facebook twitter Feed RSS
Martedì - 22 giugno 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Roma-Manchester United 3-2, Le Pagelle

Le pagelle della Roma - Pellegrini tuttofare. Darboe e Zalewski, che belle sorprese
Giovedì 06 maggio 2021
Mirante 6 - Può poco sui due gol subiti da Cavani.

Karsdorp 6 - Garantisce spinta, velocità e quache buon pallone messo a centro area. Peccato però che in fase difensiva paghi qualcosa e infatti Cavani taglia alle sue spalle e firma il 2-3

Smalling 6 - Sfortunato, deve abbandonare il campo dopo 30 minuti contro la sua ex squadra. (Dal 30' Darboe 6.5 - Entra a freddo, facendo il suo esordio in Europa League, peraltro in una delicata semifinale e desta ottime impressioni. Ha personalità e forza, i contrasti sono suoi e anche palla al piede ci sa fare).

Ibanez 6 - Alterna buoni interventi a qualche defaillance. Cavani in occasione dell'1-1 ha troppo spazio per calciare.

Bruno Peres 6 - Tempo 18 minuti e Wan-Bissaka quasi gli fa finire la partita anzitempo per un folle intervento. Qualche buona volata e un bel traversone quasi tradotto in rete da Mkhitaryan. (Dal 70' Santon 6 - Entra a situazione compromessa, eppure il suo impatto è ottimo e serve il 3-2 per Zalewski).

Cristante 6.5 - Fa da collante fra i reparti e trova spesso e volentieri la conclusione, facendo valere le sue doti dalla distanza. Bellissimo il suo gol per precisione e velocità d'esecuzione. Il suo 2-1 suote la Roma rendendo il secondo tempo elettrico.

Mancini 5.5 - Fa poco filtro e perde qualche pallone di troppo, ma gioca in un ruolo non suo in un modulo che la Roma non ha praticamente utilizzato in stagione ed è una discriminante di cui non possiamo non tenere conto. Davanti prova a farsi valere, ma De Gea è in giornata di grazia.

Pedro 6.5 - Nel vivo del gioco, pasticcia un po' ma allo stesso tempo crea molte situazioni offensive e fornisce l'assist per il gol dell'1-1 di Dzeko. (Dal 76' Zalewski 6.5 - Esordisce a 18 anni in Europa League. Lo fa in una semifinale, contro il Manchester United. E ci mette il timbro, sette minuti dopo, firmando la vittoria della Roma).

Pellegrini 7 - Il migliore in campo, perché fa tutto e bene: recupera palla, imposta, fa il trequartista. Quel che fa in occasione del 2-1 riassume le sue qualità: ruba palla all'avversario e serve immediatamente l'assist vincente a Cristante.

Mkhitaryan 6.5 - Contro la sua ex squadra e per come è finita con i Red Devils ha più di una motivazione per fare bene e infatti si batte e si sbatte. Presenza costante in attacco, ma è sfortunato, poco preciso e trova un De Gea versione saracinesca.

Dzeko 6.5 - Aria di derby per uno come lui che è stato protagonista al Manchester City. Segna il gol dell'1-1 e riaccende la partita. (Dal 77' Mayoral sv).

di GAETANO MOCCIARO

*** *** ***


Le pagelle del Manchester United - De Gea come la Dea Kali, Cavani killer senza età

De Gea 8 - Protagonista assoluto con almeno tre parate di grande livello, salva subito il risultato contro Mancini ed è bravo e reattivo a rispondere a Cristante. Ottimo anche in respinta su Pellegrini, si supera nella ripresa su Dzeko, Cristante e Mkhitaryan, cambiando le sorti della gara con interventi clamorosi. È il migliore dei suoi, sembra la Dea Kali, la divinità hindu con otto braccia. Davvero insuperabile.

Wan Bissaka 5 - Disordinato palla al piede, rischia tanto ad inizio gara con un intervento rude su Bruno Peres che poteva costargli il rosso. Quando attacca non riesce ad essere preciso e pericoloso, soffre la Roma quando dialoga in velocità. Esce all'intervallo. Dal 46' Williams 5.5 - Meglio di Wan Bissaka ma comunque in difficoltà contro Mkhitaryan. Si perde l'uomo in un paio di occasioni.

Maguire 6.5 - Le palle alte sono tutte sue. Domina fisicamente contro Dzeko che riesce a fregarlo in un paio di occasioni. Complessivamente però la sua è una buona gara, il migliore dei difensori nonostante il reparto balli parecchio.

Bailly 5.5 - Grande senso della posizione, si concede un paio di scorribande in attacco, in cui però mostra tutti i suoi limiti di rifinitura. Non legge benissimo un paio di inserimenti di Pellegrini, che con più freddezza avrebbe potuto cambiare la partita. Qualche sbavatura che, per sua fortuna, non costa molto allo United in termine di qualificazione.

