? Presto novità. Campo Testaccio deve restare tale"
La sindaca: "Il campo non dovrà diventare un parcheggio ma rimanere un posto per i tifosi"
Scudetto del 2001, Totti: "L'emozione è indescrivibile, viverlo con voi è stato ancora più bello"
Oggi, vent'anni fa, la Roma vinceva il terzo scudetto. Un'annata straordinaria quella...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>