Shaw 5 - Disattento e in grande affanno, si fa anticipare da Karsdorp ad inizio gara complice una dormita enorme e rischia di regalare un gol alla Roma. Non bene anche in fase offensiva, seppure abbia molto spazio. Esce all'intervallo come Wan Bissaka. Dal 46' Telles 5 - Fa forse peggio di Shaw: dalla sua parte Pedro entra come il coltello nel burro. Malissimo in marcatura, viene sempre saltato.

Pogba 5.5 - Ritmo non altissimo e qualche errore, si limita al compitino senza strafare. Sbaglia tantissimo nella ripresa, facendo più volte partire in contropiede la Roma: Solskjaer fiuta il rischio e lo sostituisce. Dal 63' Matic 6 - Nel momento più complicato si mette in mezzo e con la sua fisicità recupera molti palloni ed è prezioso sulle palle inattive.

Fred 6 - Suo l'assist che mette in porta Cavani che sblocca la gara, in mezzo fa reparto da solo, lottando e recuperando tanti palloni. Lucido nelle scelte, è prezioso anche in ripartenza. Mezzo voto in meno per la palla persa al limite dell'area che fa nascere il gol di Cristante.

Greenwood 5.5 - Vive di squilli, come mostra nel finale di primo tempo in cui sfiora il gol con un diagonale potente ma non preciso. Attacca meglio Bruno Peres rispetto a Karsdorp, ha spazio ma non lo sfrutta fino in fondo. Si divora un gol ad inizio ripresa, non la sua miglior serata.

Bruno Fernandes 7 - Inizio in punta di piedi, poi lentamente entra in gara e fa la differenza con la sua classe. Dà il via all'azione che porta al gol di Cavani, liberando con un esterno delizioso Fred che poi serve l'assist all'uruguaiano, sfiora il gol con un destro a giro, inventa e crea panico tra le maglie sfilacciate della difesa romanista. Suo l'assist per il 2-2 di Cavani, anche nella ripresa disegna calcio. Dall'85' Mata sv

Van de Beek 5 - In ombra. In un ruolo non prettamente suo fa fatica, contro Karsdorp che della retroguardia della Roma pare essere il più attento. Un paio di buoni dialoghi e poco altro nella sua gara. Ci si aspettava di più.

Cavani 7 - Al primo pallone giocabile si divora un gol non da lui, tentando il pallonetto solo contro Mirante e colpendo la parte superiore della traversa. Al secondo tentativo però non sbaglia, e solo contro il portiere della Roma lo impallina con un destro potentissimo. Passano gli anni ma il suo istinto da killer rimane quello di dieci anni fa, come dimostra in occasione della doppietta, con un taglio da grande attaccante e con una splendida incornata. Dal 73' Rashford sv

Allenatore: Ole Gunnar Solskjaer 6 - Lo United arriva in finale, come facilmente prevedibile alla vigilia di questa gara, ma non senza patemi. Il risultato è bugiardo, con la Roma che potrebbe segnare 2-3 gol in più. Salvato dal suo portiere e dalla sua punta, ora ha la grande chance di vincere un trofeo importante e chiudere una stagione più che positiva.

di NICCOLÒ PASTA
Fonte: TMW
COMMENTI
Area Utente
Login

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 14 giu 2021 
Maicon al Tre Penne: potrebbe sfidare Mourinho in Conference League
Il difensore brasiliano, ex Inter, sarà nella squadra del San Marino per la qualificazione della competizione europea: probabile incontro con la Roma
Schick, le magie e i rimpianti dei tifosi della Roma: "Se fosse costante..."
In giallorosso l'attaccante aveva deluso, in Bundesliga sta ritrovando fiducia. i tifosi divisi tra rimpianto e scetticismo
Mou: "Trovatemi una punta egoista da 30 gol e la porto alla Roma..."
Il pensiero del tecnico: “Vorrei un attaccante che quando non segna comunque continua a giocare, tipo Kane”. E Dzeko potrebbe restare...
Freuler: "Xhaka alla Roma? Mi ha chiesto una cosa..."
Parla il centrocampista della Svizzera che mercoledì incontrerà gli azzurri: "Un sogno affrontare l'Italia. Chiamerò Toloi e Pessina, sarà bello vederli all'Olimpico"
Chi è, come gioca e quanto segna Daka del Salisburgo, il nuovo obiettivo di Mou per la Roma
Nato a Chingola, Zambia, nel 1998, è un prodotto del settore giovanile del Salisburgo che lo ha cresciuto da quando era ancora minorenne. Con il club austriaco nell’ultima stagione ha segnato 34 reti in 42 partite, per un totale con il club di 68 centri in 125 presenze
Europeo, Spinazzola il terzino diventato ala per l'Italia di Mancini
Spina, come lo chiama affettuosamente anche Mancini, è il simbolo di questa Italia...
Un biennio di numeri choc: Mourinho riparte quasi da zero. "Nessuno ha più fame di vittoria di me"
«C'è molto lavoro da fare». Poche parole ma mirate. Mourinho ha le idee chiare:...
È partita l'epurazione di Mourinho
Non sono previsti ritorni di fiamma, almeno per ora. Se Tiago Pinto riuscirà a trovare...
Sabatini: "Kjaer era un leader. Roma gli fece pagare un mezzo passo falso in un derby"
Rino Foschi lo portò al Palermo nel 2008. Tre anni dopo Sabatini mosse mari e monti...
Zaniolo e Mkhitaryan le vere certezze di Mourinho
In attacco sono in 5 per due maglie. Due posti sono già assegnati a Zaniolo e Mkhitaryan....
Un murale dedicato al grande tifoso Alberto Sordi
Avrà addosso gli occhi di tutti i romanisti, Granit Xhaka, che mercoledì con la...
Addio a Pastore. Sempre più vicina la risoluzione: Spagna o Argentina?
In questi giorni Pastore è a Miami con la famiglia. Sono ore intense perchè da una...
Florenzi-PSG: domani scadono i termini del riscatto
Il PSG aspetta sempre segnali dall'Inter per Hakimi dopo l'offerta da 60 milioni...
Nuova Roma: ecco le regole di Mourinho
Si avvicina il giorno del raduno e Mourinho preferirebbe far svolgere almeno parte...
Mossa Friedkin: un americano curerà la Roma
Si rinnova il settore sanitario. I Friedkin cambieranno profondamente la struttura,...
Primavera super, playoff blindati. Tanti baby sognano la Roma di Mou
Baciati dal sole. E anche da un pizzico di fortuna. Missione compiuta dai baby della...
Roma, quale è il vero Smalling? A Mourinho serve una risposta
Finora alla Roma sono stati accostati tanti possibili acquisti: attaccanti (Belotti,...
Da Isak a Daka: caccia alla punta
Tiago Pinto continua a studiare le strategie di mercato, in entrata e in uscita, e si concentra sul reparto offensivo: settimana decisiva anche per Dzeko
Stadio Roma, c'è la spinta del Comune
Lo stadio della discordia. Mentre il progetto di Tor di Valle entro la fine del...
 Dom. 13 giu 2021 
Totti: "Prima o poi qualcuno prenderà la 10 della Roma"
A Mosca Francesco Totti, ex capitano e dirigente della Roma, è stato intervistato:...
PROVIDENCE torna a correre
Il giovane della Roma Ruben Providence è tornato già da qualche giorno a correre...
Calciomercato Roma, Pinto torna in Italia: priorità ai rinnovi, poi cessioni e acquisti
Oggi il gm della Roma Tiago Pinto è tronato in Italia dopo una breve vacanza in...
Mourinho: "Ho pregato e pianto per Eriksen, ora possiamo festeggiare"
Impegnato nelle vesti di commentatore di Euro 2020 per TalkSport, il tecnico...
PRIMAVERA 1 - Roma-Milan 2-0
Nella 29ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Tiago Pinto lavora a una rosa più light: ballano almeno 70 milioni per la Roma
La priorità del club è piazzare gli esuberi. Quella di Pastore è la questione più spinosa: si punta a una risoluzione con buonuscita
Manfredonia e quel dramma sfiorato: "Finii in coma. Ora la medicina ha fatto progressi"
L'ex giocatore della Roma fu colpito da un arresto cardiaco in una fredda partita del dicembre '89 contro il Bologna: "Spero che Eriksen si riprenda come ho fatto io, questo conta"
Eresia Spinazzola, l'eversore aggiunto del ct sacrilego
L'eresia è uno scandalo. Una contraddizione della verità rivelata. Una rovina sia...
Zaniolo, niente vacanze: superlavoro per la Roma
Al centro di recupero a Pontremoli tre ore di lavoro al giorno con l'ex preparatore dell'Inter: ieri la visita del dottor Manara, continuerà ad allenarsi fino al 28 giugno
Calciomercato, Dzeko-Roma, che intrigo: la settimana della verità
Se Edin resta, tramonta l’ipotesi Belotti e può arrivare un altro attaccante giovane: favorito Isak
Calciomercato Roma, su Nzonzi il Benfica oltre al Rennes
Non c'è solo il Rennes su Nzonzi. Il club francese sta facendo di tutto per tenerlo,...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>